+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 7 di 7

Risoluzione anticipata contratto 2000...ma è anticipata?

  1. #1
    Non è collegato Nuovo utente
    Località
    Messaggi
    5

    Risoluzione anticipata contratto 2000...ma è anticipata?

    Buongiorno ho alcuni quesiti...
    Intanto comuincio con il dire che si tratta di un contratto 3+2 del 2000(ottobre)...disdetta data il 18 Novenbre 2009 ...6 mesi con scadenza il 30/04/2010...di solito pagmeto trimestrale della pigione.
    Nel mese di ottobre non mi è stato fatto pagare (dall'amministratore che compila le bollette e riceve i bonifici) il 50% della registrazione del contratto...è giusto?
    Inoltre è stata emessa quest'ultima bolletti (mese di aprile) con aggiunta la cifra di 67 euro con causale risoluzione anticipata del contratto...si fa così?
    Inoltre a giorni restituirò le chiavi...quanto tempo dopo posso pretendere la restituzione del libretto bancario con la cauzione?
    E s non mi vine restituito che faccio?...di fatto so (daatri miei ex vicini di casa) che il tentativi di questi signori è intascarsi le cauzioni ....a cosa possono attaccrsi per non restituire? noi la casala restituiamo nello stesso modo in cui ci è stata data...con gli tessi difetti....non abbiamo cambiato il box doccia (Che già allora faceva schifo) ne fatto interventi strutturali per togliere la paree che era diventata completamente muffa...può essere ragione di danno a noi ascrivibile?Grazie per le risposte


  2. #2
    Non è collegato Frequentatore assiduo
    Messaggi
    1,531
    Se la raccomandata di disdettà è stata inviata il 18 novembre, i 6 mesi partono dal 1 dicembre, percui la consegna dovrebbe essere 31 maggio.

    Se loro hanno accettato (firmando la tua richiesta) di ricevere la casa in aprile bene, altrimenti potrebbero pretendere di essere pagati fino a maggio compreso ( e quindi trattenere la cauzione).

    Per quanto riguarda danni e manutenzioni non fatte devono essere provate (o tu firmi il verbale di riconsegna con i danni) oppure è molto difficile per loro provare che i danni li hai fatti tu (dovrebbero fare una perizia prima della tua uscita). In tal caso però per poter rientrare in possesso del libretto dovresti fare causa.

    Il tuo contratto 3+2 dovrebbe scadere nel ottobre 2011, percui si tratta sicuramente di una disdetta anticipata rispetto alla sua quarta scadenza naturale.
    E' giusto che tu paghi i 67 di disdetta anticipata all'ade, ma è anche giusto che venga pagata la tassa di registrazione di ottobre al 50% di ottobre.

    Tieni anche conto che la legge a meno di deroghe richiede i gravi motivi per dare disdetta anticipata al di fuori delle scadenze naturali.


  3. #3
    Non è collegato Nuovo utente
    Località
    Messaggi
    5
    Allora aggiungo elementi....contratto firmato il 01/01/2000 rinnovi...taciti (3+2)...l'appartamento (in contratto) viene dichiarato come normale condizione locatizia e non c'è stato alcun verbale...solo verbalmete la signora che ne è proprietraia ha detto che lei non metteva a posto quanto era un cattive condizioni e se volevamo potevavo farlo noi (non l'abbiamo fatto)...si parla di recessione per gravi motivi...che non sono stati mai contestati dalla proprietaria chi , tra l'altro, ha emesso boletta per il solo mese di aprile...quindi nei fatti accettata...la lettera di disdetta è del 15/10/2010 e indicava come data di cessione dell'immobili il 30/04/2010 (6 mesi appunto)...altro...beh sul contratto non sono riportati elemeti aggiuntivi...


  4. #4
    Non è collegato Nuovo utente
    Località
    Messaggi
    5
    Mi sono incartata (nel post precedente)...i gravi motivi non erano stati scritti ma la proprietaria è al corrente del fatto che ci siamo spostati in una casa di proprietà dei miei suoceri in quanto(essendo io disoccupata e mio marito in cig) non eravamo più in grado di garantirle il pagamento degli affitti...ergo onde evitare di arrivare alla morosità era meglio lascire la casa...era suo interesse che noi mollassimo la casa


  5. #5
    Non è collegato Frequentatore assiduo
    Messaggi
    1,531
    Allora in tal caso, tornando alla tua domanda e alla luce delle nuove informazioni, prepara un verbale di riconsegna che dovrai fare firmare al momento della riconsegna dell'appartamento, in cui dichiari che riconsegni le chiavi e che contestualmente ti viene restituita la cauzione.

    Avvisa preventivamente proprietaria e amministratore che ti aspetti la restituzione del libretto al momento della consegna delle chiavi(essendo un libretto non è neanche necessario che provvedano a prelevare in banca o a registrare un'uscita di cassa, devono solo restituirtelo percui non possono inventarsi nessuna scusa). Invitali a venire a rilevare eventuali danni al momento della consegna.
    Se non ti restituiscono il libretto trattieni le chiavi e fai scrivere da un avvocato verbalizzando quanto successo in vista di una eventuale causa per appropriazione indebita.

    Per quanto riguarda eventuali danni :
    -sostituzioni del box doccia vecchio con uno nuovo spetta al locatore (in quanto miglioria da te non richiesta)
    - muffa: c'era già? sarebbe utile sapere se è dovuta a cattivo aerazione o è dovuta a un problema strutturale della parete ma solo una perizia potrebbe dirlo (in ogni caso è difficile per un inquilino recedere dal contratto per muffa, che a parti invertite è lo stesso per il proprietario dimostrare che è nata a causa dell'inquilino).
    -altri eventuali danni o vi accordate nel verbale di riconsegna oppure devi passare per vie legali.






  6. #6
    Non è collegato Nuovo utente
    Località
    Messaggi
    5
    La muffa è cominciata l'anno scoso quando lei ha affittato a una coppia che ha letteralmente sventrato l'appartamento sotto per poi lasciare tutto a "cielo aperto"...nel senso che han trovato una scusa e han mollato la casa così com'era (senza manco più le finestre)...abbiamo trovato muffo pure il tappeto...
    La proprietaria era stata avvertita, ha mandato un suo muratore che ci ha detto chiaramente che l'unica soluzione poteva essere una parete interna in cartongesso da farsi a nostre spese...
    Ovviamente non abbiamo citato tale cosa come "giusta causa" perchè ci pareva di "sparare sulla crocerossa"...
    Per il verbale di rilascio lo posso anche preparare ma sono certa che la signora non firmerà nulla...di fatto posso solo darle le chiavi e dirle che passerò la prima settimana di maggio dal suo amministratore per farmi restituire il libretto...
    Tieni conto che ho a che far con una signora di 90 anni che fà del denaro una ragione di vita e che dalle cause civili in materia di proprietà la ragione del suo sostentamento economico (presente la locatrice di Mr Bean...uguale)


  7. #7
    Non è collegato Nuovo utente
    Località
    Messaggi
    5
    Rieccomi...
    nuova puntata...
    Ieri ho consegnato le chiavi allo studio dell'amministratore (ho dichiarazione di ricevimento delle stesse).
    Oggi con l'aministratore ho visionato la casa (presente la proprietaria) ma non è stato redatto alcun verbale (la proprietaria ha buttato tutto sull'insulto personale...cose tipo sei una maleducata perche mi hai suonato il campanello alle 8 e mezza per darmi lechiavi etc)...
    Sostanzialmente mi ha contescato il fatto che dal 11 marzo lei non ha potuto accedere all'appartamento per vederlo (mio marito era li tutte le mattine) e lei non aveva il mio numero di cellulare...che non ho dato le chiavi subito l'11 marzo ( ma la disdetta mi dava copertura fino al 30/04/2010)...insomma ho capito che cerca la scusa per tenersi la cauzione....che fare?


+ Rispondi alla Discussione

Dello stesso argomento


  1. Buona sera a tutti.L'inquilino del mio appartamento mi ha inviato una disdetta anticipata del contratto di locazione rispettando i sei mesi di...
  2. ciao, ci sono studenti universitari americani a milano. Abbiamo firmato un contratto di casa il 1 ° ottobre 2011 come 1 +1 anni. però vorremmo...
  3. Buongiorno a tutti, sono proprietario di un appartamento. L'inquilino mi ha inviato regolare raccomandata in cui mi avvisa che trascorsi sei mesi...