Quietanze & rate arretrate

  1. #1
    Non è collegato
    { 9 mi piace }
    Frequentatore
    Località
    Messaggi
    232
    Reputazione
    17

    Question Quietanze & rate arretrate

    Salve a tutti,

    ho un problema col mio inquilino: è in arretrato di una rata di locazione.

    Una rata che è stata saltata, per convenzione, sarebbe quella di dicembre 2013.

    Infatti nella causale dei bonifici mi ha scritto di aver pagato gennaio 2014 saltando il mese di dicembre.

    In realtà, a livello legale e fiscale, la rata mancante è sempre l'ultima (Ad es. ottobre 2014 invece che dicembre 2013), giusto?


  2. #2
    Non è collegato
    { 416 mi piace }
    Utente gold
    Messaggi
    4,807
    Reputazione
    75
    Ciao, non è tanto quello il problema.
    Il problema è che alla fine dell'anno devono risultare 12 rate da pagare, punto basta.
    Se non risultano è moroso, qualunque rata sia.
    Fai presente per scritto che deve la rata, per te considerata di dicembre 2013 e di pagarla entro e non oltre 7 giorni altrimenti gli scrivi che procederai al recupero attraverso una azione legale e se persistesse ulteriormente questo comportamento procederai con sfratto per morosità, a meno che non si è trattato di una svista, mi rimane difficile da credere una cosa del genere però......non si sa mai....la buona fede deve sempre venire prima.......a volte....!
    Ciao

  3.  Inserisci un quesito, iscriviti gratis al forum adesso »
  4. #3
    Non è collegato
    { 9 mi piace }
    Frequentatore
    Località
    Messaggi
    232
    Reputazione
    17
    Ciao brico,

    in realtà, visto che ha problemi col lavoro, gli sto facendo questo favore.
    Al massimo poi la rata mancante verrà detratta dalla caparra iniziale.

    Il problema è che non mi trovo più con le quietanze.
    Non vorrei rilasciare una ricevuta per gennaio 2014 rischiando di dichiarare che è stato pagato anche il mese di dicembre 2013.

  5. #4
    Non è collegato
    { 416 mi piace }
    Utente gold
    Messaggi
    4,807
    Reputazione
    75
    Ciao, la ricevuta che lasci sarà quella attinente a dicembre 2013, quando pagherà gennaio gli rilascerai quella di gennaio, sinceramente non vedo proprio il problema....
    Ciao

  6. #5
    Non è collegato
    { 9 mi piace }
    Frequentatore
    Località
    Messaggi
    232
    Reputazione
    17
    Ciao brico,

    il problema è che nella causale dei bonifici per il pagamento delle rate condominiali non c'è dicembre 2013 ma ci sono i mesi successivi. Nel caso l'inquilino diventi moroso (ancora di più) non vorrei che poi venga a finire che si dia per scontato che è stata pagata anche la rata mancante di dicembre 2013 avendo confermato il pagamento delle rate successive.

  7. #6
    Non è collegato
    { 416 mi piace }
    Utente gold
    Messaggi
    4,807
    Reputazione
    75
    Ciao, gli fai una raccomandata con ric.ritorno in cui specifichi che, dove c'è scritto gennaio 2014 si intende dicembre 2013, dove c'è scritto febbraio 2014 si intende gennaio 2014 e così via fino ad imporgli una rgolare denominazione sui bonifici che effettua.
    Facendo così, se fa "l'indiano" lo metti in mora per il mese di dicembre 2013 sin da subito.
    Soprattutto, ti consiglio, in occasione della mensilità di dicembre prossimo gli deve scrivere che aggiungesse anche quella di dicembre 2013, tanto per essere più chiari.
    Ciao

  8. #7
    Non è collegato
    { 2003 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di peppe64
    Località
    Ascoli Piceno
    Messaggi
    19,958
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da nextpaco Visualizza Messaggio
    Ciao brico,

    il problema è che nella causale dei bonifici per il pagamento delle rate condominiali non c'è dicembre 2013 ma ci sono i mesi successivi. Nel caso l'inquilino diventi moroso (ancora di più) non vorrei che poi venga a finire che si dia per scontato che è stata pagata anche la rata mancante di dicembre 2013 avendo confermato il pagamento delle rate successive.

    la causale del bonifico e' l'indicazione del debito cui il debitore vuole assolvere ,quindi se il debitore non ha mai indicato dicembre 2013 essa e' la rata che resta da saldare , tranne che invece tu abbia rilasciato una ricevuta di quietanza con indicazione "dicembre 2013" che legalmente libera il debitore dal pagamento di "dicembre 2013 " comunue resta sempre una rata da saldare . (ovvero sara' stato pagato dicembre 2013 ma resta comunque moroso di una mensilita')
    Ultima modifica di peppe64; 28-10-2014 alle 18:41

+ Rispondi alla Discussione

Dello stesso argomento


  1. Buongiorno, secondo voi l'approvazione di un consuntivo costituisce quietanza di pagamento delle rate condominiali? Può l'amministratore o un...
  2. Salve, in un condominio l'amministratore è stato revocato tramite assemblea autoconvocata. Ora nel passaggio di consegne non effettuato, mi ha...
  3. un nostro condomino ha 3 rate arretrate e non sappiamo come procedere dopo tanti solleciti..!!! qualcuno ci puo' dare consigli ??? ciao e grazie
  4. Buona sera a tutti. Spero che qualcuno di voi mi sappia aiutare. Oggi mi è arrivata una raccomandata dove mi richiedono il pagamento di una rata...