Like Tree6Ringraziamenti
  • 1 Post By bilbetto
  • 1 Post By bilbetto
  • 2 Post By Tullio Ts
  • 1 Post By bilbetto
  • 1 Post By Tullio Ts

Finestra oscurata

  1. #1
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Manager
    Località
    Milano
    Messaggi
    5
    Reputazione
    0

    Finestra oscurata

    Buongiorno,
    38 anni fa i miei genitori hanno comprato una villetta in costruzione in Sardegna. Tale villetta fa parte di una fila di 7 villette adiacenti e di altrettante 7 villette sopra le nostre.Dato il terreno scosceso, tutte le villette della fila sotto hanno le finestre del retro della casa, in particolare quella del bagno, a rasoterra del terreno da cui si accede alle case della fila superiore.
    Con il passare degli anni, i 7 proprietari delle villette superiori, hanno recintato il terreno intorno a loro ed ora le finestre dei nostri bagni si affacciano di fatto a rasoterra dei loro giardinetti (dato che il terreno e' scosceso per noi le finestre risultano molto in alto, ma nel loro giardino sono a rasoterra).
    Quest'estate il nostro vicino di sopra ha posizionato una casa prefabbricata alta circa 2 metri contro la nostra finestra rendendo il nostro bagno completamente cieco. Sostiene di poterlo fare in quanto "esistono molti bagni ciechi e nel suo giardino ha il diritto di fare cio' che vuole". Dal 10 giugno abbiamo preallertato vigili, carabinieri, sindaco e ufficio tecnico del comune verbalmente e per iscritto, ma ad oggi il prefabbricato e' ancora li. Ho diritto di pretenderne lo spostamento? Le abbiamo provate tutte, ma sembra che l'arroganza e le prevaricazioni siano protette.
    Grazie


  2. #2
    Non è collegato
    { 792 mi piace }
    Utente gold Amministratore di condominio L'avatar di bilbetto
    Località
    Roma
    Messaggi
    3,670
    Reputazione
    42
    Se avete un regolamento di condominio consultalo attentamente. In ogni caso hai il diritto di utilizzare la luce e l'aria che tale apertura ti consente di avere, dal momento che il costruttore le ha previste e costruite. Hai in sostanza un diritto di servitù che il tuo vicino deve rispettare.

    Nel caso in cui sia impossibile far valere i tuoi diritti ti consiglio di rivolgerti all'amministratore (che dovreste avere per legge se siete oltre 8 condòmini) e nel caso faccia finta di nulla ad un legale esperto in materia condominiale.
    martagu likes this.

  3.  Inserisci un quesito, iscriviti gratis al forum adesso »
  4. #3
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Manager
    Località
    Milano
    Messaggi
    5
    Reputazione
    0
    Grazie per la risposta! Purtroppo non abbiamo un amministratore di condominio nonostante una metà dei proprietari lo vorrebbe (tra cui noi). Abbiamo chiesto di consigliarci un legale a delle persone in loco che ci stanno aiutando presso il comune per il nostro problema ma ci stanno consigliando di aspettare l'ordinanza dei vigili (solo che a furia di aspettare l'ordinanza sono passati due mesi). E' realistico che con un'ordinanza dei vigili assisteremo davvero allo spostamento del prefabbricato? Grazie ancora e un cordiale saluto.

  5. #4
    Non è collegato
    { 792 mi piace }
    Utente gold Amministratore di condominio L'avatar di bilbetto
    Località
    Roma
    Messaggi
    3,670
    Reputazione
    42
    Giusto per tua conoscenza ti riporto il testo della parte iniziale dell'art. 1129 c.c.

    Art. 1129. Nomina, revoca ed obblighi dell’amministratore
    Quando i condomini sono più di otto, se l’assemblea non vi provvede, la nomina di un amministratore è fatta dall’autorità giudiziaria su ricorso di uno o più condomini o dell’amministratore dimissionario ...

    Inoltre per nominare un amministratore basta la maggioranza dei partecipanti al condominio che rappresentino almeno la metà del valore del condominio stesso. Dalle tue parole mi sembra che ci siate vicini.

    L'ordinanza dovrebbe essere sufficiente ma i tempi burocratici del ns. Paese sono noti anche in Lapponia. Comunque in bocca al lupo.
    Ultima modifica di bilbetto; 11-08-2017 alle 16:31
    martagu likes this.

  6. #5
    Non è collegato
    { 4475 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    38,376
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da martagu Visualizza Messaggio
    Buongiorno,
    38 anni fa i miei genitori hanno comprato una villetta in costruzione in Sardegna. Tale villetta fa parte di una fila di 7 villette adiacenti e di altrettante 7 villette sopra le nostre.Dato il terreno scosceso, tutte le villette della fila sotto hanno le finestre del retro della casa, in particolare quella del bagno, a rasoterra del terreno da cui si accede alle case della fila superiore.
    Con il passare degli anni, i 7 proprietari delle villette superiori, hanno recintato il terreno intorno a loro ed ora le finestre dei nostri bagni si affacciano di fatto a rasoterra dei loro giardinetti (dato che il terreno e' scosceso per noi le finestre risultano molto in alto, ma nel loro giardino sono a rasoterra).
    Quest'estate il nostro vicino di sopra ha posizionato una casa prefabbricata alta circa 2 metri contro la nostra finestra rendendo il nostro bagno completamente cieco. Sostiene di poterlo fare in quanto "esistono molti bagni ciechi e nel suo giardino ha il diritto di fare cio' che vuole". Dal 10 giugno abbiamo preallertato vigili, carabinieri, sindaco e ufficio tecnico del comune verbalmente e per iscritto, ma ad oggi il prefabbricato e' ancora li. Ho diritto di pretenderne lo spostamento? Le abbiamo provate tutte, ma sembra che l'arroganza e le prevaricazioni siano protette.
    Grazie
    La casetta di legno deve stare a tre metri di distanza e non attaccata alla tua finestra, inoltre i bagni si possono essere ciechi, ma per costruzione e non perchè dopo anni ci viene attaccata una casetta di legno.

    cc art 907 distanza delle costruzioni dalle vedute
    Quando si è acquistato il diritto di avere vedute dirette verso il fondo vicino, il proprietario di questo non può fabbricare a distanza minore di tre metri, misurata a norma dell'articolo 905.
    Se la veduta diretta forma anche veduta obliqua la distanza di tre metri deve pure osservarsi dai lati della finestra da cui la veduta obliqua si esercita.
    Se si vuole appoggiare la nuova costruzione al muro in cui sono le dette vedute dirette od oblique, essa deve arrestarsi almeno a tre metri sotto la loro soglia.

    Se non risolvi il problema amichevolmente, senti un legale
    paul_cayard and martagu like this.

  7. #6
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Manager
    Località
    Milano
    Messaggi
    5
    Reputazione
    0
    Grazie ancora. Certamente mi rivolgero' ad un legale, ma la causa civile durera' 20 anni?...quanti soldi e tempo perso ingiustamente.Oltre alla vacanza rovinata (oltre al nervosismo ci siamo dovuti recare dai vigili e in comune diverse volte perdendo mattinate e pomeriggi di mare...).

  8. #7
    Non è collegato
    { 792 mi piace }
    Utente gold Amministratore di condominio L'avatar di bilbetto
    Località
    Roma
    Messaggi
    3,670
    Reputazione
    42
    Purtroppo le cose in Italia girano così. Ti rifarai quando vincerai la causa, perchè il tuo vicino soccomberà sicuramente e sarà cosrtetto a risarcirti anche le spese.
    martagu likes this.

  9. #8
    Non è collegato
    { 4475 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    38,376
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da martagu Visualizza Messaggio
    Grazie ancora. Certamente mi rivolgero' ad un legale, ma la causa civile durera' 20 anni?...quanti soldi e tempo perso ingiustamente.Oltre alla vacanza rovinata (oltre al nervosismo ci siamo dovuti recare dai vigili e in comune diverse volte perdendo mattinate e pomeriggi di mare...).
    La lite potrebbe durare poco tempo, innanzitutto si va alla mediazione e solo in caso di nessun accordo si proseguirà in Tribunale
    martagu likes this.

  10. #9
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Manager
    Località
    Milano
    Messaggi
    5
    Reputazione
    0
    Stefano, Tullio, grazie. Se solo potesse capire che basterebbe spostarla di un paio di metri...Intanto vado avanti con il sollecito dell'ordinanza e se non si risolve entro fine agosto con un legale. Un cordiale saluto.

  11. #10
    Non è collegato
    { 99 mi piace }
    Frequentatore
    Località
    Messaggi
    486
    Reputazione
    22
    Citazione Originariamente Scritto da martagu Visualizza Messaggio
    ... Abbiamo chiesto di consigliarci un legale a delle persone in loco che ci stanno aiutando presso il comune per il nostro problema ma ci stanno consigliando di aspettare l'ordinanza dei vigili ...
    Non credo che la polizia municipale abbia questi poteri. Le loro ordinanze solitamente servono per regolare il traffico in occasioni particolari, vietare la sosta per consentire l'esecuzione di lavori, ma intervenire a regolare rapporti tra vicini, decidendo nel merito delle questioni, penso che sia troppo.

    Stai perdendo tempo e intanto ti rovini il fegato.

    Lettera del legale con invito alla rimozione della casetta, con avvertimento che in caso contrario verranno iniziate le opportune azioni legali (mediazione, come già detto da altri).
    Ultima modifica di Tomm; 17-08-2017 alle 16:39

  12. #11
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Manager
    Località
    Milano
    Messaggi
    5
    Reputazione
    0
    Il sindaco in persona mi ha detto a chi scrivere in comune (a lui stesso e all'ufficio tecnico) e l'ufficio tecnico dovrebbe emettere l'ordinanza, con questa dovrebbero poi uscire i vigili...comunque oggi scrivo la raccomandata e lunedi la spedisco (premetto che il proprietario in questione non ritira le raccomandate inviate dall'avvocato - già successo quando perdeva acqua e ci ha rovinato il soffitto). Comunque grazie per il messaggio perché mi ha dato la spinta a cominciare ad agire senza aspettare il comune che in piu' di due mesi non ha ancora mosso un ditto.

  13. #12
    Non è collegato
    { 465 mi piace }
    Utente gold - L'avatar di Mosquiton
    Località
    Roma
    Messaggi
    3,872
    Reputazione
    45
    E' una situazione surreale... se il tuo vicino avesse davvero diritto a chiuderti la finestra del bagno con una casetta di legno (abusiva?), tu avresti diritto a mettere un cannone sulla TUA finestra e sparare!!!

  14. #13
    Non è collegato
    { 4475 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    38,376
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da Mosquiton Visualizza Messaggio
    E' una situazione surreale... se il tuo vicino avesse davvero diritto a chiuderti la finestra del bagno con una casetta di legno (abusiva?), tu avresti diritto a mettere un cannone sulla TUA finestra e sparare!!!
    Pessima idea il cannone e sparare, non ci si può far giustizia da soli !
    Credo, anzi sono sicuro che i guai maggiori saranno per chi posa il cannone e spara

  15. #14
    Non è collegato
    { 99 mi piace }
    Frequentatore
    Località
    Messaggi
    486
    Reputazione
    22
    Citazione Originariamente Scritto da Mosquiton Visualizza Messaggio
    E' una situazione surreale... se il tuo vicino avesse davvero diritto a chiuderti la finestra del bagno con una casetta di legno (abusiva?), tu avresti diritto a mettere un cannone sulla TUA finestra e sparare!!!
    E' un periodo ipotetico di secondo tipo o dell'impossibilità nel presente. Si usa quando si esprime una condizione immaginaria nel presente.
    Mosquiton non intende istigare all'uso del cannone !

    Il mio sarebbe un intervento inutile, se tutti leggessero con la dovuta attenzione, ma ... repetita iuvant.

  16. #15
    Non è collegato
    { 4475 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    38,376
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da martagu Visualizza Messaggio
    Il sindaco in persona mi ha detto a chi scrivere in comune (a lui stesso e all'ufficio tecnico) e l'ufficio tecnico dovrebbe emettere l'ordinanza, con questa dovrebbero poi uscire i vigili...comunque oggi scrivo la raccomandata e lunedi la spedisco (premetto che il proprietario in questione non ritira le raccomandate inviate dall'avvocato - già successo quando perdeva acqua e ci ha rovinato il soffitto). Comunque grazie per il messaggio perché mi ha dato la spinta a cominciare ad agire senza aspettare il comune che in piu' di due mesi non ha ancora mosso un ditto.
    Nella lettera che invierai al sindaco e all'ufficio tecnico prova a chiedere se chi ha posato la casetta di legno ha ottenuto i permessi comunali se previsti in quel comune, se non è in regola il comune dovrà intervenire.
    Ricordo anni fa nel mio comune un proprietario aveva installato una casetta porta attrezzi (quelle di modeste dimensioni - 3 m x 3 m c.a.) senza permessi ed ha passato diversi guai e pagato una bella sanzione e ha dovuto abbattere la casetta, proprio per l'intervento dei vigili urbani su segnalazione di un vicino di questo proprietario;

    La regola generale vuole che qualsiasi opera edilizia (quindi anche casette in legno, casette da giardino, bungalow in legno, chalet in legno, garage in legno e casette prefabbricate) necessita della richiesta del Permesso di Costruire o della presentazione di una DIA (Denuncia di Inizio Attività) al Comune redatta da un tecnico abilitato (Geometra, Architetto, Ingegnere), sia che si tratti di un opera precaria semplicemente poggiata sul terreno (recinzione con paletti, box prefabbricato in legno o lamiera posato in cortile, tende para sole, pollaio per le galline, Casette in legno,ecc.) sia tanto più se l’opera è fissata su fondazioni fisse (tettoia, box in cemento armato ecc.). Ogni Comune ha un suo Regolamento Edilizio pertanto molto dipende dal luogo in cui l’opera deve essere realizzata. Se il giardino è condominiale di solito il Comune chiede che il Condominio dia l'assenso al progetto presentato con la DIA (qualsiasi opera non interna potrebbe "imbruttire il fabbricato" a detta dei condomini). Nel caso in cui il Comune non lo richieda l’assenso dei condomini è comunque consigliabile sottoporre il progetto all’approvazione degli agli altri condomini facendo mettere per iscritto l’assenso della maggioranza questo per prevenire problemi in futuro. Le modalità per avere l’autorizzazione dipendono in parte dalle leggi Regionali e dal Regolamento Edilizio Comunale. Se non è specificato altro nel Regolamento Edilizio Comunale, vale la Legge Nazionale ovvero il D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380, Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia, che recita: Art. 6 - Attività edilizia libera 1. Salvo più restrittive disposizioni previste dalla disciplina regionale e dagli strumenti urbanistici, ... i seguenti interventi possono essere eseguiti senza titolo abilitativo (ovvero senza permesso di costruire): - Interventi di manutenzione ordinaria; - Interventi volti all'eliminazione di barriere architettoniche che non comportino la realizzazione& di rampe o di ascensori esterni, ovvero di manufatti che alterino la sagoma dell'edificio; - Opere temporanee per attività di ricerca nel sottosuolo che abbiano carattere geognostico o siano eseguite in aree esterne al centro edificato. Tutto il resto necessita di permesso e DIA ....
    http://www.casette-italia.it/permessi-e-autorizzazioni

+ Rispondi alla Discussione

Dello stesso argomento


  1. Buongiorno, se un condomino trasforma una finestra in porta finestra deve presentare la richiesta o dei documenti in assemblea per farsi dare...
  2. Salve, abito in una villetta a schiera, acquistata da poco e non di recente costruzione. Ho una veranda e ora il mio vicino sta mettendo una rete...
  3. Buon giorno a tutti, Mi permetto di porre un quesito che mi affligge da tempo. Premetto che il mio condominio è stato costruito nel 1990 o 1991....
  4. Salve a tutti. L'androne del mio palazzo ha una finestra in mattoni-vetro che ridà dietro il terrazzino del condomino del piano terra, il quale ha...