Fine Comodato d'Uso Gratuito.

  1. #1
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente
    Località
    Messaggi
    14
    Reputazione
    0

    Fine Comodato d'Uso Gratuito.

    Salve,
    ho concesso in comodato d'uso gratutito un immobile, registrando regolarmente il tutto presso l'Agenzia delle Entrate. Volevo chiedervi se ho l'obbligo di comunicare all'ADE, la fine della locazione di comodato e pagare il rispettivo fine-locazione(nel contratto c'è il tacito rinnovo, anno per anno...).
    Grazie mille.




  2. #2
    Non è collegato
    { 803 mi piace }
    Super Moderator L'avatar di Patrizia Ferrari
    Località
    Brescia
    Messaggi
    22,336
    Reputazione
    100
    Incerta la soluzione non tutte le Ade sono concordanti nel ritenere necessario il versamento dell'imposta di risoluzione del contratto di comodato d'uso gratuito.
    Per non incorrere in sanzioni o accertamenti futuri ti consiglio di versare i 67€ classici con il codice tributo 113T e stop.


  3.  Inserisci un quesito, iscriviti gratis al forum adesso »
  4. #3
    Non è collegato
    { 62 mi piace }
    Frequentatore assiduo impiegato
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,750
    Reputazione
    39
    Ma scusa Patrizia ma la risoluzione di un contratto che prevede il pagamento di Euro 67,00 usando il codice 113T si ha a fronte di un contratto di locazione che prevede un corrispettivo canone locatizio e che si ha l'obbligo di fare solamente se si recede prima della sua naturale scadenza.
    Tanto è vero che quando i contratti, che prevedono un corrispettivo in denaro, finiscono alla loro naturale scadenza per esempio il classico 4+4, alla fine dell'ottavo anno non occorre procedere con la risoluzione, ed è per questo che il contratto di comodato in base all'art. 1803 del c.c. e seguenti non prevede questa procedura, proprio perchè il comodatario deve restituire l'immobile quando il comodante lo rivuole, in quanto è una forma di contratto a titolo esclusivamente gratuito.
    Dico male?
    Se sbaglio correggimi perchè io sapevo questo, anche perchè molto tempo fa me lo dissero proprio alla age non vorrei che fossi convinto di una cosa inesatta.
    Ciao


  5. #4
    Non è collegato
    { 803 mi piace }
    Super Moderator L'avatar di Patrizia Ferrari
    Località
    Brescia
    Messaggi
    22,336
    Reputazione
    100
    Scritto da ale66 il 14 Mag 2011 - 17:22:14: Ma scusa Patrizia ma la risoluzione di un contratto che prevede il pagamento di Euro 67,00 usando il codice 113T si ha a fronte di un contratto di locazione che prevede un corrispettivo canone locatizio e che si ha l'obbligo di fare solamente se si recede prima della sua naturale scadenza.
    Tanto è vero che quando i contratti, che prevedono un corrispettivo in denaro, finiscono alla loro naturale scadenza per esempio il classico 4+4, alla fine dell'ottavo anno non occorre procedere con la risolu [...]
    Il tuo ragionamento è ineccepibile.
    Il problema,infatti,risiede in Ade,interpellate da più parti d'Italia non hanno fornito una risposta concordante,quindi,meglio spendere 67€ e dormire sonni tranquilli.




  6. #5
    Non è collegato
    { 62 mi piace }
    Frequentatore assiduo impiegato
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,750
    Reputazione
    39
    D'accordo mi rimetto a ciò che dici e penso che come sempre tu non sbagli, considerato, poi, che dal lato fiscale sei imbattibile (insieme a Dolores eh!)
    Ciao


  7. #6
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Primi messaggi Impiegato
    Località
    Treviso
    Messaggi
    77
    Reputazione
    14
    Salve, rialacciandomi a questa discussione volevo avere conferma o meno della necessità di pagare un imposta di registro per la risoluzione di un contratto di comodato a tempo indeterminato regolarmente registrato all'AdE.
    Grazie.
    Michele.

  8. #7
    Non è collegato
    { 40 mi piace }
    Frequentatore Altra.professione
    Località
    Messaggi
    430
    Reputazione
    16
    La registrazione di comodato d'uso è a tariffa fissa (168,00 €), pertanto non necessita del pagamento dei 67,00 € per la risoluzione così come previsto per i contratti di locazione. Anzi se paghi i 67,00€ di risoluzione magari ti ritrovi una cartella esattoriale per imposte di registro e redditi da canoni di locazione non pagati....

  9. #8
    Non è collegato
    { 435 mi piace }
    Utente gold
    Messaggi
    4,922
    Reputazione
    76
    Citazione Originariamente Scritto da spartakus Visualizza Messaggio
    La registrazione di comodato d'uso è a tariffa fissa (168,00 €), pertanto non necessita del pagamento dei 67,00 € per la risoluzione così come previsto per i contratti di locazione. Anzi se paghi i 67,00€ di risoluzione magari ti ritrovi una cartella esattoriale per imposte di registro e redditi da canoni di locazione non pagati....
    Ciao, nonostante sia una discussione aperta nel 2011 ma sempre attuale, ritengo di doverti rispondere che l'incertezza se sia meglio o meno meglio pagare € 67,00 rimane, detto questo anche nel caso si optasse per pagarli, non vedo quale organo di controllo potrebbe mai eccepire di aver ricevuto un corrispettivo in denaro in passato relativo a quel comodato.
    Non esiste nessuna cartella esattoriale per mancati canoni dichiarati se sta in piedi un comodato gratuito e non saranno certo gli
    € 67,00 pagati per la risoluzione di quel comodato (io lo chiamerei comunicazione di fine rapporto....) a farlo supporre (ponendo il caso che ci fossero).
    Ciao
    Ciao

  10. #9
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Pensionato
    Località
    lodi
    Messaggi
    2
    Reputazione
    0
    Il comodato d’uso gratuito di un immobile è un contratto stipulato tra il comodante, colui che detiene l’immobile, e il comodatario, colui che riceve l’immobile e può usufruirne per un lasso di tempo determinato e prestabilito. Nel caso del contratto di comodato d’uso gratuito di un immobile, il comodatario è tenuto a restituire l’immobile subito dopo la richiesta del comodante, non gli è possibile cedere l’immobile a terzi senza il permesso del comodante e ha l’onere di versare le tasse per le spese straordinarie; tra le spese del comodatario troviamo la TARI e tra il 10% e il 30% della TASI, mentre l’IMU è a carico del comodante.
    la disdetta e' fondamentale x il comodatario.

  11. #10
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Pensionato
    Località
    lodi
    Messaggi
    2
    Reputazione
    0
    per fare la risoluzione di un contratto di comodato d’uso gratuito l’ag d entrate mi ha detto che devo fare una una scrittura privata, pagare 200,00 euro con l’f23 è giusto? sapete dirmi quante copie devo essere? devono essere in bollo come quando si fa la registrazione?

  12. #11
    Non è collegato
    { 435 mi piace }
    Utente gold
    Messaggi
    4,922
    Reputazione
    76
    Citazione Originariamente Scritto da nove2 Visualizza Messaggio
    per fare la risoluzione di un contratto di comodato d’uso gratuito l’ag d entrate mi ha detto che devo fare una una scrittura privata, pagare 200,00 euro con l’f23 è giusto? sapete dirmi quante copie devo essere? devono essere in bollo come quando si fa la registrazione?
    A me non risulta.
    Poi, se posso permettermi, è meglio che apri una nuova discussione.
    Ciao

  13. #12
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Operaio
    Località
    como
    Messaggi
    27
    Reputazione
    0

    Red face Fine uso gratuito

    Buon giorno.
    Ho un problema con il mio appartamento il quale era intestato a me e mia sorella.
    Mia sorella vi abitava assieme al suo convivente.
    Mia sorella è deceduta da 4 mesi ed io ho chiesto al convivente di lasciarmi l'appartamento
    libero in quanto voglio andarci ad abitare io. Ad oggi niente ancora.
    Preciso che ovviamente non c'è nessun contratto di comodato; lui ha la residenza c/o il mio appartamento
    e continua a dirmi che non ha trovato nulla.
    Cosa mi consigliate di fare? è sufficiente inviargli una raccomandata prima di adire a vie legali?
    Grazie per la risposta.

  14. #13
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Pensionato
    Località
    bari
    Messaggi
    1
    Reputazione
    0
    buonasera. mi riallaccio al discorso risoluzione contratto comodato d'uso gratuito. vorrei sapere se oltre a pagare i 67 euro, sia necessario inviare comunicazione scritta all'ADE della risoluzione. grazie

+ Rispondi alla Discussione

Dello stesso argomento


  1. DA SETTE ANNI ABITO IN UNA CASCINA SEMIDIROCCATA CON CONTRATTO DI COMODATO GRATUITO VERBALE. IN CAMBIO DOVEVO FARE LE PULIZIE NELL'APPARTAMENTO DEL...
  2. salve a tutti, volevo sapere come mi devo tutelare alla riconsegna dell'appartamento in comodato d'uso gratuito dato che ho lasciato in cauzione...
  3. Salve, sono nuovo del forum e lo reputo altamente utile, a tale proposito avrei bisogno di un consiglio. Nello specifico, ho un amico a cui da...