Riparto spese Proprietario/Inquilino

  1. #1
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Impiegato
    Località
    Reggio Calabria
    Messaggi
    13
    Reputazione
    0

    Question Riparto spese Proprietario/Inquilino

    Buonasera a tutti, una domanda da porre in merito a quanto in oggetto :
    Essendo affittuario di un immobile in condominio, l'amministratore manda il resoconto e la ripartizione al solo proprietario, dicendo che per lui risponde in tutto e per tutto il proprietario e che non è tenuto a mandare nulla a me, mentre ha preteso di sapere chi abitasse, da quando e se con contratto, nell'appartamento fittato.
    Ho chiesto all'Amministratore di effettuare il riparto suddividendo le spese di competenza mia (affittuario) da quelle di competenza del proprietario, ma l'Amministratore ha risposto che non è tenuto a farlo e che se la cosa ci dovesse interessare, avrebbe potuto redigere preventivo per tale richiesta ed una volta accettato avrebbe provveduto ad effettuare il riparto con la suddivisione richiesta.
    Le mie domande sono:
    Chi ha ragione e per quale motivo?
    E' legale quello che dice e pretende l'Amministratore?
    Grazie in anticipo a tutti coloro che mi aiuteranno a capire


  2. #2
    Non è collegato
    { 4405 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    37,902
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da Raffaele65 Visualizza Messaggio
    Buonasera a tutti, una domanda da porre in merito a quanto in oggetto :
    Essendo affittuario di un immobile in condominio, l'amministratore manda il resoconto e la ripartizione al solo proprietario, dicendo che per lui risponde in tutto e per tutto il proprietario e che non è tenuto a mandare nulla a me, mentre ha preteso di sapere chi abitasse, da quando e se con contratto, nell'appartamento fittato.
    Ho chiesto all'Amministratore di effettuare il riparto suddividendo le spese di competenza mia (affittuario) da quelle di competenza del proprietario, ma l'Amministratore ha risposto che non è tenuto a farlo e che se la cosa ci dovesse interessare, avrebbe potuto redigere preventivo per tale richiesta ed una volta accettato avrebbe provveduto ad effettuare il riparto con la suddivisione richiesta.
    Le mie domande sono:
    Chi ha ragione e per quale motivo?
    E' legale quello che dice e pretende l'Amministratore?
    Grazie in anticipo a tutti coloro che mi aiuteranno a capire
    Ha ragione l'amministratore, lui non è obbligato a dividere le spese competenti al proprietario da quelle dell'affittuario in quanto non è obbligato a conoscere i termini del contratto intervenuto tra locatore e locatario, pertanto lui invierà le spese condominiali relative all'u.i. al proprietario/condomino il quale dovrà chiedere al suo locatario/inquilino quelle previste dal contratto.
    Solamente in caso di accordo a tre Amministratore/locatore/inquilino l'amministratore potrà dividere lui le spese locatore/inquilino, ma di solito questo esulando dagli obblighi dell'amministratore è un servizio a pagamento.

  3.  Inserisci un quesito, iscriviti gratis al forum adesso »
  4. #3
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Impiegato
    Località
    Reggio Calabria
    Messaggi
    13
    Reputazione
    0
    Capisco, ma esiste un articolo di legge che prevede il tutto o è solo una forma che si applica per questione di privacy?

  5. #4
    Non è collegato
    { 4405 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    37,902
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da Raffaele65 Visualizza Messaggio
    Capisco, ma esiste un articolo di legge che prevede il tutto o è solo una forma che si applica per questione di privacy?
    Le norme di legge del Codice Civile sul condominio non menzionano l'inquilino (a parte l'anagrafe condominiale), per cui tutto su fa capo al condomino proprietario, il quale è liberissimo di locare ad altri la sua proprietà, e l'amministratore dal canto suo è gestore delle parti comuni al condominio e non di quelle private, ed a lui non può interessare del contratto tra le due parti (condomino/inquilino), tanto è vero che, se l'inquilino è moroso e non paga le quote di sua spettanza, l'amministratore che non percepisce le spese potrà agire solamente sul proprietario e non sull'inquilino;

    In tema di spese condominiali non pagate, il debitore è sempre il condomino locatore il quale può comunque rivalersi sul conduttore. L'amministratore del Condominio, infatti, è legittimato solo nei confronti del proprietario, che è il soggetto tenuto a corrispondere i contributi concernenti i beni e i servizi comuni; il proprietario può pretendere il versamento dall'inquilino che non vi abbia provveduto direttamente, secondo gli accordi convenuti con il contratto di locazione. (Cassazione civile, Sezione II, 9 dicembre 2009, N. 25781)

  6. #5
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Impiegato
    Località
    Reggio Calabria
    Messaggi
    13
    Reputazione
    0
    Grazie tante, molto esaustivo

  7. #6
    Non è collegato
    { 400 mi piace }
    Frequentatore assiduo Amministratore di condominio L'avatar di alfonso.polizzi
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,419
    Reputazione
    46
    Citazione Originariamente Scritto da Raffaele65 Visualizza Messaggio
    Capisco, ma esiste un articolo di legge che prevede il tutto o è solo una forma che si applica per questione di privacy?
    Legge 392/78

    Art.9. (Oneri accessori). Sono interamente a carico del conduttore, salvo patto contrario, le spese relative al servizio di pulizia, al funzionamento e all'ordinaria manutenzione dell'ascensore, alla fornitura dell'acqua, dell'energia elettrica, del riscaldamento e del condizionamento dell'aria,
    allo spurgo dei pozzi neri e delle latrine, nonchè alla fornitura di altri servizi comuni. Le spese per il servizio di portineria sono a carico del conduttore nella misura del 90 per cento, salvo che le parti abbiano convenuto una misura inferiore. Il pagamento deve avvenire entro due mesi dalla richiesta. Prima di effettuare il pagamento il conduttore ha diritto di ottenere l'indicazione specifica delle spese di cui ai commi precedenti con la menzione dei criteri di ripartizione. Il conduttore ha inoltre diritto di prendere visione dei documenti giustificativi delle spese effettuate.
    Gli oneri di cui al primo comma addebitati dal locatore al conduttore devono intendersi corrispettivi di prestazioni accessorie a quella di locazione ai sensi e per gli effetti dell'art. 12 del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633 (1/b). La disposizione di cui al quarto comma non si applica ove i
    servizi accessori al contratto di locazione forniti siano per loro particolare natura e caratteristiche riferibili a specifica attività imprenditoriale del locatore e configurino oggetto di un autonomo contratto di prestazione dei servizi stessi

+ Rispondi alla Discussione

Dello stesso argomento


  1. Appartamento dato in affitto: quali sono le spese condominiali che rimangono a carico del proprietario? Grazie, saluti. Spostata in Locazioni
  2. Salve a tutti, ieri ho ricevuto da uno studio di commercialisti che hanno alcuni appartamenti in un condominio che amministro la seguente e.mail: ...
  3. Riparto spese condominiali in percentuale tra inquilino e proprietario. Pecorari Graziano
  4. Buongiorno a tutti, sono proprietario di un appartamento, che ho locato, sito in un condominio diviso in più scale. Nella scala dove è allocato il...