Ripartizione quote lavori lastricato con servitu'

  1. #1
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Altra libera prof.
    Località
    Roma
    Messaggi
    16
    Reputazione
    0

    Ripartizione quote lavori lastricato con servitu'

    Salve a tutti,

    Come vanno ripartite le quote in caso di riparazione di un lastrico solare ad uso esclusivo con servitu' di scarico pluviale del tetto condominiale?

    Grazie anticipatamente.


  2. #2
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Altra libera prof.
    Località
    Roma
    Messaggi
    16
    Reputazione
    0
    ..secondo la sentenza cass. 28/04/99 n.4266
    In un condominio il lastrico di copertura di una parte individuata dell'edificio condominiale, che ha la funzione, oltre che di copertura di tale parte, anche di raccolta delle acque di scolo di altre parti dell'edificio, deve ritenersi destinato a servire anche queste ultime. Conseguentemente le spese di manutenzione devono essere ripartite fra tutti i condomini che ne traggono utilità, tenendo conto della diversa utilità che ciascuna parte può trarne
    E ancora la sentenza 3803/1999
    In un complesso condominiale il naturale scolo delle acque meteoriche su parti comuni dell'edificio costituisce un modo di utilizzazione di queste ultime, e di esercizio del diritto di comproprietà; conseguentemente, quando il lastrico di copertura di una parte individuata dell'edificio condominiale ha la funzione non solo di coprire e preservare tale parte dagli insulti atmosferici, ma anche di raccogliere le acque meteoriche provenienti da altre parti dell'edificio condominiale, deve ritenersi che esso è destinato a servire, in una qualche misura, anche queste ultime; e le spese per la sua manutenzione devono essere ripartite anche tra i relativi proprietari, ossia tra tutti i condomini che ne traggono utilità (in accordo con quanto stabilito dai commi 2° e 3° dell'art. 1123 cod. civ.), ovviamente considerando, nella ripartizione proporzionale di tali spese, il diverso uso e la diversa utilità che ciascun condomino, o ciascun complesso condominiale, può trarne
    Quindi quale dovrebbe essere il giusto criterio di ripartizione?
    Ultima modifica di Ranma; 15-04-2015 alle 22:31

  3.  Inserisci un quesito, iscriviti gratis al forum adesso »
  4. #3
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Altra libera prof.
    Località
    Roma
    Messaggi
    16
    Reputazione
    0
    nessuno puo' darmi risposta in merito? Grazie come sempre

  5. #4
    Non è collegato
    { 1223 mi piace }
    Utente elite+
    Località
    Bologna
    Messaggi
    7,117
    Reputazione
    100
    Ma questa servitù è prescrizione espressa a chiare lettere nei rogiti e/o nel regolamento di condominio ?
    O è una personale interpretazione di qualcuno residente nel Condominio ?

    Sai, a me suona molto strano che ad un pluviale sia concesso di scaricare liberamente... di solito la funzione di un pluviale è convogliare le acque meteoriche verso la fogna, altrimenti non avrebbe molto senso la presenza di un pluviale che termina a mezz'aria, salvo che non sia danneggiato o deteriorato.

  6. #5
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Altra libera prof.
    Località
    Roma
    Messaggi
    16
    Reputazione
    0
    Le acque meteoriche del tetto che copre la cabina idrica condominiale vengono convogliate in un pluviale che scarica sul lastrico solare, che e' a livello della cabina idrica, e lo attraversano per essere immesse nel canale di scarico.

  7. #6
    Non è collegato
    { 1223 mi piace }
    Utente elite+
    Località
    Bologna
    Messaggi
    7,117
    Reputazione
    100
    Ritengo si debba esaminare direttamente lo stato del luogo, oppure posta una foto.
    Con la sola descrizione delle parole non riesco a mettere a fuoco la situazione per quella che è.
    Ad intuito, oserei dire che il riparto 1/3-2/3 parrebbe esser il più appropriato, perché ho solo compreso che per la raccolta delle acque meteoriche chi di dovere ha pensato ad una impiantistica atta alla raccolta ed al deflusso di dette acque.

  8. #7
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Altra libera prof.
    Località
    Roma
    Messaggi
    16
    Reputazione
    0
    Provo a rendere meglio con uno schizzo ..

    image.jpg

  9. #8
    Non è collegato
    { 1223 mi piace }
    Utente elite+
    Località
    Bologna
    Messaggi
    7,117
    Reputazione
    100
    Ora devo ricredermi: il 1126 c.c. proprio non c'azzecca.
    Si prenda a riferimento Cassazione Civile, Sezione II, 16 aprile 1999, n. 3803 (già citata da te nel messaggio #2).

    Il pluviale esercita un diritto di comproprietà e per questo ci sono due funzioni essenziali presenti contemporaneamente su quel lastrico, che all'apparenza è ad uso esclusivo ma in realtà è ad uso condominiale: la funzione tradizionale di copertura del lastrico solare e la funzione di raccolta acque meteoriche condominiali. In assenza di dettagliate disposizioni sui riparti la decisione spetta all'assemblea, ma va osservato che le due funzioni sono da considerarsi essenziali ed equivalenti.
    Personalmente suggerirei il seguente riparto della spesa:
    50% ripartito fra tutto il condominio per la funzione di raccolta acque meteoriche;
    50% ripartito fra i soli condòmini che sfruttano la funzione di copertura del lastrico.


    Inoltre, accantona la sentenza Cassazione Civile, sez. II, 28 aprile 1999, n. 4266
    In rete molti siti forniscono la massima sbagliata: questa sentenza interessa invece la pronuncia relativa ad un sottotetto...
    http://www.e-glossa.it/wiki/cass._ci...04$$1999).aspx
    Ultima modifica di albano59; 19-04-2015 alle 02:01

+ Rispondi alla Discussione

Dello stesso argomento


  1. Buongiorno, avrei un quesito da sottoporvi. L'anno scorso abbiamo eseguito nel ns condominio dei lavori di manutenzione straordinaria, nella...
  2. Buongiorno a tutti, volevo chiedere dei lumi in merito ad un problema annoso che mi riguarda. Faccio una premessa, abito in un condominio con 7...
  3. Salve a tutti. Vi espongo il mio problema: nel mio condominio ci accingiamo a rifare il tetto ma non tutti sono d'accordo sulla modalità di...
  4. Buogiorno. Abito in un condominio così composto: 2 appartamenti al piano primo di circa 120 mq cadauno 2 appartamenti al piano secondo di circa...