Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Like Tree4Ringraziamenti

Revisione tabelle millesimali: chi paga?

  1. #1
    Non è collegato
    { 1 mi piace }
    Primi messaggi
    Località
    Messaggi
    139
    Reputazione
    20

    Revisione tabelle millesimali: chi paga?

    Salve, ieri sera durante l'assemblea condominiale un condomino ha chiesto a gran voce che venga nominato un tecnico per procedere ad una revisione delle quote millesimali, adducendo che nel corso degli anni nel palazzo ci siano stati dei mutamenti (in effetti qualcuno si è aperto un balcone..poi sul lastrico del palazzo hanno pavimentato e costruito una veranda). Insomma questo condomino sostiene che a seguito di questi cambiamenti qualcosa nelle quote condominiali vada redistribuito. Premesso che io sono proprietario di un appartamento che non ha mai subìto alcuna modifica in 40 anni, per cui presumo che la mia tabella millesimale resti invariata, sono comunque costretto a partecipare alla spesa? Io non credo sia tanto giusto..nel senso che a mio avviso dovrebbero pagare coloro che sono direttamente "toccati" dalla revisione delle tabelle. Mi riferisco a quei condomini che si sono fatti la balconata e quelli che hanno la veranda sul lastrico. Cosa posso fare per tutelarmi? Grazie


  2. #2
    Non è collegato
    { 1526 mi piace }
    Staff Moderatore Amministratore di condominio L'avatar di Giovanni Inga
    Località
    Palermo
    Messaggi
    19,189
    Reputazione
    100
    Per poter modificare/rivedere le tabelle millesimali è necessaria una delibera assembleare che inoltre nomini il professionista che se ne dovrà occupare.
    Il riferimento è l'art. 69 d.a.c.c., che riporto:
    I valori proporzionali delle singole unità immobiliari espressi nella tabella millesimale di cui all'articolo 68 possono essere rettificati o modificati all'unanimità. Tali valori possono essere rettificati o modificati anche nell'interesse di un solo condomino, con la maggioranza prevista dall'articolo 1136, secondo comma, del codice, nei seguenti casi:
    1) quando risulta che sono conseguenza di un errore;
    2) quando, per le mutate condizioni di una parte dell'edificio, in conseguenza di sopraelevazione, di incremento di superfici o di incremento o diminuzione delle unità immobiliari, è alterato per più di un quinto il valore proporzionale dell'unità immobiliare anche di un solo condomino. In tal caso il relativo costo è sostenuto da chi ha dato luogo alla variazione.

    Ai soli fini della revisione dei valori proporzionali espressi nella tabella millesimale allegata al regolamento di condominio ai sensi dell'articolo 68, può essere convenuto in giudizio unicamente il condominio in persona dell'amministratore. Questi è tenuto a darne senza indugio notizia all'assemblea dei condomini. L'amministratore che non adempie a quest'obbligo può essere revocato ed è tenuto al risarcimento degli eventuali danni

    Le norme di cui al presente articolo si applicano per la rettifica o la revisione delle tabelle per la ripartizione delle spese redatte in applicazione dei criteri legali o convenzionali

  3.  Inserisci un quesito, iscriviti gratis al forum adesso »
  4. #3
    Non è collegato
    { 1 mi piace }
    Primi messaggi
    Località
    Messaggi
    139
    Reputazione
    20
    Citazione Originariamente Scritto da Giovanni Inga Visualizza Messaggio
    quando, per le mutate condizioni di una parte dell'edificio, in conseguenza di sopraelevazione, di incremento di superfici o di incremento o diminuzione delle unità immobiliari, è alterato per più di un quinto il valore proporzionale dell'unità immobiliare anche di un solo condomino. In tal caso il relativo costo è sostenuto da chi ha dato luogo alla variazione.
    ecco questo dovrebbe essere proprio il mio caso. Se ho capito bene quindi il costo della revisione va imputato a quei condomini che hanno fatto i mutamenti creandosi verande e balconi? Nel caso l'amministratore voglia far pagare tutti indistintamente posso oppormi?

  5. #4
    Non è collegato
    { 301 mi piace }
    Utente elite+ Amministratore di condominio L'avatar di Kurt Cobain
    Località
    Bari
    Messaggi
    5,706
    Reputazione
    86
    E’ chiaro che, nel momento in cui in un condominio vengono apportate modifiche sostanziali, come ampliamenti e sopraelevazioni, si modifica il rapporto delle singole unità con il tutto e, pertanto, le tabelle necessitano di revisione, l'obbligo di revisione delle tabelle c'è solo per "innovazioni di vasta portata", fra le quali non rientrano le variazioni di destinazione, in altre parole, una minima incidenza sulle tabelle c'è, ma è appunto minima per determinare la revisione della tabella.

    Si può anche decidere di rifare lo stesso la tabella, ma le pagano tutti, non si può addebitarla solo ha chi ha fatto la variazione.

    Fino ad oggi per sentenziare la necessità di modificare le tabelle millesimali di un condominio, occorreva il consenso unanime dell’assemblea, circostanza praticamente impossibile da raggiungere, visto che la modifica avrebbe finito per danneggiare qualcuno che, naturalmente, non avrebbe votato a favore del cambiamento.

  6. #5
    Non è collegato
    { 1 mi piace }
    Primi messaggi
    Località
    Messaggi
    139
    Reputazione
    20
    Citazione Originariamente Scritto da Kurt Cobain Visualizza Messaggio
    E’ chiaro che, nel momento in cui in un condominio vengono apportate modifiche sostanziali, come ampliamenti e sopraelevazioni, si modifica il rapporto delle singole unità con il tutto e, pertanto, le tabelle necessitano di revisione, l'obbligo di revisione delle tabelle c'è solo per "innovazioni di vasta portata", fra le quali non rientrano le variazioni di destinazione, in altre parole, una minima incidenza sulle tabelle c'è, ma è appunto minima per determinare la revisione della tabella.

    Si può anche decidere di rifare lo stesso la tabella, ma le pagano tutti, non si può addebitarla solo ha chi ha fatto la variazione.

    Fino ad oggi per sentenziare la necessità di modificare le tabelle millesimali di un condominio, occorreva il consenso unanime dell’assemblea, circostanza praticamente impossibile da raggiungere, visto che la modifica avrebbe finito per danneggiare qualcuno che, naturalmente, non avrebbe votato a favore del cambiamento.
    però l'articolo 69 mi sembra piuttosto chiaro, il costo è a carico di chi ha dato luogo alla variazione. Nel mio palazzo due condòmini si sono costruiti un balcone e i proprietari sul lastrico ci hanno fatto delle verande. Non so adesso come definire queste modifiche se di lieve o vasta entità, ma non mi sembra una sciochezza. Adesso per colpa loro io dovrei pagare la revisione delle tabelle? Allora questo articolo 69 vale solo sulla carta?

  7. #6
    Non è collegato
    { 301 mi piace }
    Utente elite+ Amministratore di condominio L'avatar di Kurt Cobain
    Località
    Bari
    Messaggi
    5,706
    Reputazione
    86
    Si ma per variazione si intende un aumento superiore a 1/5 rispetto a quanto era in origine.

  8. #7
    Non è collegato
    { 1 mi piace }
    Primi messaggi
    Località
    Messaggi
    139
    Reputazione
    20
    e io come faccio a sapere o determinare se queste variazioni sono tali da superare questa soglia di 1/5? Che poi il tecnico l'onorario se lo prende lo stesso e senza sconti..anche se le variazioni sono state lievissime

  9. #8
    Non è collegato
    { 301 mi piace }
    Utente elite+ Amministratore di condominio L'avatar di Kurt Cobain
    Località
    Bari
    Messaggi
    5,706
    Reputazione
    86
    Parliamo di variazioni superiori a 1/5..................una sopraelevazione sicuramente è superiore a 1/5.

  10. #9
    Non è collegato
    { 1 mi piace }
    Primi messaggi
    Località
    Messaggi
    139
    Reputazione
    20
    quindi, appurato che le variazioni intervenute siano superiori a 1/5, posso aggrapparmi oppure o no a questo art.69 che obbliga a pagare solo i condomini che hanno modificato? ps anche costruire un balcone determina il superamento di 1/5?
    Ultima modifica di Ferdinando; 24-10-2014 alle 16:24

  11. #10
    Non è collegato
    { 317 mi piace }
    Frequentatore assiduo Amministratore di condominio
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,582
    Reputazione
    30
    Citazione Originariamente Scritto da Kurt Cobain Visualizza Messaggio
    E’ chiaro che, nel momento in cui in un condominio vengono apportate modifiche sostanziali, come ampliamenti e sopraelevazioni, si modifica il rapporto delle singole unità con il tutto e, pertanto, le tabelle necessitano di revisione, l'obbligo di revisione delle tabelle c'è solo per "innovazioni di vasta portata", fra le quali non rientrano le variazioni di destinazione, in altre parole, una minima incidenza sulle tabelle c'è, ma è appunto minima per determinare la revisione della tabella.

    Si può anche decidere di rifare lo stesso la tabella, ma le pagano tutti, non si può addebitarla solo ha chi ha fatto la variazione.

    Fino ad oggi per sentenziare la necessità di modificare le tabelle millesimali di un condominio, occorreva il consenso unanime dell’assemblea, circostanza praticamente impossibile da raggiungere, visto che la modifica avrebbe finito per danneggiare qualcuno che, naturalmente, non avrebbe votato a favore del cambiamento.
    Con la nuova riforma legge 220/2012 art. 69 disp. att. c.c. serve il consenso unanime prima della riforma bastavano la maggioranza qualificata Sezioni Unite del 2010 n. 18477................

    Mentre la legge 220/2012 è andata rendere nullo quanto disciplinato da detta sentenza che dava un orientamento definitivo.

    Che strano paese l'Italia

  12. #11
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Primi messaggi Impiegato
    Località
    siena
    Messaggi
    89
    Reputazione
    7
    Buonasera,
    vorrei anche io capire come si fa a stabilire che la variazione è superiore ad 1/5. Nel caso di una sopraelevazione è evidente, ma se non è questo il caso ed esistono altre variazioni non così certe cosa bisogna fare? La maggioranza può decidere di revisionare perché si immagina che la variazione sia di 1/5? Bisogna aspettare di rifare i millesimi per capire se era il giusto o no?
    Purtroppo in condominio si litiga spesso e conoscere le cose aiuta ad evitare discussioni inutili.

    Ziggy

  13. #12
    Non è collegato
    { 301 mi piace }
    Utente elite+ Amministratore di condominio L'avatar di Kurt Cobain
    Località
    Bari
    Messaggi
    5,706
    Reputazione
    86
    Signori, quante variazioni che superano 1/5 possono esserci?

    Una sopraelevazione si, caso frequente.
    Una veranda no, caso ancora più frequente.

  14. #13
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Primi messaggi Impiegato
    Località
    siena
    Messaggi
    89
    Reputazione
    7
    Ciao Kurt,
    hai ragione, ma nel mio condominio non la pensano così e quindi dicono che il cambio di destinazione d'uso crea variazione certamente più di un quinto, e parlo sempre della mia mansarda che nel 1973 da soffitta è diventata mansarda e non a causa mia che ne sono proprietaria da 6 anni. Quindi se non voglio rifare i millesimi devo impugnare la delibera spendendo soldi perché l'Assemblea ha stabilito così.
    Purtroppo non mi rassegno a soccombere perché in minoranza, ma questo è un problema mio

    grazie per la risposta

  15. #14
    Non è collegato
    { 301 mi piace }
    Utente elite+ Amministratore di condominio L'avatar di Kurt Cobain
    Località
    Bari
    Messaggi
    5,706
    Reputazione
    86
    Come chiaramente indicato dalla legge (Art. 69 dacc), non è possibile prevedere la modifica delle tabelle millesimali in base ad una semplice variazione di destinazione d'uso.

    Certo se dei vani prima inabitabili vengono profondamente trasformati e resi agibili, questa modifica può alterare i valori millesimali.

    In questi casi può essere richiesta la revisione delle tabelle millesimali, con addebito delle spese ai condomini che hanno apportato la modifica.

  16. #15
    Non è collegato
    { 1 mi piace }
    Primi messaggi
    Località
    Messaggi
    139
    Reputazione
    20
    quindi nel mio caso i due condomini che si sono costruiti il balcone e quello che si è fatto la veranda sul lastrico non hanno apportato modificazioni tali da giustificare una revisione dei millesimi? L'assemblea ha comunque deliberato la nomina di un tecnico. E io vorrei capire se sono obbligato a pagare

  17. #16
    Non è collegato
    { 301 mi piace }
    Utente elite+ Amministratore di condominio L'avatar di Kurt Cobain
    Località
    Bari
    Messaggi
    5,706
    Reputazione
    86
    Per i balconi bisogna capire di che dimensioni parliamo, per la veranda sul lastrico, anche, in quanto la veranda su lastrico, è considerata sopraelevazione.

  18. #17
    Non è collegato
    { 317 mi piace }
    Frequentatore assiduo Amministratore di condominio
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,582
    Reputazione
    30
    Citazione Originariamente Scritto da Ferdinando Visualizza Messaggio
    quindi nel mio caso i due condomini che si sono costruiti il balcone e quello che si è fatto la veranda sul lastrico non hanno apportato modificazioni tali da giustificare una revisione dei millesimi? L'assemblea ha comunque deliberato la nomina di un tecnico. E io vorrei capire se sono obbligato a pagare
    La pressi corretta sarebbe delibera di far verificare ad un tecnico se le opere eseguite durante gli anni hanno apportato modifiche passabili ai sensi dell'art. 69 disp.att.c.c. e le spese per la stessa devi sostenerle anche tu..........poi se da tale verifica sembra che le tabelle vadano revisionate si delibererà in tal senso........senza tale verifica non è possibile appurare il quorum deliberativo corretto (unanimità o art. 1136 comma 2°).

+ Rispondi alla Discussione
Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Dello stesso argomento


  1. Salve, nel mio palazzo ci sono 3 appartamenti a piano. I piani sono 6 più il terrazzo dove ci sono 2 appartamenti. Il quesito è: attualmente ogni...
  2. salve, vorrei un' informazione: In un condominio circa 5 anni fa hanno approvato le nuove tabelle millesimali, dopo un anno circa il condomino del...
  3. In base alla sentenza del 09/08/2010 si possono rielaborare le tabelle millesimali con la maggioranza dei 500 mm + 1. Mi è arrivata alle orecchie una...
  4. Mi accodo anch'io come va ripartita la spesa per la revisione delle tabelle millesimali? Con quella di proprietà oppure in parti uguali? Grazie...