Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Like Tree6Ringraziamenti

Rete Wi-Fi spesa comune?

  1. #1
    Non è collegato
    { 1 mi piace }
    Primi messaggi Impiegato
    Località
    Udine
    Messaggi
    89
    Reputazione
    4

    Rete Wi-Fi spesa comune?

    Salve a tutti!
    Eccomi con un altro quesito che riguarda il solito mega-condominio (100 u.i) in zona villeggiatura.
    Premettendo che lo stabile si trova in montagna priva di rete ADSL, che una condomina ha chiesto la possibilità di avere la rete Wi-Fi... (!?), che normalmente i condomini in estate non raggiungono il numero di 20 (max 30 e peggio in inverno), un consigliere si è fatto carico di informarsi e sulla nostra bacheca ha pubblicato questo: "Punto5 del verbale (riunione di consiglieri n.d.r.) a seguito sollecitazione da parte dei condomini mi sono occupato di verificare la copertura ADSL al ...(condominio) la quale è ASSENTE così come la FIBRA ottica ed il Wi-Max per rispondere al commento semplicistico riguardo alle chiavette la soluzione ricercata è FLAT e NON a CONSUMO tipica del sistema mobile; la soluzione intravista è SATELLITARE ma il costo è doppio rispetto all’ADSL tipica via cavo 60/70euro mese (circa 1000 euro/anno) da suddividere come la “banda” tra gli utilizzatori oltre al costo di “impianto” una-tantum, la ricerca è in corso."
    Per quanto illustrato sopra la spesa prevista è di € 70/90 pro-capite...
    In tutto l'anno usufruisco di 20/25 gg di ferie in quell'appartamento e se mi serve internet vado negli alberghi che, con poco, mi fanno collegare.
    Come contrastare questo tipo di possibile spesa? Mi sembra di capire che una parte sarebbe a carico di tutti, o sbaglio?
    Grazie mille e cordiali saluti

    Ultima modifica di nicki; 22-10-2015 alle 17:40

  2. #2
    Non è collegato
    { 3263 mi piace }
    Utente d'onore+++ Amministratore interno L'avatar di Leonardo53
    Località
    Taranto
    Messaggi
    22,050
    Reputazione
    100
    Innovazione gravosa suscettibile di uso separato.
    Se deliberato con le maggioranze dei 2/3, chi non vuole usufruire dell'innovazione è esentato dalla spesa.
    Chi in futuro vorrà partecipare all'utilizzo, dovrà contribuire anche al costo "una tantum" di installazione

  3.  Inserisci un quesito, iscriviti gratis al forum adesso »
  4. #3
    Non è collegato
    { 237 mi piace }
    Staff Condominioweb Consulente L'avatar di Claistron
    Località
    Brescia
    Messaggi
    1,800
    Reputazione
    34
    La legge di riforma del condominio ha cambiato la norma sugli impianti ricettivi nel condominio.

    Art. 1120
    I condomini, con la maggioranza indicata dal secondo comma dell'articolo 1136 (Sono valide le deliberazioni approvate con un numero di voti che rappresenti la maggioranza degli intervenuti e almeno la metà del valore dell'edificio), possono disporre le innovazioni che, nel rispetto della normativa di settore, hanno ad oggetto:...... l'installazione di impianti centralizzati per la ricezione radiotelevisiva e per l'accesso a qualunque altro genere di flusso informativo, anche da satellite o via cavo, e i relativi collegamenti fino alla diramazione per le singole utenze.....


    Insomma, basta la "pretesa" di un condómino che raccolga il consenso della metà dei millesimi, per obbligare anche i dissenzienti a sobbarcarsi spese notevoli, come nel caso prospettato sopra da nicki
    Per leggi e sentenze condominiali: http://www.condomini.altervista.org
    Mi batterò sempre per il 1° comma dell'art. 1118 del c.c., questo sconosciuto!

  5. #4
    Non è collegato
    { 1 mi piace }
    Primi messaggi Impiegato
    Località
    Udine
    Messaggi
    89
    Reputazione
    4
    Oh mamma! Quindi se tutti quei condomini disinteressati (e senza evidentemente problemi di soldi) confermassero...
    Grazie per le informazioni.

    - - - Aggiornato - - -

    Comunque dovrebbero prima mettere l'argomento all'O. d.G. e poi deliberare in assemblea che, se tutto va bene, sarà nel 2017 avendo prolungato l'esercizio al 31/12/2016 perché fino a Giugno 2015 era a cavallo anno solare.
    Grazie

  6. #5
    Non è collegato
    { 297 mi piace }
    Utente gold
    Messaggi
    4,660
    Reputazione
    65
    Ma i 70-90€ verrebbero spesi per cosa? Impianto o canone?

  7. #6
    Non è collegato
    { 3263 mi piace }
    Utente d'onore+++ Amministratore interno L'avatar di Leonardo53
    Località
    Taranto
    Messaggi
    22,050
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da efisio Visualizza Messaggio
    Ma i 70-90€ verrebbero spesi per cosa? Impianto o canone?
    Dal post n. 1
    " 60/70euro mese (circa 1000 euro/anno) da suddividere come la “banda” tra gli utilizzatori oltre al costo di “impianto” una-tantum.."

    Rileggendo meglio, però, mille euro annui è il costo totale del canone da ripartire tra gli utilizzatori.
    In un MEGA-CONDOMINIO di 100 unità immobiliari, significa una spesa media di €. 10,00 annui per ciascuna unità.
    Anche ad usufruirne solo 15 giorni l'anno, 10 euro annui non mi sembrano poi una spesa eccessiva per un condominio "turistico" di seconde abitazioni.

    Oltretutto con una permanenza media contemporanea di 20 condòmini significa un buon riparto pro-capite di banda satellitare (100 Mb / 20).
    Forse costa meno che collegarsi occasionalmente a pagamento presso un punto internet.

    prociotta likes this.

  8. #7
    Non è collegato
    { 297 mi piace }
    Utente gold
    Messaggi
    4,660
    Reputazione
    65
    Non è chiaro quanto costi l'operazione al singolo. Impianto e canone eventuale

  9. #8
    Non è collegato
    { 3263 mi piace }
    Utente d'onore+++ Amministratore interno L'avatar di Leonardo53
    Località
    Taranto
    Messaggi
    22,050
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da efisio Visualizza Messaggio
    Non è chiaro quanto costi l'operazione al singolo. Impianto e canone eventuale
    Io ho capito che il canone è di circa 60/70 euro mensili da ripartire tra TUTTI gli utilizzatori (da ripartire tra i 100 se partecipano tutti).
    Per il costo di installazione "una tantum" ancora non è dato sapere e, come ha scritto testualmente:
    "la ricerca è in corso"

  10. #9
    Non è collegato
    { 4286 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    37,131
    Reputazione
    100
    Per attuare un Wi-Fi ad utilizzazione separata, ovvero far contribuire soltanto gli utilizzatori sarà necessario criptare l'accesso con una password a chi possiede un apparecchio che possa accedere alla rete (PC o Smartphone) e rivelarla ai soli utilizzatori (cioè chi paga l'impianto e canone), se invece il Wi-Fi è libero a tutto il condominio dovranno contribuire tutti anche i non interessati, perchè l'uso sarà per tutti, per il solito criterio che esiste in condominio, non si paga perchè si usa, ma si paga perchè si può usare.
    Comunque se la delobera è approvata dall'assemblea sarei dell'opinione che devono partecipare tutti i condomini, appunto per l'art. 1120 cc citato da Claistron
    Ultima modifica di Tullio Ts; 23-10-2015 alle 12:57

  11. #10
    Non è collegato
    { 173 mi piace }
    Amministratore di condominio L'avatar di prociotta
    Località
    Forlì
    Messaggi
    2,487
    Reputazione
    60
    Internet nel 2015 è innovazione ?

  12. #11
    Non è collegato
    { 1 mi piace }
    Primi messaggi Impiegato
    Località
    Udine
    Messaggi
    89
    Reputazione
    4
    Ecco, siccome io in materia capisco ben poco (so solo utilizzare i prgrammi pc) riporto, se risulta più comprensibile quanto è riportato sul verbale di riunione dei consiglieri: "Il signor ... (consigliere) dà comunicazioni sui vantaggi per l’inserimento nel condominio di una rete WIFI con una spesa annua procapite di ca 70/90 € che permetterebbe di avere la possibilità di scaricare dati internet."

  13. #12
    Non è collegato
    { 317 mi piace }
    Frequentatore assiduo Amministratore di condominio
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,582
    Reputazione
    30
    Citazione Originariamente Scritto da prociotta Visualizza Messaggio
    Internet nel 2015 è innovazione ?
    Porre in essere un impianto WI-FI condominiale direi propri di sì........

  14. #13
    Non è collegato
    { 4286 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    37,131
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da prociotta Visualizza Messaggio
    Internet nel 2015 è innovazione ?
    D'accordo con MIChris aggiungo che secondo l'art. 1120 cc si direbbe proprio che sia una innovazione, come l'impianto centralizzato RadioTV e qualunque altro flusso di informazione in cui entra appunto internet;

    cc art. 1120
    ...
    - 3) l'installazione di impianti centralizzati per la ricezione radiotelevisiva e per l'accesso a qualunque altro genere di flusso informativo, anche da satellite o via cavo, e i relativi collegamenti fino alla diramazione per le singole utenze, ad esclusione degli impianti che non comportano modifiche in grado di alterare la destinazione della cosa comune e di impedire agli altri condomini di farne uso secondo il loro diritto.

  15. #14
    Non è collegato
    { 317 mi piace }
    Staff Moderatore Avvocato L'avatar di avv. A. Gallucci
    Località
    Lecce
    Messaggi
    1,326
    Reputazione
    27
    Attenzione, se è vero, come è stato detto che l'art. 1120, secondo comma, c.c. consente l'installazione di simili impianti con il voto favorevole della maggioranza degli intervenuti alla riunione ed almeno 500 millesimi, è altrettanto vero che ciò non esclude l'applicabilità dell'art. 1121 c.c. dettato in materia di innovazioni gravose o voluttuarie. Quindi la spesa, a mio avviso, potrebbe portare a considerare l'opera gravosa (chiaramente se l'importo per l'installazione dell'impianto è considerevole) e quindi consentire ai dissenzienti di dissociarsi da partecipazione a tale realizzazione.

  16. #15
    Non è collegato
    { 4286 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    37,131
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da avv. A. Gallucci Visualizza Messaggio
    Attenzione, se è vero, come è stato detto che l'art. 1120, secondo comma, c.c. consente l'installazione di simili impianti con il voto favorevole della maggioranza degli intervenuti alla riunione ed almeno 500 millesimi, è altrettanto vero che ciò non esclude l'applicabilità dell'art. 1121 c.c. dettato in materia di innovazioni gravose o voluttuarie. Quindi la spesa, a mio avviso, potrebbe portare a considerare l'opera gravosa (chiaramente se l'importo per l'installazione dell'impianto è considerevole) e quindi consentire ai dissenzienti di dissociarsi da partecipazione a tale realizzazione.
    Già è vero, allora sarà necessario criptare il segnale per farlo giungere con una password o altro sistema ai soli condomini interessati e paganti, altrimenti qualsiasi possessore di un apparecchio atto ad accedere alla rete potrebbe allacciarsi senza pagare nulla.

  17. #16
    Non è collegato
    { 3263 mi piace }
    Utente d'onore+++ Amministratore interno L'avatar di Leonardo53
    Località
    Taranto
    Messaggi
    22,050
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da nicki Visualizza Messaggio
    Ecco, siccome io in materia capisco ben poco (so solo utilizzare i prgrammi pc) riporto, se risulta più comprensibile quanto è riportato sul verbale di riunione dei consiglieri: "Il signor ... (consigliere) dà comunicazioni sui vantaggi per l’inserimento nel condominio di una rete WIFI con una spesa annua procapite di ca 70/90 € che permetterebbe di avere la possibilità di scaricare dati internet."
    In effetti il costo è in linea con le attuali FLAT satellitari.
    Puoi vedere un'offerta a questo link:
    http://www.open-sky.it/toowayapps/ac...bonamenti-casa
    Costi di attivazione 50 euro una tantum.
    70 euro mensili iva inclusa il primo anno e 80 euro mensili iva inclusa dal secondo anno in poi.

    80 euro per 12 mesi = €. 960,00 annui totali.

    960 diviso 100 utenti = 96 euro annui pro capite.

    Essendo una connessione WIFI, ritengo che occorrerà obbligatoriamente una password, altrimenti potrà collegarsi alla rete anche il viandante in sosta sotto l'edificio.
    Oltretutto credo servirà anche una password per ciascuno per poter loggare i singoli accessi (sul tipo degli alberghi) e poter individuare eventuali responsabili di uso illegale di internet.

    Ma in un condominio "turistico" di montagna, se una buona parte della minoranza non volesse partecipare alla spesa, pensi che sarebbe un problema per la maggioranza pagare 10/12 euro mensili anzichè 8 euro?
    E' più o meno quanto costa un singolo viaggio andata e ritorno su un impianto di risalita in estate.

  18. #17
    Non è collegato
    { 1927 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di peppe64
    Località
    Ascoli Piceno
    Messaggi
    19,560
    Reputazione
    100
    960 diviso 100 fa 9,6

+ Rispondi alla Discussione
Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Dello stesso argomento


  1. Si prospetta la necessità di far installare in alcuni balconi a castello la rete di contenimento al fine di evitare la caduta di calcinacci. come...
  2. La forte nevicata di venerdì 6/2 a Reggio Emilia ha causato la rottura di numerosi alberelli che poggiavano su rete divisoria comune con il giardino...
  3. da lucy tanti problemi; vi ho detto che ne ho tanti eccone un altro. Nella messa a norma del vano scala: rete elettrica citofoni messa a terra ecc....
  4. Ciao, nel mio condominio nel corso dell'ultima assemblea e' stato deliberato con maggioranza assoluta di procedere all'allacciamento alla rete del...