Pulizia scale - risultato?

  1. #1
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Impiegato
    Località
    alessandria
    Messaggi
    10
    Reputazione
    0

    Pulizia scale

    Buongiorno, abitiamo in una casa composta di 4 famiglie e quindi non vi è un amministratore.. ci autogestiamo, ma il problema insorge nel fatto che una di queste famiglie si rifiuta di pulire le scale o di mettere qualuno che al posto suo lo faccia, così quando è il suo turno le scale non vengono pulite. risultato? il suo piano è pieno di ragnatele e io che ora voglio mettere in vendita (essendo all'ultimo piano e dovendo far passare di qui glieventuali acquirenti) mi vergogno a inventare bugie per giustificare quello sporco al primo piano. esiste un articolo che mi consenta di obbligarla a pulire quando è il suo turno?se si quale?


  2. #2
    Non è collegato
    { 3243 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    31,852
    Reputazione
    349
    Non si può obbligare nessun a pulire le scale e nemmeno a farlo assumere qualcuno che lo faccia al suo posto, però si può farlo pagare la sua quota parte deliberando in assemblea l'assunzione di una ditta che pulisca per tutti

  3.  Inserisci un quesito, iscriviti gratis al forum adesso »
  4. #3
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Impiegato
    Località
    alessandria
    Messaggi
    10
    Reputazione
    0
    ringrazio innanzitutto per la risposta, aggiungo però che non abbiamo un condominio.. e ogni tentativo di mettersi d'accordo con questa signora è nullo.. ottenuto il consenso con gli altri 2 (quindi una sorta di maggioranza) vale lo stesso? potremmo cosi imporle di pagare una quota parte?

  5. #4
    Non è collegato
    { 289 mi piace }
    Utente elite+ Amministratore di condominio L'avatar di Kurt Cobain
    Località
    Bari
    Messaggi
    5,658
    Reputazione
    83
    Citazione Originariamente Scritto da valentina88m Visualizza Messaggio
    ringrazio innanzitutto per la risposta, aggiungo però che non abbiamo un condominio.. e ogni tentativo di mettersi d'accordo con questa signora è nullo.. ottenuto il consenso con gli altri 2 (quindi una sorta di maggioranza) vale lo stesso? potremmo cosi imporle di pagare una quota parte?
    Perchè dici che non siete un condominio?
    Il condominio nasce con il primo atto di frazionamento verso un terzo dell'unico proprietario iniziale.

  6. #5
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Impiegato
    Località
    alessandria
    Messaggi
    10
    Reputazione
    0
    nel senso che non abbiamo un amministratore che regola i nostri interessi

  7. #6
    Non è collegato
    { 3243 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    31,852
    Reputazione
    349
    Siete condominio ugualmente anche senza amministratore e valgono tutte le regole anche per voi, per cui se deliberate l'assunzione di una ditta od un pulitore per tutti, tutti saranno obbligati a pagare la propria quota parte, altrimenti potete agire per vie legali, facendo pagare anche gli interessi e le spese legali.

  8. #7
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Impiegato
    Località
    alessandria
    Messaggi
    10
    Reputazione
    0
    scusate dov'è che posso trovare tutto ciò?
    quale articolo del cc?

  9. #8
    Non è collegato
    { 3243 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    31,852
    Reputazione
    349
    Deve ritenersi viziata la delibera con la quale vengono addossate prestazioni personali a carico dei condomini (nella specie le operazioni di giardinaggio e pulizia delle parti comuni a turno da parte dei singoli condomini), senza che all' ordine del giorno fosse prevista in alcun modo la discussione dello specif'ico argomento, il cui carattere non certo ordinario rispetto allo schema legale di organizzazione condominiale ne imponeva invece la espressa enunciazione nell' avviso di convocazione e ne esclude la possibile riconducibilità alla categoria delle cosiddette «varie ed eventuali», di per se indicante la possibilità di discussione, senza esiti deliberati vi impegnativi, di argomenti di interesse comune.
    Tale delibera, deve, in ogni caso, ritenersi comunque viziata poiche è indebita ogni imposizione a carico del singolo condomino di prestazioni personali, oneri e responsabilità che non gli competono, essendo l'oggetto della delibera estraneo rispetto alla posizione del singolo condomino all'interno della collettività condominiale. (Tribunale di Milano, sez. VIII, 12 agosto 2003, n.11416)

    Art. 23 Costituzione:
    Nessuna prestazione personale o patrimoniale può essere imposta se non in base alla legge

    Divieto di prestazioni personali a carico dei condomini
    L'Assemblea dei condomini ha la facoltà di decidere in ordine alle spese ed alle modalità di riparto, deliberando l'approvazione del bilancio preventivo e consuntivo, ma le è esclusa la possibilità di imporre al singolo condomino l'obbligo di pulire le scale in un dato momento, o di provvedervi attraverso un proprio pulitore. Nel caso l'Assemblea assuma una simile delibera, questa sarebbe radicalmente nulla, avendo i condomini statuito oltre le proprie competenze, violando i diritti del singolo condomino sui quali la legge non consente ad essa di incidere. (Cass. Civile n. 16485 del 22.11.2002)

  10. #9
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Impiegato
    Località
    alessandria
    Messaggi
    10
    Reputazione
    0
    no intendevo per ciò che riguarda, in caso di maggioranza per l'introduzione di una impresa, il nostro diritto di poter citare in giudizio il condomino inadempiente e chiedere rispettive spese legali e interessi.

  11. #10
    Non è collegato
    { 3243 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    31,852
    Reputazione
    349
    Per l'assunzione di un pulitore delle scale, è una normale delibera di manutenzione del bene comune che si approva a maggioranza dell'art. 1136 cc.

    invece per la riscossione tramite azione legale c'è l'art. 63 Dacc, ed in mancanza dell'amministratore possono agire i condomini.

    63. Per la riscossione dei contributi in base allo stato di ripartizione approvato dall'assemblea,
    l'amministratore, senza bisogno di autorizzazione di questa, può ottenere un decreto di ingiunzione
    immediatamente esecutivo, nonostante opposizione

  12. #11
    Non è collegato
    { 46 mi piace }
    Frequentatore assiduo Amministratore di condominio
    Località
    Padova
    Messaggi
    1,642
    Reputazione
    33
    Adesso Valentina88m avrai capito a cosa serve un'amministratore,non certo solo per pagare le bollette come stupidamente pensa ancora qualche condomino

+ Rispondi alla Discussione

Dello stesso argomento


  1. Un aiuto calcolo millesimale della luce scale e pulizia scale Andando nel pratico essendo una palazzina di due appartamenti si divide fra noi per...
  2. Nel solito condominio di 4 unità, senza tabelle millesimali nè amministratore, i proprietari che costituiscono la maggioranza propongono che le spese...