Le deleghe per partecipare alle assemblee quale legge li regola, Come controllare la regolarità?

  1. #1
    Non è collegato
    { 44 mi piace }
    Frequentatore Manager L'avatar di garant44
    Località
    Roma
    Messaggi
    571
    Reputazione
    19

    Le deleghe per partecipare alle assemblee quale legge li regola, Come controllare la regolarità?

    Non so se mi sbaglio, ma Le deleghe che ad ogni convocazione che l’amministratore invia allegati al invito per essere compilati di volta in volta e consegnati direttamente in assemblea al delegato., Non credo che esiste una specie di una delega permanente, mi ha detto l'avvocato. Dice che non possono essere precompilati e consegnati in largo anticipo al delegante per far esporre in ogni futura eventuale riunione. .
    Il caso: Abbiamo in ns. piccolo condominio una persona residente in Sud America che non vive in Italia e viene molto raramente ogni due tre anni e anche più raramente. Lui affitta suo appartamento come case vacanze uso turistico attraverso Internet e una agenzia . Essendo in solo nove condomini, la sua partecipazione ai fini di voto e di quorum a volte sono importanti. In vari assemblee passati lui non erano rappresentato da nessuno, dice che non ha ricevuto le convocazioni, anhe se dai documenti amministrativi risultava come destinatario un agenzia che curava il appartamento molti anni ed essendo cessata la collaborazione ovviamente non li hanno comunicato nulla, tuttavia non intende impugnare le delibere. Da quest’anno vorrebbe partecipare in assemblea per delega. Voleva dare a me la delega e il mio avvocato ha detto che bisogna fare una procedura molto complicata con un notaio – farsi una procura magari in conslato da un notiao della ambasciata ogni tal volta che riceve la convocazione per assemblea. Lui dichiara di non avere PEC che a suo dire in Venezuela non esiste(?) . Quindi anche se riceverebbe un avviso, attraverso e.mail normale e in ogni caso riceverebbe, dovrebbe fare una procura speciale per farsi rappresentare in assemblea. Poi inviare la procura a me che la posso portare in assemblea. E questo percorso si dovrebbe fare ogni volta per ogni riunione. Avvocato mi ha detto che non c’ è altro modo legale e tutti altri sono gli escomoutage come per es. prendere e compilre il modulo della delega già prestampato in bianco per tutte le volte che vorrebbe essere rappresentato, mi deve lascia a me e poi io li porterò in assemblea, dicendo che mi è pervenuto in modo o altro, non ha importanza, come.
    Il giorno che il condomino è arrivato in Italia è andato dall’amministratore per fare alcune pratiche e al ritorno mi ha detto : non c’è più bisogno del tuo aiuto , ho sitemato tutto e ha fatto tutto l' amministratore. > Non ha detto però in che cosa esattamente consisteva < ho fatto tutto amministratore> e io non ho insistito a chiedere, perché ho percepito che voleva tenere riservata la cosa .
    Quale il probabile escamotage che gli avrebbe potuto proporre l’amministratore? So che non si può più dare le deleghe all’amministratore di farsi rappresentarsi in assemblee, o mi sbaglio? . Quindi ad ogni probabilità l’amministratore ha fatto compilare le deleghe in bianco per poi inserire i nomi dei condomini a suo piacimento con quali concorderà alcuni votazioni.
    Come posso controllare le deleghe in se sono regolari, come devo fare per capire che erano precompilate in bianco? Come si può eventualmente contestare le irregolarità e se questo modo possa essere considerato motivo di - impugnare l'assemblea per irregolarità delle deleghe. Se questo rappresenta una irregolarità? ( So che certamente che il condomino non farebbe inviare la Raccomandata dall'estero non farebbero in tempo, le convocazioni di soltio fissano la runione in lasso di tempo breve ( 10 -15 gg .)


  2. #2
    Non è collegato
    { 2001 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di peppe64
    Località
    Ascoli Piceno
    Messaggi
    19,944
    Reputazione
    100
    Purtroppo non puoi controllare se e' vero o meno che siano state fatte deleghe in bianco .

  3.  Inserisci un quesito, iscriviti gratis al forum adesso »
  4. #3
    Non è collegato
    { 4576 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    38,934
    Reputazione
    100
    Per il caso di persone che non possono conferire la delega di volta in volta è possibile conferire la delega permanete per le sole delibere di ordinaria amministrazione e parte della giurisprudenza la ammette;

    Altro filone giurisprudenziale ha, invece, ammesso la delega permanente che è quella che viene data non in maniera occasionale ad una persona in particolare ed è valida solo nelle assemblee nelle quali si trattano argomenti di ordinaria amministrazione.
    Infatti l’art. 1708 c.c. prevede che: il mandato comprende non solo gli atti per i quali e’ stato conferito ma anche quelli che sono necessari per il compimento. Il mandato generale non comprende gli atti che eccedono l’ordinaria amministrazione se non sono indicati espressamente.
    ...
    La delega permanente comunicata all’amministratore è valida esclusivamente per le delibere di ordinaria amministrazione. Le delibere di straordinaria amministrazione o in caso di innovazioni richiedono una delega specifica.
    Il responsabile della verifica delle deleghe è il presidente dell’assemblea il quale non deve accettare deleghe che esorbitano da quanto previsto dalle norme.
    Il presidente, pertanto, può essere chiamato al risarcimento del danno per il suo operato.

    http://www.iussit.com/condominio-la-delega-permanente/

  5. #4
    Non è collegato
    { 44 mi piace }
    Frequentatore Manager L'avatar di garant44
    Località
    Roma
    Messaggi
    571
    Reputazione
    19
    Si potrebbe chiedere come il delegato ha avuti le deleghe dal Sua America in 10 15 gg dalla data convocazione, per es. chiedere esibire una PEC o Raccomandata, un fax, ho diritto di chiedere? In cas che non potrebbe darmi una conferma oppur rifiutare, è lecito pretendere, e la assemblea è lo stesso valida?

  6. #5
    Non è collegato
    { 44 mi piace }
    Frequentatore Manager L'avatar di garant44
    Località
    Roma
    Messaggi
    571
    Reputazione
    19
    Grazie Tullio, sei sempre tempestivo e coerente. Ammettiamo che la delega c'è, ed è in qualche modo tralasciare la sua autenticità, ma il condomino potrebbe pensare che si tratta di Ordinaria Amministrazione e dare una delega ad approvare bilanci e nomina o revoca dell'amministratore, che dallo scorso anno, dal 29.01.2015, è in prorogatio, OK. Ma se sarà inserita in Ordine del Giorno oltre di blanci da approvare, e di nominare l'amministratore ma se il voto del delegato potrebbe essere decisivo per un voto pr agire per un decreto ingiuntivo nei miei confronti, per alcuni parcelle che l'avvocato del Condominio dovrebbe presentare al Condominio nelle cause dove sono risultata soccombente, e le spese sono notevoli, è una eccezione dalla regole e qui si eccede dalle < ordinaria amministrazione>? Anch'io ho vinto alcuni cause qualcuna di meno: (3 contro 6) e il Condominio è condannato, quidni anch'io dovrei ricuperare qualcosa ma tutte queste spese di parcelle non erano inserite in preventivo approvato del 2015. QUidni sono spese di straordinaria amministrtrazione o no?Se si deve deliberare in merito e per decidere su tutto, ci vorrà una ampia discussione, anche per dare mandato all'amministratore di resistere alle liti in altre due cause che dovrei avviare per impugnare alcuni delibere delle quali solo adesso ne sono venuta a conoscenza, delle assemblee dove non ero invitata ( ottenendo Odinanza del Giudice di esibire documentazione contabile e amministrativa che mi veniva occulatata per diversi anni ( ved. precedenti discussioni) . Vorrei ovviamnete ottenere la conciliazione e anche al Condominio converebbe, ma si deve inserire in OdG l'argomento che amministratore rifiuta a metterlo per iscritto perchè ha commesso le irregolarità anche fiscali . Se riesco a inserire argomento in OdG per discutere sono argomenti che eccedono dal potere decisionale fatto per delega? La domanda :sono decisione di < amministrazione oridnaria>? iInoltre, per votare per agire con decreto ingiuntivo, per ricuperare le spese giudiziarie per le quali sono stata condannata rentrano nel concetto di < oriìdinaria amministrazione> o no ? Per dare delega all'amministratore di rappresentare il condominio di resistere in una caus, sono poteri del delegato che eccedono dalla mera delega per decisioni per < ordinaria amministrazione>? Grazie per qualche chiarimento, se iresci a darmi, forse sono un po' fuori topic? Buona Pasqua!

  7. #6
    Non è collegato
    { 70 mi piace }
    Frequentatore - L'avatar di TechnicianAdmin
    Località
    x
    Messaggi
    468
    Reputazione
    12
    @garant44, non mi è chiara la situazione sull'ipotesi di spesa dovuta o derivata da un decreto ingiuntivo e non potendo fare riferimento a tue pregresse discussioni, qui, sul forum, mi astengo dal dare opinioni però, per quanto riguarda lo stato delle deleghe, se ben conosci la situazione e lo stato corrente (condòmino all'estero), potresti del tutto legittimente chiedere in assemblea in quale modo è stata risolta la faccenda.

    Quindi, se hai dei dubbi su una delega, a meno che tu non abbia prove per sostenere una posizione, non puoi/devi alludere al fatto che il documento (la delega) non sia valido; ma, ripeto, a mio avviso hai titolo per chiedere informazioni.

    Le deleghe, tra l'altro, le deve(dovrebbe) verificare il presidente dell'assemblea; lui dovrebbe stabilire la loro regolarità e non lo deve fare l'amministratore (ammesso che in tal caso sia lui a farlo).

  8. #7
    Non è collegato
    { 4576 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    38,934
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da garant44 Visualizza Messaggio
    Grazie Tullio, sei sempre tempestivo e coerente. Ammettiamo che la delega c'è, ed è in qualche modo tralasciare la sua autenticità, ma il condomino potrebbe pensare che si tratta di Ordinaria Amministrazione e dare una delega ad approvare bilanci e nomina o revoca dell'amministratore, che dallo scorso anno, dal 29.01.2015, è in prorogatio, OK. Ma se sarà inserita in Ordine del Giorno oltre di blanci da approvare, e di nominare l'amministratore ma se il voto del delegato potrebbe essere decisivo per un voto pr agire per un decreto ingiuntivo nei miei confronti, per alcuni parcelle che l'avvocato del Condominio dovrebbe presentare al Condominio nelle cause dove sono risultata soccombente, e le spese sono notevoli, è una eccezione dalla regole e qui si eccede dalle < ordinaria amministrazione>? Anch'io ho vinto alcuni cause qualcuna di meno: (3 contro 6) e il Condominio è condannato, quidni anch'io dovrei ricuperare qualcosa ma tutte queste spese di parcelle non erano inserite in preventivo approvato del 2015. QUidni sono spese di straordinaria amministrtrazione o no?Se si deve deliberare in merito e per decidere su tutto, ci vorrà una ampia discussione, anche per dare mandato all'amministratore di resistere alle liti in altre due cause che dovrei avviare per impugnare alcuni delibere delle quali solo adesso ne sono venuta a conoscenza, delle assemblee dove non ero invitata ( ottenendo Odinanza del Giudice di esibire documentazione contabile e amministrativa che mi veniva occulatata per diversi anni ( ved. precedenti discussioni) . Vorrei ovviamnete ottenere la conciliazione e anche al Condominio converebbe, ma si deve inserire in OdG l'argomento che amministratore rifiuta a metterlo per iscritto perchè ha commesso le irregolarità anche fiscali . Se riesco a inserire argomento in OdG per discutere sono argomenti che eccedono dal potere decisionale fatto per delega? La domanda :sono decisione di < amministrazione oridnaria>? iInoltre, per votare per agire con decreto ingiuntivo, per ricuperare le spese giudiziarie per le quali sono stata condannata rentrano nel concetto di < oriìdinaria amministrazione> o no ? Per dare delega all'amministratore di rappresentare il condominio di resistere in una caus, sono poteri del delegato che eccedono dalla mera delega per decisioni per < ordinaria amministrazione>? Grazie per qualche chiarimento, se iresci a darmi, forse sono un po' fuori topic? Buona Pasqua!
    Tu non essendo il delegante non puoi fare assolutamente nulla;

    Solo il condomino delegante è legittimato a far valere gli eventuali vizi della delega scritta e non anche gli altri condomini, essendo il rapporto tra delegante e delegato disciplinato dalle regole generali sul mandato.
    È questo il principio di diritto applicato dal Tribunale di Napoli con la sentenza del 31 luglio 2015. Il giudice partenopeo ha annullato la delibera impugnata respingendo, però, l'eccezione mossa dalla condomina in ordine alla mancata verifica, da parte del Presidente, delle deleghe conferite ai fini della regolare costituzione dell'assemblea.
    Fonte http://www.condominioweb.com/assembl...#ixzz445OsQdhi
    www.condominioweb.com

  9. #8
    Non è collegato
    { 44 mi piace }
    Frequentatore Manager L'avatar di garant44
    Località
    Roma
    Messaggi
    571
    Reputazione
    19
    Alla fine tutto che è illecito diventa lecito in questo contesto condominiale. Vorrei sapere che documento rilasciato a chi poi assime il voto che piò essere decivo per completare la maggioranza oppure per deliberare in merito determinati decisioni anche nei meiei confronti, è stato realmente informato dell'argomento.

  10. #9
    Non è collegato
    { 44 mi piace }
    Frequentatore Manager L'avatar di garant44
    Località
    Roma
    Messaggi
    571
    Reputazione
    19
    Grazie, infatti chiederò in che modo è arrivata la delega firmata, e a chi e quando, possibilimente farmi vedere le prove con quale mezzo di comunicazione è giunto la delega al delegante, di far vedere per es. o la PEC o la ricevuta Fax o la busta del Raccomandata con R R , Giusto? Posso pretendere farmi avere queste prove? Altrimenti sempre vi chiedo, è domanda, è valida la riunione?
    Come scrive Tullio TS , è vero che l'accordo e il contratto è tra due persone delegante e delegato, ma questo ai fini di definire le reciproche obbligazioni tra delegante e delegato, ma se tra lro è stato questo preordinazione ovvero un deposito di un numero di deleghe firmate in anticipo senza la data che verrà apposta dopo, questa in ipotesi un illecito. da paret di entrambi. Potrebbe dervare da questo accordo che alla fine il delegante potrebbe suo malgrado esprimere voto anche se concordato, diverso come avrebbe voluto se fosse informato dal OdG che in questo modo non avrà neanche modo di conoscere perché le convocazioni, si intende, riceverbbe il delgante. Scusate se lo metto troppo complicato l'argomento che magaro è più semplice, ma in ns, condominio amministratore ha orientato i condomini verso una posizione da tenere a scopo di ribaltare la precedente delibera che ha votato a a maggioranza, per deliberare diversamente come vorebbe la minoranza, ed essendo in pochi nel condominio, credo che in questo modo potrebbe pilotare questo voto delegato facendolo delegare a chi è comè lui vorebbe di rivedere le decisioni prese in precedenti assemblee. Per questo vorrei avere un controllo sulla regolarità della procedura di conferimento della delega, altrimenti non è una delega a norma di legge, perchè di fatto è fittizia, virtulae, non so come definirla.
    Scusate che mi sono allargata ,,,

  11. #10
    Non è collegato
    { 44 mi piace }
    Frequentatore Manager L'avatar di garant44
    Località
    Roma
    Messaggi
    571
    Reputazione
    19
    In sostanza il Presidente non è in grado neanche verificare quando come e in che circostanze la delega è stata conferita, se è stata relamente firmata dopo che il delgante è stato informato dal OdG, infatti il Presidente, la prende per la buona, se formata, Ma almeno ci dev'essere almento allegato il documento di identità in copia, come per es,. quando andiamo alla posta a ritirare l Raccomandata per un qualcuno con la delega, ci chiedono che vi sia allegato la copia del documento del delgante. Chedo se in assemblee il delegato che porta la delega di un altro condomino, oltre che esporre la delega firmata deve esporre anche la fotocopia del documento del delegante?

  12. #11
    Non è collegato
    { 707 mi piace }
    Frequentatore assiduo Amministratore di condominio L'avatar di Nicolas Fiasconaro
    Località
    Palermo
    Messaggi
    2,012
    Reputazione
    38
    Salve,
    in merito consiglio di leggere questa consulenza:

    >>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>


    Qual è il vero limite al conferimento di deleghe?



    >>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>


    In merito alla fattispecie concreta, ritengo che il procedimento previsto del tuo avvocato non sia il migliore. Perchè ricorrere alla procura?
    Per la partecipazione alle deliberazioni era sufficiente una delega. Il riempimento firmato di deleghe a tuo nome con in bianco solo le date era sufficiente. Al massimo potevate stipulare una scrittura privata nel quale inserire le date di convocazione e poi inserire le deleghe realmente utilizzate (a tutela del condomino che vive all'estero).
    Al Presidente non importa se la delega è stata data 1 mese prima oppure 1 mese dopo. Questi sono rapporti interni tra delegante e delegato e solo il delegante può sollevare vizi sulle deleghe.
    Il presidente può chiederlo ma non è un obbligo ed in ogni caso di solito si delega un altro proprietario che è quindi già conosciuto.

    Cordiali saluti.

+ Rispondi alla Discussione

Dello stesso argomento


  1. salve a tutti, qualcuno sa darmi suggerimenti?, la questione è questa: assemblea di condominio regolarmente convocata. si presenta condomino con...
  2. Buongiorno, faccio seguito ad una discussione aperta ieri (assemblea fantasma) per chiedervi un ulteriore informazione: puo' l'amministratore...
  3. abito in un condominio di nove appartamenti.I proprietari sono quattro. Paghiamo euro 38 mensili per la gestione del condominio, ci siamo accorti che...
  4. Buongiorno a tutti! Qualcuno sa come come deve comportarsi la nostra nuova amministratrice, che dal marzo del 2009 tenta di convocare l'Assemblea...