Like Tree2Ringraziamenti
  • 1 Post By TechnicianAdmin
  • 1 Post By Aristide Balducci

Invio convocazione e documenti pagamenti

  1. #1
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Ingegnere
    Località
    tradate
    Messaggi
    4
    Reputazione
    0

    Invio convocazione e documenti pagamenti

    Buon giorno a tutti,
    l'amministratore del mio condominio, che ci gestisce ormai da 10 anni, ci ha sempre inviato le convocazioni alle assemble, i rendiconti e i preventivi tramite una copia con e-mail e una settimana dopo con una copia cartacea inserita nella buca delle lettere.
    anche dopo le riunioni, ci consegnava in questi due modi il verbale dell'assemblea e le copie dei Mav per il pagamento delle rate condominiali.

    devo puntualizzare che in principio ci ha chiesto lui di poter inviarci tutti i documenti tramite semplice e-mail, per evitare di passare più volte e consegnare a mano a tutti i condomini le convocazioni.


    Essendo un amministratore molto assente, e che ritarda sempre le assemblee ordinarie inventandosi mille scuse personali, nell'ultima assemblea per pochi voti è stato riconfermato. Per ripicca ha iniziato a spedire tramite raccomandata ogni sorta di documento (ovviamente addebitando l'invio al condominio). Da quanto ne so io le convocazioni alle assemblee ordinarie e straordinarie, possono essere spedite tramite raccomandata, tramite pec su pec, o con consegna a mano.
    1) lui è libero di decidere il modo che vuole per consegnarle?

    2) il verbale dell'assemblea, i prospetti di pagamento e i relativi Mav, devono essere consegnati tramite una di queste forme certificate, oppure possono essere consegnate anche tramite e-mail non certificata o inseriti nella buca delle lettere come ha sempre fatto?

    3) dato che quattro anni fa non è stata effettuata nessuna assemblea ordinaria per problemi personali dell'amistratore, ma l'anno successivo abbiamo pagato due anni... di fronte ad un'assemblea straordinaria, è possibile avvalersi di questa fatto e non retribuire la quata all'amministratore per assemblea straordinaria?

    grazie in anticipo


  2. #2
    Non è collegato
    { 1503 mi piace }
    Utente elite+ Pensionato
    Località
    Castel Volturno
    Messaggi
    7,253
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da stefano baila Visualizza Messaggio
    Buon giorno a tutti,
    l'amministratore del mio condominio, che ci gestisce ormai da 10 anni, ci ha sempre inviato le convocazioni alle assemble, i rendiconti e i preventivi tramite una copia con e-mail e una settimana dopo con una copia cartacea inserita nella buca delle lettere.
    anche dopo le riunioni, ci consegnava in questi due modi il verbale dell'assemblea e le copie dei Mav per il pagamento delle rate condominiali.

    devo puntualizzare che in principio ci ha chiesto lui di poter inviarci tutti i documenti tramite semplice e-mail, per evitare di passare più volte e consegnare a mano a tutti i condomini le convocazioni.


    Essendo un amministratore molto assente, e che ritarda sempre le assemblee ordinarie inventandosi mille scuse personali, nell'ultima assemblea per pochi voti è stato riconfermato. Per ripicca ha iniziato a spedire tramite raccomandata ogni sorta di documento (ovviamente addebitando l'invio al condominio). Da quanto ne so io le convocazioni alle assemblee ordinarie e straordinarie, possono essere spedite tramite raccomandata, tramite pec su pec, o con consegna a mano.
    1) lui è libero di decidere il modo che vuole per consegnarle?

    2) il verbale dell'assemblea, i prospetti di pagamento e i relativi Mav, devono essere consegnati tramite una di queste forme certificate, oppure possono essere consegnate anche tramite e-mail non certificata o inseriti nella buca delle lettere come ha sempre fatto?

    3) dato che quattro anni fa non è stata effettuata nessuna assemblea ordinaria per problemi personali dell'amistratore, ma l'anno successivo abbiamo pagato due anni... di fronte ad un'assemblea straordinaria, è possibile avvalersi di questa fatto e non retribuire la quata all'amministratore per assemblea straordinaria?

    grazie in anticipo
    ha sempre fatto male, o perlomeno non secondo legge.

    1) si, è libero di decidere ma dovrebbe rispettare eventuali richieste per pec o fax; certamente non deve attribuire i costi delle raccomandate ad personam, ma deve inserirle come spese condominiali da ripartire per millesimi di proprietà (così è ...).
    2) il verbale dell'assemblea e i prospetti di pagamento sono documenti formali che devono avere lo stesso percorso della convocazione di assemblea; un assente, ad esempio, può impugnare entro 30 gg da cui riceve il verbale e questa deve essere una data certa.
    3) penso di sì, ma è meglio provvedere a trovare una maggioranza qualificata che lo revochi e lo sostituisca con un altro migliore.

  3.  Inserisci un quesito, iscriviti gratis al forum adesso »
  4. #3
    Non è collegato
    { 14 mi piace }
    Primi messaggi Amministratore di condominio
    Località
    Genova
    Messaggi
    91
    Reputazione
    2
    L'obbligo assoluto di mandare in maniera tracciabile le comunicazioni riguarda di fatto solo la convocazione ed il verbale che deve essere recapitato agli assenti. Questo in quanto la convocazione deve arrivare entro un certo numero di giorni prima dell'assemblea (in generale 5 giorni prima, con qualche eccezione come il cambio di destinazione d'uso di parti comuni), e per gli assenti i 30 giorni per l'impugnazione decorrono dal momento in cui vengono a conoscenza delle deliberazioni, ossia da quando ricevono il verbale. Buona prssi mandare in maniera certificata anche il verbale ai presenti di modo tale che nessuno possa dire di non aver ricevuto il verbale e possa insinuare il sospetto che il verbale non sia stato inviato perchè difforme da quanto effettivamente discusso ed approvato in assemblea.
    Gli amministratori farebbero bene a tentare una prima consegna tramite raccomandata a mano, ma non sono obbligati, come non sono obbligati a suggerire ai condomini l'uso della PEC, ma i condomini possono chiedere all'amministratore di comunicare via PEC. Ovviamente chi riceve le comunicazioni via PEC non deve pagare spese postali, come chi ritira le comunicazioni di persona, le spese postali sono personali e non a millesimi.
    Sull'ultimo punto, l'omessa convocazione dell'assemblea per l'approvazione del bilancio costituisce grave irregolarità che a norma dell'art. 1129 c.c. consente anche a un singolo condomino di adire al giudice per la revoca giudiziale dell'amministratore, ma direi che questo non rilevi più nel caso di specie: immagino che, per altro, nel frattempo l'amministratore sia anche già stato riconfermato dall'Assemblea. Se così non fosse, e fosse in prorogatio, si potrebbe provare benchè tardivamente a far valere l'irregolarità, ma difficilmente l'istanza sarebbe accolta stante la successiva approvazione di bilanci.
    Occorre comunque tener conto che, contrariamente al singolo condomino, l'assemblea può provvedere alla revoca dell'amministratore in ogni tempo ed anche prescindendo dalle motivazioni di cui al 1129. Se in una assemblea straordinaria (che, a norma dell'art. 66 disp att c.c. può essere richiesta da almeno due condomini che rappresentino almeno 1/6 del valore dell'edificio) si forma per la revoca una maggioranza qualificata (maggioranza dei presenti che rappresenti almeno la metà del valore dell'edificio come prescritto dall'art. 1136) l'amministratore è revocato. Stessa maggioranza poi è richiesta per la nomina del successore.
    Occorre ricordarsi che, se la richiesta di assemblea è avanzata in forma scritta in conformità con l'art. 66 disp. att. c.c. l'amministratore è obbligato a convocare, ed in mancanza di una convocazione pervenuta ai condomini entro 10 giorni, lo stesso art. 66 disp. att. c.c. consente ai condomini richiedenti di procedere autonomamente alla convocazione dell'Assemblea.

  5. #4
    Non è collegato
    { 70 mi piace }
    Frequentatore - L'avatar di TechnicianAdmin
    Località
    x
    Messaggi
    468
    Reputazione
    12
    Ciao @stefano baila
    Allora, secondo me:
    1) Si
    2) Dovrebbero essere trasmessi utilizzando una delle forme che ne certifichi l'avvenuta consegna; ciò non toglie che si possa stabilire per convenzione la consegna utilizzando semplicemente la buca delle lettere, nella consapevolezza però che a fronte d'una contestazione da parte di un condòmino per mancata ricezione l'amministratore non avrebbe modo di dimostrare il contrario.
    3) quattro anni fa sono passati ... Se ora l'amministratore non vi va più bene lo potete revocare, cosa che può essere fatta in qualsiasi momento, ma vi occorre una maggioranza.

    Considera comunque che l'amministratore ha tempo 6 mesi, dalla scadenza della gestione, per convocare l'assemblea (ordinaria) nella quale presentare, appunto, bilancio consuntivo e preventivo per quella successiva.

  6. #5
    Non è collegato
    { 70 mi piace }
    Frequentatore - L'avatar di TechnicianAdmin
    Località
    x
    Messaggi
    468
    Reputazione
    12
    Citazione Originariamente Scritto da RistoriAmministrazio Visualizza Messaggio
    ... Questo in quanto la convocazione deve arrivare entro un certo numero di giorni prima dell'assemblea (in generale 5 giorni prima, con qualche eccezione come il cambio di destinazione d'uso di parti comuni) ...
    non è detto, il R.d.C. potrebbe anche richiedere una latenza temporale maggiore.

    Citazione Originariamente Scritto da RistoriAmministrazio Visualizza Messaggio
    ... Buona prssi mandare in maniera certificata anche il verbale ai presenti di modo tale che nessuno possa dire di non aver ricevuto il verbale e possa insinuare il sospetto che il verbale non sia stato inviato perchè difforme da quanto effettivamente discusso ed approvato in assemblea. ...
    si, è buona prassi, ma non perché ci si debba cautelare.
    Se l'amministratore non lo spedisce agisce correttamente e se un condòmino nutre dei dubbi non fa altro che chiedere copia del verbale stesso.

    Citazione Originariamente Scritto da RistoriAmministrazio Visualizza Messaggio
    ... Ovviamente chi riceve le comunicazioni via PEC non deve pagare spese postali, come chi ritira le comunicazioni di persona, le spese postali sono personali e non a millesimi....
    no, le spese postali non sono personali, rientrano nelle spese generali e quindi ripartite in base ai millesimi di proprietà.
    paul_cayard likes this.

  7. #6
    Non è collegato
    { 185 mi piace }
    Frequentatore assiduo Amministratore di condominio L'avatar di Aristide Balducci
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,667
    Reputazione
    29
    Citazione Originariamente Scritto da RistoriAmministrazio Visualizza Messaggio
    Ovviamente chi riceve le comunicazioni via PEC non deve pagare spese postali, come chi ritira le comunicazioni di persona, le spese postali sono personali e non a millesimi.
    Non è corretto. Le spese postali per l'invio della corrispondenza (come anche la prima lettera di sollecito ai morosi) si ripartiscono per millesimi e non sono riconducibili a "spese personali".
    E, a tale ripartizione, devono sottostare ANCHE coloro che ricevono la corrispondenza tramite e mail semplice, tramite pec, tramite consegna a mano o nella cassetta postale.
    paul_cayard likes this.

  8. #7
    Non è collegato
    { 1503 mi piace }
    Utente elite+ Pensionato
    Località
    Castel Volturno
    Messaggi
    7,253
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da RistoriAmministrazio Visualizza Messaggio
    ....
    Ovviamente chi riceve le comunicazioni via PEC non deve pagare spese postali, come chi ritira le comunicazioni di persona, le spese postali sono personali e non a millesimi.

    ...
    non è così.
    le spese per le raccomandate della convocazione dell'assemblea, per l'invio dei verbali e per i solleciti di pagamento sono spese di gestione e vanno ripartite secondo il criterio legale che è per millesimi di proprietà.

    concordo con aristide balducci e technicianadmin

    http://www.studiolegalemarella.it/do...ondomino/1061/

    http://www.condominioweb.com/addebit...ondomino.12287

+ Rispondi alla Discussione

Dello stesso argomento


  1. Salve a tutti; è possibile inviare all'interno della stessa busta il verbale dell'assemblea non costituita (al condomino assente) insieme all'avviso...
  2. Pongo questo annoso quesito ed è il seguente.: Se un condomino chiede all'amministratore dei documenti contabili in copia e lui è restio a...
  3. salve, gradirei gentilmente sapere se l'amministratore che non invia i documenti condominiali richiesti (terza raccomandata da tre condomini...
  4. Il mio amministratore spesso mi lascia i documenti (verbali assemblea, conteggi ecc) direttamente nella buca della posta. Quali sono i documenti...