Like Tree4Ringraziamenti
  • 1 Post By Tullio Ts
  • 1 Post By efisio
  • 1 Post By Tullio Ts
  • 1 Post By efisio

HELP!!!! Ripartizione spese bollitore, come bisogna farle?

  1. #1
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Impiegato
    Località
    Colturano -MI-
    Messaggi
    8
    Reputazione
    0

    Question HELP!!!! Ripartizione spese bollitore, come bisogna farle?

    Ciao a tutti,
    abito in un condominio composto da 10 appartamenti suddiviso su 3 piani (costruito nel 2013) e la questione in cui Vi chiedo supporto è sulla suddivisione dei costi di manutenzione del bollitore per l’uso di acqua calda.

    Di seguito le caratteristiche dell'impianto.
    Ogni appartamento riceve acqua corrente da 2 tubi, che sono accessibili ed identificabili ad ogni appartamento su ogni pianerottolo:
    - uno di colore blu (identificato come acqua fredda);
    - uno di colore rosso (identificato come acqua che arriva dal bollitore).
    Ciascun tubo è collegato ad un contalitri che ci permette di quantificare i consumi d'acqua di ciascun appartamento.
    Prima di essere utilizzata l'acqua proveniente dal tubo blu si divide in due tubi: uno va alla caldaia per essere utilizzata nel riscaldamento e l'altro invece nei sanitari/lavatrice.
    L'acqua proveniente dal tubo rosso invece arriva direttamente alla caldaia: se la temperatura impostata sul termostato (di ogni singolo appartamento) è superiore a quella dell’acqua, si accende la caldaia per far raggiungere all’acqua la temperatura desiderata.
    Il bollitore è collegato ad un impianto solare e quindi d'estate, tempo permettendo, il bollitore lavora al massimo della potenza e d'inverno invece è in modalità stand-by ed ha una capacità finita.

    Vi domando quindi se c’è una normativa che chiarisca la ripartizione dei costi di manutenzione ordinaria e straordinaria.
    Personalmente credo che i costi dovrebbero essere ripartiti con una percentuale in base ai millesimi di proprietà e con la restante percentuale in base al consumo di acqua effettivo di ogni appartamento (tubo rosso).
    Il nostro amministratore invece sostiene che i costi dovrebbero essere suddivisi solo per millesimi. Se così fosse verrebbe penalizzato chi è fuori casa durante tutto il giorno e non può utilizzare l’acqua calda proveniente dal bollitore (perchè l’acqua calda del bollitore è terminata in quanto utilizzata dagli altri condomini che arrivano prima a casa, fanno i turni, sono casalinghe...) dovendo quindi utilizzare la propria caldaia per farla arrivare alla temperatura desiderata.

    Grazie a tutti
    Alex


  2. #2
    Non è collegato
    { 4557 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    38,833
    Reputazione
    100
    Normalmente le spese di riparazione e manutenzione degli impianti va ripartita per mlm di proprietà
    Quello che varia quando c'è un consumo come in questo caso, acqua calda e acqua fredda, questo viene pagato per uso ovvero chi consuma di più pagherà di più e chi userà di meno, oppure è assente da casa e non consuma nulla, pagherà ancora di meno, il vostro impianto, secondo il mio parere, è fatto molto bene perchè ha i sottocontatori, i quali permettono di pagare l'uso e consumo dell'acqua e del combustibile secondo le proprie esigenze.
    Ultima modifica di Tullio Ts; 22-11-2016 alle 09:36
    alex81n likes this.

  3.  Inserisci un quesito, iscriviti gratis al forum adesso »
  4. #3
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Impiegato
    Località
    Colturano -MI-
    Messaggi
    8
    Reputazione
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Tullio Ts Visualizza Messaggio
    Normalmente le spese di riparazione e manutenzione degli impianti va ripartita per mlm di proprietà
    Quello che varia quando c'è un consumo come in questo caso, acqua calda e acqua fredda, questo viene pagato per uso ovvero chi consuma di più pagherà di più e chi userà di meno, oppure è assente da casa e non consuma nulla, pagherà ancora di meno, il vostro impianto, secondo il mio parere, è fatto molto bene perchè ha i sottocontatori, i quali permettono di pagare l'uso e consumo dell'acqua e del combustibile secondo le proprie esigenze.
    Grazie Tullio Ts per la tua risposta.
    Quindi in base a quanto descritto, te non ripartiresti le spese di riparazione e manutenzione degli impianti per mlm di proprietà ma per consumi (visto che abbiamo i contatori).
    La mia idea era quella di venire incontro a tutti proponendo una via di mezzo (una percentuale in base ai millesimi di proprietà e con la restante percentuale in base al consumo di acqua effettivo di ogni appartamento) per cercare di addolcire la pillola.

    Altre domande:
    - Ma c'è un normativa che indica la sostituzione dei mlm di proprietà con i contatori?
    - Se voglio farla discutere e votare in assemblea (con i mlm presenti e non con i 1.000/1.000) devo farla mettere agli ordini del giorno. Giusto?

    Grazie ancora
    Alex

  5. #4
    Non è collegato
    { 301 mi piace }
    Utente gold
    Messaggi
    4,733
    Reputazione
    66
    Ma non avete un regolamento di condominio dove c'è la spiegazione su cosa ripartiscano le varie tabelle e come vadano divise alcune spese? Di solito, quando l'acqua calda è in comune, ci sta.

    Tieni conto che dal 1.1.2017, la ripartizione consumi acqua calda e spese manutenzione rientra anch'essa nelle disposizioni obbligatorie ex Dlgs 102/2014 e ss.mm.ii. Quindi, non ci sarà spazio per trattative perchè rischi di invalidare la delibera su tale riparto.

    A pag. 11: http://www.coster.eu/public/upload/m..._Ing_Socal.pdf
    alex81n likes this.

  6. #5
    Non è collegato
    { 4557 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    38,833
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da alex81n Visualizza Messaggio
    Grazie Tullio Ts per la tua risposta.
    Quindi in base a quanto descritto, te non ripartiresti le spese di riparazione e manutenzione degli impianti per mlm di proprietà ma per consumi (visto che abbiamo i contatori).
    La mia idea era quella di venire incontro a tutti proponendo una via di mezzo (una percentuale in base ai millesimi di proprietà e con la restante percentuale in base al consumo di acqua effettivo di ogni appartamento) per cercare di addolcire la pillola.

    Altre domande:
    - Ma c'è un normativa che indica la sostituzione dei mlm di proprietà con i contatori?
    - Se voglio farla discutere e votare in assemblea (con i mlm presenti e non con i 1.000/1.000) devo farla mettere agli ordini del giorno. Giusto?

    Grazie ancora
    Alex
    Fatto salvo accordi all'unanimità o convenzioni diverse le spese per tutti gli impianti comuni vanno ripartite per mlm di proprietà, è previsto dall'art. 1123 cc indifferentemente se dotati di sottocontatori, i quali servono solo per misurare il consumo;

    Ripartizione delle spese.
    Le spese necessarie per la conservazione e per il godimento delle parti comuni dell'edificio per la prestazione dei servizi nell'interesse comune e per le innovazioni deliberate dalla maggioranza sono sostenute dai condomini in misura proporzionale al valore della proprietà di ciascuno, salvo diversa convenzione.
    Se si tratta di cose destinate a servire i condomini in misura diversa, le spese sono ripartite in proporzione dell'uso che ciascuno può farne.
    Qualora un edificio abbia più scale, cortili, lastrici solari, opere o impianti destinati a servire una parte dell'intero fabbricato, le spese relative alla loro manutenzione sono a carico del gruppo di condòmini che ne trae utilità.

    Per cui se desideri modificare il criterio delle partizioni delle spese dovrai ottenere l'unanimità (1000/1000)
    alex81n likes this.

  7. #6
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Impiegato
    Località
    Colturano -MI-
    Messaggi
    8
    Reputazione
    0
    Citazione Originariamente Scritto da efisio Visualizza Messaggio
    Ma non avete un regolamento di condominio dove c'è la spiegazione su cosa ripartiscano le varie tabelle e come vadano divise alcune spese? Di solito, quando l'acqua calda è in comune, ci sta.

    Tieni conto che dal 1.1.2017, la ripartizione consumi acqua calda e spese manutenzione rientra anch'essa nelle disposizioni obbligatorie ex Dlgs 102/2014 e ss.mm.ii. Quindi, non ci sarà spazio per trattative perchè rischi di invalidare la delibera su tale riparto.

    A pag. 11: http://www.coster.eu/public/upload/m..._Ing_Socal.pdf
    Rispondo alla tua domanda: NO! Nel nostro regolamento l'unico riferimento tabellare che non utilizza i mlm di proprietà è quella dei mlm verticali per le spese dell'ascensore e non ci sono spiegazioni sull'acqua calda.
    Relativamente alla seconda parte della tua risposta non ho capito al 100%. Secondo le slide si parla di contaCALORIE e non di contaLITRI, infatti ci arriva l'acqua CALDA non il riscaldamento.


    Citazione Originariamente Scritto da Tullio Ts Visualizza Messaggio
    Fatto salvo accordi all'unanimità o convenzioni diverse le spese per tutti gli impianti comuni vanno ripartite per mlm di proprietà, è previsto dall'art. 1123 cc indifferentemente se dotati di sottocontatori, i quali servono solo per misurare il consumo;

    Ripartizione delle spese.
    Le spese necessarie per la conservazione e per il godimento delle parti comuni dell'edificio per la prestazione dei servizi nell'interesse comune e per le innovazioni deliberate dalla maggioranza sono sostenute dai condomini in misura proporzionale al valore della proprietà di ciascuno, salvo diversa convenzione.
    Se si tratta di cose destinate a servire i condomini in misura diversa, le spese sono ripartite in proporzione dell'uso che ciascuno può farne.
    Qualora un edificio abbia più scale, cortili, lastrici solari, opere o impianti destinati a servire una parte dell'intero fabbricato, le spese relative alla loro manutenzione sono a carico del gruppo di condòmini che ne trae utilità.

    Per cui se desideri modificare il criterio delle partizioni delle spese dovrai ottenere l'unanimità (1000/1000)
    1000/1000 impossibile!!! Per colpa del proprietario del appartamento in "affitto con riscatto" che già non si faceva vedere prima... figurati ora!!!

    Vi informo che noi avremo la prox assemblea indicativamente a Febbraio 2017.

    Ciao Alex

  8. #7
    Non è collegato
    { 301 mi piace }
    Utente gold
    Messaggi
    4,733
    Reputazione
    66
    Ma non la devi capire tu. Ci vuole un tecnico che faccia progetto e tabella millesimale per il Qinv. E' la legge. Se le spese saranno ripartite diversamente, le delibere sono nulle.
    alex81n likes this.

  9. #8
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Impiegato
    Località
    Colturano -MI-
    Messaggi
    8
    Reputazione
    0
    Citazione Originariamente Scritto da efisio Visualizza Messaggio
    Ma non la devi capire tu. Ci vuole un tecnico che faccia progetto e tabella millesimale per il Qinv. E' la legge. Se le spese saranno ripartite diversamente, le delibere sono nulle.
    Ahhh.... capito!

+ Rispondi alla Discussione

Dello stesso argomento


  1. Gent.mi, offro in locazione un appartamento dotato di riscaldamento autonomo con contratto di locazione a canone concordato con cedolare secca....
  2. Buongiorno a tutti, Ho da poco preso un condominio dove i condomini residenti effettuano la pulizia delle scale a turnazione. Andando...
  3. Sono un condomino che abito in un palazzo di 4 piani e 16 appartamenti. Il piano terra è riservato ai box auto e cantine, dallo stesso a filo del...
  4. Buonasera, vi descrivo brevemente che dovrei sapere come ripartire le spese per sistemare una delle tre colonne di scarico facenti parte di un...