Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Like Tree2Ringraziamenti

Errorii in Ripartzione spese

  1. #18
    Non è collegato
    { 1 mi piace }
    Nuovo utente Pensionato
    Località
    roma
    Messaggi
    44
    Reputazione
    0
    Mi devo ancora scusare per il ritardo nel far seguito ai vs. preziosi interventi, ma purtroppo le incombenze incalzano... dunque.. dove eravamo rimasti? (una frase celebre questa per chi ha più di qualche capello bianco)... ovvio concordare con Tullio per la valutazione accurata di unazioine legale... ma di fronte al muro o tornare in dietro o scalare per superare l'ostacolo... apprezzabilissimo e ancora prezioso il consiglio di "bilbetto" di cercare un accordo assembleare, seppure successivo, per modificare e RETTIFICARE i Rendiconti -NON E' SOLO QUELLO DELL'ACQUA 2013 AD ESSERE ERRATO!!- pregressi.
    Come detto in altri post nelle altre sezioni del Forum e per chiarire il dubbio a bilbetto appena sopra espresso, chiarisco che nel gennaio 2014 ricevemmo dall'allora amministratore la convocazione di assemblea con odg -fra gli altri punti- separazione del Condominio richiesta dal civico ... e in allegato alla Richiesta ufficiale di separazione foglio elenco condomini richiedenti e firmatari con m.mi rispettivi.
    Orbene l'Amministratore con semplice somma excel delle caselle m.mi incolonnati dei singoli condomini arriva a indicare 336m.mi dei firmatari + 111m.mi di enasarco non firmatario tot. (arrotondato) 447m.mi che già sono meno del 50%... ma il fatto è che 1 condomino del civico separatista NON firmò e il mio ri-conteggio evidenziò che gli effettivi firmatari della separazione era composta da 324m.mi scarsi... sicchè tale separazione, indicata in verbale come segue -testualmente-: ...il condomino omissis richiede copia della richiesta di separazione. Pertanto il condominio ufficialmente comunica la sua separazione; tuttavia lo stesso sarà tenuto alla suddivisione in quota millesimale attuale fino a scadenza del contratto la quota millesimale attuale di sua proprietà." e poi altro punto all'odg...! ..non poteve nemmeno essere richiesta giudizialmente perchè la quota di 1/3 NON era raggiunta.
    Ebbene, che ve ne pare?
    Si fa presente infine che tale verbale ci è giunto poi scritto in foglio "word" con timbro e firma dell'amministratore in calce e dizione "copia conforme all'originale", quindi SENZA firme originali di Presidente e Segretario -segretario era lo stesso amministratore..- e con il cognome indicato del Presidente errato (un semplice refuso ortografico?).
    Ma questo è solo l'inizio...
    Ripeto, in recente assemblea di sostituzione dell'amministratore che fece tale "capolavoro", a mia richiesta di perchè essendo scaduto il contratto TIM il 30/6 u.s., che venne disdettato nel maggio2013 (!!) -anche questo atto con delibera -credo-nulla o insufficiente in quanto non messa ai voti e nemmeno ratificata successivamente ed indicata in verbale solo scrivendo di una vaga volontà dei condomini su cui insistevano le antenne di essere totalmente contrari alla firma del contratto (??!!) -già ovviamente firmato con rinnovo automatico 9+6 ecc. nel 2002 (vedi mio altro post cui ora non so come dare riferimento)- dicevo, perché non si ingiungeva a TIM la rimozione immediata dell’antenna oppure se ne richiedeva indennità di occupazione , e l’amministratore (ora ex) rispondeva che la TIM lo aveva avvisato che l’impianto serebbe stato smantellato entro il 30/11 scorso... era il 12/10, passaggio di consegne 10/11, non ricevuti doc. pregressi dal neo amm.re, MA LE ANTENNE SONO LI’ SULLA PALAZZINA... che ne pensate? È lecito credere che abbiano stipulato un nuovo contratto con TIM a favore del solo civico....?
    E come agire ora di fronte a questa verosimile rapina come definita da “bilbetto” qui sopra?
    Per di più la cosa oserei dire sconvolgente è che la maggior parte dei condomini del mio civico sembra “insensibile” materialmente e fisicamente come corpo morto e sordo alle mie ripetute allerte fin dal gennaio 2014 e anche da prima....
    Ultima modifica di miclog; 06-12-2017 alle 11:35 Motivo: aggiunta frase chiarimento testo

  2. #19
    Non è collegato
    { 1221 mi piace }
    Utente elite+
    Località
    Bologna
    Messaggi
    7,111
    Reputazione
    100
    La vicenda si distingue sia per la complessità della sua evoluzione sia per le variegate problematiche via via aggiuntesi e mai risolte secondo legge; ciò nonostante mi sembra inutile intervenire nel merito: con l'intero carteggio disponibile e sott'occhio anche un professionista farà fatica ad individuare la quadra di questa storia e l'ambito all'interno del quale si possa sperare di ottenere risultati e modifiche alla situazione esistente.
    Forse, e sottolineo forse, una utile strategia per riportare una parvenza di normalità è quella di soprassedere sul passato per concentrarsi solo sull'ultimo bilancio consuntivo proposto, bocciarlo, e se approvato, impugnare le delibere non conformi al codice civile, partendo dalla mediazione civile con l'assistenza di un legale..
    Automaticamente riaffiorerà anche il passato, magari solo in parte, ma riaffiorerà.

    C'è però un grossissimo punto interrogativo che rende molto incerta l'aspettativa di risoluzione dei vari problemi.
    Miclog i tuoi co-condòmini non hanno ancora percepito come grave la condizione complessiva del vostro Condominio: questo può pesare sul conseguimento dei risultati da te auspicati.
    La legge corre in tuo soccorso, i fatti concludenti no: un mediatore o un giudice possono tener conto di questi aspetti in maniera più o meno rilevante. Di certo al momento qualunque iniziativa tu intenda intraprendere sarà quasi certamente una iniziativa in solitario, e questo può diventare un altro problema piuttosto che un elemento di distinzione: uno contro tutti parte sempre svantaggiato. Infatti sarebbe preferibile nel tempo "lavorarsi" ed investire sui propri co-condòmini fino a disporre del controllo di una maggioranza assembleare per deliberare a costo zero correggendo così quel che non va bene.

  3. #20
    Non è collegato
    { 1 mi piace }
    Nuovo utente Pensionato
    Località
    roma
    Messaggi
    44
    Reputazione
    0
    Grazie Abano59 per i suggerimenti, e sì che ci vorrebbe "un grande spirito" alleato... non sai quanto mi sono adoperato con i colleghi condomini... qualcuno mi ha seguito, dandomi qualche delega (max 2) in assemblea.. ora una di queste di una signora nemmeno ci sarà più perche ha venduto l'appart. e con suo grande scarico di stress... ho parlato più volte con altri condomini che, pur se sembrano più interessati ora, tuttavia non "riescono" a dedicare alla problematica condominiale un po' più di tempo...
    Invio email, ma per avere una risposta anche ad una semplicessima domanda in favore di loro specifici interessi devo attendere 20 e + giorni... da altri proprio non ho mai risposta e così rinuncio anch'io ad interpellarli... un operaio rumeno ben naturalizzato che qualche settimana fa era a lavoro nella ristrutturazione dell'appartame nto venduto che sopra accennavo, alla mia osservazione che aver messo un tiro sul terrazzino con piatto puntato anche sul solaio del terrazzino al piano superiore non era proprio un'ottima idea perchè quella condomina del piano di sopra aveva già piantato una problematica per il distacco di un davanzale laterale dal dente della facciata di cui è proseguimento... e lui mi rispondeva candidamente ma lasciandomi di ...stucco: "...no. non avevamo fatto caso a quel problema...(mentre glielo indicavo da pianoterra) ma non è una cosa grave è solo un po' di intonaco che si è distaccato a causa di infiltrazioni d'acqua... ma lo sai che c'è... in questo condominio NON VI VOLETE BENE FRA DI VOI, non c'è amore... e allora tutto va storto!"....

  4. #21
    Non è collegato
    { 1221 mi piace }
    Utente elite+
    Località
    Bologna
    Messaggi
    7,111
    Reputazione
    100
    Mi riconfermi che sei solo... e da solo puoi fare ben poco, se non spendere una marea di soldi in legale e periti per intentare una complicata causa al Condominio. Ma poi fra quanti anni vedrai la parola FINE ?
    E nota bene, che ho scritto la parola FINE e non VITTORIA, perché la vittoria in ambito giudiziale italiano è sempre una ipotesi molto incerta e per niente sicura sulla quale nessuno osa scommettere preliminarmente.
    Altrimenti, non resta che continuare a lottare nella speranza di una maggior aggregazione condominiale oppure adeguarsi all'andazzo malsano oppure se puoi prendi in considerazione la vendita della tua u.i. per traferirti altrove.

+ Rispondi alla Discussione
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Dello stesso argomento


  1. Ciao a tutti, spero che possiate risolvermi un problema in merito alla ripartizione delle spese per infiltrazione di acqua nei box. Abito al piano...
  2. Salve mi sono appena iscritto e e vi pongo subito il mio quesito: 1) abbiamo eseguito e finito dei lavori inerenti il ripristino di una fognatura...
  3. Salve a tutti Vorrei sapere se la spesa per la sostituzione del portone d'ingresso deve essere ripartita secondo la tabella millesimale (scala) o...
  4. salve a tutti amministro da tempo alcuni condomini ma non sono riuscito a capire come debbo ripartire le spese per il rifacimento dei balconi...