Pagina 2 di 5 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima
Like Tree7Ringraziamenti

Dubbio contabilizzatore di calore

  1. #18
    Non è collegato
    { 3141 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    31,118
    Reputazione
    340
    Citazione Originariamente Scritto da efisio Visualizza Messaggio
    Certamente che ognuno è libero di esprimere opinioni e teorie.
    Perfettamente d'accordo

  2. #19
    Non è collegato
    { 217 mi piace }
    Frequentatore assiduo - L'avatar di Mosquiton
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,158
    Reputazione
    26
    Citazione Originariamente Scritto da sophi Visualizza Messaggio
    Buonasera,
    vivo in un condominio con riscaldamento centralizzato con caldaia a metano e negli appartamenti abbiamo le valvole termostatiche e i contabilizzatori di calore sui singoli termosifoni. Io li ho regolati sul 3 e in casa ci sono circa18 gradi. Quando arriviamo a casa accendiamo una stufa a legna nella sala. La temperatura in casa sale a circa 22-23 in sala e a 20 scarsi nelle altre stanze. I termosifoni mi sembrano caldi sempre uguale (più o meno)
    Vorrei sapere se incrementando il calore nell'alloggio con altra fonte (stufa) si ha un risparmio nella spesa del centralizzato oppure no. Cioè: il calore in più dato dalla stufa fa si che il contabilizzatore registri meno consumo da parte del calorifero e quindi "giri meno", oppure il calore della stufa il contabilizzatore lo registra come prodotto dal termosifone e segnali maggiore consumo. In poche parole: l'uso della stufa mi fa risparmiare sul centralizzato, oppure il contabilizzatore registra il calore della stufa come prodotto dal termosifone e mi segnala più consumo. Non so se sono riuscita a spiegarmi.
    Ciao
    Se riscaldi la stanza con altri mezzi, la valvola del termosifone si chiuderà prima (perché la stanza è già calda) e quindi RISPARMIERAI sul centralizzato.

  3. #20
    Non è collegato
    { 3141 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    31,118
    Reputazione
    340
    Citazione Originariamente Scritto da Mosquiton Visualizza Messaggio
    Se riscaldi la stanza con altri mezzi, la valvola del termosifone si chiuderà prima (perché la stanza è già calda) e quindi RISPARMIERAI sul centralizzato.
    Su questo sono certo anche io, la valvola (a sx nella foto) sarà chiusa e nel calorifero non circolerà acqua calda, sul risparmio non sono del tutto sicuro e ripeto il quesito:
    - Il contabilizzatore del calore usufruito (quello con la finestrella con i numerini a dx nella foto)




    Sarà influenzato dal calore prodotto dalla stufa, se il calorifero è freddo?

    Secondo il mio parere è ininfluente la fonte di calore, ma il contabilizzatore non essendo intelligente da capire da che parte arriva il calore, continuerà a leggere una certa caloria prodotta non dal calorifero ma dalla stufa, per cui il condomino pur non usufruendo del calore prodotto dal calorifero (freddo perchè la valvola sarà chiusa) pagherà un certo conteggio effettuato dal contabilizzatore proveniente dalla stufa privata.
    Ultima modifica di Tullio Ts; 04-12-2016 alle 15:30

  4. #21
     E' online
    { 136 mi piace }
    Frequentatore assiduo Impiantista/tecnico L'avatar di salpa65
    Località
    bologna
    Messaggi
    971
    Reputazione
    16
    Citazione Originariamente Scritto da Tullio Ts Visualizza Messaggio
    Sarà influenzato dal calore prodotto dalla stufa, se il calorifero è freddo?

    [/FONT][/I]
    Ho letto le caratteristiche del ripartitore siemens (credo siano tutti più o meno uguali)
    si attivano quando la temperatura del radiatore supera i 30 gradi quindi se il radiatore è freddo non funzionerà a meno che la temperatura in camera non sia superiore a 30°.
    Quelli a sonda singola sono << più generosi con coloro che hanno meno di venti gradi e penalizzano un po quelli che ne hanno di più
    Tullio Ts likes this.

  5. #22
    Non è collegato
    { 3141 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    31,118
    Reputazione
    340
    Citazione Originariamente Scritto da salpa65 Visualizza Messaggio
    Ho letto le caratteristiche del ripartitore siemens (credo siano tutti più o meno uguali)
    si attivano quando la temperatura del radiatore supera i 30 gradi quindi se il radiatore è freddo non funzionerà a meno che la temperatura in camera non sia superiore a 30°.
    Quelli a sonda singola sono << più generosi con coloro che hanno meno di venti gradi e penalizzano un po quelli che ne hanno di più
    Ok grazie, questa è una buona risposta.

  6. #23
    Non è collegato
    { 221 mi piace }
    Utente gold
    Messaggi
    4,094
    Reputazione
    55
    Mica tanto. Il ripartitore in questione (Caleffi 100R serie 7100) è a doppio sensore.

    - - - Aggiornato - - -

    Citazione Originariamente Scritto da Tullio Ts Visualizza Messaggio
    Su questo sono certo anche io, la valvola (a sx nella foto) sarà chiusa e nel calorifero non circolerà acqua calda, sul risparmio non sono del tutto sicuro e ripeto il quesito:
    - Il contabilizzatore del calore usufruito (quello con la finestrella con i numerini a dx nella foto)




    Sarà influenzato dal calore prodotto dalla stufa, se il calorifero è freddo?

    Secondo il mio parere è ininfluente la fonte di calore, ma il contabilizzatore non essendo intelligente da capire da che parte arriva il calore, continuerà a leggere una certa caloria prodotta non dal calorifero ma dalla stufa, per cui il condomino pur non usufruendo del calore prodotto dal calorifero (freddo perchè la valvola sarà chiusa) pagherà un certo conteggio effettuato dal contabilizzatore proveniente dalla stufa privata.
    Non è proprio così. Il ripartitore al massimo potrebbe risentire del calore che il corpo radiante cede all'ambiente, dopo che quest'ultimo lo ha assorbito dall'ambiente stesso a seguito delle emissioni della stufa. Ma non che il ripartitore contabilizza quello dell'ambiente tramite il sensore ambiente.
    Ultima modifica di efisio; 04-12-2016 alle 20:06

  7. #24
    Non è collegato
    { 3141 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    31,118
    Reputazione
    340
    Citazione Originariamente Scritto da efisio Visualizza Messaggio
    Non è proprio così. Al massimo potrebbe risentire del calore che il corpo radiante cede all'ambiente, dopo averlo assorbito dalla stufa. Ma non che il ripartitore contabilizza quello dell'ambiente tramite il sensore ambiente.
    Ho già ricevuto una risposta più che soddisfacente.

  8. #25
    Non è collegato
    { 217 mi piace }
    Frequentatore assiduo - L'avatar di Mosquiton
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,158
    Reputazione
    26
    Citazione Originariamente Scritto da Tullio Ts Visualizza Messaggio
    Ok grazie, questa è una buona risposta.
    Confermo quanto detto da Salpa65, il contabilizzatore misura il calore prodotto dal radiatore.

    Se la stanza è riscaldata con un altro mezzo, non conteggia nulla.

  9. #26
    MCN
    Non è collegato
    { 19 mi piace }
    Frequentatore Pensionato
    Località
    qui e la
    Messaggi
    175
    Reputazione
    2
    Citazione Originariamente Scritto da Mosquiton Visualizza Messaggio
    Confermo quanto detto da Salpa65, il contabilizzatore misura il calore prodotto dal radiatore.

    Se la stanza è riscaldata con un altro mezzo, non conteggia nulla.
    bene bene...sto giusto acquistando mucca e asinelo per le feste, se loro mi scaldano sono aPPosto.....scusate l'OT !

  10. #27
    Non è collegato
    { 46 mi piace }
    Frequentatore assiduo Ingegnere L'avatar di Fabio.P
    Messaggi
    937
    Reputazione
    28
    Il ripartitore misura l'energia emessa dal radiatore, a prescindere dalla temperatura nella stanza.
    Mi spiego: egli misura la differenza tra la temperatura del radiatore e 20°C (temperatura internamente impostata per default, a volte è anche più alta...30°C).
    Quindi se in stanza ci sono 25°C prodotti da altro sistema di riscaldamento, e se la testa della VT non lavora bene, potrebbe essere che la stessa lasci passare acqua calda nel radiatore, scaldando lo stesso oltre i 30°C e quindi conteggi dell'energia.
    Se tutto invece funziona bene, con la temperatura ambiente sopra i 20°C grazie alla stufa, le VT sono chiuse ed i ripartitori NON conteggiano.
    Saluti
    Tullio Ts and efisio like this.

  11. #28
    Non è collegato
    { 18 mi piace }
    Frequentatore Impiegato
    Località
    Milano
    Messaggi
    175
    Reputazione
    4
    Citazione Originariamente Scritto da Fabio.P Visualizza Messaggio
    Il ripartitore misura l'energia emessa dal radiatore, a prescindere dalla temperatura nella stanza.
    Mi spiego: egli misura la differenza tra la temperatura del radiatore e 20°C (temperatura internamente impostata per default, a volte è anche più alta...30°C).
    Quindi se in stanza ci sono 25°C prodotti da altro sistema di riscaldamento, e se la testa della VT non lavora bene, potrebbe essere che la stessa lasci passare acqua calda nel radiatore, scaldando lo stesso oltre i 30°C e quindi conteggi dell'energia.
    Se tutto invece funziona bene, con la temperatura ambiente sopra i 20°C grazie alla stufa, le VT sono chiuse ed i ripartitori NON conteggiano.
    Saluti
    non è proprio così, considerazioni giuste per i ripartitori a una sonda, nel caso di due sonde se la temperatura della stanza supera i 20° il conteggio è più basso (nell'algoritmo di calcolo c'è la differenza di temperatura fra il calorifero e la temperatura della stanza)

  12. #29
    Non è collegato
    { 46 mi piace }
    Frequentatore assiduo Ingegnere L'avatar di Fabio.P
    Messaggi
    937
    Reputazione
    28
    Citazione Originariamente Scritto da ff2004 Visualizza Messaggio
    non è proprio così,...
    E' così per la gran parte dei ripartitori finora installati.
    Quelli a due sonde, seppur più accurati, sono soggetti a "manipolazione" dei dati (influenzando la sonda ambiente)

    Saluti.

  13. #30
    Non è collegato
    { 14 mi piace }
    Frequentatore Impiegato
    Località
    parma
    Messaggi
    367
    Reputazione
    10
    Citazione Originariamente Scritto da Fabio.P Visualizza Messaggio
    E' così per la gran parte dei ripartitori finora installati.
    Quelli a due sonde, seppur più accurati, sono soggetti a "manipolazione" dei dati (influenzando la sonda ambiente)

    Saluti.
    ma non si montano ormai quelli a 2 sonde?? il mio è un sontex556 credo a 2 sonde ( me lo aveva detto anche il tecnico che è a 2 sonde)

  14. #31
    Non è collegato
    { 46 mi piace }
    Frequentatore assiduo Ingegnere L'avatar di Fabio.P
    Messaggi
    937
    Reputazione
    28
    Citazione Originariamente Scritto da Twin1981 Visualizza Messaggio
    ma non si montano ormai quelli a 2 sonde?? il mio è un sontex556 credo a 2 sonde ( me lo aveva detto anche il tecnico che è a 2 sonde)
    Si, si stanno diffondendo: l'importante è che l'utilizzatore non conosca il principiodi funzionamento...

    Saluti

  15. #32
    Non è collegato
    { 18 mi piace }
    Frequentatore Impiegato
    Località
    Milano
    Messaggi
    175
    Reputazione
    4
    Citazione Originariamente Scritto da Fabio.P Visualizza Messaggio
    Si, si stanno diffondendo: l'importante è che l'utilizzatore non conosca il principiodi funzionamento...

    Saluti


    diciamo che quelli a due sonde non hanno molto senso, stabilito che per legge devo avere 20° max, se tengo il locale a 24° non dovrebbero farmi nessuno sconto

  16. #33
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Impiegato
    Località
    susa
    Messaggi
    5
    Reputazione
    0
    Grazie per le risposte.
    Ho, comunque , mandato email alla Caleffi. Se risponderà, farò sapere.
    Ciao

  17. #34
    Non è collegato
    { 217 mi piace }
    Frequentatore assiduo - L'avatar di Mosquiton
    Località
    Roma
    Messaggi
    2,158
    Reputazione
    26
    Citazione Originariamente Scritto da Fabio.P Visualizza Messaggio
    Si, si stanno diffondendo: l'importante è che l'utilizzatore non conosca il principiodi funzionamento...

    Saluti
    E perche'?

    L'utilizzatore DEVE conoscere il principio di funzionamento, ci mancherebbe altro!

+ Rispondi alla Discussione
Pagina 2 di 5 PrimaPrima 1234 ... UltimaUltima

Dello stesso argomento


  1. Ciao a tutti, mi chiedevo i contabilizzatori di calore in un condominio con impianto caloriferi centralizzato devono essere installati tutti dalla...
  2. Salve a tutti, vivo in una palazzina dove acqua sanitaria e riscaldamento vengono prodotti da pompa di calore aria/acqua abbinata a caldaia a...
  3. ciao a tutti, chiedo aiuto il contabilizzatore di calore a quanto mi risulta ha una batteria che dura 10 anni e poi la medesima non si puo'...
  4. Salve ragazzi! Un condomino mi ha chiesto di inserire all'ordine del giorno della prossima assemblea la possibilità dell'installazipne dei...