Contabilizzazione del calore e maggioranze assembleari

  1. #1
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Pensionato
    Località
    Monopoli
    Messaggi
    10
    Reputazione
    0

    Contabilizzazione del calore e maggioranze assembleari

    Sottopongo ai più esperti il problema che stiamo avendo nel nostro condominio in materia di adeguamento alla legge sulla contabilizzazione del calore.
    Sostanzialmente ci stiamo spaccando tra coloro che sostengono che l'obbligo di legge riguarda solo l'installazione delle termovalvole e dei ripartitori, con la conseguenza che tutti gli altri interventi che dovremo effettuare (es. installazione di pompe, impianto di trattamento dell'acqua, sostituzione della caldaia, ecc) sarebbero da considerarsi delle innovazioni che andrebbero specificatamente approvate con la maggioranza dei 2/3, mentre altri condomini sostengono che tutti questi ulteriori interventi, in quanto comunque connessi alla legge sulla contabilizzazione e volti a rendere più efficiente l'impianto di riscaldamento, sarebbero assoggettati alla maggioranza semplice (50%+1).
    Chi ha ragione secondo voi?


  2. #2
    Non è collegato
    { 4576 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    38,942
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da mario.rossi Visualizza Messaggio
    Sottopongo ai più esperti il problema che stiamo avendo nel nostro condominio in materia di adeguamento alla legge sulla contabilizzazione del calore.
    Sostanzialmente ci stiamo spaccando tra coloro che sostengono che l'obbligo di legge riguarda solo l'installazione delle termovalvole e dei ripartitori, con la conseguenza che tutti gli altri interventi che dovremo effettuare (es. installazione di pompe, impianto di trattamento dell'acqua, sostituzione della caldaia, ecc) sarebbero da considerarsi delle innovazioni che andrebbero specificatamente approvate con la maggioranza dei 2/3, mentre altri condomini sostengono che tutti questi ulteriori interventi, in quanto comunque connessi alla legge sulla contabilizzazione e volti a rendere più efficiente l'impianto di riscaldamento, sarebbero assoggettati alla maggioranza semplice (50%+1).
    Chi ha ragione secondo voi?
    I lavori che hai elencato vengono approvati con il quorum previsto dal 2°c. dell'art. 1136 cc, cioè la maggioranza delle teste presenti in assemblea rappresentanti almeno la metà del valore dello stabile (500 mlm), lo afferma l'art 1120 cc;

    - I condomini, con la maggioranza indicata dal secondo comma dell'articolo 1136, possono disporre le innovazioni che, nel rispetto della normativa di settore, hanno ad oggetto:
    ...
    2) le opere e gli interventi previsti ... per il contenimento del consumo energetico degli edifici ...

  3.  Inserisci un quesito, iscriviti gratis al forum adesso »
  4. #3
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Pensionato
    Località
    Monopoli
    Messaggi
    10
    Reputazione
    0
    Grazie per la risposta!

  5. #4
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Pensionato
    Località
    Roma
    Messaggi
    1
    Reputazione
    0
    Ma se all'assemblea indetta per deliberare le scelte inerenti i contabilizzatori molti condomini hanno disertato la riunione in modo di non far raggiungere il quorum necessario e visto che c'è l'obbligo di l'installazione entro il 31.12.2016, può delibare con il terzo dei millesimi presenti?

  6. #5
    Non è collegato
    { 4576 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    38,942
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da Mattwo Visualizza Messaggio
    Ma se all'assemblea indetta per deliberare le scelte inerenti i contabilizzatori molti condomini hanno disertato la riunione in modo di non far raggiungere il quorum necessario e visto che c'è l'obbligo di l'installazione entro il 31.12.2016, può delibare con il terzo dei millesimi presenti?
    Deliberando con un quorum inferiore a quello previsto la delibera è annullabile e si corre il rischio di impugnazione da parte dei contrari, astenuti ed assenti, ma se trascorrono 30 giorni dall'assemblea per i contrari e astenuti presenti all'assemblea e 30 giorni per gli assenti da quando sono stati messi al corrente della delibera e nessuno impugna, la delibera diviene valida, così che tutti dovranno pagare la quota parte.

  7. #6
    Non è collegato
    { 506 mi piace }
    Utente gold - L'avatar di Mosquiton
    Località
    Roma
    Messaggi
    4,064
    Reputazione
    50
    Citazione Originariamente Scritto da Mattwo Visualizza Messaggio
    Ma se all'assemblea indetta per deliberare le scelte inerenti i contabilizzatori molti condomini hanno disertato la riunione in modo di non far raggiungere il quorum necessario e visto che c'è l'obbligo di l'installazione entro il 31.12.2016, può delibare con il terzo dei millesimi presenti?
    E perché non vogliono far raggiungere il quorum? Preferiscono pagare la multa?

    -

+ Rispondi alla Discussione

Dello stesso argomento


  1. Come sta per essere modificata la legge sui regolatori di calore? Vengo da una riunione dove sono stati deliberati lavori folli: solo quelli...
  2. salve a tutti, per i lavori sotto elencati bastano 1/3 dei condomini e 334 millesimi? 1- messa in opera di vernice acrilica sul lastrico solare ...
  3. Gentili utenti da 5 anni vivo in un comdominio con contabiliazzazione del calore (caldaia unica + singoli termostati e valvole termostatiche). Il...
  4. Buongiorno, in prima convocazione quali sono le maggiooranze per fare approvare: 1) lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria; 2) nomina di...