Like Tree1Ringraziamenti
  • 1 Post By Nicola L.

Vizi nell'impianto elettrico di casa comprata usata

  1. #1
    Non č collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Impiegato
    Localitą
    piacenza
    Messaggi
    5
    Reputazione
    0

    Vizi nell'impianto elettrico di casa comprata usata

    Ciao a tutti,

    sollevo questioni di mancata osservanza delle vigenti norme in merito agli impianti elettrici sulle parti comuni nel condominio dove ho acquistato da poco un appartamento. Me ne sono accorto oggi.
    L'immobile č stato ultimato nel 2009, dunque ai sensi dell'art 1669 cc noi inquilini saremmo ancora in tempo (10 anni dalla costruzione, 1 anno dalla scoperta) per chiedere al costruttore di risponderne.

    Vi chiedo se e come si possa chiedere al costruttore di rispondere dell'impianto elettrico mal costruito; se tale istanza sia motivata dall'art 1669 cc (legittimando - ipotizzo - anche me quale semplice acquirente di casa "usata") o da quale altra norma giuridica. Nel caso, cosa potremmo chiedere al costruttore noi condņmini, oltre al (se possibile) ripristino dell'impianto elettrico? Certo non una riduzione del prezzo d'acquisto dal momento che tutti gli appartamenti sono gią stati venduti (al prezzo pattuito) qualche anno fa.

    Se nel caso nel mio rogito di acquisto, oltre le tante diciture, si sottoscrivesse che l'acquirente accetta l'immobile nello stato di fatto anche relativamente agli impianti e le parti (venditore ed acquirente) di essere edotte delle prescrizioni e relative sanzioni previste dal DM 22/1/08 N.37 con riguardo agli impianti, propri e condominiali, quali indicati dall'art.1 di tale DM, in tale ipotesi la situazione nei confronti del costruttore cambierebbe?

    Grazie infinite.

    Ultima modifica di dapi; 07-05-2015 alle 00:14

  2. #2
    Non č collegato
    { 4556 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Localitą
    Trieste
    Messaggi
    38,825
    Reputazione
    100
    A parer mio temo che l'impianto elettrico non sia compreso nella garanzia decennale, ma in quella prevista dall'art. 1667 cc, per cui sono solo 2 gli anni di garanzia per questo impianto.
    Per tua certezza chiedi un parere ad un legale di tua fiducia.
    La soluzione del legale del CDW Alessandro Gallucci lo trovi qui, dove dice che sono 10 gli anni per agire;
    http://www.condominioweb.com/fare-va...cquirente.1937
    Ultima modifica di Tullio Ts; 07-05-2015 alle 08:09

  3.  Inserisci un quesito, iscriviti gratis al forum adesso »
  4. #3
    Non č collegato
    { 109 mi piace }
    Utente gold Pensionato L'avatar di Nicola L.
    Localitą
    Bari
    Messaggi
    4,285
    Reputazione
    67
    Ci sono le dichiarazioni di conformitą degli impianti delle parti comuni?

  5. #4
    Non č collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Impiegato
    Localitą
    piacenza
    Messaggi
    5
    Reputazione
    0
    a quanto pare non ci sono dichiarazioni di conformitą nč progetti, nč sulle parti comuni, nč sulle parti private.

    Trattandosi di unitą abitative, la logica spiegazione di quanto sopra sarebbe che l'impianto elettrico sia stato realizzato dopo l'entrata in vigore della legge 46/90 ma prima del DM 37/08. So che l'immobile č stato costruito nel 2008 ed ultimato, mi risulta, nel 2009 dunque č possibile sia cosģ ma non mi č dato sapere, allo stato attuale delle cose, se č questa la fattispecie in questione.

  6. #5
    Non č collegato
    { 109 mi piace }
    Utente gold Pensionato L'avatar di Nicola L.
    Localitą
    Bari
    Messaggi
    4,285
    Reputazione
    67
    Citazione Originariamente Scritto da dapi Visualizza Messaggio
    a quanto pare non ci sono dichiarazioni di conformitą nč progetti, nč sulle parti comuni, nč sulle parti private.

    Trattandosi di unitą abitative, la logica spiegazione di quanto sopra sarebbe che l'impianto elettrico sia stato realizzato dopo l'entrata in vigore della legge 46/90 ma prima del DM 37/08. So che l'immobile č stato costruito nel 2008 ed ultimato, mi risulta, nel 2009 dunque č possibile sia cosģ ma non mi č dato sapere, allo stato attuale delle cose, se č questa la fattispecie in questione.
    =============================================
    Le certificazioni di conformitą per le parti comuni dovrebbero essere presenti se non ci sono l'amministratore dovrebbe provvedere - informando tutti i condomini mediante assemblea-.

    2) Per le unitą abitative il DM. 37/08 considera adeguati tutti gli impianti poichč con la ex 46/90 il termine per l'adeguamento era scaduto. Il proprietario delle singole u.i. dovrebbe avere per il proprio impianto elettrico la dichiarazione di conformitą; se questo documento non č in loro possesso possono farsi rilasciare,da un tecnico preposto, una DI.RI. (dichiarazione di rispondenza con relativa relazione sulla conformitą dell'impianto alle norme vigenti e comunicare all'amministratore i dati di questa certificazione.
    Tullio Ts likes this.

+ Rispondi alla Discussione

Dello stesso argomento


  1. Ciao, la mia situazione č questa. Ho comprato casa e ora mi chiedo se devo far certificare l'impianto elettrico (č un obbligo o no ?). La casa č...
  2. Ciao a tutti volevo sapere se in un condominio di 6 appartamenti serve il progettista per l'impianto elettrico delle parti comuni?(box, e scale in...
  3. Ciao a tutti, vi chiedo un consiglio riguardo il mio futuro acquisto prima casa. L'immobile che intendo acquistare č situato in uno stabile costruito...
  4. Salve a tutti, nel condominio dove vivo uno dei proprietari sta mettendo a norma l'impianto elettrico. Trattandosi di un vecchio condominio questo...