Parti comuni e loro uso.

  1. #1
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Primi messaggi
    Località
    Messaggi
    68
    Reputazione
    20

    Parti comuni e loro uso.

    Il proprietario di un terrazzo a piano facente parte di un appartamento al primo piano posto in un condominio di sei piani, ha attrezzato tutto il terrazzo con una tenda da sole montata su una struttura in PVC, con altalene a dondolo, con giardini pensili, con tavolini e sedie e con tanti altri attrezzi da lavoro e da ornamento. Detto terrazzo fa da copertura a due locali a pian terreno. Ogni volta che c'è da fare dei lavori o alla facciata o al terrazzo del tetto del palazzo chiede sempre risarcimenti di danni causati da detti lavori alle sue strutture ornamentali, minacciando querele.
    Come fare per mettere fine a queste torture?


  2. #2
    Non è collegato
    { 392 mi piace }
    Frequentatore assiduo Amministratore di condominio L'avatar di bilbetto
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,707
    Reputazione
    22
    Querele ... pare più una minaccia senza costrutto che una cosa seria. Che faccia pure causa e dimostri i danni ...

    Sarebbe comunque opportuno, da ora in avanti, inviare una raccomandata per avvisarlo della data di inizio di eventuali lavori avvisandolo di "porre in luogo sicuro i suoi preziosi complementi d'arredo". In questo modo non potrà più opporre alcunchè.

  3.  Inserisci un quesito, iscriviti gratis al forum adesso »
  4. #3
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Primi messaggi
    Località
    Messaggi
    68
    Reputazione
    20
    Caro bilbetto ti ringrazio del tuo tempestivo intervento, ma ti prego dammi un motivo per convincermi sul suo diritto nell'installare quella struttura enorme con telo con la scusa (come lui sostiene) di proteggersi da eventuali oggetti presunti che potrebbero cadere dai balconi sovrastanti!!!!!!

  5. #4
    Non è collegato
    { 392 mi piace }
    Frequentatore assiduo Amministratore di condominio L'avatar di bilbetto
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,707
    Reputazione
    22
    Immaginavo, sbagliando, che l'oggetto del post fosse la preoccupazione delle querele

    Se le "installazioni" realizzate dal condòmino deturpano il decoro dell'edificio, il condominio può richiederne la rimozione mediante lettera di diffida ad adempiere, a maggior ragione se un regolamento di tipo contrattuale dovesse prevedere norme in tal senso. Naturalmente se il proprietario insisterà nel suo comportamento, l'unica possibilità sarà quella di citarlo in giudizio e in quel caso soltanto un giudice potrà stabilire se quella tenda lede o meno il decoro.

  6. #5
    Non è collegato
    { 10 mi piace }
    Primi messaggi Studente
    Località
    Roma
    Messaggi
    135
    Reputazione
    15
    ma il titolo "parti comuni" a cosa fa riferimento? il terrazzo è del condominio o come hai scritto del condomino?

+ Rispondi alla Discussione

Dello stesso argomento


  1. Buongiorno rappresento un condominio composto da 7 unità tutti proprietari e mi incarico della gestione, assemblea, manutenzione. Volevo chiedervi...
  2. Salve a tutti. Avrei cortesemente bisogno di un'informazione. Dall'assemblea condominiale è stato nominato amministratore un condomino che si è...
  3. Salve non so se sono nel forum giusto...Vorrei comprare un appartamento un po datato data la possibilità di mutuo basso e questo appartamento si...
  4. Ciao,ho una domanda:nel condominio di 6 appartamenti che non cela lamministratore come si dividono le spesse per riparazione del tetto,si puo in...