Un pulsante per 2 citofoni.

  1. #1
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Altra libera prof.
    Località
    Roma
    Messaggi
    4
    Reputazione
    0

    Un pulsante per 2 citofoni.

    Salve a tutti,

    ho acquistato da poco un appartamento. Ho intenzione di ricavarne una stanza autonoma, separata dal resto dell'appartamento. In sostanza dalla porta di casa si entra in un piccolo ingresso con i due portoncini. L'idea è quella di affittarlo come monolocale inizialmente, per poi adibirlo a mio studio di lavoro quando sarò pronto a mettermi in proprio.
    Ovviamente sulla tastiera del citofono del palazzo esiste e ho diritto ad un solo slot. Vorrei però dotare entrambi gli appartamenti di citofono, ma questo comporta ovviamente ricevere l'avviso sonoro su entrambi gli apparecchi da un unico pulsante.
    Avevo pensato a chiedere al condominio di sostituire, a mie spese, una nuova tastiera che prevedesse uno slot in più, ma sono sicuro che non avrei la disponibilità dei condòmini.
    Mi chiedevo se, magari, esistesse un modo per poter sdoppiare i segnali sfruttando quell'unico slot sulla tastiera esterna, o se magari esistono altri modi per risolvere.

    Grazie a tutti

    Ultima modifica di HarryManback; 25-03-2016 alle 00:55

  2. #2
    Non è collegato
    { 60 mi piace }
    Frequentatore Programmatore L'avatar di stegemma
    Località
    Castellucchio
    Messaggi
    320
    Reputazione
    28
    La soluzione più semplice è quella di appoggiare un trasmettitore di quelli che si usano nelle camere dei bambini vicino al citofono. Non potrai rispondere ma almeno sentirai quando suona, dall'ufficio.

    L'alternativa è quella di chiedere ad un elettricista esperto, per evitare di danneggiare l'impianto condominiale con soluzioni fai da te.

  3.  Inserisci un quesito, iscriviti gratis al forum adesso »
  4. #3
    Non è collegato
    { 57 mi piace }
    Amministratore di condominio
    Località
    ACI CASTELLO
    Messaggi
    2,395
    Reputazione
    46
    ti propongo due soluzioni:
    a) installare un altro citofono all'interno in "parallelo" (significa far proseguire i fili di collegamento su un altra postazione citofonica e ivi collegare i terminali ad un altro apparecchio). Ovviamente essendo collegato in parallelo, all'interno entrami emetteranno un suono di avviso e da entrambi può essere ascoltata la comunicazione.
    b) applicare, sempre all'interno dell'appartamento, alla linena citofoniva uno switch (commutatore) così puoi alternare la postazione citofonica in servizio. Secondo la posizione del commutatore esclude alternativamente una postazione.

  5. #4
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Altra libera prof.
    Località
    Roma
    Messaggi
    4
    Reputazione
    0
    Grazie mille ragazzi dei consigli.
    Io però mi chiedevo come fare per avere due linee diverse. Cioè, nei modi da voi suggeriti se qualcuno suona il citofono entrambi gli apparecchi suonano all'unisono. Io invece avrei bisogno di due squilli distinti, solo che ho un solo slot nella pulsantiera esterna.
    Pensavo ad aggiungere un secondo pulsante nello stesso slot, ma andrebbe comunque a modificare l'estetica e le componenti elettroniche della pulsantiera, con tutte le conseguenze del caso.
    L'idea di Giovanni Luca, quella dello switch, si avvicina ma una linea resterebbe comunque inattiva. La soluzione "a" invece è esattamente l'unica cosa che attualmente posso fare senza chiedere permessi o altro.

    Il punto è che quando farò lo studio può anche andare un solo pulsante e due citofoni. Ma nel frattempo lo affitterei regolarmente ed è davvero scomodo ricevere oltre ai tuoi anche gli squilli del coinquilino.
    Non so se mi sono spiegato meglio su quel che vorrei fare.
    Grazie mille
    Ultima modifica di HarryManback; 25-03-2016 alle 16:10

  6. #5
    Non è collegato
    { 4571 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    38,884
    Reputazione
    100
    Un'altra soluzione senza toccare minimamente la pulsantiera esistente è quella di aggiungere un pulsante in più affianco alla pulsantiera, e far un impianto indipendente.

  7. #6
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Altra libera prof.
    Località
    Roma
    Messaggi
    4
    Reputazione
    0
    Grazie Tullio.
    Si, farne una a parte oppure rifare quella esistente sono tutte cose che ho subito pensato quando mi si è posto il problema. Ovviamente sono tutte cose che farei a mie spese. Ma per la mia esperienza, non credo sarà così semplice ottenere il permesso dei condomini, anche se gli stai rifacendo una pulsantiera nuova di pacca. Per questo volevo vedere se magari poteva saltare fuori qualche soluzione particolare per evitare di passare dal condominio.
    Comunque ci proverò, metti caso invece trovo tutte persone intelligenti e disponibili... mai perdere le speranze

  8. #7
    Non è collegato
    { 57 mi piace }
    Amministratore di condominio
    Località
    ACI CASTELLO
    Messaggi
    2,395
    Reputazione
    46
    In pratica devi passare solo un altro filo insime agli altri perchè per la comunicazione l'impianto è unico, mentre per la chiamata è un filo che parte dalla pulsantiera fino al citofono collegato al avvisatore di chiamata. Ovviamente all'esterno serve un'altro pulsante che potrebbe ricavarsi facendo un piccolo foro spazio permettendo. Ciao

  9. #8
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Altra libera prof.
    Località
    Roma
    Messaggi
    4
    Reputazione
    0
    Esattamente, l'ipotesi meno invasiva. Resta solo da capire se una roba del genere te la lasciano fare. Sono molto scettico speravo in qualche miracolo dell'elettronica per fare tutto in privato senza toccare la cosa pubblica. Un citofono a codice sarebbe stato provvidenziale.

  10. #9
    Non è collegato
    { 57 mi piace }
    Amministratore di condominio
    Località
    ACI CASTELLO
    Messaggi
    2,395
    Reputazione
    46
    Per un citofoco a codice devi modificare l'impianto e in ogni caso è la centralina a decodificare la postazione chiamata per inviare il segnale di chiamata e di comunicazione. Dalla centralina partono le derivazioni. non risolvi. Ciao

+ Rispondi alla Discussione

Dello stesso argomento


  1. Vorremmo sostituire l'attuale citofono condominiale tradizionale con un citofono GSM. Qualcuno ha già esperienze con questo tipo di impioanti. Grazie
  2. Buonasera. vivo in un condominio fatto di due palazzine gemelle con un unico ingresso in comune dalla palazzina a..per accedere agli appartamenti...
  3. Buon pomeriggio signora Patrizia, ho lo stesso problema dell'utente Massij, ma il pulsante dove lo trovo? All'apertura di Danea su quale menù...
  4. La spesa per la sostituzione di un pulsante di piano nell'ascensore è a carico dei soli condomini del piano? ...