Manufatto condono Legge 724/94

  1. #1
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Altra.professione
    Località
    Messaggi
    8
    Reputazione
    0

    Manufatto condono Legge 724/94

    Salve,
    sto per comprare un appartamento nel quale l'attuale proprietaria ha realizzato due soppalchi per i quali
    nel 1995 ha richiesto la concessione in sanatoria con la Legge 724/94, pratica ancora oggi non evasa
    dal comune perchè la zona del fabbricato è soggetta a vincolo ambientale. Dovendo fare dei lavori
    di ristruttutrazione dell'appartamento vorrei eliminare uno dei due soppalchi. Il mio tecnico mi dice che
    non posso farlo, in quanto non si può modificare un opera oggetto di domanda di condono per il quale
    ancora il comune non si è espresso. Vorrei conferma di ciò in quanto l'abbattimento del soppalco sarebbe
    importante ai fini della più funzionale distribuzione interna dell'appartamento.
    Grazie


  2. #2
    Non è collegato
    { 58 mi piace }
    Esperto Geometra
    Località
    Italia
    Messaggi
    1,432
    Reputazione
    43
    Dal 1995 pratica non evasa? PRIMA DI ACQUISTARE solleciti la parte venditrice a definire la questione. Di sicuro c'è qualcosa che non va, vent'anni sono troppi!

    Saluti

    Giuseppina

  3.  Inserisci un quesito, iscriviti gratis al forum adesso »
  4. #3
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Altra.professione
    Località
    Messaggi
    8
    Reputazione
    0
    Grazie della risposta, ma sembra che siccome c'è il vincolo ambientale i tempi siano lunghi.

  5. #4
    Non è collegato
    { 58 mi piace }
    Esperto Geometra
    Località
    Italia
    Messaggi
    1,432
    Reputazione
    43
    Citazione Originariamente Scritto da gio42 Visualizza Messaggio
    Grazie della risposta, ma sembra che siccome c'è il vincolo ambientale i tempi siano lunghi.
    Qualunque vincolo non richiede anni!

    Le possibilità sono due:

    - mancano documenti per cui la pratica è "arenata"
    - c'è tutto ma il comune l'ha seppellita sotto chili di carta.

    Se qualcuno non va a verificare (e questo spetta alla parte venditrice) non si risolverà mai nulla.

    Consideri che se non si risolve il condono non potrà mai iniziare un'altra pratica edilizia

    Saluti

    Giuseppina

  6. #5
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Altra.professione
    Località
    Messaggi
    8
    Reputazione
    0
    Grazie ancora della risposta. Ma era proprio quello che volevo sapere, posso, anche se solo parzialmente, rinunciare ad una parte dei manufatti (eliminazione di un soppalco, mentre l'altro lo terrei), prima che la pratica sia risolta?
    Grazie

  7. #6
    Non è collegato
    { 58 mi piace }
    Esperto Geometra
    Località
    Italia
    Messaggi
    1,432
    Reputazione
    43
    Non può prima della definizione del condono.

    Consiglio mio, dato il tempo trascorso, prima di fare il rogito pretenda di avere la concessione in sanatoria già rilasciata. Fra l'altro mi parla di paesaggistica ... Di sicuro ci sono anche modifiche esterne non trascurabili per le quali è stato chiesto il condono (per i soli abusi interni la paesaggistica non c'entra).

    Questo per evitare domani amare sorprese ( tipo condono non accettato).

    Saluti

    Giuseppina

+ Rispondi alla Discussione

Dello stesso argomento


  1. Ho la seguente problematica da affrontare nell'assemblea condominiale che si terrà sabato ed è la seguente: Una condomina tramite il suo legale mi...
  2. Quali provvedimenti deve adottare un amministratore quando un condomino costruisce un manufatto sul lastrico solare di proprietà esclusiva, se detta...
  3. buongiorno molti anni fa il condimmo che mi abita sotto ha costruito un manufatto nel giardino comune senza assemblea di condominio e senza avvisare...