522
70294 utenti registrati
+ Rispondi alla Discussione
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 20

Conto Corrente e successioni

  1. #1
    Non è collegato Frequentatore pensionato
    Località
    Milano
    Messaggi
    660

    Conto Corrente e successioni

    Un ciao a tutti.
    Con alcuni amici si stava discutendo di conto corrente bancario e successioni.
    La questione è posta in questi termini:
    Se il cc è intestato solamente al “ de cuius” la banca o le poste bloccano il cc e quì mi sembra tutto chiaro.
    Ipotesi 1 : Il CC è intestato ai due coniugi e ci sono dei figli maggiorenni anche se sposati, cosa può succedere se muore uno dei due intestatari? Cosa può fare o non può fare il vivente?
    In parole povere può ritirare quello che vuole dal cc o deve sottostare a delle limitazioni o blocchi?
    Ipotesi 2 : Il CC è intestato ai genitori ed ai figli, muore una qualsiasi delle persone intestatarie cosa possono o non possono fare i famigliari che restano in vita?

    Capisco che l’argomento è un pò scaramantico ma da come si discuteva penso che sono cose che accadono più di quanto si possa pensare.
    Spero di essere stato chiaro e grazie a chi potrà fornire notizie, che comunque sono sempre interessanti.
    Saluti


    Non puoi scegliere il paese dove nascere, ma puoi scegliere gli amici.
    (Fonte 2000)

    bai43


  2. #2
    Non è collegato Utente gold
    Località
    Bologna
    Messaggi
    2,614
    Scritto da bai43 il 12 Feb 2010 - 21:55:09:Se il cc è intestato solamente al “ de cuius” la banca o le poste bloccano il cc e quì mi sembra tutto chiaro.
    Ciao Bai43
    Guarda che è partendo da qui che si capisce tutto.
    L'Istituto blocca il conto perchè è caduto in successione e, con il decesso dell'unico intestatario, è un conto che non può più operare. Una volta sbloccato, ovvero rese note le modalità della successione, è un conto che può solo essere estinto dagli aventi causa.
    Da ciò si spiega perchè non è insolito sentire di qualcuno che dotato di nervi saldi e sprovvisto della lacrima facile, è corso immediatamente all'Istituto ed avvalendosi della delega ad operare, ha praticamente azzerato (ma non estinto) il conto del novello defunto e nel contempo ha immediatamente aperto un nuovo conto depositando lì quanto appena prelevato. Il tutto per evitare l'immobilizzo della liquidità disponibile, spesso con il finto e compiacente disinteresse dell'impiegato allo sportello.
    Se invece ci si limitasse al solo prelievo della liquidità quel finto e compiacente impiegato comincierebbe a creare problemi fino anche a non eseguire l'operazione richiesta.

    Per quanto detto, nelle tue ipotesi 1 e 2 conta solo il numero degli intestatari dei conti: nel momento del decesso di uno degli intestatari, la relativa quota parte del defunto sarà resa indisponibile, in attesa di conoscere l'esito della successione e degli aventi titolo per quella somma.
    Ovvero, nel volgere di pochissime ore, risulta più complicato evitare l'immobilizzo se pur parziale della liqidità depositata sul conto.

    Per non parlare di eventuali "custodie" collegate al conto principale: quelle nei blocchi e in un periodo di indisponibilità ci rientrano sempre.
    Bye bye


  3. #3
    Non è collegato Frequentatore assiduo Quasi Tuttologo dal 26/03/10
    Località
    Palermo
    Messaggi
    2,458

    Albano è stato chiaro.

    Aggiungo solo che lo sblocco, ovvero avere la disponibilità dei fondi depositati, lo si ottiene presentando la Copia, in originale, della Successione.

    Mio fratello ha fatto tutta la Pratica in quindici giorni e, trascorsi altri venti Giorni, la Banca e la Posta ha convocato tutti gli eredi consegnandoci un assegno individuale (la Banca) secondo le spettanze di ognuno (la Posta invece ci ha consegnato dei contanti con la firma di tutti gli eredi presenti e riconosciuti.

    Lo stesso dicasi per eventuali Titoli o Fondi di Investimento; in questo caso la Banca chiede se si voglia Dismettere o solo il Cambio dell'intestazione del Titolare.

    Saluti
    Akim

    Con la teoria si sa tutto e niente funziona.
    Con la pratica tutto funziona e nessuno sa il perché.

  4. #4
    Non è collegato Frequentatore pensionato
    Località
    Milano
    Messaggi
    660
    Ciao Albano e Akim.
    Vi ringrazio per le vostre chiare delucidazioni.
    Quando si discutte tra amici di questi argomenti ognuno porta la sua esperienza che non sempre è fatta in base alla legalità, leggi compiacente indiferenza dell'impiegato.
    Parlando solo di liquidità sul CC, riassumendo allora si può dire che:
    Fatto 100 il capitale liquido due coniugi e tre figli.
    1° unico intestatario:
    Tutto bloccato e tutta la cifra in successione.

    2° Due intestatari, i comiugi:
    50% disponibile al coniuge superstite e 50% in successione.

    3° Cinque intestatari , coniugi e tre figli:
    20% bloccato in successione e restante 80% agli aventi diritto disponibile subito.

    Spero di aver capito bene
    Ciao

    Non puoi scegliere il paese dove nascere, ma puoi scegliere gli amici.
    (Fonte 2000)

    bai43


  5. #5
    Non è collegato Frequentatore assiduo Quasi Tuttologo dal 26/03/10
    Località
    Palermo
    Messaggi
    2,458

    SI.

    Ma le Banche fanno finta di non saperlo e fanno storie.

    Saluti
    Akim




    Con la teoria si sa tutto e niente funziona.
    Con la pratica tutto funziona e nessuno sa il perché.

  6. #6
    Non è collegato Frequentatore pensionato
    Località
    Milano
    Messaggi
    660
    Le banche.... fanno solo ed esclusivamente i loro interessi mica il nostro, anche se quando sei davanti a loro sono solo sorrisi ma come ti giri..... Tac.
    Ciao e grazie ancora

    Non puoi scegliere il paese dove nascere, ma puoi scegliere gli amici.
    (Fonte 2000)

    bai43


  7. #7
    Non è collegato Staff Moderatore Consulente
    Località
    Palermo
    Messaggi
    10,807
    Ciao
    quando ti giri, banca, spero ti sia premurato, prima, di metterti le ...mutande di ferro..



  8. #8
    Non è collegato Frequentatore
    Località
    Macerata
    Messaggi
    207
    Non esagerate a dir male della banche, che, fino a prova contraria, sono ancora mali necessari!!!!
    Di solito, a meno di non essere una personalità pubblica, la banca normalmente non è tenuta a sapere chi vive e chi muore, quindi interviene a bloccare conti e depositi solo in caso di comunicazione scritta o verbale da parte degli eredi.
    Inoltre, come ben saprete, da tempo le firme di traenza sugli assegni negoziati presso altri istituti, sotto un certo importo, non sono più controllabili in quanto i titoli non ritornano presso la banca emittente, ma rimangono presso la banca negoziatrice.
    Volendo quindi, se non ci sono problemi tra gli eredi ........
    Saluti

    guido

  9. #9
    Non è collegato Frequentatore pensionato
    Località
    Milano
    Messaggi
    660
    Guido, non si tratta di parlar male delle banche, ma penso di guardare in faccia la realtà.
    E' vero come tu dici, la banca non sa nulla fino a quamdo non viene avvisata del decesso del correntista e questo in una grande città può avvenire facilmente ma metti in una piccola cittadina dove spesso gente " mormora" ed è facile che lo si sappia prima in banca che alle pompe funebri.
    Da quì le discussioni con gli amici, è meglio fare così oppure cosà.
    Quì lo dici e quì lo neghi, ti riferisci forse a delle firme sugli assegni che non sono dell'eventuale unico intestatario del CC?
    Inoltre, come ben saprete, da tempo le firme di traenza sugli assegni negoziati presso altri istituti, sotto un certo importo, non sono più controllabili in quanto i titoli non ritornano presso la banca emittente, ma rimangono presso la banca negoziatrice.
    Volendo quindi, se non ci sono problemi tra gli eredi....
    Ciao

    Non puoi scegliere il paese dove nascere, ma puoi scegliere gli amici.
    (Fonte 2000)

    bai43



    Modificato Da - bai43 il 14 Feb 2010 17:34:13

  10. #10
    Non è collegato Frequentatore
    Località
    Macerata
    Messaggi
    207
    Ci sono molti casi di gente con lo stesso nome e cognome e capitò di bloccare conto corrente e depositi ad un tizio perchè il direttore aveva visto un manifesto funebre con quel nominativo. Grande casino con assegni di conto corrente che, presentati da altre banche per l'incasso (allora c'era la stanza di compensazione presso la Banca d'Italia), furono respinti in attesa di ..... chiarimenti che vennero da un cliente arrabbiatissimo e per niente defunto.
    Alla banca interessa solamente non avere grane e di salvare la forma ..... quello che fa il cliente salvando la forma è sempre fatto bene.
    Circa il controllo della firma di traenza, prova a fare uno scarabocchio qualunque su un tuo assegno e dallo in pagamento e vedrai che, a meno che non ci siano fondi sul conto e che l'importo non sia stratosferico, nessuno ti chiamerà per dirti che la firma di traenza è non conforme a quella depositata.
    Puoi vedere pure che molte banche non mettono nemmeno più il numero del conto corrente sull'assegno ......
    Con questo non voglio dire che la denuncia di successione non si deve fare, ma dico solamente che un poraccio con quattro soldi bloccati su un conto corrente e niente più, che dovrebbe andare da un notaio e magari spendere una cifra spopositata rispetto a quella che deve svincolare, può optare tranquillamente per questa soluzione.
    Saluti


    guido

  11. #11
    Non è collegato Frequentatore pensionato
    Località
    Milano
    Messaggi
    660
    Con questo non voglio dire che la denuncia di successione non si deve fare, ma dico solamente che un poraccio con quattro soldi bloccati su un conto corrente e niente più, che dovrebbe andare da un notaio e magari spendere una cifra spopositata rispetto a quella che deve svincolare, può optare tranquillamente per questa soluzione.

    Ecco era a queste situazioni che mi riferivo.
    Ciao

    Non puoi scegliere il paese dove nascere, ma puoi scegliere gli amici.
    (Fonte 2000)

    bai43



    Modificato Da - bai43 il 15 Feb 2010 21:33:30

  12. #12
    Non è collegato Utente gold
    Località
    Bologna
    Messaggi
    2,614
    Scritto da guidoguido il 15 Feb 2010 - 11:43:31:Alla banca interessa solamente non avere grane e di salvare la forma ..... quello che fa il cliente salvando la forma è sempre fatto bene
    Non era nell'intenzione sparare sulla Banca riferemdomi al "finto e compiacente impiegato", ma indicavo una opportunità sfruttabile dal cliente della Banca.
    Però, vero è anche che se all'impiegato gli si presenta persona non nota che chiede di estinguere un conto... forse egli è costretto ad insospettirsi.
    E soprattutto per un poraccio con quattro soldi bloccati, risulta invece più economico e conveniente trasferire la somma su un nuovo conto, come già detto: a conferma che a tutti gli interessati basta salvare la forma.
    Bye bye


  13. #13
    Non è collegato Frequentatore assiduo Quasi Tuttologo dal 26/03/10
    Località
    Palermo
    Messaggi
    2,458

    Le Banche sono Associazioni a Delinquere autorizzate dallo Stato.

    Saluti
    Akim




    Con la teoria si sa tutto e niente funziona.
    Con la pratica tutto funziona e nessuno sa il perché.

  14. #14
    Non è collegato Frequentatore
    Località
    Macerata
    Messaggi
    207
    Mi sfugge il significato del tuo dire ........ Banche, Associazione e Delinquere con lettera maiuscola: sono forse nomi propri o si tratta di un lapsus freudiano?!?!?!
    Buon carnevale!!!

    guido

  15. #15
    Non è collegato Frequentatore pensionato
    Località
    Milano
    Messaggi
    660
    Scritto da akim il 16 Feb 2010 - 10:53:07:
    Le Banche sono Associazioni a Delinquere autorizzate dallo Stato.
    Guido, prova a leggere solo le iniziali :
    BADS
    E traduci dall'inglese
    Akim non ha tutti i torti
    Ciao

    Non puoi scegliere il paese dove nascere, ma puoi scegliere gli amici.
    (Fonte 2000)

    bai43


+ Rispondi alla Discussione
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Dello stesso argomento


  1. Ciao,sapete dirmi generalmente quanto costa un cc per il condominio.Noi paghiamo 250 euro l'anno e mi sembra tanto considerando che faccio tutto...
  2. Buonasera ho urgenza di sapere se le spese di conto corrente sono a carico del conduttore o del locatore, rientrano nelle spese ordinarie del...
  3. E' obbligatorio, o solo "opportuno", che il condominio sia titolare di un conto corrente?