Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Like Tree1Ringraziamenti

Una domanda sulle spese da conto corrente condominio

  1. #1
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Primi messaggi Consulente
    Località
    napoli
    Messaggi
    56
    Reputazione
    1

    Una domanda sulle spese da conto corrente condominio

    una domanda sulle spese da conto corrente condominio

    scusate volevo chiedere una cosa
    ma esiste una normativa che regola, tale quesito.:
    cioè

    quando il condominio ha un conto in banca, l'amministratore per legge , deve pagare tutte le bollette (enel - - acqua ecc ) tramite addebito in banca (in modo obbligatorio), oppure può prelevare in contanti fino a 3000 euro e pagare le bollette anche ad un centro sisal;
    cioe' non esiste una normativa che regola tale cosa,
    fatemi sapere


  2. #2
    Non è collegato
    { 4554 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    38,819
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da deniro1973 Visualizza Messaggio
    una domanda sulle spese da conto corrente condominio

    scusate volevo chiedere una cosa
    ma esiste una normativa che regola, tale quesito.:
    cioè

    quando il condominio ha un conto in banca, l'amministratore per legge , deve pagare tutte le bollette (enel - - acqua ecc ) tramite addebito in banca (in modo obbligatorio), oppure può prelevare in contanti fino a 3000 euro e pagare le bollette anche ad un centro sisal;
    cioe' non esiste una normativa che regola tale cosa,
    fatemi sapere
    L'amministratore può prelevare il contante e pagare dove è più comodo, purchè il danaro sia transitato dal C/C, ovvero non è obbligatoria (anche se più comoda) la domiciliazione delle bollette, però l'assemblea potrebbe decidere con regolare delibera assembleare di domiciliare le bollette (enel - acqua - ecc ecc)

  3.  Inserisci un quesito, iscriviti gratis al forum adesso »
  4. #3
    Non è collegato
    { 152 mi piace }
    Frequentatore assiduo Amministratore interno
    Località
    Bari
    Messaggi
    777
    Reputazione
    17
    L’importo prelevato dalla banca deve corrispondere esattamente alla somma necessaria per effettuare i versamenti cui sono aggiunte le spese per le commissioni richieste per il pagamento dei bollettini all’ufficio postale o al centro Sisal.
    Nel registro di contabilità si annoterà che il versamento è stato fatto in contanti con somma di eguale importo, prelevata dal conto corrente bancario.

  5. #4
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Primi messaggi Consulente
    Località
    napoli
    Messaggi
    56
    Reputazione
    1
    quindi puo prelevare e pagare ?

  6. #5
    Non è collegato
    { 4554 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    38,819
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da deniro1973 Visualizza Messaggio
    quindi puo prelevare e pagare ?
    si

  7. #6
    Non è collegato
    { 14 mi piace }
    Primi messaggi Amministratore di condominio
    Località
    Genova
    Messaggi
    91
    Reputazione
    2
    Citazione Originariamente Scritto da deniro1973 Visualizza Messaggio
    una domanda sulle spese da conto corrente condominio

    scusate volevo chiedere una cosa
    ma esiste una normativa che regola, tale quesito.:
    cioè

    quando il condominio ha un conto in banca, l'amministratore per legge , deve pagare tutte le bollette (enel - - acqua ecc ) tramite addebito in banca (in modo obbligatorio), oppure può prelevare in contanti fino a 3000 euro e pagare le bollette anche ad un centro sisal;
    cioe' non esiste una normativa che regola tale cosa,
    fatemi sapere
    Mi preoccupa il "quando il condominio ha un conto in banca". L'obbligo di tenuta del conto corrente e di far transitare tutte le somme dal conto corrente è imposto per legge! Se in altro condominio l'amministratore non ha un conto corrente tieni presente che è passibile di revoca per grave irregolarità!

  8. #7
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Primi messaggi Consulente
    Località
    napoli
    Messaggi
    56
    Reputazione
    1
    non so come devo fare;.............................................

    questo ammninistratore fa prelievi non per importo delle bolette da pagare;
    ma fa prelievi sempre cifra tonda 1000 euro per esempio
    e paga varie cose,
    ma come obbligo da come ho capito
    lui quando fa il prelievo e spende il contante
    lui come obbligo, ripeto per legge, deve riportarlo su un registro di contabilita
    si oppure no

    se si , qual e' la normativa che regola questo tarscrizione
    perche per me e' importante

  9. #8
    Non è collegato
    { 14 mi piace }
    Primi messaggi Amministratore di condominio
    Località
    Genova
    Messaggi
    91
    Reputazione
    2
    Chiaramente si. Sarebbe meglio che tutti i pagamenti fossero fatti tramite conto, ma quando anche questo non avvenga per qualsiasi ragione, occorre che le somme prelevate ed i pagamenti fatti coincidano, e deve risultare dal registro di contabilità. Viene in rilievo l'Art. 1129 c.c. che prevede l'obbligo di far transitare tutte le somme dal conto corrente e considera l'eventuale omissione di questo obbligo una irregolarità grave che può portare a revoca dell'amministratore per via giudiziale su richiesta di un singolo condomino.

  10. #9
    Non è collegato
    { 152 mi piace }
    Frequentatore assiduo Amministratore interno
    Località
    Bari
    Messaggi
    777
    Reputazione
    17
    Se preleva € 1000 euro per effettuare il pagamento di una bolletta di € 1000 euro, registrerà l’uscita di euro 1000 indicandone la causale ed annotando che il pagamento è stato fatto in contanti con contestuale prelievo di eguale somma dal conto bancario e ciò per evitare successive contestazioni da parte dei condomini.
    Se prelava 1000 ed effettua un versamento di importo minore trattiene impropriamente una somma che è del condominio e non sua.

  11. #10
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Primi messaggi Consulente
    Località
    napoli
    Messaggi
    56
    Reputazione
    1
    quello che voglio capire
    lui a norma di legge
    quando preleva in contanti e paga quello che deve
    lo deve
    riportare in qualche registro ????????

  12. #11
    Non è collegato
    { 4554 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    38,819
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da deniro1973 Visualizza Messaggio
    quello che voglio capire
    lui a norma di legge
    quando preleva in contanti e paga quello che deve
    lo deve
    riportare in qualche registro ????????
    Si i movimenti devono essere riportati nel registro della contabilità --> cc art. 1130;

    - ... Nel registro di contabilità sono annotati in ordine cronologico, entro trenta giorni da quello dell'effettuazione, i singoli movimenti in entrata ed in uscita. Tale registro può tenersi anche con modalità informatizzate;

    Ed ovviamente se la quota verrà prelevata dal C/C, anche nel resoconto del C/C questo movimento sarà riportato.

  13. #12
    Non è collegato
    { 890 mi piace }
    Utente gold Amministratore di condominio L'avatar di bilbetto
    Località
    Roma
    Messaggi
    4,056
    Reputazione
    46
    Certamente sì, nel registro di contabilità:

    Art. 1130 cc comma 1 punto 7):

    (omissis)
    Nel registro di contabilità sono annotati in ordine cronologico, entro trenta giorni da quello dell’effettuazione, i singoli movimenti in entrata ed in uscita.
    (omissis)

  14. #13
    Non è collegato
    { 3411 mi piace }
    Utente d'onore+++ Amministratore interno L'avatar di Leonardo53
    Località
    Taranto
    Messaggi
    22,796
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da deniro1973 Visualizza Messaggio
    quello che voglio capire
    lui a norma di legge
    quando preleva in contanti e paga quello che deve
    lo deve
    riportare in qualche registro ????????
    In verità la Norma impone solo il "transito dal conto corrente" e di annotare nel registro di contabilità, "in ordine cronologico, entro trenta giorni da quello dell'effettuazione, i singoli movimenti in entrata ed in uscita".
    La Norma non prevede che c/c e registro di contabilità debbano coincidere per cui l'amministratore potrebbe anche prelevare 1.000 euro, pagare una bolletta enel di 600, l'impresa di pulizia per 300 euro e lasciare nella cassa contanti 100 euro per eventuali altre piccole spese.

    Non a caso tutti i gestionali di contabilità prevedono il giroconto da una cassa (c/c) all'altra (cassa contanti).

    E' auspicabile pagare tutto tramite c/c, anche senza dover ricorrere alla domiciliazione (si può pagare on line tramite mav o tramite bonifico) ma di fatto, se si vuole obbligare l'amministratore ad operare in un certo modo lo si deve imporre inserendo precise modalità di pagamento nel regolamento di condominio (con la maggioranza di almeno 500 millesimi).
    In quel caso, se l'amministratore non rispetta quanto disposto dal regolamento, con la stessa maggioranza l'assemblea può revocargli l'incarico e nominarne un altro.

    Se è solo una minoranza a pretendere l'uso esclusivo del c/c per ogni singola spesa, nulla può essere imposto all'amministratore.
    alfonso.polizzi likes this.

  15. #14
    Non è collegato
    { 152 mi piace }
    Frequentatore assiduo Amministratore interno
    Località
    Bari
    Messaggi
    777
    Reputazione
    17
    Credo di aver già risposto alla tua domanda.
    Comunque, per essere più precisi l’art. 1130 n. 7 l’amministratore deve curare la tenuta del registro di contabilità ove sono annotati in ordine cronologico, entro trenta giorni da quello dell’effettuazione, i singoli movimenti di entrata e di uscita.Tale registro può tenersi anche con modalità informatiche.
    Pertanto, nel registro di contabilità annoterai in uscita la spesa effettuata e pagata in contanti annotando che tale somma proviene dal conto corrente bancario.
    La registrazione del prelievo di € 1000 risulterà dall’estratto conto bancario.
    Se adotti un programma commerciale con contabilità in partita doppia, la registrazione interesserà più conti aperti per la gestione del condominio.
    Se adotti una contabilità in partita semplice, annoterai nel conto economico o di gestione in entrata il prelivo fatto in banca ed in uscita la spesa pagata in contanti.
    In ogni caso ti conviene registrare separatamente i movimenti bancari e quelli della cassa contanti.

  16. #15
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Primi messaggi Consulente
    Località
    napoli
    Messaggi
    56
    Reputazione
    1
    Scusate come ho capito il registro è obbligatorio (esiste la norma che lo regola)
    ma lo stesso ogni fine anno deve essere registrato/vidimato/consegnato
    perché sono sicuro che il truffantino amministratore non l’ha fatto mai
    e quando esce fuori il problema
    si mette una notte e li fa tutti quanti
    quelli degli anni pregressi
    fatemi sapere come incastrarlo

  17. #16
    Non è collegato
    { 4554 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    38,819
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da deniro1973 Visualizza Messaggio
    Scusate come ho capito il registro è obbligatorio (esiste la norma che lo regola)
    ma lo stesso ogni fine anno deve essere registrato/vidimato/consegnato
    perché sono sicuro che il truffantino amministratore non l’ha fatto mai
    e quando esce fuori il problema
    si mette una notte e li fa tutti quanti
    quelli degli anni pregressi
    fatemi sapere come incastrarlo
    Semplice, tu chiedi un appuntamento all'amministratore di tanto in tanto, ogni uno - due mesi e controlla il registro di contabilità se è aggiornato, puoi anche chiedere la visione dell'estratto conto così puoi vedere se tutti i passaggi scritturati sul registro sono transitati per il C/C

  18. #17
    Non è collegato
    { 890 mi piace }
    Utente gold Amministratore di condominio L'avatar di bilbetto
    Località
    Roma
    Messaggi
    4,056
    Reputazione
    46
    Il registro di contabilità deve essere presentato ogni anno insieme a tutti gli altri documenti previsti, quando l'amministratore presenta il rendiconto di gestione. L'assemblea deve essere convocata entro 180 giorni dal termine dell'esercizio, per l'approvazione. Quindi quello che dovete fare è PRETENDERE che ogni anno venga presentato il conto della gestione comprendente ogni prospetto previsto dalla norma, in modo da porterlo approvare ed allegare al verbale. Solo questa operazione consentirà di rendere ogni operazione sul passato IMMODIFICABILE.

+ Rispondi alla Discussione
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Dello stesso argomento


  1. Salve, gradirei cortesemente sapere se un condomino può chiedere all'amministratore di fargli reperire un estratto conto del conto corrente da cui...
  2. Sono amministratore di un condominio familiare di 4 proprietari, tutti parenti e tutti in ottimi rapporti. Si tratta in pratica di dividere le poche...
  3. salve, vi scrivo per sapere come posso fare per avere informazioni sui movimenti effettuati sul conto corrente del condominio l'amministratore è...
  4. Buongiorno! chi di regola dovrebbe aprire un conto corrente dove noi condomini andremo a versare? puo' farlo il costruttore o deve farlo...