Like Tree2Ringraziamenti
  • 2 Post By Tullio Ts

Risarcimento per scivolone su pavimento bagnato

  1. #1
    Non è collegato
    { 66 mi piace }
    Frequentatore assiduo Pensionato
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,027
    Reputazione
    24

    Risarcimento per scivolone su pavimento bagnato

    Buon di e buona domenica, è successo che una persona camminando sul pavimento dell' atrio condominiale ancora bagnato, sia scivolata e chiede il risarcimento al condominio, non ho presente se questa viveva o è estranea al condominio.
    Mi domando: se io pago un 'impresa per fare un lavoro sul territorio condominiale, è lei la responsabile ( anche per eventuali scivoloni) o rimane responsabile sempre il condominio, natalino.


  2. #2
    Non è collegato
    { 4863 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    40,701
    Reputazione
    100

  3.  Inserisci un quesito, iscriviti gratis al forum adesso »
  4. #3
    Non è collegato
    { 66 mi piace }
    Frequentatore assiduo Pensionato
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,027
    Reputazione
    24
    Buon dì Tullio Ts, ti ringrazio lo avevo letto anche io, purtroppo non sono riuscito a capire dove finiscono le responsabilità e quando le cose si hanno in custodia, cioè i pavimenti quando si lavano sono in custodia della ditta di pulizia e la responsabilità ricade loro finchè questi non sono più causa di pericolo? oppure no perchè il lavoro viene effettuato su parte condominiale.

  5. #4
    Non è collegato
    { 660 mi piace }
    Farronato Amministrazioni Geometra L'avatar di camillo50
    Località
    Romano d'Ezzelino (Vi)
    Messaggi
    6,780
    Reputazione
    99
    ciao

    la scusa della scala bagnata è abbastanza frequente e molto spesso anche pretestuosa.
    Fatti fare la descrizione circostanziata dei fatti, e se ci sono anche testimoni.

    Spesso, è facile individuare la veridicità dell'accaduto, dove comunque sarà accertata la normale diligenza.
    In ogni caso, denuncia il fatto alla assicurazione per la eventuale manleva.

  6. #5
    Non è collegato
    { 66 mi piace }
    Frequentatore assiduo Pensionato
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,027
    Reputazione
    24
    Ti ringrazio camillo50 per il tuo intervento, della situazione ne sono venuto a conoscenza poco tempo fa, non so nemmeno se l'attore sia condomino oppure no, so solo che l' amministratore ha chiesto la delega per potere intervenire per una richiesta danni, mi sono messo a cercare qualcosa al riguardo lo pure trovata, ma come ho detto rimango sempre un po confuso riguardo art. 2051, anche perchè dalla parte amministrativa c'è stata solo la richiesta e non quello che è successo.

  7. #6
    Non è collegato
    { 4863 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    40,701
    Reputazione
    100
    @ natalino
    Leggiti anche queste sentenze che interessano le cadute dalle scale;

    17.1.2012 (giudice dott.ssaCasale) ha escluso la responsabilità del condominio per lesioni conseguentiad una caduta dalle scale avvenuta da un condomino ottantenne, che avevautilizzato le scale nelle quali era rotto da tempo l’impianto di illuminazione,essendo rotto l’ascensore.Il giudice ha ritenuto che la caduta non fosse stata determinata da fattorirelativi a beni condominiali (ovvero a titolo esemplificativo dalle scalescivolose), essendo la mancanza di illuminazione e la rottura dell’ascensoremera occasione dell’illecito ma non parte essenziale dello stesso, e checomunque la condotta del condomino ottantenne ed a conoscenza della mancanza di illuminazione, sia stata da sola causa dell’evento, ponendosiquindi come caso fortuito atto ad elidere la responsabilità del condominio.

    La responsabilità ex art. 2051 cc integra un’ipotesi di responsabilitàoggettiva: il danneggiato è onerato di fornire la prova nesso causale fra lacosa in custodia e l'evento lesivo nonchè dell'esistenza di un rapporto dicustodia relativamente alla cosa; il convenuto danneggiante, ovvero nelnostro caso il condominio, deve dimostrare l 'esistenza di un fattore estraneoche, per il carattere dell'imprevedibilità e dell'eccezionalità, sia idoneo adinterrompere il nesso di causalità,cioè il caso fortuito, in presenza del quale èesclusa la responsabilità del custode (Cass. 25243 del 29.11.2006).

    Nel caso di caduta accidentale in un condominio a causa della cera è onere di chi chiede il risarcimento fornire una prova accurata del nesso sussistente tra l’incidente e le caratteristiche del bene condominiale
    Corte di Cassazione, sez. III civile, sentenza 9 gennaio – 24 febbraio 2014, n. 4277
    camillo50 and Chicca67 like this.

  8. #7
    Non è collegato
    { 660 mi piace }
    Farronato Amministrazioni Geometra L'avatar di camillo50
    Località
    Romano d'Ezzelino (Vi)
    Messaggi
    6,780
    Reputazione
    99
    ciao

    concordo su quanto postato al post 6

  9. #8
    Non è collegato
    { 66 mi piace }
    Frequentatore assiduo Pensionato
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,027
    Reputazione
    24
    concordo anche io, vedrò ora cosa farà il mio amm. Grazie di tutto e buona serata, natalino

+ Rispondi alla Discussione

Dello stesso argomento


  1. Salve a tutti. Vi pongo un quesito che mi ha posto un mio amico il cui amministratore è latitante... A febraio, nei giorni della neve eccezionale...
  2. Buongiorno a tutti avrei una questione da chiarire: la parte di tubo di scarico tra il mio lavello e quello del vicino di sotto, si intasa...
  3. Ciao a tutti a giugno si e' rotto un tubo dell'acqua sotto un pavimento ,e' intervenuto l'idraulico che ha sostituito il tubo e rotto 4...