+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 8 di 8

Preventivi in busta chiusa, obbligo o buona norma?

  1. #1
    Non è collegato Nuovo utente Altra.professione
    Località
    Messaggi
    4

    Preventivi in busta chiusa, obbligo o buona norma?

    Salve,
    ho trovato una discussione dove si parla di preventivi consegnati in busta chiusa e richieste dei condomini, è chiusa oramai, e mi trovo ad aprirne un altra per chiedervi delle delucidazioni.

    Abito in un condominio di 60 appartamenti.
    Dove in assemblea si raggiunge a stento la quota minima in seconda convocazione.

    Nel nostro regolamento condominiale ( letto e riletto ) non c'e scritto nessun obbligo di consegna di preventivi di lavori in busta chiusa.

    1)C'e una voce del codice civile che ci obbliga a fare questo?
    2)Potrebbe essere stato sancito in un assemblea precendente , che per tutti i prossimi preventivi ci sarebbe optato per la busta chiusa? ( o questo prevederebbe un aggiornamento del regolamento di condominio? )

    Chiedo questo perche' di solito ogni scusa e' buona per scartare tutti i preventivi possibili e immaginabili.
    Esempio:
    Lavori di ristrutturazione, una ditta scrive che ha la gru di proprieta' e quindi per l'utilizzo di tale macchinario non vengono chiesto costi aggiuntivi, le altre ditte non si sono poste il problema di utilizzare la gru, non l hanno censita nel preventivo.
    Io avrei chiesto delucidazioni alle varie ditte, invece no tutti i preventiv che non parlavano di gru annullati ( la gru non era presente nel capitolato d'appalto).

    Questa altra mania della busta chiusa porta a aprire tutti i preventivi al sera dell assemblea, e non dare il tempo alle persone di valutarli, io sarei d'accordo del fatto che non si possa scendere di prezzo dopo l'assemblea ( anche se.... se si risparmia, ben vengano i "furbi" ) ma almeno che si possa contattare la ditta e chiedere integrazioni o specifiche piu' dettagliate di un prezzo che sembra interessante ma e' stato magari non descritto a sufficenza.

    Quindi ricapitolando, esiste una norma che obbliga i condomini a questa rigidità sui preventivi, oppure la cosa va decisa assemblea per assemblea, e in ogni caso scritta nel verbale ( e non nell ordine del giorno e basta ) oppure per una modifica permanente va scritta nel regolamento?

    Grazie dell attenzione
    Andrea.






  2. #2
    Non è collegato Frequentatore assiduo
    Messaggi
    946
    non esiste una norma che obbliga la busta chiusa, ma nulla vieta di stabilirlo in un'assemblea. Non penso ci sia l'obbligo di variare il RdC, vale quanto deliberato e messo a verbale.


  3. #3
    Non è collegato Nuovo utente Altra.professione
    Località
    Messaggi
    4
    ma per quel preventivo o per tutti i preventivi di tutta la vita di quel condominio da quel punto in poi?
    In ogni caso se lo chiedo devono fornirmi questo verbale no?


  4. #4
    Non è collegato Frequentatore assiduo
    Messaggi
    946
    se a verbale scrivi che da quel giorno in poi tutti i preventivi, per ogni tipo di spesa (oppure per spese superiori ad euro X) devono essere presentati in busta chiusa ed aperti in sede di assemblea, tale delibera è vincolante per sempre. Se ci fosse già questa delibera controlla il verbale assemblee, in quanto sarebbe già vincolante.


  5. #5
    Non è collegato Ingegnere Ingegnere
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,353
    Non riesco a capire: ma se nel capitolato di appalto non sono previsti lavori con gru, perchè una ditta ha autonomamente deciso di dire che l'utilizzo della gru è gratuito? Se non serve per i lavori, gratuito o no nessuno la userà.
    A meno che la ditta abbia proposto una modalità diversa di intervento, nel qual caso avrebbe dovuto proporre il proprio prezzo come da capitolato, e poi proporre una seconda soluzione con l'utilizzo della gru al posto di diò che era previsto in capitolato, con un altro prezzo. Se tale prezzo era conveniente e se il tecnico che ha redatto la sicurezza dei lavori accetta questa soluzione, avreste potuto benissimo scegliere questa soluzione più conveniente.
    Ma dire "nel caso servisse la gru, ve la darei gratis..." senza sapere se sevre veramente, mah, mi sembra lo specchietto per le allodole...

    Il fatto di chiedere i preventivi in busta chiusa potrebbe avere il suo perchè. Sarebbe meglio però aprirli qualche giorno prima dell'assemblea magari davanti a tutti i consiglieri, in modo che il tecnico che ha fatto il capitolato abbia il tempo di valutarli e di darvi la propria opinione.
    Ma se il vostro regolamento stabilisce che i preventivi vanno aperti in assemblea, può essere che in molti casi la decisione venga rimandata...


  6. #6
    Non è collegato Frequentatore Amministratore di Condominio
    Località
    Roma
    Messaggi
    507
    Scritto da sipax il 05 Ott 2012 - 08:36:10: se a verbale scrivi che da quel giorno in poi tutti i preventivi, per ogni tipo di spesa (oppure per spese superiori ad euro X) devono essere presentati in busta chiusa ed aperti in sede di assemblea, tale delibera è vincolante per sempre. Se ci fosse già questa delibera controlla il verbale assemblee, in quanto sarebbe già vincolante.
    Non sono d'accordo. Se sul regolamento di condominio non è scritto nulla circa i "preventivi in busta chiusa" o "preventivi in busta aperta", la delibera assembleare HA VALORE SOLO PER QUELL'ASSEMBLEA (o meglio, per quel lavoro specifico).
    Se si dovesse ripresentare il problema si dovrebbe rivotare a favore o a sfavore dei preventivi in busta chiusa o aperta.
    Se si applicasse il principio da te postato, sarebbe opponibile da terzi che non avessero partecipato all'assemblea.
    La delibera assembleare avrebbe "valore perpetuo" SOLO SE DELIBERATA ALL'UNANIMITA'.

    Aristide Balducci

  7. #7
    Non è collegato Frequentatore assiduo
    Messaggi
    946
    Scritto da Aristide Balducci il 05 Ott 2012 - 11:29:19:

    Non sono d'accordo. Se sul regolamento di condominio non è scritto nulla circa i "preventivi in busta chiusa" o "preventivi in busta aperta", la delibera assembleare HA VALORE SOLO PER QUELL'ASSEMBLEA (o meglio, per quel lavoro specifico).
    Se si dovesse ripresentare il problema si dovrebbe rivotare a favore o a sfavore dei preventivi in busta chiusa o aperta.
    Se si applicasse il principio da te postato, sarebbe opponibile da terzi che non avessero partecipato all'assemblea [...]
    non so, rimango dubbioso, le delibere non hanno una scadenza temporale, se ad esempio con una delibera (presa a maggioranza non unanimità) si designa di installare una rastrelliera per biciclette in un area comune, essa avrebbe valore perpetuo, finchè un'altra delibera cambi la decisione presa in precedenza.





    Modificato Da - sipax il 05 Ott 2012 11:48:15

  8. #8
    Non è collegato Frequentatore Amministratore di Condominio
    Località
    Roma
    Messaggi
    507
    Scritto da sipax il 05 Ott 2012 - 11:42:12:
    non so, rimango dubbioso, le delibere non hanno una scadenza temporale, se ad esempio con una delibera (presa a maggioranza non unanimità) si designa di installare una rastrelliera per biciclette in un area comune, essa avrebbe valore perpetuo, finchè un'altra delibera cambi la decisione presa in precedenza.
    Modificato Da - sipax il 05 Ott 2012 11:48:15
    Infatti. Giusto quello che tu affermi.
    Si vota in assemblea per una rastrelliera e quella delibera è valida per sempre(o meglio fino a nuova delibera).

    Ma, la delibera per la rastrelliera non valore per una successiva delibera.

    Se dopo cinque anni si volesse cambiare il posto alla rastrelliera, oppure cambiare il colore della rastrelliera, oppure decidere di togliere la rastrelliera, la prima delibera (e quindi, in definitiva, i quorum costitutivi e deliberativi) non avrebbero valore.

    Provo a farti un esempio: oggi si decide di decidere circa i lavori che riguardino la risistemazione dell'intonaco del condominio. L'Assemblea vota un preventivo pervenuto in busta aperta. E decide che, da oggi in poi, abbiano valore ANCHE I PREVENTIVI CHE ARRIVASSERO IN BUSTA APERTA.

    Tra dieci anni, si dovrà intervenire, per esempio sul "rifacimento del lastrico solare e sui balconi". Dei condomini che oggi hanno deliberato in quel senso, ce ne rimarrebbe solo uno ed il resto della compagine condominiale sarebbe diversa da quella di oggi. Secondo il tuo ragionamento, questa nuova compagine condominiale che s'è creata, non potrebbe opporsi ad una decisione presa da altri ??? "Altri" per altro non più presenti in condominio.

    E' ovvio che, "nuovi lavori", "nuova compagine condominiale" "nuova assemblea" ...."nuova delibera".



    Aristide Balducci

+ Rispondi alla Discussione

Dello stesso argomento


  1. Buongiorno a tutti, nel condominio in cui abito dobbiamo eseguire lavori straordinari per 300.000 euro,vorrei sapere trattandosi di una grossa cifra...
  2. Ciao, sono nuovo del forum, per cui spero di non dire fandonie. Abito in un condominio senza amministratore, 6 appartamenti, 3 piani (il primo è...
  3. A tutti, un carissimo augurio di Buona Pasqua Stefano, l'orso