Like Tree1Ringraziamenti
  • 1 Post By peppe64

Parente condomino che vuole effettuare servizio di pulizie all'interno dello stabile

  1. #1
    Non è collegato
    { 317 mi piace }
    Frequentatore assiduo Amministratore di condominio
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,582
    Reputazione
    30

    Parente condomino che vuole effettuare servizio di pulizie all'interno dello stabile

    Buongiorno a tutti,
    allora la questione come da oggetto è questa...un parente di un condomino si è offerto di effettuare le pulizie all'interno dello stabile (dove risiede ma non è condomino) non avendo partita IVA e non volendo assumere lo stesso come si può fare? voucher ritenuta d'acconto?? grazie


  2. #2
    Non è collegato
    { 2002 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di peppe64
    Località
    Ascoli Piceno
    Messaggi
    19,948
    Reputazione
    100
    Occorre allora rispettare Legge 82/94.

  3.  Inserisci un quesito, iscriviti gratis al forum adesso »
  4. #3
    Non è collegato
    { 40 mi piace }
    Frequentatore Amministratore di condominio
    Località
    Bardolino
    Messaggi
    408
    Reputazione
    13
    Il mio consiglio è di non farlo in nessun modo. Se proprio non volete incaricare una ditta normale e regolare, potete pagare la persona con dei voucher ma attenzione sono per lavori temporanei e provvisori.
    L'escamotage di farne un pochi a Tizio ed un pochi a Caio potrebbe costarvi caro. Inoltre bisogna tenere presente anche la normativa in fatto di controlli biennali della massa a terra degli impianti elettrici.
    In un condominio senza dipendenti diretti questa incombenza può essere evitata. Se fai fare le pulizie con i Vaucer il condominio diviene soggetto anche a queste verifiche

  5. #4
    Non è collegato
    { 2002 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di peppe64
    Località
    Ascoli Piceno
    Messaggi
    19,948
    Reputazione
    100
    Legge 82/94 ovvero devono affidare la pulizia a ditta o impresa che ha i requisiti previsti dalla legge .

  6. #5
    Non è collegato
    { 1316 mi piace }
    Utente elite+ Amministratore di condominio
    Località
    civitavecchia
    Messaggi
    7,517
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da MIChris Visualizza Messaggio
    Buongiorno a tutti,
    allora la questione come da oggetto è questa...un parente di un condomino si è offerto di effettuare le pulizie all'interno dello stabile (dove risiede ma non è condomino) non avendo partita IVA e non volendo assumere lo stesso come si può fare? voucher ritenuta d'acconto?? grazie
    il voucher è una particolare modalità di prestazione lavorativa per lavori svolti in modo saltuario, se prevedi che per tutto l'anno 2016 la persona farà la pulizia dello stabile la prestazione non ha più carattere saltuario. Pertanto il condominio diventa datore di lavoro e dovrai rispettare tutte le normative del caso.

  7. #6
    Non è collegato
    { 2002 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di peppe64
    Località
    Ascoli Piceno
    Messaggi
    19,948
    Reputazione
    100
    Legge 82/94 ovvero devono affidare la pulizia a ditta o impresa che ha i requisiti previsti dalla legge .I committenti di lavori di pulizia devono rivolgersi esclusivamente ad imprese abilitate che risultino iscritte al Registro delle Imprese, pena il pagamento di una sanzione amministrativa.
    paul_cayard likes this.

  8. #7
    Non è collegato
    { 26 mi piace }
    Frequentatore Consulente
    Località
    Italia
    Messaggi
    517
    Reputazione
    30

    Post

    Citazione Originariamente Scritto da MIChris Visualizza Messaggio
    Buongiorno a tutti,
    allora la questione come da oggetto è questa...un parente di un condomino si è offerto di effettuare le pulizie all'interno dello stabile (dove risiede ma non è condomino) non avendo partita IVA e non volendo assumere lo stesso come si può fare? voucher ritenuta d'acconto?? grazie
    se la persona è studente, casalinga/o, pensionato, lavoratore dipendente ecc. non ci sono problemi per il pagamento con i voucher. l'importante che venga stabilito se è monoincaricato o pluriincaricato. a quel punto i massimali annui cambiano, secondo le indicazioni dell'agenzia delle entrate e della legge che regolamenta la materia di pagamento con i voucher.
    nulla importa se è un condomino o non condomino. l'importante è rispettare i parametri.
    l'unica cosa è di aprire posizione presso l'inps per i versamenti periodici -mensili- con f24 del compenso da accreditare poi sulla carta "prepagata". gli acquisti presso poste, tabaccai ecc. non sempre e agevole e funzionale. io lo faccio con diversi prestatori di lavori occasionali -pulizie- e funzionano perfettamente (anche se i tempi sono un tantino lunghi -l'accredito avviene 15/20 giorni dopo il pagamento-).
    il vantaggio per chi versa che nessun altro obbligo è dovuto, il percettore si vede decurtato il 25% una tantum, comprende inps,inail ed aggio. inoltre non fa monte con altri redditi e non rientra nemmeno nell'isee.
    quindi, valutata la posizione del soggetto si può procedere con tutta tranquillità.

    - - - Aggiornato - - -

    Citazione Originariamente Scritto da peppe64 Visualizza Messaggio
    Legge 82/94 ovvero devono affidare la pulizia a ditta o impresa che ha i requisiti previsti dalla legge .I committenti di lavori di pulizia devono rivolgersi esclusivamente ad imprese abilitate che risultino iscritte al Registro delle Imprese, pena il pagamento di una sanzione amministrativa.


    evidentemente trattasi di una leggenda metropolitana dell'ascolano.
    l'inps locale, come l'agenzia delle entrate, concordano perfettamente per il ricorso a voucher nel rispetto dei massimali, ovviamente..... l'inps è la prima che andrebbe in allarme se non venissero rispettati.

  9. #8
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Amministratore di condominio
    Località
    Beinasco
    Messaggi
    2
    Reputazione
    0
    Attenzione all'utilizzo dei voucher in ambito condominiale poichè:
    "CHE COS'È IL LAVORO ACCESSORIO
    È una particolare modalità di prestazione lavorativa la cui finalità è quella di regolamentare quelle prestazioni lavorative, definite appunto 'accessorie', che non sono riconducibili a contratti di lavoro in quanto svolte in modo saltuario, e tutelare situazioni non regolamentate.
    Il pagamento avviene attraverso 'buoni lavoro' (voucher)...."
    Non si puo' certo asserire che il servizio di pulizie, non solo ripetuto e continuativo, ma programmato, si possa definire SALTUARIO.

    Per quanto concerne la verifica dell'impianto di messa a terra condominiale, giova puntualizzare che la necessità, derivante dal luogo di lavoro, non coincida con il rapporto di dipendente, ma con la figura di datore di lavoro dell'amministratore pro-tempore, situazione che si configura pressochè sempre (manutenzione ascensori, impianto termico, elettrico, antenna, verde, .......)

    Per quanto inerente i requisiti tecnico-professionali delle imprese di pulizie, giova riportare della citata Legge:"
    1. Le imprese che svolgono attivita' di pulizia, di disinfezione, di disinfestazione, di derattizzazione o di sanificazione, di seguito denominate "imprese di pulizia", sono iscritte nel registro delle ditte di cui al testo unico approvato con regio decreto 20 settembre 1934, n. 2011, e successive modificazioni, o nell'albo provinciale delle imprese artigiane di cui all'articolo 5 della legge 8 agosto 1985, n. 443, qualora presentino i requisiti previsti dalla presente legge.",
    rilevando che laddove il servizio venga espletato da soggetto singolo (quindi non impresa) in regime di note occasionali, non si possa configurare alcuna infrazione normativa.

    Suggerisco che il soggetto stipuli polizza assicurativa da consegnare all'amministratore.

  10. #9
    Non è collegato
    { 2002 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di peppe64
    Località
    Ascoli Piceno
    Messaggi
    19,948
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da merelli Visualizza Messaggio
    se la persona è studente, casalinga/o, pensionato, lavoratore dipendente ecc. non ci sono problemi per il pagamento con i voucher. l'importante che venga stabilito se è monoincaricato o pluriincaricato. a quel punto i massimali annui cambiano, secondo le indicazioni dell'agenzia delle entrate e della legge che regolamenta la materia di pagamento con i voucher.
    nulla importa se è un condomino o non condomino. l'importante è rispettare i parametri.
    l'unica cosa è di aprire posizione presso l'inps per i versamenti periodici -mensili- con f24 del compenso da accreditare poi sulla carta "prepagata". gli acquisti presso poste, tabaccai ecc. non sempre e agevole e funzionale. io lo faccio con diversi prestatori di lavori occasionali -pulizie- e funzionano perfettamente (anche se i tempi sono un tantino lunghi -l'accredito avviene 15/20 giorni dopo il pagamento-).
    il vantaggio per chi versa che nessun altro obbligo è dovuto, il percettore si vede decurtato il 25% una tantum, comprende inps,inail ed aggio. inoltre non fa monte con altri redditi e non rientra nemmeno nell'isee.
    quindi, valutata la posizione del soggetto si può procedere con tutta tranquillità.

    - - - Aggiornato - - -





    evidentemente trattasi di una leggenda metropolitana dell'ascolano.
    l'inps locale, come l'agenzia delle entrate, concordano perfettamente per il ricorso a voucher nel rispetto dei massimali, ovviamente..... l'inps è la prima che andrebbe in allarme se non venissero rispettati.
    La legge 82/94 non e' una leggenda metropolitana e' una legge dello Stato .

  11. #10
    Non è collegato
    { 2002 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di peppe64
    Località
    Ascoli Piceno
    Messaggi
    19,948
    Reputazione
    100
    *

    Avvertenze per i committenti

    I committenti di lavori di pulizia devono rivolgersi esclusivamente ad imprese abilitate che risultino iscritte al Registro delle Imprese o all’Albo delle Imprese Artigiane, pena il pagamento di una sanzione amministrativa.

    - - - Aggiornato - - -

  12. #11
    Non è collegato
    { 317 mi piace }
    Frequentatore assiduo Amministratore di condominio
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,582
    Reputazione
    30
    Ho visto che ci si è molto focalizzati sulla questione voucher peraltro so che il jobs act ha apportato alcune modifiche sulle norme di sicurezza che faciliterebbe l'utilizzo dei voucher...anche io sono il primo a sconsigliare l'utilizzo di queste modalità di lavoro ma NON decido io....mentre per il pagamento con R.A. cosa ne pensate?

  13. #12
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Pensionato
    Località
    Malnate (VA)
    Messaggi
    2
    Reputazione
    0
    Citazione Originariamente Scritto da MIChris Visualizza Messaggio
    Buongiorno a tutti,
    allora la questione come da oggetto è questa...un parente di un condomino si è offerto di effettuare le pulizie all'interno dello stabile (dove risiede ma non è condomino) non avendo partita IVA e non volendo assumere lo stesso come si può fare? voucher ritenuta d'acconto?? grazie
    Per effettuare servizio di pulizie all'interno dello stabile (Condominio) deve essere regolarmente iscritto tra le ditte autorizzate per tale
    servizio e pertanto avere una partita IVA.
    Diversamente e per solo qualche sporadico intervento si possono usare i voucher.

  14. #13
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Primi messaggi Impiegato
    Località
    presso di me
    Messaggi
    114
    Reputazione
    10
    Buongiorno a tutti, forse non ci crederete ma ho fatto un quesito all'inps della mia zona e sapete cosa mi hanno risposto? Che non c'è nessun problema se il condominio utilizzi i voucher, ho fatto presente della famosa legge fornero dove ha inserito che i condomini possono utilizzare i voucher infatti volevo sapere qualcosa in più su questa legge... L'inps mi ha anche telefonato più volte dove mi invitava se volevo ad andare nei propri uffici nel caso non ero convinto. Ho insistito affinché il condominio non può assolutamente pagare in voucher se un lavoro continuo e quindi assoggettato anche alla legge 82/94, ma loro insistono. Appena posso vado negli uffici dell'inps e chiedo chiarimenti secondo il mio parere sono ignoranti e non conoscono nemmeno le leggi..

+ Rispondi alla Discussione

Dello stesso argomento


  1. Buongiorno, avrei una richiesta di chiarimento da sottoporre a voi tutti. in un condominio di 6 persone (di cui solo 1 è affittuario) si è...
  2. Buonasera a tutti, avrei un piccolo dubbio riguardante una situazione successa in questi giorni in un condominio da poco acquisito. In pratica si...
  3. Chiedo scusa per la banalità, ma dovendo inviare a 16 condomini del mio stabile una circolare, mi chiedevo se potessi risparmiare una decina di euro...
  4. Buonasera a tutti gli utenti del forum, ringrazio in anticipo tutti quelli che mi daranno un aiuto a risolvere questo dilemma... Sono...