+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 4 di 4

Impianto fotovoltaico in condominio, lesione di libertà?

  1. #1
    Non è collegato { 0 mi piace } Nuovo utente Studente 0
    Località
    Messaggi
    2

    Impianto fotovoltaico in condominio, lesione di libertà?

    Salve a tutti, scrivo per la prima volta su questo forum!

    Vi espongo il mio problema: sono interessato a realizzare un impianto fotovoltaico nel mio condominio per la mia energia elettrica privata (non condominiale). Altri 2 condominio sarebbero interessati a questa possibilità (siamo in 9 totali).

    Il problema è che il tetto non è grande a sufficienza per realizzare 9 impianti da 3 Kwp ciascuno (potenza media per un impianto domestico) quindi si è pensato di potere utilizzare anche la copertura in acciaio zincato del nostro parcheggio per lasciare a tutti il diritto, un domani, di fare l'impianto.

    In sede di riunione condominiale alcuni condomini (non interessati ad installare ad oggi l'impianto ma volendo mantenere il proprio diritto) hanno addotto motivazioni pretestuose tipo "l'impianto è antiestetico sulla copertura del parcheggio oppure che i pannelli possono essere rotti".

    Premetto che solo 4 impianti da 3 Kw si potrebbero installare sul tetto dell'abitazione e sul parcheggio c'è ampio spazio per 5 impianti.

    Se alcuni si rifiutano di destinare la copertura (ovviamente con le opportune verifiche del caso) all'installazione di impianti fotovoltaici accade in pratica che nessuno può farlo perchè lo spazio a condomine rimanente sul tetto sarebbe sufficiente a installare pochissimo, 1/1,5 Kwp (che copre la metà del fabbisogno di una famiglia media).

    DOMANDA: Tutto ciò, queste motivazioni pretestuose, non ledono la mia libertà di voler realizzare l'impianto? Se ci fosse un parere tecnico e risultasse che la copertura del parcheggio non è idonea all'installazione di i.f. sarei d'accordo con ciò che viene detto, ma in questo caso assolutamente no.

    Condomini NON interessati a fare l'impianto NON vogliono perdere il loro diritto dell'utilizzo del tetto ma allo stesso tempo NON vogliono realizzare l'impianto sul parcheggio, di fatto perdendo il loro utilizzo per un eventuale impianto fotovoltaico (perchè a questo punto non sarebbe più conveniente farlo per nessuno, ad oggi!).

    Cosa ne pensate? posso oppormi in qualche modo?


  2. #2
    Non è collegato { 9 mi piace } Utente d'eccellenza++ 0
    Località
    Messaggi
    12,041
    Credo che non puoi opporti in nessuna maniera, il tuo diritto è uguale al diritto degli altri per cui vale l'art. 1102 cc

    Art. 1102 (Uso della cosa comune)
    Ciascun partecipante può servirsi della cosa comune, purché non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne parimenti uso secondo il loro diritto. A tal fine può apportare a proprie spese le modificazioni necessarie per il miglior godimento della cosa. Il partecipante non può estendere il suo diritto sulla cosa comune in danno degli altri partecipanti, se non compie atti idonei a mutare il titolo del suo possesso.

    Ovvero se il posto è limitato, limitato sarà anche l'utilizzo per tutti, oppure convinci i condomini a cedere la loro parte a tuo favore, ma probabilmente questo comporterà una spesa da parte tua.

    Paolino (condomino)


  3.  Inserisci un quesito, iscriviti al forum adesso »
  4. #3
    Non è collegato { 17 mi piace } Frequentatore assiduo Ingegnere 30
    Messaggi
    860
    Premesso che gli impianti FV si dimensionano in "energia" e non in "potenza", il "parimenti uso" del 1102 in questo caso si traduce in una pari produttività annua a parità di superficie. Quindi occorre vedere se le superfici complessive sono identicamente orientate, tutte senza ombreggiamenti, con stessa riflessività del terreno circostante, etc.

    I diritti di ognuno finiscono dove iniziano quelli degli altri.

    Lei potrebbe comunque realizzare un impianto FV, dato che la soglia minima GSE è 1kW: vorrà dire che invece di produrre TUTTA l'energia che consuma, ne produrrà un pò meno, ma il PBT (pay-back-time) è identico, poichè anche la spesa d'investimento sarà inferiore. Semmai è nal caso di impianto sovradimensionato che si peggiora il PBT.

    Le ricordo che una famiglia tipo con contratto di 3kW, ha un consumo medio di circa 3500 kWh/anno (fonte TERNA), che può essere coperto teoricamente da un impianto di circa 2kWp installato nel centro italia.


  5. #4
    Non è collegato { 0 mi piace } Nuovo utente Studente 0
    Località
    Messaggi
    2
    Il problema è diverso:

    esiste la possibilità di trovare lo spazio per un impianto fotovoltaico da 3Kwp per ciascun condomine utilizzando la copertura del parcheggio e il tetto, solo che alcuni si oppongono portando motivazioni pretestuose circa l'aspetto estetico. E' da vedere. Oggi ci sono coperture ben realizzate che hanno un aspetto gradevole o esistono addirittura le tegole fotovoltaiche!

    Gli impianti si dimensionano in energia, ha ragione, ma ho parlato di potenza (Kwp) perchè indicativamente servono 7 mq per ogni Kwp installato!

    Nella mia zona un impianto rende 1200 Kwh per Kwp quindi servono almeno 3 Kwp per coprire il fabbisogno energetico. Nemmeno in Sicilia 2 Kwp producono 3600 Kwh l'anno (faccio questo di lavoro e lo so!) ma si arriva a punte di 1600 Kwh per ogni Kwp (in Sicilia).

    ovviamente la superficie da me ipotizzata è superficie adatta all'installazione dell'impianto (non ho considerato la falda esposta a Nord), anzi, la copertura del parcheggio è meglio esposta perchè direttamente a SUD mentre il tetto a SUD-EST!


+ Rispondi alla Discussione

Dello stesso argomento


  1. Un condomino che sta rifacendo l appartamento ( all ultimo piano) mi ha chiesto se puo installare un impianto fotovoltaico per luce e acqua nel tetto...
  2. Buongiorno, il nostro condominio si divide in 4 minipalazzine ciascuna di 3 appartamenti. Al posto dei tetti ci sono dei terrazzi di proprietà...
  3. Buon giorno Desidero sapere vivendo in una casa a schiera ma in condominio, posso installare un impianto fotovoltaico su pensilina/tettoia...