Dissenso alla lite e assemblea per transigere

  1. #1
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente
    Messaggi
    7
    Reputazione
    0

    Dissenso alla lite e assemblea per transigere

    Ciao a tutti.
    Avrei bisogno di un consiglio.
    Tempo fa il mio condominio ha agito in giudizio per opporsi ad un decreto ingiuntivo ottenuto da un professionista. Io, all'epoca ho trasmesso il mio regolare dissenso alla lite, perchè ritenevo che non ci fossero i presupposti per instaurare un giudizio.
    Ad anni di distanza, con il processo quasi concluso, l'amministratore, ormai convinto di perdere la causa, vuole indire un'assemblea per chiedere ai condomini di transigere.
    Come dovrei comportarmi io durante quell'assemblea? Devo astenermi? Devo votare? Devo uscire e farlo mettere a verbale? Purtroppo è necessario che io partecipi all'assemblea, perchè ci sono altre questioni da decidere, ma ho importanti dubbi su come comportarmi.
    In più, vi chiedo se dovrò partecipare alle spese sostenute dall'avvocato che ha rappresentato il condominio durante il processo, sebbene abbia trasmesso il mio dissenso e che, pertanto, in via di principio, non dovrei pagare.
    Ringrazio chi mi risponderà e anche tutti gli altri, perchè ritengo molto utile questo forum.
    Vi auguro un anno straordinario.


  2. #2
    Non è collegato
    { 1311 mi piace }
    Utente elite+ Amministratore di condominio
    Località
    civitavecchia
    Messaggi
    7,506
    Reputazione
    100
    nell'assemblea puoi confermare il tuo dissenso alla lite come precedentemente formalizzato nei termini di legge.
    http://www.anaciroma.it/news-condomi...alle-liti.html

  3.  Inserisci un quesito, iscriviti gratis al forum adesso »
  4. #3
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente
    Messaggi
    7
    Reputazione
    0
    Grazie Josefat per la risposta. Mi confermi che anche in caso di transazione non dovrò partecipare alle spese legali sostenute dall'avvocato del condominio per l'attività processuale?
    Ti ringrazio ancora e ti auguro un buon anno.

  5. #4
    Non è collegato
    { 1311 mi piace }
    Utente elite+ Amministratore di condominio
    Località
    civitavecchia
    Messaggi
    7,506
    Reputazione
    100
    NO, non devi partecipare alle spese legali sostenute dall'Avvocato nominato dal condominio, anche in caso di accordo transattivo.
    Per chiarirti:
    il dissenziente separa la propria responsabilità da quella degli altri condomini in relazione all'esito della lite. Ciò significa che in caso di soccombenza del condominio egli dovrà essere tenuto esente dalla richiesta di pagamento per qualsiasi spesa riferibile alla lite. Se però l'esito della lite è stato favorevole al condominio, il condomino dissenziente che ne abbia tratto vantaggio è tenuto a concorrere nella spesa del giudizio che non sia stato possibile ripetere dalla parte soccombente.
    Ultima modifica di JOSEFAT; 31-12-2014 alle 18:19

  6. #5
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente
    Messaggi
    7
    Reputazione
    0
    Grazie Josefat, gentilissimo.

+ Rispondi alla Discussione

Dello stesso argomento


  1. Salve, in un condominio, un assegnatario di alloggio popolare, ha chiesto il risarcimento dei danni causati dal degrado dello stabile , all'istituto...
  2. corrisponde al vero che il ricorso all'art 1132 puo essere intrapreso da un condomino solo per liti tra condominio e soggetto terzo ad esso mentre...
  3. Salve a tutti voi, questo è il mio primo post sono nuovo nuovo di registrazione al forum. Mi è capitata una situazione che non so come definire. In...
  4. Nel caso in cui nei confronti del condominio venga promosso un ricorso ex art. 700 c.p.c (per cui il condominio è convenuto)...può un condomino...