70328 utenti registrati
+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 8 di 8

Verbale di assemblea chiuso e riaperto

  1. #1
    Non è collegato Nuovo utente ARTIGIANO
    Località
    Pescara
    Messaggi
    4

    Verbale di assemblea chiuso e riaperto

    Buona sera a tutti,
    In occasione di una recente assemblea di un supercondominio il presidente dichiarava chiusa la riunione e firmava come pure il segretario il verbale dell'assemblea. Subito dopo l'amministratore(nominato da pochi mesi) dice avere dimenticato una comunicazione da parte di un condomino e da lettura della sua lettera, sebbene diversi condomini erano già partiti, aggiunge al verbale dell'assemblea la seguente:
    Viene allegato agli atti la comunicazione del 14/12/2009 del SIG.XXXXXX i condomini deliberano che la stessa sarà esaminata in nuove sedute.Segue di nuovo la firma del presidente e del segretario.
    A questo punto chiedo a Voi esperti: Il comportamento dell'amministratore è regolare??
    Pongo la questione in quanto la lettera di questo condomino chiede che chi ha recintato parti di area/giardini condominiali ad uso esclusivo e pacifico (ultratrentennale) di regolarizzare la propria posizione chiedendo l'usucapione entro un termine che l'amministratore dovrebbe stabilire per non perdere i propri diritti e l'area tornare al condominio.
    Premesso che detto condomino di recente ha lui stesso usucapito una piccola porzione di giardino con sentenza del tribunale non comprendo il suo modo di agire nè tantomeno il valore di tale richiesta.
    GIANNI

  2. #2
    Non è collegato Frequentatore assiduo Quasi Tuttologo dal 26/03/10
    Località
    Palermo
    Messaggi
    2,458

    Separiamo le due cose.

    Riapertura della Assemblea e integrazione del Verbale.
    E' perfettamente Legale dato che trattasi di sola Comunicazione. Se si fosse trattato di Deliberare era un altro discorso.

    Usucapire parte Comune Condominiale su cui grava un Uso Esclusivo di un Condomino.
    Il Problema non si pone: NON si può Usucapire.
    Nello stesso tempo il Condominio NON può togliere l'Uso Esclusivo se non con una Delibera presa alla Unanimità.
    Dò per scontato che questo Uso Esclusivo derivi per Contratto.

    Saluti
    Akim




    Con la teoria si sa tutto e niente funziona.
    Con la pratica tutto funziona e nessuno sa il perché.

  3. #3
    Non è collegato Nuovo utente ARTIGIANO
    Località
    Pescara
    Messaggi
    4
    Per Akim: grazie per la risposta al primo quesito.
    Per il secondo quesito preciso che trattasi di 4 fabbricati con corte comune dove vi sono aree retrostanti ai fabbricati che si presentano suddivise, recintate e nell'esclusiva disponibilità di alcuni condomini (compreso me medesimo da successione)da oltre circa cinquantanni senza alcun contratto o qualsivoglia. Il condomine suddetto,che si trovava nelle stesse condizioni, ha chiesto ed ottenuto l'USUCAPIONE con sentenza del trib.di Pe in data 06/10/08 con il frazionamento dell'area catastale.
    Ora,detto condomino ha diritto a richiedere all'Amministratore un termine legale ai condomini che non l'hanno ancora fatto di chiedere l'usucapione?
    Mi viene il dubbio che il suo agire, sia in qualche modo collegato con eventuale prescrizione.



  4. #4
    Non è collegato Frequentatore assiduo Quasi Tuttologo dal 26/03/10
    Località
    Palermo
    Messaggi
    2,458

    Se esiste una Sentenza tutti gli altri possono fare richiesta al tribunale di usucapire il Terreno portando la stessa come precedente. Dovete rivolgervi ad un Legale.

    La cosa mi è strana ma tant'è ...

    Saluti
    Akim




    Con la teoria si sa tutto e niente funziona.
    Con la pratica tutto funziona e nessuno sa il perché.

  5. #5
    Non è collegato Frequentatore assiduo Quasi Tuttologo dal 26/03/10
    Località
    Palermo
    Messaggi
    2,458
    Per integrazione.

    Anche una parte comune dell'edificio condominiale, ove sia suscettibile di possesso esclusivo, può essere oggetto di usucapione in favore di taluno dei condomini, e quindi sottratta al regime della comunione, purché l'utilizzazione da parte di un compartecipante sia tale da determinare un mutamento del titolo del possesso, in presenza di atti integranti un comportamento durevole; tali da evidenziare un possesso esclusivo ed animo domini sulla cosa, incompatibile con il permanere del compossesso altrui (Cass. civ. 3236/1984).

    Il godimento del ben comune può essere invocato dal comproprietario, al fine dell'usucapione della proprietà dello stesso, solo quando si traduca in un possesso esclusivo con riguardo sia al "corpus" che all'animus incompatibile con il permanere del compossesso altrui (Cass. civ. 6382/1999).

    Il comproprietario può usucapire la proprietà esclusiva della cosa comune solo possedendola, "animo domini", per il tempo necessario, in modo inconciliabile con la possibilità di fatto di un godimento comune, come nel caso in cui la cosa venga attratta nella sua sfera di materiale ed esclusiva disponibilità mediante un'attività che valga, comunque, ad escludere il concorrente compossesso degli altri comproprietari (Cass. civ. 5640/1995).

    Saluti
    Akim




    Con la teoria si sa tutto e niente funziona.
    Con la pratica tutto funziona e nessuno sa il perché.

  6. #6
    Non è collegato Nuovo utente ARTIGIANO
    Località
    Pescara
    Messaggi
    4
    Innanzitutto ringrazio Akim per il suo interessamento; contatterò a breve il mio legale di fiducia per dare inizio alla procedura di usucapione dell'area in mio possesso.
    Saluti Paris(Gianni)

  7. #7
    Non è collegato Frequentatore assiduo
    Messaggi
    2,023
    Scritto da PARIS il 08 Feb 2010 - 16:06:19:Ora,detto condomino ha diritto a richiedere all'Amministratore un termine legale ai condomini che non l'hanno ancora fatto di chiedere l'usucapione?
    E' una richiesta priva di valore legale.
    L'usucapione non si ottiene per sentenza del giudice, ma possedendo per il periodo di maturazione.
    Se hai cintato e posseduto esclusivamente il pezzo di terreno per il termine ventennale, lo hai già usucapito ed il condòmino non può vantare nessun diritto, come nemmeno il condominio.

    "La fede è più forte dell'evidenza, quindi è un ostacolo alla ricerca della verità".

    Modificato Da - Massi il 09 Feb 2010 08:44:09

  8. #8
    Non è collegato Nuovo utente ARTIGIANO
    Località
    Pescara
    Messaggi
    4
    Salve Massi
    Sono perfettamente d'accordo con te e ne riferirò per inscritto al Sig.Amministratore,ma per ottenere un titolo legale come si può fare se non rivolgersi dall'Avvocato?

+ Rispondi alla Discussione

Dello stesso argomento


  1. Buona sera a tutti! Ho realizzato una mansarda ora affittata. Il mio inquilino accusa di sentire puzza di fogna e riduzione di acqua da quando è...
  2. Buongiorno, chi puo rispondermi alla mia domanda. Assemblea ordinaria: Il verbale deve essere trasmesso ai singoli condomini? Quanto tempo si ha...
  3. sono proprietario di un appartamento facente parte di un complesso di tre unità, senza amministratore; il contaore dell'acqua è in comune e...