Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Like Tree4Ringraziamenti

Scambi di favori fra amministratore e condomini

  1. #1
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Disoccupato
    Località
    napoli
    Messaggi
    18
    Reputazione
    0

    Scambi di favori fra amministratore e condomini

    nel condominio dove abito l'amministratore viene sempre rinominato nonostante non abbia lavorato bene grazie all'appoggio decisivo di un mio vicino che in cambio riceve degli incarichi come fornitore in diversi altri condomini amministrati dallo stesso nostro amministratore.
    Ma esiste una regola per questo tipo di accordi sottobanco? si può parlare di conflitto di interessi?


  2. #2
    Non è collegato
    { 1349 mi piace }
    Utente elite+ Amministratore di condominio
    Località
    civitavecchia
    Messaggi
    7,716
    Reputazione
    100
    probabilmente questo amministratore gode del voto favorevole della maggioranza dei condomini, anche perché i condomini, se vogliono, possono sempre decidere di revocarlo e nominarne un altro.

  3.  Inserisci un quesito, iscriviti gratis al forum adesso »
  4. #3
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Disoccupato
    Località
    napoli
    Messaggi
    18
    Reputazione
    0
    Citazione Originariamente Scritto da JOSEFAT Visualizza Messaggio
    probabilmente questo amministratore gode del voto favorevole della maggioranza dei condomini, anche perché i condomini, se vogliono, possono sempre decidere di revocarlo e nominarne un altro.
    La situazione è particolare. Il condominio è piccolo (siamo 12) e il condomino-fornitore riesce a influenzare qualche vicino anziano poco avveduto. Senza i suoi millesimi però l'amministratore non avrebbe la maggioranza.

  5. #4
    Non è collegato
    { 4691 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    39,527
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da antonio84 Visualizza Messaggio
    La situazione è particolare. Il condominio è piccolo (siamo 12) e il condomino-fornitore riesce a influenzare qualche vicino anziano poco avveduto. Senza i suoi millesimi però l'amministratore non avrebbe la maggioranza.
    Purtroppo se non avete la maggioranza per nominare un altro amministratore questo rimarrà in carica, però c'è da dire che è l'assemblea che deve scegliere i fornitori con delibera e non l'amministratore a sua scelta esclusiva.

  6. #5
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Disoccupato
    Località
    napoli
    Messaggi
    18
    Reputazione
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Tullio Ts Visualizza Messaggio
    Purtroppo se non avete la maggioranza per nominare un altro amministratore questo rimarrà in carica, però c'è da dire che è l'assemblea che deve scegliere i fornitori con delibera e non l'amministratore a sua scelta esclusiva.
    si ma quello che volevo sapere io è se i millesimi del mio vicino furbetto che ottiene dei vantaggi nella sua attività per i contratti che l'amministratore gli fa ottenere in altri stabili contano nel calcolo della maggioranza che elegge l'amministratore oppure siccome c'è un conflitto di interesse vanno esclusi.
    Di fatto c'è uno scambio di favori: io ti faccio amministrare un condominio, tu mi procuri dei clienti per la mia attività...;-)

  7. #6
    Non è collegato
    { 4691 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    39,527
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da antonio84 Visualizza Messaggio
    si ma quello che volevo sapere io è se i millesimi del mio vicino furbetto che ottiene dei vantaggi nella sua attività per i contratti che l'amministratore gli fa ottenere in altri stabili contano nel calcolo della maggioranza che elegge l'amministratore oppure siccome c'è un conflitto di interesse vanno esclusi.
    Di fatto c'è uno scambio di favori: io ti faccio amministrare un condominio, tu mi procuri dei clienti per la mia attività...;-)
    Non è solo quel condomino che nomina e riconferma l'attuale amministratore, per cui non si può parlare di conflitto d'interessi, ovvero sarebbe da dimostrare che quel voto sia stato determinante per la nomina o riconferma, e poi sarà il Giudice su ricorso, ed iniziando dalla mediazione con l'assistenza di un legale a stabilire se esiste un vero conflitto di interesse.
    JOSEFAT and Barito like this.

  8. #7
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Disoccupato
    Località
    napoli
    Messaggi
    18
    Reputazione
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Tullio Ts Visualizza Messaggio
    Non è solo quel condomino che nomina e riconferma l'attuale amministratore, per cui non si può parlare di conflitto d'interessi, ovvero sarebbe da dimostrare che quel voto sia stato determinante per la nomina o riconferma, e poi sarà il Giudice su ricorso, ed iniziando dalla mediazione con l'assistenza di un legale a stabilire se esiste un vero conflitto di interesse.
    Per dimostrare che sia determinante credo basti sottrarre i suoi millesimi alla maggioranza e vedere se anche senza di lui la delibera di nomina sarebbe passata. No nel mio caso.
    Per la questione del conflitto di interessi mi piacerebbe capire prima di andare da un legale se esiste qualche normativa, giurisprudenza, casistica di questo tipo.
    Un mio amico mi ha detto che sul conflitto di interessi valgono per analogia le regole delle società commerciali. Ma nelle società commerciali delle regole di questo tipo ci sono, per esempio che l'amministratore non può votare una delibera su un contenzioso contro un'altra società dove è socio o cose del genere.
    Oppure non deve essere parente di qualcuno del collegio sindacale.
    Esiste qualcosa di simile anche nel condominio oppure ognuno può fare quello che vuole?

  9. #8
    Non è collegato
    { 4691 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    39,527
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da antonio84 Visualizza Messaggio
    Per dimostrare che sia determinante credo basti sottrarre i suoi millesimi alla maggioranza e vedere se anche senza di lui la delibera di nomina sarebbe passata. No nel mio caso.
    Per la questione del conflitto di interessi mi piacerebbe capire prima di andare da un legale se esiste qualche normativa, giurisprudenza, casistica di questo tipo.
    Un mio amico mi ha detto che sul conflitto di interessi valgono per analogia le regole delle società commerciali. Ma nelle società commerciali delle regole di questo tipo ci sono, per esempio che l'amministratore non può votare una delibera su un contenzioso contro un'altra società dove è socio o cose del genere.
    Oppure non deve essere parente di qualcuno del collegio sindacale.
    Esiste qualcosa di simile anche nel condominio oppure ognuno può fare quello che vuole?
    Questo è un caso particolare dove l'amministratore è anche condomino, per cui può votare per tutte le delibere eccetto su quelle dove vota per se stesso e dovrebbe astenersi, per cui riconferma dell'incarico, bilancio, suo compenso ecc ecc, ma anche in questo caso il suo voto deve essere determinante per l'approvazione della delibera.

  10. #9
    Non è collegato
    { 22 mi piace }
    Frequentatore Amministratore di condominio
    Località
    fano
    Messaggi
    198
    Reputazione
    0
    Dovete chiedere all'amministratore di porre all'ordine del giorno della prossima assemblea la voce "conferma o sostituzione fornitori". L'amministratore non potrà opporsi a tale vostra richiesta; in sede assembleare poi dovrete raggiungere la maggioranza necessaria per estromettere il condomino quale fornitore del condominio e votarne altri, magari proposti da qualcuno di voi.
    Questo eventualmente per eliminare il legame tra amministratore e condomino quale fornitore.
    Per quanto riguarda invece il discorso della nomina dell'amministratore, non c'e' altra soluzione che quella di raggiungere la maggioranza indicata dal Codice Civile per la sua destituione

  11. #10
    Non è collegato
    { 1611 mi piace }
    Utente elite+ Pensionato
    Località
    Castel Volturno
    Messaggi
    7,730
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da antonio84 Visualizza Messaggio
    Per dimostrare che sia determinante credo basti sottrarre i suoi millesimi alla maggioranza e vedere se anche senza di lui la delibera di nomina sarebbe passata. No nel mio caso.
    Per la questione del conflitto di interessi mi piacerebbe capire prima di andare da un legale se esiste qualche normativa, giurisprudenza, casistica di questo tipo.
    Un mio amico mi ha detto che sul conflitto di interessi valgono per analogia le regole delle società commerciali. Ma nelle società commerciali delle regole di questo tipo ci sono, per esempio che l'amministratore non può votare una delibera su un contenzioso contro un'altra società dove è socio o cose del genere.
    Oppure non deve essere parente di qualcuno del collegio sindacale.
    Esiste qualcosa di simile anche nel condominio oppure ognuno può fare quello che vuole?
    personalmente ritengo che non ci sia "conflitto di interessi".

    è solo una questione etica: dovrebbe/potrebbe astenersi su delibere che lo riguardano direttamente, ma non c'è un divieto specifico.

    per cui dovrai agire con opere di persuasione per far in modo da non raggiungere le maggioranze necessarie all'assegnazione dei lavori a questo fornitore, perchè è pur sempre la maggioranza dei condòmini a volere così ...
    Barito likes this.

  12. #11
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Disoccupato
    Località
    napoli
    Messaggi
    18
    Reputazione
    0
    Citazione Originariamente Scritto da prologo arcangelo Visualizza Messaggio
    Dovete chiedere all'amministratore di porre all'ordine del giorno della prossima assemblea la voce "conferma o sostituzione fornitori". L'amministratore non potrà opporsi a tale vostra richiesta; in sede assembleare poi dovrete raggiungere la maggioranza necessaria per estromettere il condomino quale fornitore del condominio e votarne altri, magari proposti da qualcuno di voi.
    Questo eventualmente per eliminare il legame tra amministratore e condomino quale fornitore.
    Per quanto riguarda invece il discorso della nomina dell'amministratore, non c'e' altra soluzione che quella di raggiungere la maggioranza indicata dal Codice Civile per la sua destituione
    Ti ringrazio molto per il suggerimento.
    Anche se a me quello che interessa è avere un amministratore competente e che lavori bene, non estromettere il mio vicino come fornitore.
    Tanto più che il vantaggio per lui non è tanto il contrattino che ha con il nostro condominio (che cmq c'è) ma il fatto che l'amministratore in cambio di questo appoggio determinante per la sua nomina e permanenza nel nostro condominio gli affida altri incarichi in altri stabili.
    In pratica questo vicino, con i suoi millesimi in assemblea messi a disposizione per la nomina/riconferma può arrivare a procurarsi dai 2 ai 10 contratti di fornitura in diversi stabili, anch'essi amministrati dallo stesso amministratore (incompetente e incapace).
    Quindi mettendo all'ordine del giorno il cambio di fornitore..al massimo gli posso far perdere il contratto con il nostro condominio...ma il grosso del suo business sono gli altri stabili dove noi altri condomini non abbiamo alcuna voce in capitolo.

  13. #12
    Non è collegato
    { 4691 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    39,527
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da antonio84 Visualizza Messaggio
    Quindi mettendo all'ordine del giorno il cambio di fornitore..al massimo gli posso far perdere il contratto con il nostro condominio...ma il grosso del suo business sono gli altri stabili dove noi altri condomini non abbiamo alcuna voce in capitolo.
    Scusa, ma a te cosa potrebbe interessare degli altri condominii?

  14. #13
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Disoccupato
    Località
    napoli
    Messaggi
    18
    Reputazione
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Tullio Ts Visualizza Messaggio
    Scusa, ma a te cosa potrebbe interessare degli altri condominii?
    Nulla infatti.....
    Ripeto...l'amministratore è incompetente, incapace e anche disonesto...però grazie a questo vicino a cui lui procura contratti in altri stabili aumentandogli il fatturato dell'attività non riusciamo a mandarlo via.
    Se potessimo almeno imporre a questo vicino di non votare....oppure invalidare il suoi voto per qualche conflitto allora forse cambierebbe qualcosa...ma evidentemente non si può....

  15. #14
    Non è collegato
    { 1611 mi piace }
    Utente elite+ Pensionato
    Località
    Castel Volturno
    Messaggi
    7,730
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da antonio84 Visualizza Messaggio
    Ti ringrazio molto per il suggerimento.
    Anche se a me quello che interessa è avere un amministratore competente e che lavori bene, non estromettere il mio vicino come fornitore.
    Tanto più che il vantaggio per lui non è tanto il contrattino che ha con il nostro condominio (che cmq c'è) ma il fatto che l'amministratore in cambio di questo appoggio determinante per la sua nomina e permanenza nel nostro condominio gli affida altri incarichi in altri stabili.
    In pratica questo vicino, con i suoi millesimi in assemblea messi a disposizione per la nomina/riconferma può arrivare a procurarsi dai 2 ai 10 contratti di fornitura in diversi stabili, anch'essi amministrati dallo stesso amministratore (incompetente e incapace).
    Quindi mettendo all'ordine del giorno il cambio di fornitore..al massimo gli posso far perdere il contratto con il nostro condominio...ma il grosso del suo business sono gli altri stabili dove noi altri condomini non abbiamo alcuna voce in capitolo.
    scusa, ma questo fornitore vi fa buttare soldi ? ... non esegue lavori a regola d'arte ? ... costa il doppio di quel che offre il mercato ?

    oppure fa il suo onesto lavoro come lo farebbe un altro al suo posto ?

  16. #15
    Non è collegato
    { 4691 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    39,527
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da antonio84 Visualizza Messaggio
    Nulla infatti.....
    Ripeto...l'amministratore è incompetente, incapace e anche disonesto...però grazie a questo vicino a cui lui procura contratti in altri stabili aumentandogli il fatturato dell'attività non riusciamo a mandarlo via.
    Se potessimo almeno imporre a questo vicino di non votare....oppure invalidare il suoi voto per qualche conflitto allora forse cambierebbe qualcosa...ma evidentemente non si può....
    Se l'amministratore è disonesto come dici, cerca di convincere gli altri condomini e nominate un altro, e il solo voto di questo condomino/fornitore non è sufficiente per opporsi ad un eventuale cambio di amministratore, se purtroppo non arrivate alla maggioranza per farlo significa che ai condomini va bene così.
    Dovresti sapere che sia per l'amministratore sia per il fornitore è l'assemblea che decide che devono essere queste due figure, e non decide ne l'amministratore ne il fornitore.

  17. #16
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Disoccupato
    Località
    napoli
    Messaggi
    18
    Reputazione
    0
    Citazione Originariamente Scritto da paul_cayard Visualizza Messaggio
    scusa, ma questo fornitore vi fa buttare soldi ? ... non esegue lavori a regola d'arte ? ... costa il doppio di quel che offre il mercato ?

    oppure fa il suo onesto lavoro come lo farebbe un altro al suo posto ?
    Il fornitore lavora normalmente , è l'amministratore che non va bene.....
    E cmq anche cambiando il fornitore il problema ce l'avrei lo stesso....perché l'amministratore lo fa lavorare negli altri condomini, quindi lo fa guadagnare comunque.

  18. #17
    Non è collegato
    { 1611 mi piace }
    Utente elite+ Pensionato
    Località
    Castel Volturno
    Messaggi
    7,730
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da antonio84 Visualizza Messaggio
    Il fornitore lavora normalmente , è l'amministratore che non va bene.....
    E cmq anche cambiando il fornitore il problema ce l'avrei lo stesso....perché l'amministratore lo fa lavorare negli altri condomini, quindi lo fa guadagnare comunque.
    secondo me percorri una strada tortuosa.
    agite (convinci ad agire) direttamente per un cambio di amministratore.
    se, come dice tullio, la maggioranza è d'accordo, altrimenti ...

+ Rispondi alla Discussione
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Dello stesso argomento


  1. Buongiorno vorrei avere un aiuto riguardo una situazione della mia scala: siamo 8 appartamenti 4 x piano terra e primo piano. Al 1 piano è posto un...
  2. Buonasera, vorrei sapere se è già capitato a qualche partecipante al forum e che consiglio mi potrebbe dare in merito a liti tra condomini ed...
  3. Salve a tutti tra pochi giorni faranno un'assemblea per decidere se rimuovere o meno il servizio di portierato dal condominio dove lavoro. Sono...
  4. cosa succede se l'amministratore pubblica i nomi dei condomini morosi? é lecito?