371
67639 utenti registrati
+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 4 di 4

Obblighi Amministratore

  1. #1
    MRV
    Non è collegato Nuovo utente Impiegato
    Località
    Taranto
    Messaggi
    10

    Obblighi Amministratore

    Buonasera, io ho bisogno di sapere se esiste un obbligo preciso una volta che l'assemblea condominiale ha nominato l'amministratore, di comunicare entro 30 gg all'Agenzia delle Entrate, tale nomina. Ed inoltre fino a che si hanno due o tre Condomini e il compenso non supera € 3000 ed avendo un assunzione part time, la ricevuta di compenso occasionale (non superare 30gg all'anno e €5000 per ogni datore di lavoro) puo' andar bene per stare in regola?? Cosa che ritengo sia fondamentale...




  2. #2
    Non è collegato Utente elite+ Amministratore interno
    Località
    Taranto
    Messaggi
    6,640
    Scritto da MRV il 07 Ago 2012 - 17:52:02: Buonasera, io ho bisogno di sapere se esiste un obbligo preciso una volta che l'assemblea condominiale ha nominato l'amministratore, di comunicare entro 30 gg all'Agenzia delle Entrate, tale nomina. Ed inoltre fino a che si hanno due o tre Condomini e il compenso non supera € 3000 ed avendo un assunzione part time, la ricevuta di compenso occasionale (non superare 30gg all'anno e €5000 per ogni datore di lavoro) puo' andar bene per stare in regola?? Cosa che ritengo sia fondamentale...

    Se per "comunicare la nomina" all'Agenzia delle Entrate intendi che il condominio ha già un codice fiscale e devi comunicare la "variazione" del legale rappresentante, al momento, che io sappia, non c'è una scadenza, sebbene sia consigliabile farlo al più presto perchè se l'A.d.E. comunica qualcosa al condominio, finchè non farete la variazione, comunicherà sempre all'indirizzo dell'ex amministratore.

    Sulla cosa che giustamente ritieni "fondamentale" devo subito dirti SENZA ALCUN DUBBIO che per quanto riguarda la professione di "amministratore di condominio", tale attività non può essere considerata "occasionale" neanche se dovessi percepire solo 10 euro annui perchè il mandato dura 1 anno, quindi sei amministratore 365 giorni l'anno e non 30 giorni, anche se di fatto ti dovessi impegnare (lavorare) un giorno al mese (12 giorni l'anno).


    Dal momento che hai già un altro lavoro (se però lavori nella pubblica amministrazione c'è tutto un altro discorso da affrontare), secondo me l'inquadraento miglore è di cominciare scegliendo il nuovo regime fiscale di vantaggio applicabile per ricavi (fatturato lordo) fino a 30 mila euro.

    Saresti esente dall'applicazione dell'IVA e pagheresti meno tasse che facendo ricevute occasionali (solo il 5% di imposta sostitutiva sul reddito netto).
    Parlane con un commercialista e senti cosa ne pensa al rguardo.


  3. #3
    MRV
    Non è collegato Nuovo utente Impiegato
    Località
    Taranto
    Messaggi
    10
    Grazie della risposta. Non sono un dipente pubblico, ma privato. Mi sono un po' documentata sui nuovi regimi minimi, quello che non riesco a definire e' se si devono versare anche i contributi Inps, quando si appartiene a tale regime fiscale.


  4. #4
    Non è collegato Super Moderator
    Località
    Brescia
    Messaggi
    20,340
    Scritto da MRV il 10 Ago 2012 - 19:52:31: quello che non riesco a definire e' se si devono versare anche i contributi Inps, quando si appartiene a tale regime fiscale.

    Certo che sì.


    Staff

+ Rispondi alla Discussione

Dello stesso argomento


  1. Salve, da mesi oramai sollecito al ns Amministratore copie dei verbali d'assemblee ordinarie e straordinarie, delibere di spese e quant'altro di mio...
  2. l'amministratore di condominio è tenuto a mandarmi fotocopie dei preventivi e delle relative fatture dei lavori sostenuti durante il suo mandato?...
  3. Salve a tutti.... continuiamo ad avere problemi con l'amministratore.... finalmente x la settimana prossima è stata fissata l'assemblea e oltre...