Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Like Tree8Ringraziamenti

Cambio gestore servizio elettrico

  1. #18
    Non è collegato
    { 520 mi piace }
    Farronato Amministrazioni Geometra L'avatar di camillo50
    Località
    Romano d'Ezzelino (Vi)
    Messaggi
    6,032
    Reputazione
    89
    Citazione Originariamente Scritto da Leonardo53 Visualizza Messaggio
    In un vecchio post lanciai una provocazione:
    Se l'amministratore cambia fornitore e cambia banca esclusivamente nell'interesse del condominio per far risparmiare pochi punti percentuali, perchè non propone mai le sue dimissioni se sa che un suo collega si propone con un compenso inferiore?
    .
    ciao
    con il sorriso sulle labbra, ...

    perchè quando devi farti visitare possibilmente vai dal primario e non dal generico ad inizio carriera ? Eppure, tutte e due potrebbero ottimamente farti la stessa diagnosi. Però l'esperienza del primario ti da più fiducia di una corretta diagnosi, proprio perchè l'esperienza ha il suo peso.

  2. #19
    Non è collegato
    { 1703 mi piace }
    Utente d'eccellenza++ - L'avatar di peppe64
    Località
    Ascoli Piceno
    Messaggi
    18,632
    Reputazione
    229
    Citazione Originariamente Scritto da camillo50 Visualizza Messaggio
    ciao

    certo a casa tua comandi tu, solo che il condominio non è solo casa tua. Il mandatario ha l'obbligo di gestire al meglio ciò che gli è stato affidato, salvo che nel mandato (o regolamento) ciò non sia precisato. Tu hai sempre la possibilità di fissare tale limitazione o di contestare l'eventuale maggior onere conseguente la sua scelta.

    Personalmente, ripeto, io a suo tempo, nell'incertezza, mi sono fatto fare le delibere da tutti i condomini che amministravo con l'autorizzazione a tale passaggio, ma poi non ho mai fatto alcun cambiamento, nonostante e offerte indecenti, proprio perchè non riscontravo il vantaggio che tutti esprimevano a parole, poi certificato dai fatti in un aumento di circa il 20% per chi ha avuto la sventura di passare al libero mercato.
    Certi poteri sono gia' fissati per legge , poi eventualmente noi condomini possiamo dare maggiori poteri e non il contrario ossia limitare i poteri .


    L'amministratore non ha il potere di cambiare i fornitori salvo appunto il maggior potere che gli viene concesso .

  3. #20
    Non è collegato
    { 520 mi piace }
    Farronato Amministrazioni Geometra L'avatar di camillo50
    Località
    Romano d'Ezzelino (Vi)
    Messaggi
    6,032
    Reputazione
    89
    Citazione Originariamente Scritto da peppe64 Visualizza Messaggio
    L'amministratore non ha il potere di cambiare i fornitori salvo appunto il maggior potere che gli viene concesso .
    ciao

    scusa se insisto, ma in base alle norme di legge in genere, se non esiste una norma che lo vieta, secondo me lo posso fare. Se mi illumini su quale specifica norma lo vieterebbe , escluso regolamenti o accordi, ti sarei grato.

  4. #21
    Non è collegato
    { 61 mi piace }
    Frequentatore assiduo Disoccupato
    Località
    Roma
    Messaggi
    849
    Reputazione
    0
    Citazione Originariamente Scritto da camillo50 Visualizza Messaggio
    ciao

    scusa se insisto, ma in base alle norme di legge in genere, se non esiste una norma che lo vieta, secondo me lo posso fare. Se mi illumini su quale specifica norma lo vieterebbe , escluso regolamenti o accordi, ti sarei grato.
    L'amministratore è un mandatario, dovrebbe quindi fare esclusivamente quello che l'assemblea decide e non di testa propria. Sbaglio?

  5. #22
    Non è collegato
    { 520 mi piace }
    Farronato Amministrazioni Geometra L'avatar di camillo50
    Località
    Romano d'Ezzelino (Vi)
    Messaggi
    6,032
    Reputazione
    89
    Citazione Originariamente Scritto da ChannelMaster Visualizza Messaggio
    L'amministratore è un mandatario, dovrebbe quindi fare esclusivamente quello che l'assemblea decide e non di testa propria. Sbaglio?
    ciao

    ma se non ha ricevuto ordini precisi, secondo te allora non dovrebbe fare nulla ?
    L'amministratore, ha una autonomia decisionale, nei limiti del mandato, e non è un mero e semplice esecutore di ordini.
    Il suo mandato prevede anche quello di fare l'interesse del condominio, poi sarà eventualmente il condomino a contestargli decisioni assunte autonomamente che comportano eventualmente maggiori oneri o anche scelte non condivise dalla maggioranza.

  6. #23
    Non è collegato
    { 101 mi piace }
    Frequentatore assiduo Operaio
    Località
    Varese
    Messaggi
    2,126
    Reputazione
    0
    Citazione Originariamente Scritto da camillo50 Visualizza Messaggio
    ciao

    scusa se insisto, ma in base alle norme di legge in genere, se non esiste una norma che lo vieta, secondo me lo posso fare. Se mi illumini su quale specifica norma lo vieterebbe , escluso regolamenti o accordi, ti sarei grato.
    Giorno, secondo una corretta analisi potrebbe proporla in assemblea ma la decisione spetta sempre alla sovranità.

    - - - Aggiornato - - -

    Citazione Originariamente Scritto da ChannelMaster Visualizza Messaggio
    L'amministratore è un mandatario, dovrebbe quindi fare esclusivamente quello che l'assemblea decide e non di testa propria. Sbaglio?
    Buongiorno sono perfettamente d'accordo con te. L' amministratore comanda a casa sua non in quella degli altri .

  7. #24
    Non è collegato
    { 61 mi piace }
    Frequentatore assiduo Disoccupato
    Località
    Roma
    Messaggi
    849
    Reputazione
    0
    Citazione Originariamente Scritto da camillo50 Visualizza Messaggio
    ciao

    ma se non ha ricevuto ordini precisi, secondo te allora non dovrebbe fare nulla ?
    esattamente............

  8. #25
    Non è collegato
    { 1703 mi piace }
    Utente d'eccellenza++ - L'avatar di peppe64
    Località
    Ascoli Piceno
    Messaggi
    18,632
    Reputazione
    229
    Citazione Originariamente Scritto da camillo50 Visualizza Messaggio
    ciao

    scusa se insisto, ma in base alle norme di legge in genere, se non esiste una norma che lo vieta, secondo me lo posso fare. Se mi illumini su quale specifica norma lo vieterebbe , escluso regolamenti o accordi, ti sarei grato.
    I poteri dell'amministratore non sono "pieni poteri" ma sono limitati .

    Il principio non e' l' amministratore ha ampi poteri e per limitare detti poteri occorre un regolamento o una delibera e' il contrario


    Ossia un regolamento o una delibera puo' concedere maggiori poteri .


    Quindi l' amministratore non ha il potere di cambiare un gestore (amministrazone straordinaria e neanche urgente )salvo che un regolamento o una delibera gli conceda maggiori poteri (ovvero il potere di cambiare i fornitori senza una delibera assembleare )
    ChannelMaster likes this.

  9. #26
    Non è collegato
    { 520 mi piace }
    Farronato Amministrazioni Geometra L'avatar di camillo50
    Località
    Romano d'Ezzelino (Vi)
    Messaggi
    6,032
    Reputazione
    89
    ciao

    senz'altro abbiamo interpretazioni ( e sottolineo interpretazioni) diverse in merito, per cui non voglio convincere nessuno, ma nessuno mi ha convinto che la mia opinione sia sbagliata, in quanto sarei pronto a cambiare idea. La correttezza è una cosa, la norma di legge è un'altra.

    Per correttezza sono ampiamente d'accordo con voi come già affermato in post precedenti, ed anzi, personalmente a suo tempo mi sono fatto fare le delibere per poter cambiare fornitore quando è iniziato il mercato libero, anche se po non ne ho cambiata una in quanto mi ero accorto che non c'erano risparmi, anzi.... nonostante il parere di esperti.

    Inoltre, ogni anno, all'ordine del giorno ho la delibera di conferma dei prestatori d'opera e fornitori che accedono al condominio .

  10. #27
    Non è collegato
    { 2950 mi piace }
    Utente d'onore+++ Amministratore interno L'avatar di Leonardo53
    Località
    Taranto
    Messaggi
    20,781
    Reputazione
    258
    Citazione Originariamente Scritto da camillo50 Visualizza Messaggio
    ciao

    senz'altro abbiamo interpretazioni ( e sottolineo interpretazioni) diverse in merito, per cui non voglio convincere nessuno, ma nessuno mi ha convinto che la mia opinione sia sbagliata, in quanto sarei pronto a cambiare idea. La correttezza è una cosa, la norma di legge è un'altra.

    Per correttezza sono ampiamente d'accordo con voi come già affermato in post precedenti, ed anzi, personalmente a suo tempo mi sono fatto fare le delibere per poter cambiare fornitore quando è iniziato il mercato libero, anche se po non ne ho cambiata una in quanto mi ero accorto che non c'erano risparmi, anzi.... nonostante il parere di esperti.

    Inoltre, ogni anno, all'ordine del giorno ho la delibera di conferma dei prestatori d'opera e fornitori che accedono al condominio .
    Art. 1130 c.c.
    L'amministratore, oltre a quanto previsto dall'articolo 1129 e dalle vigenti disposizioni di legge, deve:
    1) eseguire le deliberazioni dell'assemblea, convocarla annualmente per l'approvazione del rendiconto condominiale di cui all'articolo 1130-bis e curare l'osservanza del regolamento di condominio;
    2) disciplinare l'uso delle cose comuni e la fruizione dei servizi nell'interesse comune, in modo che ne sia assicurato il miglior godimento a ciascuno dei condomini;
    3) riscuotere i contributi ed erogare le spese occorrenti per la manutenzione ordinaria delle parti comuni dell'edificio e per l'esercizio dei servizi comuni;
    4) compiere gli atti conservativi relativi alle parti comuni dell'edificio;
    5) eseguire gli adempimenti fiscali;...

    Le attribuzioni del MANDATARIO "Amministratore" sono ben definite nell'art. 1130 c.c.
    Tra queste non rientra la sostituzione di contratti in modo che ne sia assicurato "il miglior risparmio".

    Per il "miglior godimento" potrebbe stipulare nuovi contratti ma non può sostituire quelli esistenti, come l'energia elettrica, l'assicurazione, il conto corrente....
    Una decisione autonoma in tal senso, scavalcando l'assemblea e sostituendo un contratto già in essere e deliberato dall'assemblea, a mio avviso esorbita dai compiti assegnati al mandatario.

    Il mio condominio, ad esempio, ha il c/c presso un istituto a pochi metri dall'edificio e paga circa €. 160,00 di spese annue (compreso l'accesso consultivo on line per tutti i condòmini).
    Non oso immaginare cosa succederebbe se un nuovo amministratore chiudesse quel conto e ne aprisse uno presso altro istituto per risparmiare 50 euro.
    Sappiamo tutti che esistono anche conti on line a zero spese, ma se al condominio (che paga) sta bene così, chi è l'amministratore per decidere autonomamente di cambiare solo perchè c'è un risparmio in denaro?

  11. #28
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Pensionato
    Località
    roma
    Messaggi
    2
    Reputazione
    0

    Thumbs up revoca amministratore da parte di un condomino

    Buonasera a tutti e grazie per i vostri contributi preziosissimi. Vi leggo attentamente tutti e ho appreso molte cose che non conoscevo. A causa di una malattia reumatica degenerativa non ho mai potuto partecipare alle assemblee di condominio perché svolte nell'androne del cortile del condominio al freddo, in piedi tra urli e schiamazzi di condomini che difendono a spada tratta un amministratore che li tiene buoni in altro modo. Siamo un condominio di 243 unità immobiliari e io vi abito da ben 19 anni. Purtroppo solo nell'ultima assemblea ho potuto rendermi conto dei motivi per cui sentivo moltissime lamentele da parte dei condomini nei confronti di questo amministratore, ma nessuno aveva il coraggio di raccogliere firme per la revoca. Minaccia le persone abusando del suo potere e invece di conciliare e moderare le risse le alimenta con azioni ingiuntive immediate dei pagamenti del mese corrente anche se i condomini risultano buoni pagatori. <sono stata insultata e minacciata dopo essermi prestata a fare il Presidente di un assemblea perché si doveva decidere la revoca dell'amministratore e dopo un'ora e 10 di silenzio perché nessuno voleva presiedere l'assemblea mi sono decisa io per porre fine a strani atteggiamenti di alcuni condomini. L'amministratore ha poi scritto una lettera diffamatoria nei miei confronti perché durante l'assemblea ho trattato il punto della revoca facendo presente i motivi per cui si voleva revocare l'amministratore, motivi dettati da molti condomini .
    Domanda come si può revocare 'amministratore, come ha scritto sul libro l'avvocato Gallucci per azione di un solo condomino? quali sono gli appunti da usare<?
    vi chiedo il vostro saggio aiuto perché questa volta l'amministratore ha superato ogni limite. Addirittura nella lettera ha detto che non prende nessun compenso, e che la colpa non è sua se il portiere e i consiglieri non l'aggiornano su tutto l'andamento del condominio perché il suo compito è venire una volta al mese in portineria a riscuotere i soldi, oltretutto senza ricevuta fiscale, ovviamente in nero e già in passato alcuni condomini hanno riscontrato ammanchi di soldi e hanno dovuto pagare doppiamente le spese..... scusate se troverete errori, ma le mani non funzionano molto con questa malattia reumatica...
    <Grazie di cuore per il vostro supporto e aiuto. >Anna

  12. #29
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Pensionato
    Località
    roma
    Messaggi
    2
    Reputazione
    0
    Buonasera a tutti e grazie per i vostri contributi preziosissimi. Vi leggo attentamente tutti e ho appreso molte cose che non conoscevo. A causa di una malattia reumatica degenerativa non ho mai potuto partecipare alle assemblee di condominio perché svolte nell'androne del cortile del condominio al freddo, in piedi tra urli e schiamazzi di condomini che difendono a spada tratta un amministratore che li tiene buoni in altro modo. Siamo un condominio di 243 unità immobiliari e io vi abito da ben 19 anni. Purtroppo solo nell'ultima assemblea ho potuto rendermi conto dei motivi per cui sentivo moltissime lamentele da parte dei condomini nei confronti di questo amministratore, ma nessuno aveva il coraggio di raccogliere firme per la revoca. Minaccia le persone abusando del suo potere e invece di conciliare e moderare le risse le alimenta con azioni ingiuntive immediate dei pagamenti del mese corrente anche se i condomini risultano buoni pagatori. <sono stata insultata e minacciata dopo essermi prestata a fare il Presidente di un assemblea perché si doveva decidere la revoca dell'amministratore e dopo un'ora e 10 di silenzio perché nessuno voleva presiedere l'assemblea mi sono decisa io per porre fine a strani atteggiamenti di alcuni condomini. L'amministratore ha poi scritto una lettera diffamatoria nei miei confronti perché durante l'assemblea ho trattato il punto della revoca facendo presente i motivi per cui si voleva revocare l'amministratore, motivi dettati da molti condomini .
    Domanda come si può revocare 'amministratore, come ha scritto sul libro l'avvocato Gallucci per azione di un solo condomino? quali sono gli appunti da usare<?
    vi chiedo il vostro saggio aiuto perché questa volta l'amministratore ha superato ogni limite. Addirittura nella lettera ha detto che non prende nessun compenso, e che la colpa non è sua se il portiere e i consiglieri non l'aggiornano su tutto l'andamento del condominio perché il suo compito è venire una volta al mese in portineria a riscuotere i soldi, oltretutto senza ricevuta fiscale, ovviamente in nero e già in passato alcuni condomini hanno riscontrato ammanchi di soldi e hanno dovuto pagare doppiamente le spese..... scusate se troverete errori, ma le mani non funzionano molto con questa malattia reumatica...
    qual è il motivo grave che un condomino può adoperare per revocare il mandato all'aministraore? l'offesa? la calunnia, l'abuso di potere?
    <Grazie di cuore per il vostro supporto e aiuto. >Anna[/QUOTE]

  13. #30
    Non è collegato
    { 520 mi piace }
    Farronato Amministrazioni Geometra L'avatar di camillo50
    Località
    Romano d'Ezzelino (Vi)
    Messaggi
    6,032
    Reputazione
    89
    Citazione Originariamente Scritto da Leonardo53 Visualizza Messaggio
    Per il "miglior godimento" potrebbe stipulare nuovi contratti ma non può sostituire quelli esistenti, come l'energia elettrica, l'assicurazione, il conto corrente....
    ciao

    concordo con te che assicurazione, e il c\c non possano essere spostati autonomamente, in quanto oltre al costo economico, i contratti prevedono anche tantissime altre situazioni.

    Per la fornitura elettrica, dove con qualsiasi compagnia il servizio non cambia visto che è svolto unicamente da Enel distribuzione, l'elemento discriminante potrebbe essere solo il costo, visto che la fornitura è la stessa, la corrente è la stessa, e tranne chi ti addebita la bolletta, ed il prezzo, non cambia nulla.
    Comunque spingendo in senso restrittivo la tua interpretazione del 1130, per qualsiasi cosa tu faccia, dovresti avere la delibera preventiva specifica, quindi anche per comperare una busta dovresti fare avere la delibera per stabilire con quale fornitore ed il costo, in quanto si tratta comunque di un contratto per fatti concludenti.. A mio giudizio non sempre e così, dove il legislatore stesso ha spesso data autonomia decisionale all'amministratore, salvo poi rispondere delle sue scelte all'assemblea del condominio, che ratificherà o meno il suo operato, ed eventualmente chiederà i danni se l'amministratore avrà fatto scelte che andranno a cozzare con l'articolo stesso. Naturalmente l'amministratore sa che se c'è una delibera che indica cosa deve o non deve fare, è in una botte di ferro, mentre se non c'è la delibera preventiva sa che corre il rischio che la sua scelta sia bocciata con le relative conseguenza. Questo è il nocciolo della presente discussione.

  14. #31
    Non è collegato
    { 61 mi piace }
    Frequentatore assiduo Disoccupato
    Località
    Roma
    Messaggi
    849
    Reputazione
    0
    Citazione Originariamente Scritto da annar Visualizza Messaggio
    Buonasera a tutti e grazie per i vostri contributi preziosissimi. Vi leggo attentamente tutti e ho appreso molte cose che non conoscevo. A causa di una malattia reumatica degenerativa non ho mai potuto partecipare alle assemblee di condominio perché svolte nell'androne del cortile del condominio al freddo, in piedi tra urli e schiamazzi di condomini che difendono a spada tratta un amministratore che li tiene buoni in altro modo. Siamo un condominio di 243 unità immobiliari e io vi abito da ben 19 anni. Purtroppo solo nell'ultima assemblea ho potuto rendermi conto dei motivi per cui sentivo moltissime lamentele da parte dei condomini nei confronti di questo amministratore, ma nessuno aveva il coraggio di raccogliere firme per la revoca. Minaccia le persone abusando del suo potere e invece di conciliare e moderare le risse le alimenta con azioni ingiuntive immediate dei pagamenti del mese corrente anche se i condomini risultano buoni pagatori. <sono stata insultata e minacciata dopo essermi prestata a fare il Presidente di un assemblea perché si doveva decidere la revoca dell'amministratore e dopo un'ora e 10 di silenzio perché nessuno voleva presiedere l'assemblea mi sono decisa io per porre fine a strani atteggiamenti di alcuni condomini. L'amministratore ha poi scritto una lettera diffamatoria nei miei confronti perché durante l'assemblea ho trattato il punto della revoca facendo presente i motivi per cui si voleva revocare l'amministratore, motivi dettati da molti condomini .
    Domanda come si può revocare 'amministratore, come ha scritto sul libro l'avvocato Gallucci per azione di un solo condomino? quali sono gli appunti da usare<?
    vi chiedo il vostro saggio aiuto perché questa volta l'amministratore ha superato ogni limite. Addirittura nella lettera ha detto che non prende nessun compenso, e che la colpa non è sua se il portiere e i consiglieri non l'aggiornano su tutto l'andamento del condominio perché il suo compito è venire una volta al mese in portineria a riscuotere i soldi, oltretutto senza ricevuta fiscale, ovviamente in nero e già in passato alcuni condomini hanno riscontrato ammanchi di soldi e hanno dovuto pagare doppiamente le spese..... scusate se troverete errori, ma le mani non funzionano molto con questa malattia reumatica...
    qual è il motivo grave che un condomino può adoperare per revocare il mandato all'aministraore? l'offesa? la calunnia, l'abuso di potere?
    <Grazie di cuore per il vostro supporto e aiuto. >Anna
    In volontaria giurisdizione.
    Da come dici ci sono tutti i presupposti per una revoca giudiziale.
    Non serve nemmeno l'ausilio di un avvocato.
    http://www.tribunale.torino.giustizi...nt/Index/15372

  15. #32
    Non è collegato
    { 2950 mi piace }
    Utente d'onore+++ Amministratore interno L'avatar di Leonardo53
    Località
    Taranto
    Messaggi
    20,781
    Reputazione
    258
    Citazione Originariamente Scritto da camillo50 Visualizza Messaggio
    ... Per la fornitura elettrica, dove con qualsiasi compagnia il servizio non cambia visto che è svolto unicamente da Enel distribuzione, l'elemento discriminante potrebbe essere solo il costo, visto che la fornitura è la stessa, la corrente è la stessa, e tranne chi ti addebita la bolletta, ed il prezzo, non cambia nulla...
    SOLO UNO DEI TANTI MOTIVI:
    Con il servizio elettrico di maggior tutela ci sono regole ben precise sui periodi di fatturazione e conguagli in base ai consumi.
    Le compagnie di mercato libero fanno un po' come vogliono ed a me potrebbe non stare bene che una compagnia mi faccia un conguaglio dopo due anni dove non posso più recuperare il costo di competenza da un condòmino nuovo acquirente e devo citare in giudizio il vecchio proprietario che magari, nel frattempo, è diventato pure nulla tenente.
    ChannelMaster likes this.

+ Rispondi alla Discussione
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Dello stesso argomento


  1. Salve vorrei sapere se qualcuno sa se c'è bisogno di qualche maggioranza assembleare o rientra tra i compiti dell'Amministratore (come responsabili...
  2. Buongiorno a tutti voi carissimi amici del Forum, il giorno 16.7.2015 gli impianti elettrici che alimentano la fornitura del mio condominio sono...
  3. Buona serata sono nuovo un cordiale saluto a tutti.. spero di aver posato nella sezzione corretta..... Come da titolo in essere " come si...
  4. Buon pomeriggio, sono venuto a sapere che il nostro amministratore ha arbitrariamente cambiato gestore elettrico per le parti condominiali (...