Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Like Tree3Ringraziamenti

Apertura c/c di corrispondenza

  1. #1
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente bancario
    Località
    Napoli
    Messaggi
    35
    Reputazione
    0

    Apertura c/c di corrispondenza

    Amministro un piccolo condominio, mi rivolgo alle elevate esperienze per avere lumi circa l'apertura di un c/c di corrispondenza intestato al condominio.
    Con la riforma del condominio tale atto, mi sembra di aver capito, sia obbligatorio.
    Data l'obbligatorietà l'amministratore può agire autonomamente scegliendo tipologia (fisico oppure web), luogo, banche o posta, o deve essere autorizzato dall' assemblea condominiale?
    Il buon senso so cosa mi imporrebbe, ma la Legge?
    Grazie a tutti per i supporti che mi darete.


  2. #2
    Non è collegato
    { 1522 mi piace }
    Staff Moderatore Amministratore di condominio L'avatar di Giovanni Inga
    Località
    Palermo
    Messaggi
    19,180
    Reputazione
    100
    Non serve alcuna autorizzazione da parte dell'assemblea.
    art. 1129 c.c.
    In presenza di amministratore scatta l'obbligo di apertura c.c.

  3.  Inserisci un quesito, iscriviti gratis al forum adesso »
  4. #3
    Non è collegato
    { 3416 mi piace }
    Utente d'onore+++ Amministratore interno L'avatar di Leonardo53
    Località
    Taranto
    Messaggi
    22,813
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da deluxio Visualizza Messaggio
    ...Il buon senso so cosa mi imporrebbe, ma la Legge?...
    La Legge dice che non hai bisogno di autorizzazioni per aprire un c/c però dice anche che devi eseguire le deliberazioni dell'assemblea.

    Questo significa che se all'assemblea non risulta di gradimento l'istituto da te scelto può deliberare la chiusura del c/c che tu hai aperto e l'apertura di un c/c presso l'istituto che ha la filiale dietro l'angolo del condominio anche se meno conveniente economicamente.
    Trai tu le conclusioni.

  5. #4
    Non è collegato
    { 1522 mi piace }
    Staff Moderatore Amministratore di condominio L'avatar di Giovanni Inga
    Località
    Palermo
    Messaggi
    19,180
    Reputazione
    100
    Leonardo.. delle due, l'una... o c'è bisogno dell'autorizzazione o non ce n'è bisogno. Visto che non è necessaria l'autorizzazione, non c'entra nulla, in questo caso, che l'amministratore debba eseguire le delibere.
    Quello che dici potrebbe avere un senso solo se deluxio vuole "mettersi il ferro dietro la porta" e cioè prevenire un eventuale contestazione sulla scelta che lui ha già adottato

  6. #5
    Non è collegato
    { 3416 mi piace }
    Utente d'onore+++ Amministratore interno L'avatar di Leonardo53
    Località
    Taranto
    Messaggi
    22,813
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da vanni Visualizza Messaggio
    Leonardo.. delle due, l'una... o c'è bisogno dell'autorizzazione o non ce n'è bisogno. Visto che non è necessaria l'autorizzazione, non c'entra nulla, in questo caso, che l'amministratore debba eseguire le delibere.
    Quello che dici potrebbe avere un senso solo se deluxio vuole "mettersi il ferro dietro la porta" e cioè prevenire un eventuale contestazione sulla scelta che lui ha già adottato
    Deluxio amministra un piccolo condominio (di cui è condòmino?)
    Deluxio è BANCARIO di professione
    Deluxio dice che sa bene cosa impone il "buon senso" ma vuole sapere cosa impone la Legge.

    Mi pare corretto dare una risposta completa perchè se è vero che la Legge che gli consente di aprire il c/c presso la banca in cui lavora, la stessa legge gli impone di chiudere quel conto ed aprirne un altro se l'assemblea glielo impone.

    Deluxio chiede testualmente:
    "Il buon senso so cosa mi imporrebbe, ma la Legge?"

    Perchè non coniugare il buon senso con la Legge?
    Gipar likes this.

  7. #6
    Non è collegato
    { 1522 mi piace }
    Staff Moderatore Amministratore di condominio L'avatar di Giovanni Inga
    Località
    Palermo
    Messaggi
    19,180
    Reputazione
    100
    E' solo un'ipotesi che l'assemblea possa imporgli di chiudere il conto e aprirne un'altro altrove.
    La domanda era se c'era obbligo di delibera assembleare e tale obbligo non c'è.

  8. #7
    Non è collegato
    { 3416 mi piace }
    Utente d'onore+++ Amministratore interno L'avatar di Leonardo53
    Località
    Taranto
    Messaggi
    22,813
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da vanni Visualizza Messaggio
    E' solo un'ipotesi che l'assemblea possa imporgli di chiudere il conto e aprirne un'altro altrove.
    La domanda era se c'era obbligo di delibera assembleare e tale obbligo non c'è.
    Nonostante uso gli occhiali qualcuno nel forum sostiene che io abbia la vista lunga.
    Facendo volontariato ho capito che è meglio prevenire che curare.

  9. #8
    Non è collegato
    { 1 mi piace }
    Nuovo utente Impiegato
    Località
    Urbino
    Messaggi
    14
    Reputazione
    0
    C'è anche un'altro problema ad aprire un conto senza l'approvazione dell'assemblea. Alcune banche si rifiutano si aprire un contro senza una delibera.

  10. #9
    Non è collegato
    { 1522 mi piace }
    Staff Moderatore Amministratore di condominio L'avatar di Giovanni Inga
    Località
    Palermo
    Messaggi
    19,180
    Reputazione
    100
    perchè non conoscono cosa prevede la legge 220/2012
    Art. 1129 c.c.
    L’amministratore è obbligato a far transitare le somme ricevute a qualunque titolo dai condomini o da terzi, nonché quelle a qualsiasi titolo erogate per conto del condominio, su uno specifico conto corrente, postale o bancario, intestato al condominio;
    In nessun comma di questo articolo si parla di delibera dell'assemblea preventiva all'apertura del c/c.
    Se poi, come ho già detto, l'amministratore vuole andare sul sicuro, si fa autorizzare.

    Conto corrente condominiale: amministratore può aprirlo senza autorizzazioniCassazione civile , sez. I, sentenza 10.05.2012 n° 7162


  11. #10
    Non è collegato
    { 19 mi piace }
    Frequentatore assiduo - L'avatar di Gipar
    Messaggi
    835
    Reputazione
    21
    Vi porto un'esperienza di vita vissuta sull'argomento
    Il nostro ex amministratore all'atto dell'apertura del conto corrente ci ha quasi intimato l'apertura presso un istituto di credito di sua scelta pena il mancato proseguimento del mandato di amministrazione. Ebbene, detto-fatto è diventato subito ex. Ora hanno (io ho cambiato casa nel frattempo) un conto corrente presso l'istituto di loro (nostro) gradimento ed un nuovo amministratore.

    saluti

  12. #11
    Non è collegato
    { 1522 mi piace }
    Staff Moderatore Amministratore di condominio L'avatar di Giovanni Inga
    Località
    Palermo
    Messaggi
    19,180
    Reputazione
    100
    una rondine non fa primavera...

  13. #12
    Non è collegato
    { 19 mi piace }
    Frequentatore assiduo - L'avatar di Gipar
    Messaggi
    835
    Reputazione
    21
    Citazione Originariamente Scritto da vanni Visualizza Messaggio
    una rondine non fa primavera...
    Vero...ma la anticipa, poi arrivano le altre....
    albano59 likes this.

  14. #13
    Non è collegato
    { 1222 mi piace }
    Utente elite+
    Località
    Bologna
    Messaggi
    7,112
    Reputazione
    100
    Eccone un'altra... di rondini.
    L'Amministratore, con mandato appena conferito in assemblea, pone il problema del conto corrente: io lo aprirei nella tal banca, ma se voi mi dite che non va bene... mi adeguo alla vostra indicazione.
    L'assemblea ha approvato la banca proposta dell'Amministratore.
    Leonardo53 likes this.

  15. #14
    Non è collegato
    { 54 mi piace }
    Frequentatore assiduo Amministratore di condominio L'avatar di Luisdopen
    Località
    Roma
    Messaggi
    707
    Reputazione
    14
    Io di solito preferisco aprire un c/c postale ma se trovo condomini con c/c bancari mal volentieri ma mi adeguo.
    Comunque l'amministratore è libero di aprire il c/c dove ritiene più opportuno e più conveniente per il condominio, ma nulla vieta ai condomini di farlo aprire dove loro ritengono sia più opportuno.

  16. #15
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente Altra libera prof.
    Località
    catania
    Messaggi
    7
    Reputazione
    0
    salve! si può fare richiesta di aprire un c/c a firma congiunte così da poter controllare i movimenti del condominio? nel caso

  17. #16
    Non è collegato
    { 3416 mi piace }
    Utente d'onore+++ Amministratore interno L'avatar di Leonardo53
    Località
    Taranto
    Messaggi
    22,813
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da francescano Visualizza Messaggio
    salve! si può fare richiesta di aprire un c/c a firma congiunte così da poter controllare i movimenti del condominio? nel caso
    E l'amministratore dovrebbe stare a rincorrere il secondo firmatario ogni volta che si deve fare un'operazione?

    Io ritengo che nel caso di una gestione straordinaria in cui transiteranno molti denari, come per esempio la creazione di un fondo per lavori facciata, vale la pena aprire un secondo conto corrente a firma congiunta da utilizzare per quelle poche operazioni straordinarie.

    Per il c/c da utilizzare per la gestione ordinaria in cui transiteranno denari limitati alla gestione, lasciare libero 'amministratore di operare.

    Se proprio il condominio sente la necessità di monitorare giornalmente anche il c/c ordinario potrà deliberare che il c/c in essere preveda anche l'home banking (utilizzo del c/c on line) e che ai condòmini sia data una password "consultiva" in modo che ciascun condòmino potrà SOLTANTO CONSULTARE movimenti ed estratti conto in qualsiasi ora del giorno e della notte senza intralciare il lavoro dell'amministratore.

  18. #17
    Non è collegato
    { 54 mi piace }
    Frequentatore assiduo Amministratore di condominio L'avatar di Luisdopen
    Località
    Roma
    Messaggi
    707
    Reputazione
    14
    Si può aprire ma il secondo firmatario dovrebbe sempre stare nello studio dell'amministratore per firmare ogni qual volta sia necessario.

+ Rispondi alla Discussione
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Dello stesso argomento


  1. Siamo un piccolo condominio di 4 unità abitative. Nel 2010 una delibera assembleare ha deciso di NON mettere le cassette per le lettere esterne, così...
  2. Buongiorno a tutti. Sono un amministratore e vorrei il vostro parere circa una questione che riguarda una lettera recapitata ai condòmini da un altro...
  3. Sapete dirmi se la corrispondenza vs condomini e vs terzi debba essere conservata per 5 anni? Stavo pensando di scansionare tutto e buttare via il...
  4. Quali illeciti commette l'Amministatore di Condominio che invii a tutti i condomini copia di una lettera a lui inviata da un singolo condomino?