Like Tree1Ringraziamenti
  • 1 Post By Tullio Ts

Amministratore condominio - ho l'impressione che sarebbe un grave errore e poi il codice civile lo permette?

  1. #1
    Non è collegato
    { 1 mi piace }
    Nuovo utente Pensionato
    Località
    roma
    Messaggi
    36
    Reputazione
    0

    Cool Amministratore condominio

    ciao a tutti .....premessa ...ci sono due palazzine composte da circa 20 famiglie per ogni edificio per un totale di 40 appartamenti pertanto,unico bene in comune è la centrale termica centralizzata con mille millesimi e il servizio del portierato al 50% . L'amministratore gestisce le due palazzine ( A e B) . Nel 2015 abbiamo deciso di costituire "il Supercondominio" per amministrare esclusivamente le partiti in comune aprendo un ulteriore conto corr. bancario. Bene, lo stesso amministratore visto i costi,purtroppo, elevati di questi servizi vorrà suggerire nelle prossime assemblee di eliminare i due conti corr. delle due palazzine e concentrare il tutto ed esclusivamente sul Supercondominio".Ho l'impressione che sarebbe un grave errore e poi il codice civile lo permette?


  2. #2
    Non è collegato
    { 2001 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di peppe64
    Località
    Ascoli Piceno
    Messaggi
    19,941
    Reputazione
    100
    tre sono le distinte gestioni ,tre devono essere i conti correnti .


    se si vogliono ridurre le spese per i conti correnti ci sono due modi

    trovare una banca che faccia migliori condizioni oppure creare un unico condominio (ovvero unire i due condominii )

  3.  Inserisci un quesito, iscriviti gratis al forum adesso »
  4. #3
    Non è collegato
    { 4575 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    38,925
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da tartaruga Visualizza Messaggio
    ciao a tutti .....premessa ...ci sono due palazzine composte da circa 20 famiglie per ogni edificio per un totale di 40 appartamenti pertanto,unico bene in comune è la centrale termica centralizzata con mille millesimi e il servizio del portierato al 50% . L'amministratore gestisce le due palazzine ( A e B) . Nel 2015 abbiamo deciso di costituire "il Supercondominio" per amministrare esclusivamente le partiti in comune aprendo un ulteriore conto corr. bancario. Bene, lo stesso amministratore visto i costi,purtroppo, elevati di questi servizi vorrà suggerire nelle prossime assemblee di eliminare i due conti corr. delle due palazzine e concentrare il tutto ed esclusivamente sul Supercondominio".Ho l'impressione che sarebbe un grave errore e poi il codice civile lo permette?
    Oramai non potete convergere in un solo C/C perche sarebbe come creare un condominio unico, il che secondo la cassazione non è possibile perchè il Supercondominio nasce spontaneo "ipso jure", ovvero per forza di cose dovete avere tre amministrazioni tre conti correnti e tre Codici Fiscali
    Ci sarebbe una sola possibilità per creare un condominio unico, con una sola amministrazione, un solo C/C e un solo Codice Fiscale, deliberare all'unanimità con i 1000/1000 cioè tutti i condomini delle due palazzine favorevoli.

    Secondo la giurisprudenza praticamente consolidata di questa Corte (cfr, ad es., Cass. n. 2305 del 2008; Cass. n. 13883 del 2010; Cass. n. 17332 del 2011 e, da ultimo, Cass. n. 19939 del 2012), ai fini della costituzione di un supercondominio, non è necessaria né la manifestazione di volontà dell'originario costruttore né quella di tutti i proprietari delle unità immobiliari di ciascun condominio, essendo sufficiente che i singoli edifici, abbiano, materialmente, in comune alcuni impianti o servizi, ricompresi nell'ambito di applicazione dell'art. 1117 cod. civ., (quali, ad esempio, il viale d'ingresso, l'impianto centrale per il riscaldamento, i locali per la portineria, l'alloggio del portiere), in quanto collegati da un vincolo di accessorietà necessaria a ciascuno degli stabili, spettando, di conseguenza, a ciascuno dei condomini dei singoli fabbricati la titolarità "pro quota" su tali parti comuni e l'obbligo di corrispondere gli oneri condominiali relativi alla loro manutenzione. In altri termini, al pari del condominio negli edifici, regolato dagli artt. 1117 e segg. c.c., anche il c.d. supercondominio, viene in essere "ipso iure et facto", se il titolo non dispone altrimenti, senza bisogno d'apposite manifestazioni di volontà o altre esternazioni e tanto meno d'approvazioni assembleari, sol che singoli edifici, costituiti in altrettanti condomini abbiano in comune talune cose, impianti e servizi legati, attraverso la relazione di accessorio e principale, con gli edifici medesimi e per ciò appartenenti, "pro quota", ai proprietari delle singole unità immobiliari comprese nei diversi fabbricati" (Cass. 21 febbraio 2013, n. 4340).

  5. #4
    Non è collegato
    { 1 mi piace }
    Nuovo utente Pensionato
    Località
    roma
    Messaggi
    36
    Reputazione
    0
    chiedo scusa,ho impostato la discussione dimenticando di dire che le due palazzine hanno in dotazione i propri regolamenti di condominio di natura contrattuali, pertanto, ho l'impressione che non si possa fare nulla,quindi, abbiamo qualche normativa in merito?

  6. #5
    Non è collegato
    { 4575 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    38,925
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da tartaruga Visualizza Messaggio
    chiedo scusa,ho impostato la discussione dimenticando di dire che le due palazzine hanno in dotazione i propri regolamenti di condominio di natura contrattuali, pertanto, ho l'impressione che non si possa fare nulla,quindi, abbiamo qualche normativa in merito?
    All'unanimità si può modificare anche il Regolamento Contrattuale.
    peppe64 likes this.

  7. #6
    Non è collegato
    { 1 mi piace }
    Nuovo utente Pensionato
    Località
    roma
    Messaggi
    36
    Reputazione
    0
    buon giorno,riapro la discussione" supercondomio" perchè ritengo che la eventuale nomina della amministratore a gestire anche una delle due palazzine oltre che il supercondomio creerebbe un conflitto di interesse, è vero? con quale normativa mi posso opporre?

  8. #7
    Non è collegato
    { 4575 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    38,925
    Reputazione
    100
    Citazione Originariamente Scritto da tartaruga Visualizza Messaggio
    buon giorno,riapro la discussione" supercondomio" perchè ritengo che la eventuale nomina della amministratore a gestire anche una delle due palazzine oltre che il supercondomio creerebbe un conflitto di interesse, è vero? con quale normativa mi posso opporre?
    Per affermare che esiste un conflitto d'interesse sarà necessario dimostrare che c'è questo interesse, comunque nulla vieta che l'amministratore di uno stabile sito in un supercondominio sia anche l'amministratore del SC

+ Rispondi alla Discussione

Dello stesso argomento


  1. Buongiorno a tutti. Provo a riepilogare quanto ho finora appreso e i punti che non mi sono ancora chiari sperando che avendo dei chiarimenti o...
  2. salve ragazzi , una domanda , sono amministratore di un condominio di 70 appartamenti, con 40 proprietari , un quarto di questi , quindi dieci , mi...
  3. Vivo in un complesso composto da 5 ville quadrifamiliari; le spese in comune sono quelle relative all'illuminazione, alla - eventuale- riparazione...
  4. Buonasera a tutti. In un condominio con più di 4 proprietari, si vuole gestire l'amministrazione senza amministratore, di comune accordo. Se uno...