Amministratore che abbandona condominio

  1. #1
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente
    Località
    Messaggi
    35
    Reputazione
    0

    Amministratore che abbandona condominio

    Buongiorno, stamattina sono venuta a sapere da un altro condomino che il nostro amministratore non è più tale in quanto ha deciso di autorevocare la sua nomina .
    Siccome non risponde né tramite mail, nè telefonicamente,mi chiedo se lui può abbandonare così a suo piacimento un condominio tra l'altro senza informare nessuno.
    Io sapevo che prima deve assicurare la nomina di un nuovo amministratore...
    Grazie


  2. #2
    Non è collegato
    { 196 mi piace }
    Utente elite+
    Località
    Monza
    Messaggi
    7,694
    Reputazione
    100
    Prova a indagare se la notizia è veritiera,perchè sarebbe di una gravità inaudita.

  3.  Inserisci un quesito, iscriviti gratis al forum adesso »
  4. #3
    Non è collegato
    { 3237 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    31,749
    Reputazione
    348
    Citazione Originariamente Scritto da lirica Visualizza Messaggio
    Buongiorno, stamattina sono venuta a sapere da un altro condomino che il nostro amministratore non è più tale in quanto ha deciso di autorevocare la sua nomina .
    Siccome non risponde né tramite mail, nè telefonicamente,mi chiedo se lui può abbandonare così a suo piacimento un condominio tra l'altro senza informare nessuno.
    Io sapevo che prima deve assicurare la nomina di un nuovo amministratore...
    Grazie
    Comunque a tua tranquillità, l'amministratore anche se rinuncia di sua spontanea volontà all'incarico, è comunque responsabile civile, penale, amministrativo e fiscale delle parti comuni del condominio, sino a che non ci sarà la nuova nomina, per cui sarebbe di tutto suo interesse convocare un'assemblea con all'OdG "Dimissioni irrevocabili e nomina nuovo amministratore", se dopo all'assemblea non sarà nominato nessuno, l'amministratore dimissionario avrà la facoltà di adire al Giudice, se non lo farà sarà comunque considerato l'amministratore in proroga.

  5. #4
    Non è collegato
    { 0 mi piace }
    Nuovo utente
    Località
    Messaggi
    35
    Reputazione
    0
    Ma,se per assurdo, questo amministratore non indicesse un'assemblea ...Potrebbe essere denunciato?
    La mia paura è che abbia restituito la documentazione del condominio ad un condomino con il quale è in amicizia.
    Se così fosse come ci potremmo comportare?

  6. #5
    Non è collegato
    { 3237 mi piace }
    Utente d'onore+++ - L'avatar di Tullio Ts
    Località
    Trieste
    Messaggi
    31,749
    Reputazione
    348
    Citazione Originariamente Scritto da lirica Visualizza Messaggio
    Ma,se per assurdo, questo amministratore non indicesse un'assemblea ...Potrebbe essere denunciato?
    La mia paura è che abbia restituito la documentazione del condominio ad un condomino con il quale è in amicizia.
    Se così fosse come ci potremmo comportare?
    Se l'amministratore non convoca regolare assemblea annuale per le presentazione del resoconto entro 180 giorni dalla chiusura dell'esercizio, qualsiasi condomino potrebbe adire al Giudice per la richiesta della revoca giudiziale e la richiesta la nomina di un amministratore giudiziale, no denuncia perchè non c'è reato.
    L'aver consegnato le documentazioni ad un condomino "amico" non lo esenta dalle responsabilità

    Ad evitare ricorsi al Giudice voi condomini potreste avvalervi dell'art. 66 Dacc (almeno 2 condomini rappresentanti almeno 1/6 del valore del condominio pari o superiore a 166.66p mlm) richiedendo all'amministratore in carica un'assemblea straordinaria (meglio con lettera RR) con all'OdG “revoca/nomina amm.re” e quant'altro desiderate deliberare, se lui non stabilisce una data per questa assemblea entro 10 gg (dalla ricezione) gli stessi richiedenti potranno convocarla con lo stesso OdG richiesto, inviando una lettera RR, o fax, o Pec, oppure lettera consegnata a mano a tutti i proprietari invitandoli all’assemblea che si terrà in data “gg.mm.aa.” comunicando anche la 2° convocazione che si terrà almeno un giorno dopo e non oltre 10 gg dalla prima, specificando anche luoghi e ore e OdG (lo stesso richiesto), la comunicazione deve giungere almeno 5 gg prima della 1° riunione. Cercate per tempo un bravo amministratore e assicuratevi di ottenere in assemblea la maggioranza del 2°c. Art. 1136. cc 1° e 2° convocazione - maggioranza delle teste dei partecipanti all'assemblea rappresentanti almeno la metà del valore dell'edificio (500 mlm)
    Ultima modifica di Tullio Ts; 10-01-2017 alle 13:26

+ Rispondi alla Discussione

Dello stesso argomento


  1. Cosa accade se un condominio abbandona l'assemblea e ciò fa venir meno il quorum? Le belibere già prese restano valide anche se questi non procederà...
  2. Buon giorno. L'impresa che eseguiva i lavori straordinari dopo avere eseguito in modo incompleto i lavori, con continue varianti proposte dal...
  3. Così è successo.... dicendosi STUFO e rassegnando verbalmente le sue dimissioni. Ora dice che non hanno valore e pretende di arrivare a fine...
  4. Carissimi amici del forum, in un assemblea arrivati al punto n.2 dell'o.d.g. i condomini (la maggioranza) decide di cambiare amministratore. Il...