Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
100300 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
È nulla la delibera condominiale se l'amministratore non mostra la documentazione contabile
Problema condominiale? Inviaci un quesito

È nulla la delibera condominiale se l'amministratore non mostra la documentazione contabile

Se l'amministratore di condominio non mostra la contabilità la delibera di approvazione del bilancio è nulla

Avv. Maurizio Tarantino  

Stop all'approvazione del bilancio se l'amministratore non mostra al condomino la contabilità. A richiesta del singolo proprietario vanno esibiti giustificativi di spese, libri contabili e contratti.

E' obbligo dell'amministratore, in presenza di una specifica richiesta, consegnare i rendiconti, i libri contabili, i contratti con terzi e tutti i giustificativi di spese per l'amministrazione del condominio.

Con riferimento alla documentazione citata è diritto di ciascun condomino sia il suo esame che l'estrazione di copia, indipendentemente dalla sussistenza di specifica esigenza individuale per il cui soddisfacimento detta acquisizione documentale possa essere funzionale e purché il suo adempimento non intralci l'attività gestoria e non comporti onere economico per l'amministrazione condominiale”.

Questo è il principio di diritto espresso dal Tribunale di Roma con la sentenza del 26 ottobre 2015 n. 21524 in merito al diritto di accesso della documentazione condominiale.

I fatti di causa. Tizio con citazione conveniva in giudizio il proprio condominio chiedendo al giudice adito l'invalidità della delibera assembleare.

In particolare, trai i vari motivi, il condomino insisteva nell'annullamento della delibera per la mancata convocazione e sul punto in cui vi era stato il rifiuto dell'amministratore della dazione della documentazione contabile afferente la gestione.

Costituendosi in giudizio, il condominio convenuto contestava in toto le pretese dall'attore.

 Continua [...]

Per continuare a leggere la notizia gratuitamente clicca qui...

Scarica Tribunale di Roma del 26 ottobre 2015 n. 21524

Cerca: richiesta documenti obbligo

Commenta la notizia, interagisci...
Leale
Leale martedì 20 settembre 2016 alle ore 17:02

L'AMMINISTRATORE senza star lì a chiedere,dovrebbe portare i documenti in assemblea. Anzi deve. La maggior parte delle contestazioni nascono proprio in quella sede. Non è bello avere sempre la ragione da parte degli amministratori. Se per qualsiasi motivo non posso recarmi nell'ufficio dell'amministratore cosa succede? I diritti non vanno assolutamente violati.

Gianluca
Gianluca martedì 20 settembre 2016 alle ore 17:51

L'assemblea è fatta per discutere dell'approvazione non per prendere visione dei documenti, cosa che può essere fatta comunque ognitempo da qualunque condomino.

Leale
Leale martedì 20 settembre 2016 alle ore 22:12

A tal senso ci sono sentenze anche da rispettare. Se per approvare intendi solo leggere quattro righe che non dicono assolutamente nulla e errato il tuo concetto. Se bisogna approvare con dei criteri trasparenti la linea è di portare i documenti in quella sede.Non serve a nulla visionare i documenti dopo che si è svolta l'assemblea. Un amm.re professionale io lo giudico sopratutto da questo. Se poi qualcuno teme di anomalie, saranno fatti suoi.Ripeto le sentenze vanno rispettate.

Antonio De Luca
Antonio De Luca venerdì 27 gennaio 2017 alle ore 20:36

d'accordo portare documentazioni in assemblea; se si tratta di piccolo condominio ( ne ho anche di 8/10 condomini) va pure bene, ma con condomini di 50 o più persone , in cui ci sono portiere, ditte pulizie, lavori straordinari complessi,ecc., è evidente che non si può portare tutta la documentazione..e poi come possono visionarla i condomini? si affollano tutti al tavolo della presidenza? si passano le carte e magari se ne perde qualcuna,, o comunque si crea lo scompiglio totale? la documentazione e tutte le pezze di appoggio, si visionano su appuntamento presso lo studio, e si ottengono copie a proprie spese. questo dice la legge, che non obbliga nemmeno a dare i conti in partita doppia secondo ferre regole contabili, ma soltanto di dare conti chiari e non contestabili

Gianluca
Gianluca lunedì 06 febbraio 2017 alle ore 09:40

Esatto Antonio.
Leale probabilmente ha un concetto difforme da quello che in realtà è; e infatti io non ho neanche scritto, come lui mi cita, che i documenti devono essere visionati dopo l'assemblea, ho detto ogni tempo, quindi prima ma anche durante il corso della gestione. Io questo non l'ho mai negato a nessuno, per quei pochi che me l'hanno mai chiesto.
Non vorrei che Leale sia uno di quei paladini......Leale a che sentenzE fai riferimento?

    in evidenza

Dello stesso argomento