Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
89750 utenti
Registrati


Il portale N.1 sul Condominio
La rinnovazione tacita del contratto di locazione

La rinnovazione tacita del contratto di locazione

rinnovazione tacita del contratto locativo

la rinnovazione tacita del contratto di locazione, ai sensi dell’art. 1597 c.c., "postula la continuazione della detenzione della cosa da parte del conduttore e la mancanza di una manifestazione di volontà contraria da parte del locatore, cosicché, qualora questi abbia manifestato con la disdetta la sua volontà di porre termine al rapporto, la suddetta rinnovazione non può desumersi dalla permanenza del locatario nell’immobile locato dopo la scadenza o dal fatto che il locatore abbia continuato a percepire il canone senza proporre tempestivamente azione di rilascio, occorrendo invece un suo comportamento positivo idoneo a evidenziare una nuova volontà, contraria a quella precedentemente manifestata per la cessazione del rapporto".

Cerca: rinnovazione tacita locazione

Interventi edili su fune.
Scopri come snellire e velocizzare gli interventi edili
alleggerendone i costi.

Commenta la notizia, interagisci...

Cerchi un amministratore?

In Evidenza

Dello stesso argomento

Il conduttore se non è stato liberato dal locatore rimane responsabile con il nuovo inquilino del mancato pagamento dei canoni d'affitto

Deposito cauzionale: obblighi, clausole ed interessi.

Deposito cauzionale: obblighi, clausole ed interessi. L’art. 11 della legge n. 392/78 (la ben nota legge sull’equo canone) rubricato Deposito cauzionale, recita:  Il deposito cauzionale non può essere

Locazione: no al risarcimento a favore del conduttore quando il contratto è sciolto per mutuo consenso delle parti.

L'ipotesi in cui il locatore receda dal contratto di locazione, adducendo l'esigenza di destinare l'immobile a propria abitazione, non trova applicazione in caso di scioglimento consensuale del contratto.

Posso cedere la mia attività commerciale e il contratto di affitto del locale dove la esercito?

La cessione del contratto di locazione di immobile destinato ad attività commerciale non ha bisogno del consenso del locatore. Tizio è proprietario di un'attività commerciale finalizzata alla vendita di prodotti;