Archivio News Newsletter Forum Video Contattaci Annunci immobiliari
67508 utenti registrati
La rinnovazione tacita del contratto di locazione

La rinnovazione tacita del contratto di locazione

Cass., Sez.III, 14/3/2006, n°5464
 

la rinnovazione tacita del contratto di locazione, ai sensi dell’art. 1597 c.c., "postula la continuazione della detenzione della cosa da parte del conduttore e la mancanza di una manifestazione di volontà contraria da parte del locatore, cosicché, qualora questi abbia manifestato con la disdetta la sua volontà di porre termine al rapporto, la suddetta rinnovazione non può desumersi dalla permanenza del locatario nell’immobile locato dopo la scadenza o dal fatto che il locatore abbia continuato a percepire il canone senza proporre tempestivamente azione di rilascio, occorrendo invece un suo comportamento positivo idoneo a evidenziare una nuova volontà, contraria a quella precedentemente manifestata per la cessazione del rapporto".
 

 
Commenta la notizia