Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
98001 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Amministratore munito di delega vincolata al voto di conferma dell'amministratore medesimo
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Amministratore munito di delega vincolata al voto di conferma dell'amministratore medesimo

Amministratore munito di delega vincolata al voto di conferma dell'amministratore medesimo, Conflitto di interessi tra rappresentante e rappresentato

 

I rapporti tra il rappresentante intervenuto in assemblea ed il condomino rappresentato debbono ritenersi disciplinati dalle regole generali sul mandato, con la conseguenza che il solo condomino delegante o quello che si ritenga falsamente rappresentato sono legittimati a far valere gli eventuali vizi della delega o la carenza del potere di rappresentanza, e non anche gli altri condomini estranei al rapporto.

Laddove l'amministratore in carica sia stato munito di delega c.d. “vincolata” al voto di conferma dell'amministratore medesimo e, dunque, non agisca nell'esercizio di un potere discrezionale, attenendosi - piuttosto - alla puntuale osservanza della scelta specificamente effettuata a monte dal condomino delegante, non può ravvisarsi la sussistenza di un conflitto di interessi tra rappresentante e rappresentato.

Cerca: delega vincolata munito

Commenta la notizia, interagisci...
Mike
Mike giovedì 31 marzo 2016 alle ore 11:56

buongiorno, sono proprietario di un locale commerciale al piano terra, presente nella struttura di una palazzina di 4 piani. Premetto di non usufruire di nulla appartenente al su menzionato condominio.
L'amministraztore mi sta coinvolgendo nella spesa di:
- Ripristino muretto parapetto del lato interno lucernaio
- Ripristino intonaco e tinteggiatura del torrino
- Rifacimento completo della guaina del terrazzo con guaina bituminosa x mq 235.
Sono soggetto a tale coinvolgimento? Quali spese sarebbero interessate dal sottoscritto?
Grazie 1000

Vinrome
Vinrome domenica 14 maggio 2017 alle ore 11:56

Salve. Volevo un chiarimento in merito alla sostituzione delle porte di accesso al lastrico solare di uso esclusivo dei condomini dell'ultimo piano e quindi sottostanti allo stesso lastrico solare.
Questa la situazione:
a) il condominio è formato da 2 scale A e B con un unico civico ed il rifacimento del lastrico solare comprende entrambe;
b) lastrico solare rifatto in toto usando il sistema "galleggiante" con conseguente aumento dello spessore;
c) si è reso opportuno rialzare le soglie di tutte le porte di accesso per gli aventi uso esclusivo;
d) su 7 porte, 4 sono state ridotte tagliandone l'eccesso nella parte inferiore, le altre 3 sono state rifatte ex novo perchè impossibile tagliarle in quanto di legno ormai marcio;
e) la sostituzione delle 3 porte è stata fatta a decisione degli interessati e senza nessuna delibera assembleare.
Chi deve pagare le porte sostituite? Le sostituzioni precedenti pagate dagli aventi uso esclusivo.

    in evidenza

Dello stesso argomento