Da oltre 15 anni  
L'androne di un palazzo e la scala comune devono essere considerati luoghi aperti al pubblico
Il portale N.1 sul Condominio

L'androne di un palazzo e la scala comune devono essere considerati luoghi aperti al pubblico

La Corte, con sentenza n.28853 del 15 luglio 2009, ha fissato il principio di diritto secondo il quale “si intende aperto al pubblico il luogo cui ciascuno può accedere in determinati momenti ovvero il luogo al quale può accedere una categoria di persone che abbia determinati requisiti.”

Pertanto, a i fini del reato di molestia o disturbo alle persone, devono essere considerati luoghi aperti al pubblico l'androne di un palazzo e la scala comune a più abitazioni condominiali.

E’ però necessario per la condanna che sussista anche l'elemento soggettivo, vale a dire l'agire "per petulanza o per altro biasimevole motivo". Elemento che non si può rinvenire allorquando l'agente suoni insistentemente il campanello di un appartamento altrui al fine di verificare l'origine di una perdita d'acqua.

Cerca: androne palazzo scala

Commenta la notizia, interagisci...

Cerchi un amministratore?

In Evidenza

Dello stesso argomento

Due edifici condominiali distinti ma con un solo androne. Chi devo convocare alla riunione condominiale?

Due edifici condominiali distinti ma con un solo androne. Chi devo convocare alla riunione condominiale?

Se ai due edifici si accede da un androne comune la convocazione assembleare sui lavori comuni deve essere comunicata a tutti. Se ai due edifici si accede da un androne comune la convocazione dell'assemblea

Portone sempre aperto, degrado e lavori di manutenzione mai avviati. Si possono chiedere i danni all'amministratore?

Portone sempre aperto, degrado e lavori di manutenzione mai avviati. Si possono chiedere i danni all'amministratore?

La cattiva gestione del condominio: mancata sostituzione delle cassette postali, portone sempre aperto, androne dell'edificio degradato, soggetti poco raccomandabili che frequentano il palazzo, maleducazione degli inquilini.

I costi per la manutenzione della montante elettrica condominiale come vanno ripartiti?

I costi per la manutenzione della montante elettrica condominiale come vanno ripartiti?

Come vanno ripartite le spese di manutenzione della montante elettrica condominiale tra tutti i titolari?. Ai sensi dell'art. 1123 , e in mancanza di un accordo derogatorio dei criteri ivi indicati, le spese