70328 utenti registrati
Costituzione del vincolo - Aree destinate a parcheggio condominiale

Diritto reale, risarcimento dei danni per mancato godimento, aree destinate a parcheggio condominiale

20/11/2008
Corte di Cass., Civi. Sez. II, 9 giugno 2008, n. 15238
 

I titolari di un diritto reale che chiedono il risarcimento dei danni per il mancato godimento del diritto stesso non sono tenuti a provare il danno subìto, poiché il medesimo è in re ipsa. (Nella specie, la S.C. ha cassato la sentenza di merito in quanto non si comprendeva per quale motivo gli attori, al fine di ottenere il risarcimento dei danni per il mancato uso di un bene sul quale vantavano un diritto reale dovevano provare la impossibilità di parcheggiare le loro autovetture nelle strade adiacenti al complesso di cui erano condomini, in considerazione del principio pacifico secondo il quale il danno derivante dal mancato godimento di un immobile (e quindi anche di un diritto reale immobiliare) è in re ipsa.)
 

 
  Ricevi ogni settimana le ultime novità per email. Iscriviti alla newsletter.
Più di 65.000 iscritti. Fatti furbo, E' GRATIS!Scopri perchè è importante iscriversi
Commenta la notizia
Dello stesso argomento
  1. Vendita di nuova costruzione priva di parcheggio, risarcimento del danno per per il mancato godimento dello spazio Vendita di nuova costruzione priva di parcheggio, risarcimento del danno per per il mancato godimento dello spazio
    in caso di vendita di nuova costruzione priva di parcheggio deve essere riconosciuta la sussistenza di un danno per il mancato godimento dello spazio destinato a parcheggio
  2. Danni da infiltrazioni d'acqua e caso in cui il condomino non accetta di far eseguire gli interventi diretti a rendere abitabile l’alloggio Danni da infiltrazioni: se il condomino rifiuta l’offerta tempestiva di riparazione il risarcimento per il mancato godimento dell'immobile è ridotto
    Danni da infiltrazioni d'acqua e caso in cui il condomino non accetta di far eseguire gli interventi diretti a rendere abitabile l’alloggio
  3. Condominio di edifici, servitù di parcheggio nell'area comune Condominio di edifici, servitù di parcheggio nell'area comune
    Non è configurabile una servitù di parcheggio nell'area comune
  4. Necessario la variante per modificare l'area a parcheggio Per procedere alla modifica delle aree adibite a parcheggio occorre presentare una richiesta di variante a permesso di costruire.
    Necessario la variante per modificare l'area a parcheggio
  5. Delibera condominiale di adibire il cortile comune a parcheggio di motocicli Delibera condominiale di adibire il cortile comune a parcheggio di motocicli
    Adibire il cortile comune a parcheggio dei motocicli, non dà luogo ad una innovazione vietata