Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
103086 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Tutto quello che dovete sapere sulle case vendute all'asta. Tipologie, procedure e tutele.
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Tutto quello che dovete sapere sulle case vendute all'asta. Tipologie, procedure e tutele.

Analisi delle nuove procedure introdotte dagli articoli 532 e 591 del codice procedura civile

Avv. Maurizio Tarantino  

Il 3 luglio 2016 è entrata in vigore la legge n. 119 del 30 giugno 2016, cioè la conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 3 maggio 2016, n. 59, recante disposizioni urgenti in materia di procedure esecutive e concorsuali.

Tra le tante novità apportate alla procedura esecutiva dal d.l. n. 59/2016, meglio noto come decreto banche c'è la previsione di un tetto massimo alle vendite giudiziarie.

=> Forse la prima casa potrà essere pignorata.

Brevi cenni sulle aste giudiziarie immobiliari: regole e procedure. A seguito di un'insolvenza o di un fallimento, il bene immobiliare del debitore può essere pignorato (o sequestrato) e messo in vendita attraverso la cosiddetta asta giudiziaria immobiliare.

Si tratta di una vera e propria procedura processuale che si svolge presso l'ufficio aste giudiziarie del tribunale.

Secondo quanto stabilito dall'articolo 579 del Codice di procedura civile, può prendere parte all'asta giudiziaria immobiliare qualunque soggetto, tranne il debitore.

I cittadini possono partecipare personalmente all'asta o, se vogliono restare anonimi, delegare un procuratore legale (in questo secondo caso i dati dell'acquirente devono essere comunicati alla Cancelleria del tribunale entro tre giorni dall'aggiudicazione del bene).

 Continua [...]

Per continuare a leggere la notizia gratuitamente clicca qui...

Cerca: case vendute asta procedure

Commenta la notizia, interagisci...
Alfredo
Alfredo sabato 15 aprile 2017 alle ore 22:58

SALVE ...vorrei un vostro parere in merito a una situazione debitoria condominiale allucinante ...l'amministrazione relaziona e precisa che sono in arrivo decreti da parte della smat per l'acqua dal 2009 2010 e oltre ancora da pagare....e' richiesto per ogni unita' abitativa la somma di 500 euro per sanare il debito di 20000 euro ..un quinto degli stessi e' fortemente moroso...C'e' effettivamente il rischio che un alloggio a caso magari quello meglio vendibile possa essere preso e messo all'asta per pagare i debiti ? ... anche i condomini virtuosi e residenti sono a rischio come gli altri ?

    in evidenza

Dello stesso argomento