71533 utenti registrati

Balcone, terrazza a livello e differenze in relazione alle spese per la loro manutenzione

Balcone e terrazza a livello: come distinguerli e quali sono le differenze in ordine alla ripartizione delle spese?

 

Che cos’è un balcone?
 
Che cosa è una terrazza a livello?
 
Quali sono le differenze in relazione alle spese per la loro manutenzione?
 
La risposta a questi interrogativi è rintracciabile per lo più nelle pronunce giurisprudenziali che ne hanno individuato le peculiarità e le conseguenze pratiche che ne discendono.
 
Quanto ai balconi è nota la distinzione tra quelli incassati e quelli aggettanti. Secondo la Corte di Cassazione è, altresi, ” del tutto evidente che i balconi non sono necessari per l'esistenza o per l'uso, e non sono neppure destinati all'uso o al servizio dell'intero edificio: è evidente, cioè, che non sussiste una funzione comune dei balconi, i quali normalmente sono destinati al servizio soltanto dei piani o delle porzioni di piano, cui accedono. D'altra parte, solo in determinate situazioni di fatto, determinate dalla peculiare conformazione architettonica del fabbricato, i balconi possono essere considerati alla stessa stregua dei solai, che peraltro appartengono in proprietà (superficiaria) ai proprietari dei due piani l'uno all'altro sovrastante e le cui spese sono sostenute da ciascuno di essi in ragione della metà (art. 1125 cod. civ.). Per la verità, è possibile applicare, mediante la interpretazione estensiva, la disciplina stabilita dalla citata norma di cui all'art. 1125 all'ipotesi non contemplata dei balconi soltanto quando esiste la stessa ratio. Orbene, la ratio consiste nella funzione, vale a dire nel fatto che il balcone - come il soffitto, la volta ed il solaio - funga, contemporaneamente, da sostegno del piano superiore e da copertura del piano inferiore”. (Cass. 21 gennaio 2000 n. 637).
 
In sostanza il balcone è una struttura di pertinenza dell’unità immobiliare dalla quale si accede e le spese ad esso relative riguardano o il proprietario della medesima (salvo per le parti che incidono e caratterizzano il prospetto per le quali tutti i condomini devono partecipare alle spese di manutenzione). Non avendo alcuna utilità in relazione alle parti comuni dell’edificio, salvo come s’è detto per ciò che concerne il decoro dell’edificio, la compagine resta indifferente per ciò che concerne gli aspetti manutentivi degli stessi.
 
Diverso il discorso delle terrazze a livello. Sempre secondo il consolidato orientamento espresso dalla Suprema Corte, infatti, “ in tema di condominio negli edifici, le spese di manutenzione, riparazione e ricostruzione delle terrazze , anche a livello, equiparate ai lastrici solari, sono disciplinate dall'art. 1126 c.c., che ne prevede la ripartizione in ragione di un terzo, a carico del condomino che abbia l'uso esclusivo, restando gli altri due terzi della stessa spesa a carico dei proprietari dei piani o porzioni di piano sottostanti, ai quali il lastrico o la terrazza servano da copertura. Diversamente, l'art. 1125 c.c. - che prevede la ripartizione in parti uguali delle spese tra i proprietari dei piani l'uno all'altro sovrastanti - è applicabile solo alla manutenzione e alla ricostruzione dei solai e delle volte e non della terrazza a livello, pur se ad essa sia sottoposto un solo locale, perché in questo caso la funzione di copertura della terrazza medesima non viene meno” (Cass. 15 luglio 2003 n. 11029).
 
La differenza sta quindi nella funzione accessoria svolta dalle due strutture: nessuna o al massimo equiparabile al solaio nel caso dei balconi. Di copertura delle porzioni di piano sottostanti per ciò che concerne le terrazze a livello. Da ciò ne conseguono anche le differenze in relazione alla partecipazione alle spese di conservazione.
 
  Ricevi ogni settimana le ultime novità per email. Iscriviti alla newsletter.
Più di 65.000 iscritti. Fatti furbo, E' GRATIS!Scopri perchè è importante iscriversi
Commenta la notizia
Dello stesso argomento
  1. Danni derivanti dai balconi aggettanti, chi paga? I balconi aggettanti sono parti di proprietà esclusiva anche ai fini del risarcimento dei danni che provocano.
    Danni derivanti dai balconi aggettanti, chi paga?
  2. Lastrici solari e terrazze a livello: quando l'azione va proposta solamente contro il condominio? Lastrici solari e terrazze a livello: quando l'azione va proposta solamente contro il condominio?
    Che cosa accade se da un lastrico solare o da una terrazza a livello provengono dei danni per una proprietà esclusiva?
  3. Dal punto di vista teorico e strutturale lastrico e terrazza sono cose ben distinte Perché la terrazza al livello ed il lastrico solare sono simili per funzione ma diversi nella sostanza?
    Dal punto di vista teorico e strutturale lastrico e terrazza sono cose ben distinte
  4. Soggetti obbligati alle spese di manutenzione di una terrazza a livello e responsabilità del condominio. Terrazze a livello e strutture assimilabili: perché è responsabile il condominio e quando si applica l'art. 1126 c.c.?
    Soggetti obbligati alle spese di manutenzione di una terrazza a livello e responsabilità del condominio.
  5. Infiltrazioni d'acqua provenienti dalla terrazza a livello, rappresentanza dell'amministratore Infiltrazioni d'acqua provenienti dalla terrazza a livello, rappresentanza dell'amministratore
    Ripartizione delle spese per infiltrazioni d'acqua e legittimazione processuale dell'amministratore
Da non perdere