Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
99392 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Amministratore di condominio e Associazione di categoria. L'interruzione del rapporto associativo deve essere correttamente formalizzato.
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Amministratore di condominio e Associazione di categoria. L'interruzione del rapporto associativo deve essere correttamente formalizzato.

Primi insegnamenti sulla vita associativa e sugli effetti che questa comporta anche dopo la chiusura dell'attività professionale.

Avv. Rosario Dolce del Foro di Palermo  

Il Tribunale di Roma emette una sentenza che costituirà un precedente inedito. Da essa siamo in grado di trarre primi insegnamenti sulla vita associativa e sugli effetti che questa comporta anche dopo la chiusura dell'attività professionale, ovvero a seguito della richiesta di voler venir meno al rapporto associativo.

L'interruzione del rapporto associativo medita di essere correttamente formalizzato, alla stregua delle previsioni statutarie

Il fatto. L'associazione di amministratori professionisti “Gamma” ha ingiunto ad un suo associato – già vice presidente dell'area comprendente la provincia di Roma - il pagamento della somma di tremila euro, oltre accessori, a titolo di pagamento dei contributi associativi riguardanti diverse annualità (correnti dal 2007 fino al 2013). Il professore Caio ha opposto il decreto ingiuntivo, lamentandone l'illegittimità.

In particolare, il predetto ha affermato di non esercitare la professione di amministratore condominiale proprio dal 2007 e di essersi, già da allora, cancellato presso la camera di commercio.

=> Il concetto di associazioni di imprese

L'associazione, a suo avviso, non avrebbe titolo per chiedere il pagamento della quota associativa; ad ogni buon conto, secondo il professore la previsione statutaria che contemplava la decadenza automatica dall'associazione al momento in cui non si fosse pagata la prima quota annuale, avrebbe dovuto comportare la relativa decadenza automatica, con l'ovvia conseguenza che le annualità successive al 2007 non fossero dovute in ragione della maturata morosità.

Il Giudice di pace adito ha, tuttavia, confermato il decreto ingiuntivo opposto da Caio; il quale, verrebbe da dire “non pago” di tale ulteriore provvedimento, ha deciso di impugnare la sentenza di che trattasi avanti al Tribunale capitolino per violazione di legge.

 Continua [...]

Per continuare a leggere la notizia gratuitamente clicca qui...

Sentenza inedita
Scarica Tribunale di Roma - Sentenza del 20 settembre 2017.

Cerca: associazioni amministratori condominio risoluzione rapporto

Commenta la notizia, interagisci...
Raffaella D'Ambra
Raffaella D'Ambra venerdì 06 ottobre 2017 alle ore 10:36

Io ho i danni da una nota associazione pure accreditata presso il ministero dell'Interno dove pure l'ingiunzione coatta hanno rilasciato con atti falsi. l 'A***** pubblicizzò un corso a spese ridotto con vincolo iscrizione per i due anni successivi ed essendo fine anno l'anno in corso era incluso.. ancora oggi pretendono le quote addebitano oneri e spese coattivamente, non rilasciano copie dei fogli che fanno firmare mezzi in bianco e chiaro illegibile o non entri in aula pure provveduto al pagamento del corso .. dovevo chiamare la finanza subito ma troppi dopo lavoristi scaricano ogni incombenza ma usano soldi pubblici, non si sa come mai. L'Italia è ormai basata con sistemi e metodi mafiosi e collusioni cui il concatenamento e l'abuso di politica per essere svincolato dal rispondere. Tutti interessati a rubare il più possibile alle casse comuni anche con titoli falsi tale da avere lo scatto renumerativo a prescindere dal ruolo rivestito. Questi avanzano in modo parimenti parassitario, essendo la società di diritto invece liquida e liquidata dai diritti. dichiarano essere fonte di sussistenza ma non avendoli partoriti io il problema non deve ricadere su di me. popolo basato su economie disoneste non punite perchè il più pulito ha lebbre e rogne ed infetta.

    in evidenza

Dello stesso argomento


Conviene diventare amministratori di condominio?

Diventare amministratore di condominio, conviene ancora?. Conviene diventare amministratori di condominio? E' la domanda che campeggia spesso nel nostro forum, ma è anche l'affermazione spesso usata da chi deve invogliare