Condominioweb.com forum                   Inserisci un quesito
 01-01-2009 Condominioweb.com Condominioweb.com forum > Ripartizione Spese - Gestione condominiale

Ripartizione spese per il rifacimento di un terrazzo

 
Condominioweb.com forum >
cervantes
Salve a tutti, sono il proprietario di un terrazzo a livello della mia proprietà, all'ultimo piano di una palazzina; dovendo rifare l'impermeabilizzazione dello stesso volevo sapere la divisione delle spese, in particolare: atteso che 1/3 dei lavori spetta a me, i restanti 2/3 della spesa totale vanno divisi solo tra i condomini che dal terrazzo vengono coperti o da tutti i condomini, compresi quelli della verticale opposta (e quindi anche da me in base ai millesimi)? L'impermeabilizzazione riguarda anche il muro di cinta del terrazzo (compresa la facciata esterna di tale muro), anche questi lavori vanno divisi solo tra il proprietario e i condomini sottostanti il terrazzo? Sul terrazzo confluiscono i tubi dell'acqua piovana della copertura comune delle scale e sembra vada rifatto l'impianto di scolo: come si divide questa spesa? grazie
prociotta
Scritto da Massi il 20 Gen 2009 - 15:56:35:
Quindi: a corretto b interamente a te c per millesimi tra tutti La pavimentazione non è parte dell'impermeabilizzazione e rientra nel criterio ex art 1126 cc solo se viene smantellata per effettuare lavori al lastrico, che è la struttura che fa da tetto a quelli sotto e che sorregge la pavimentazione facendo a te da affaccio. Chiaro vero?a "La fede è più forte dell'evidenza, quindi è un ostacolo alla ricerca della verità".
quì trovi la rappresentazione grafica http://www.condominioweb.com/pdf/terrazzo.pdf
Elena Bartolini
Scritto da Massi il 19 Gen 2009 - 17:22:28:
Impermeabilizzazione: 1/3 a te e 2/3 tra i soli condòmini coperti. Parapetti: interamente a tuo carico: Scolo acque piovane: tra tutti i condòmini per millesimi di proprietà generali.
Concordo. Nicola, perchè lo scolo delle acque in parti uguali? a Staff
Elena Bartolini
Scritto da Nicola Lacriola il 19 Gen 2009 - 17:49:35:
...le condutture per il deflusso delle acque piovane vengono ripartite in parti uguali perchè assimilate a conduttura di rete fognaria.
Neanche le condutture delle fogne si ripartiscono in parti uguali, o, almeno, non è il criterio legale! Anche quelle si ripartiscono per millesimi di proprietà di chi vi è allacciato (art. 1123 comma III). Spesso è vero che si deroga a questo criterio (all'unanimità) ripartendo però A PERSONA, non in parti uguali... a Staff
Elena Bartolini
Scritto da alfry il 22 Gen 2009 - 14:55:08:
La cosa non è scontata come evince dal forum. Devi verificare se nei calcoli strutturali il tuo terrazzo ha anche funzione antisismica, o meglio di tenuta sismica. ...
Peccato che questa sia solo una tua "teoria" non supportata da alcun riferimento normativo o giurisprudenziale... a Staff
Elena Bartolini
Scritto da alfry il 22 Gen 2009 - 23:33:48:
Accetto la tua osservazione e puntualizzazione se mi indichi quale legge o quale riferimento giurisprudenziale pone a carico del proprietario dell’attico/terrazzo per 1/3 ed a tutti i sottostanti l’attico/terrazzo per i 2/3, il mantenimento della tenuta sismica dell’immobile, escludendo dal concorso tutti gli altri condomini che dalla tenuta sismica ne traggono vantaggio e linfa vitale. Grazie ...
L'art. 1126 C.C., se stiamo parlando di interventi che riguardano IL LASTRICO (a meno che non si debba intervenire specificatamente e solo per la tenuta sismica); l'art. 1126 NON fa alcuna eccezione in merito a quali lavori vadano ripartiti così o no; se tu ne fai, sei tu che devi supportare le tua affermazioni con delle prove. Staff
Elena Bartolini
Scritto da alfry il 24 Gen 2009 - 14:42:56:
... Solo che nell’ambito del forum, almeno per alcuni, la “ spremitura delle meningi per fare un ragionamento al di fuori degli schemi o per cercare analizzare a fondo il problema” è considerata fatica da non fare
La differenza è che IO NON spaccio mie ipotesi o congetture per legge come fai tu; io mi limito a rispondere alle domande citando C.C. e Giurisprudenza relativi all'argomento in oggetto, SENZA interpretarli, in quanto l'interpretazione della legge e i "ragionamenti fuori dagli schemi" NON competono nè a me NE' A TE; non ho MAI trovato UNA sentenza specifica in merito alla ripartizione ex art. 1126 C.C. dei lavori riguardanti il lastrico che facesse la differenziazione che fai tu, e a quanto pare non l'hai trovata nemmeno tu, quindi continui a spacciare per certezza quella che è una tua IPOTESI niente affatto suffragata dalla sentenza (generica) che citi. Staff
Massi
Scritto da cervantes il 19 Gen 2009 - 16:47:16:
Salve a tutti, sono il proprietario di un terrazzo a livello della mia proprietà, all'ultimo piano di una palazzina; dovendo rifare l'impermeabilizzazione dello stesso volevo sapere la divisione delle spese, in particolare: atteso che 1/3 dei lavori spetta a me, i restanti 2/3 della spesa totale vanno divisi solo tra i condomini che dal terrazzo vengono coperti o da tutti i condomini, compresi quelli della verticale opposta (e quindi anche da me in base ai millesimi)? L'impermeabilizzazione riguarda anche il muro di cinta del terrazzo (compre [...]
Impermeabilizzazione: 1/3 a te e 2/3 tra i soli condòmini coperti. Parapetti: interamente a tuo carico: Scolo acque piovane: tra tutti i condòmini per millesimi di proprietà generali. "La fede è più forte dell'evidenza, quindi è un ostacolo alla ricerca della verità".
Massi
Quindi: a corretto b interamente a te c per millesimi tra tutti La pavimentazione non è parte dell'impermeabilizzazione e rientra nel criterio ex art 1126 cc solo se viene smantellata per effettuare lavori al lastrico, che è la struttura che fa da tetto a quelli sotto e che sorregge la pavimentazione facendo a te da affaccio. Chiaro vero?a "La fede è più forte dell'evidenza, quindi è un ostacolo alla ricerca della verità".
Massi
Sì Cass. n. 15389 del 1° dicembre 2000 Alle spese per la riparazione o ricostruzione della terrazza a livello dell’appartamento di proprietà esclusiva di un singolo condomino devono contribuire, oltre al proprietario della terrazza, tutti i condomini dei piani sottostanti e, in correlazione con tale obbligo, è configurabile il diritto dei condomini di deliberare sui lavori, sia pure solo con riguardo a quelli necessari per la conservazione della funzione di copertura della terrazza, mentre sono a carico esclusivo del proprietario di questa le spese per il rifacimento dei parapetti o di altri simili ripari, in quanto esse servono non già alla copertura, ma alla praticabilità della terrazza. "La fede è più forte dell'evidenza, quindi è un ostacolo alla ricerca della verità".
Massi
Ma il terrazzo offre copertura ad una unità abitativa? "La fede è più forte dell'evidenza, quindi è un ostacolo alla ricerca della verità".
Massi
Scritto da cervantes il 22 Gen 2009 - 16:51:03:
amici, anche nel mio caso devo verificare quello di cui parla ALFRY,
No, non devi. Dì al tuo parente che si sta sbagliando e che la ripartizione corretta è quella che ti è stata prospettata in questa discussione. Del resto l'art 1126 del Codice Civile è sempre lì per essere consultato. "La fede è più forte dell'evidenza, quindi è un ostacolo alla ricerca della verità".
Massi
Se il terrazzo serve esclusivamente il tuo appartamento consentendoti l'affaccio, le spese sono interamente a tuo carico. "La fede è più forte dell'evidenza, quindi è un ostacolo alla ricerca della verità".
alfry
La cosa non è scontata come evince dal forum. Devi verificare se nei calcoli strutturali il tuo terrazzo ha anche funzione antisismica, o meglio di tenuta sismica. Qualora positivo, allora l’intervento sull’impermeabilizzazione avendo lo scopo di preservare l’integrità della struttura, conseguenzialmente preserva anche la caratteristica antisismica del fabbricato e quindi il lavoro va ripartito tra TUTTI i condomini del fabbricato in quote millesimali.
alfry
Scritto da Elena Bartolini il 22 Gen 2009 : 17:53:27 Peccato che questa sia solo una tua "teoria" non supportata da alcun riferimento normativo o giurisprudenziale... _________________________________________________________________________ Accetto la tua osservazione e puntualizzazione se mi indichi quale legge o quale riferimento giurisprudenziale pone a carico del proprietario dell’attico/terrazzo per 1/3 ed a tutti i sottostanti l’attico/terrazzo per i 2/3, il mantenimento della tenuta sismica dell’immobile, escludendo dal concorso tutti gli altri condomini che dalla tenuta sismica ne traggono vantaggio e linfa vitale. Grazie La mia non è una teoria ma un corretto e razionale parallelismo tra un normale pilastro ed il terrazzo in questione, che nel caso citato, hanno pari funzione di tenuta strutturale(ripartizioni degli sforzi e dei carichi dinamici). Mi permetto di ricordare che quando è stato partorito il 1126 la concezione costruttiva degli immobili era molto diversa dall’attuale ed il problema da me rappresentato non era affatto considerato perché inesistente sul piano edificativo. Il riferimento normativo è che quando una cosa interessa la totale condominialità essa cosa deve essere mantenuta da tutti gli utenti secondo le quote millesimali di proprietà. E nel caso in essere, se corrispondente a quanto ho precedentemente espresso, non siamo più di fronte al tradizionale terrazzo/attico, bensì alla così detta ossatura del fabbricato , che è cosa del tutto diversa.
alfry
Rispondo ad Elena Bartolini: NO!!. Stai dicendo una cosa profondamente inesatta. Il 1126 non dice assolutamente questo, perché ogni articolo del codice Civile, e quindi anche il 1126, si conclude implicitamente con la frase “ salvo il rispetto degli altri articoli di legge concorrenti”. Il 1126 tratta il lastrico solare/terrazza a livello, come mero elemento di separazione tra due unità immobiliari( alla stregua di un normale soffitto), tenendo però conto che nella fattispecie tale struttura funge anche come ampliamento della proprietà e come copertura per i sottostanti( e dunque giusti i coefficienti di attribuzione). Fa ricadere il rapporto tra il sovrastante ed il sottostante/ti in quanto assume che qualunque problematica accorra a detta struttura non debba e non possa interessare i restanti condomini. Invece nel caso da me esposto, disegni e calcoli strutturali alla mano, la cosa è molto diversa e non interessa solo i surrichiamati soggetti utenti materiali del lastrico, bensì tutti i condomini in quanto l’integrità della struttura concorre a garantire la tenuta del fabbricato, loro proprietà millesimale. Analizza il disegno e la tavola dei ferri e vedrai come é ordito e posato un solaio con funzione di tenuta sismica. Cosa alquanto diversa da quanto avviene utilizzando i normali "saps" scevri da tenuta sismica. Non siamo in presenza di un lastrico solare standard, bensì di una struttura portante(ai fini sismici) con funzione di lastrico solare/copertura per isottostanti. Ed è cosa molto diversa Forse tu non sai( ma ti puoi sempre documentare da esperti in costruzioni o da ingegneri strutturasti) che la manutenzione della guaina impermeabilizzante serve ad evitare il degrado dei ferri di armatura, elementi essenziali e portanti della tenuta sismica, la cui integrità deve essere sempre assicurata/garantita. Le mie prove sono: “I condomini sono tenuti a contribuire alle spese in ragione all'utilitas che la cosa da riparare o da ricostruire è destinata a dare ai singoli loro appartamenti"(Cassazione 5/11/90, n. 1602) Ma tutto questo l’ho già detto prima Solo che nell’ambito del forum, almeno per alcuni, la “ spremitura delle meningi per fare un ragionamento al di fuori degli schemi o per cercare analizzare a fondo il problema” è considerata fatica da non fare
Nicola L.
I lavori di impermeabilizzazione della copertura del terrazzo vanno ripartiti 1/3 e 2/3 come lei ha giustamente detto. I lavori ai muretti perimetrali del terrazzo vanno ripartiti per millesimi di proprietà mentre la ripatizione delle spese per il deflusso delle acque piovane va ripartito tra tutti i condomini in parti uguali salvo poi cosa è scritto nel vostro regolamento condominiale. Saluti N.Lacriola
Nicola L.
Ciao Elena nel condominio da me amministrato le condutture per il deflusso delle acque piovane vengono ripartite in parti uguali perchè assimilate a conduttura di rete fognaria. Ciao N.Lacriola
tizio71
buongiorno a tutti, stavo leggendo l'art. del rifscimento del terazzo; a tal proposito anke io, nel ristrutturare l'appartamento, vorrei sapere se la spesa della sistemazione del terrazzo è solo a mio carico: l'appartamento si trova il 1° piano di una palazzinina composta in totale da due piani (quindi 2 appartamenti - 2 proprietari) ringrazio chiunque fornisca risposta Tiziano
tizio71
Scritto da Massi il 21 Gen 2009 - 13:01:08:
Ma il terrazzo offre copertura ad una unità abitativa? "La fede è più forte dell'evidenza, quindi è un ostacolo alla ricerca della verità".
no io sono al piano rialzato, quindi sotto non c'è nessuno; l'altro condomino è sopra di me. Tiziano
paolo m.
Scritto da cervantes il 19 Gen 2009 - 16:47:16:
Salve a tutti, sono il proprietario di un terrazzo a livello della mia proprietà, all'ultimo piano di una palazzina; dovendo rifare l'impermeabilizzazione dello stesso volevo sapere la divisione delle spese, in particolare: atteso che 1/3 dei lavori spetta a me, i restanti 2/3 della spesa totale vanno divisi solo tra i condomini che dal terrazzo vengono coperti o da tutti i condomini, compresi quelli della verticale opposta (e quindi anche da me in base ai millesimi)? L'impermeabilizzazione riguarda anche il muro di cinta del terrazzo (compre [...]
per quanto riguarda i condomini compresi nei 2/3 sono solo quelli a cui il lastrico funge da tetto(perimetrati) e basta, per quanto riguarda le altre domande non riesco a capire. http://studiomontuori.jimdo .com/
cervantes
ovviamente grazie a tutti per le risposte a
cervantes
quindi: a. impermeabilizzazione del terrazzo: 1/3 a me e 2/3 ai condomini della verticale. b. impermeabilizzazione dei muretti perimetrali: da dividersi tra tutti i condomini del palazzo in base ai millesimi oppure interamente a me? c. rifacimento scolo acque piovane: divisione in parti uguali tra i condomini. inoltre volevo chiedere un altra cosa: 1. anche la pavimentazione del terrazzo (con mattonelle) rientra nell'impermeabilizzazione e quindi prevede la ripartizione detta 1/3 e 2/3?
cervantes
x prociotta: grazie... quindi se nella rappresentazione grafica del terrazzo invece della ringhiera ci fosse stato un muretto (com'è nel mio caso), la sua impermeabilizzazione (sulla superfice superiore e internamente) spetta interamente a me?
cervantes
ok... penso che mi sia tutto chiaro... a. impermeabilzzazione terrazzo: 1/3 + 2/3 b. impermeabilizzazione muretto: interamente a me c. lavori per il deflusso delle acque piovane: tra tutti secondo i millesimi di proprietà giusto? grazie per la professionalità... ora so a chi rivolgermi per eventuali dubbi. grazie
cervantes
amici, anche nel mio caso devo verificare quello di cui parla ALFRY, oppure la ripartizione corretta delle spese è quella prima indicata? ieri un condomino (peraltro un parente) mi ha detto che a lui avevano detto che la ripartizione della spesa per il rifacimento del terrazzo spetta per la metà a me (proprietario del terrazzo) e per la restante metà vi concorrono tutti, quindi anche io... cosa potete dirmi in merito? grazie
 
 

 
Trova la soluzione al tuo problema, cerca tra le risposte date su Condominioweb.com