Condominioweb.com forum
 03-03-2008 Condominioweb.com Condominioweb.com forum > Amministratori Condominiali

Obbligatorietà pratica 36%

 
Condominioweb.com forum >
Clararosa
Sob! Come mai nessuno mi risponde? Ho forse fatto una domanda difficilissima o troppo ovvia? Domanda: la pratica per la detrazione del 36% è obbligatoria sempre o l'amministratore la deve istruire solo quando gli viene richiesta? Poichè questa pratica ha un costo, l'amministratotre che la istruisce sempre e comunque fa una cosa corretta? Se invece in assemblea non viene richiesta da nessuno, può un condomino sollevare delle obiezioni a distanza di un anno perchè non è stata fatta? Grazie per quanto mi direte e un cordiale saluto. Clara
Carlo Musto
Scritto da Clararosa il 07 Mar 2008 - 11:55:41:
Poichè questa pratica ha un costo, l'amministratotre che la istruisce sempre e comunque fa una cosa corretta?
Mi chiedo però quale sia il costo della pratica.. Staff
Carlo Musto
Non vedo perchè la delibera sia così necessaria. Certamente non è obbligatoria. Dove sta scritto? La pratica si può istruire, poi chi non vuole beneficiarne non lo farà! Staff
prociotta
Scritto da pzcondomini il 13 Mar 2008 - 06:46:08:
Mi rendo conto che per noi principianti è un vero problema affrontare tutte queste cose, ma grazie a Dio ci siete Voi. Anch'io ho poco o nulla di pratiche e conoscenze e vorrei chiedere a bacciov se può specificare meglio la differenza dell'aliquota del 4% e Del 20% da versare per la R.A. Per quali categorie si differenziano? Grazie da pivell-neoamministratrice
ti consiglio la lettura della guida al condomino dell'agenzia delle entrate governo .it/GovernoInforma/Dossier/condominio_guida/GUIDA.pdf sul sito dell'agenzia trovi altre guide ... vai anche presso gli uffici se le vuoi già stampate
olli
Scritto da Carlo Musto il 07 Mar 2008 - 16:37:46:
Mi chiedo però quale sia il costo della pratica.. Staff
E mi chiedo altresì per qual motivo non si dovrebbe istruire sempre e comunque la pratica, anche a prescindere dal deliberato Assembleare a Forse per il costo della Raccomandata visto che il resto della documentazione deve essere in ogni caso raccolto? a Modificato Da - olli il 08 Mar 2008 05:52:46
vik
Ma dolcissima clara..... ma allora per te sta divendando un vero complesso? Lascia che i condomini dicano pure quello che pensano.... che nessuna colpa può esserti addossata.a Citazione: Nella vita dovrebbe bastare il buon senso, contro gli idioti ci vuole la legge.
vik
Scritto da Carlo Musto il 08 Mar 2008 - 15:48:43:
Non vedo perchè la delibera sia così necessaria. Certamente non è obbligatoria. Dove sta scritto? La pratica si può istruire, poi chi non vuole beneficiarne non lo farà! Staff
Va bene sono daccordo..... ma non per questo è scritto da qualche parte che l'amministratore ha comunque l'obbligo di presentare l'istanza a prescindere dalla volontà dei condomini.......... ed è questo il punto della questione. Citazione: Nella vita dovrebbe bastare il buon senso, contro gli idioti ci vuole la legge.
vik
Scritto da Pippo85 il 09 Mar 2008 - 00:19:23:
Un buon e diligente amm così si comporterebbe. Cosi si dovrebbe comportare anche un amm con "il buon senso" di cui alla citazione di Vik. Saluti, Pippo85 Modificato Da - Pippo85 il 09 Mar 2008 00:24:49
Carissimo Pippo85, amico mio..... Ti ho quotato solo perchè ho gradito l'associazione che hai fatto circa il buon e diligente amministratore con la citazione da me riportata..... e ti ringrazio per questo. La questione che tormenda la nostra amica Clararosa è che essendo lei l'amministratrice di uno stabile che ha eseguito dei lavori di ristrutturazione per cui ne i condomini, ne l'amministratore, ne i tecnici e consulenti esterni che hanno collaborato alla organizzazione dei lavori si sono posti il problema prima di iniziare i lavori...... adesso a lavori conclusi uno dei condomini si è ravveduto della possibilità di poter essere ammesso al beneficio della detrazione fiscale ai fini IRPEF per i lavori di ristrutturazione delle parti condominiale ...... e ha addossato la responsabilità in capo all'amministratore che, secondo lui, aveva il dovere di informare i condomini che c'era la possibilità di tale beneficio e che, quindi, aveva l'obbligo di presentare l'istanza presso la sede preposta dall'A.d.E.. In sintesi questo è il problema già trattato in altro quesito già posto da Clararosa. Atteso che tutti i partecipanti all'altra discussione abbiamo accertato che non sia stata Clara a dire al condominio che non era possibile presentare l'istanza ma che si è trattato sulo di una unanime dimenticanza e/o inconsapevolezza ....... avevamo già tranquillizato (o almeno credevo di averlo fatto) la nostra Amica Clara che nessuna zione di rivalsa poteva essere mossa nei suoi confronti in quanto la legge 449/97 è una legge dello stato e si riferisce al beneficio di cui può fruire il cittadino in persona fisica e non il condominio in generale..... mentre lei si sta quasi convincendo che se i condomini non possono essere ammessi, adesso, a beneficiare della detrazione è solo perchè lei non ha inoltrato la dovuta istanza. Così invece non è..... va bene che con il buon senso poteva presentarla lo stesso...... ma dal momento che gli stessi condomini non l'hanno mai richiesta..... non se ne facesse una colpa al punto tale da autosuggestionarsi sul fatto che è giusto che sia lei a risarcire i condomini...... perchè al momento, per sua fortuna, non esiste ancora una norma che prevede l'obbligatorietà dell'amministratore di presentare l'istanza dovuta ancorchè il condominio non l'avesse esplicitamente deliberato. Non sò se ho reso l'idea ed invito la nostra amica Clararosa a correggermi se ho sbagliato....... Intanto invito anche voi tutti a tranquillizzarla sul fatto che non puo' essere chiamata ad indennizzare i condomini.... perchè F O R T U N A T A M E N T E per lei non c'è l'obbligo per l'amministratore presentare questa stramaledetta istanza quando il condominio non ha esplicitamente deliberato di presentarla. scusatemi se sono stato prolisso ma era necessario che si conscesse bene l'argomento visto che nel sintetico quesito posto per l'ennesima volta da Clararosa non era possibile capire il perchè della domanda iniziale. Un saluto a tutti voi con stima e simpatia, Vik P.S.: Stai tranquilla Clara che, per fortuna, non dovrai pagare per questa dimenticanza..... la prossima volta che hai un dubbio chiedici prima di fare le cose un consiglio che ad un'amica non si nega mai. Citazione: Nella vita dovrebbe bastare il buon senso, contro gli idioti ci vuole la legge.
vik
Scritto da my boom il 09 Mar 2008 - 11:58:34:
Cerco conferme su questo punto: a) comunicare all’Agenzia delle Entrate l’inizio dei lavori di ristrutturazione; la comunicazione va trasmessa prima di effettuare i lavori (o al massimo entro lo stesso giorno) con raccomandata (senza avviso di ricevimento) Domani iniziano i lavori, posso inviare domani stesso la comunicazione a Pescara??? con racc.ta senza ricevuta di ritorno?!??!
Si.... ma fai attenzione che dichiari all'AdE che sei già in possesso di tutta la documentazione richiesta...... quindi fai molto attenzione alla documentazione in tuo possesso perchè se solo un documento dovesse recare data postuma alla apertura cantiere .... tu in prima persona rischi la galera per dichiarazioni mendaci. Capito mi hai? a Citazione: Nella vita dovrebbe bastare il buon senso, contro gli idioti ci vuole la legge.
vik
Scritto da bacciov il 08 Mar 2008 - 12:24:27:
l delibera assembleare è obbligatoria, senza di essa non si può istruire nessuna pratica. Se i condomini non la vogliono fare, non puoi imporla. Mandare la prima racc a pescara, lo puoi fare solo se deliberato
Attenzione carissimo bacciov..... La copia del verbale richiesto dall'AdE non è quello contenente la delibera di presentare l'istanza...... bensì quella in cui si approvano il preventivo delle spese e relativo riparto, scelta della ditta ed eventuale direzione lavori..... a Ecco perchè giustamente il nostro amico Carlo Musto continua a suggerire di inviarla comunque....... in effetti, a prescindere se si vuole presentare o meno l'istanza, la restante documentazione, nella maggior parte dei casi, dovrebbe già essere in tuo possesso prima dell'apertura cantiere a meno che non esegui il tutto in modo "abusivo". Citazione: Nella vita dovrebbe bastare il buon senso, contro gli idioti ci vuole la legge.
vik
Scritto da my boom il 09 Mar 2008 - 13:30:29:
si si lo ricorderò.....pagare con bonifici a fronte di fattura! ah, dubbio: ma in questo caso all'impresa va operata l'iva al 10% (e fin qui ci siamo), va operata anche la r.a. al 4%??????
In seguito all'istanza presentata all'AdE per il beneficio fiscale..... non sei tenuto ad applicare la R.A. alla ditta perchè per si segue una procedura particolare. Il pagamento che tu fai alla ditta deve avvenire attraverso bonifico particolare dove compare il codice e dicitura lavori di ristrurazione condominio pratica 36% ecc. ecc. La banca che riceve tale disposizione sa poi come doversi comportare...... La ditta deve dichiarare in fattura il costo della mano d'opera ed il costo dei materiali forniti da dare in opera e qui ci sarebbe da verificare se ci sono gli estremi per poter fruire della detrazione...... (di questo non si è mai parlato)..... ma appartiene ad altra discussione. Citazione: Nella vita dovrebbe bastare il buon senso, contro gli idioti ci vuole la legge.
vik
Scritto da bacciov il 09 Mar 2008 - 21:44:36:
Vik, perchè secondo te non si applica la RA alle ditte, in caso di lavori per i quali è stata richiesta la detrazione del 36%? Dove lo hai letto?
Si l'o letto su una circolare dell'AdE. Nel Momento presenti Istanza tutti gli operatori devono attenersi a delle disposizioni di legge. La stessa banca ha l'obblico di trasmettere all'A.d.E. copia del Bonifico che tu disponi per il pagamento..... che segue un iter diverso dal bonifico che ordinariamente fai per pagare altri fornitori. Questo ecco perchè c'è l'obblico di effettuare il pagamento a mezzo bonifico. Questo tipo di bonifico porta il C.F. del condominio..... il c.f. di chi effettua il bonifico per conto del condominio (l'amministratore), il C.F. della ditta che riceve il pagamento, gli estremi della fattura e la dicitura pagamento fattura per lavori di ristrutturazione condominiali soggetti a detrazione 36% ai fini irpef (una dicitura che può variare da banca a banca ma che porta un codice di versamento univoco). Questo semplifica il fatto che mentre per la ditta c'è l'obbligo di specificare in fattura il costo della mano d'opera ed il costo dei materiali forniti....... per l'amministratore si semplifica il fatto di applicare sulla stessa fattura solo la R.A. sul costo della mano d'opera e non anche sui materiali forniti. Resta il fatto che a fine lavori segue l'asseveramento da parte della D.L. dal quale di desume il costo finale dei lavori eseguiti a regola d'arte..... e questo è l'ultimo documento che devi inviare all'A.d.E., a chiusura cantiere. Quindi come vedi non c'è èericolo di evasione fiscale. Citazione: Nella vita dovrebbe bastare il buon senso, contro gli idioti ci vuole la legge.
vik
Scritto da bacciov il 09 Mar 2008 - 22:29:40:
io ed altri colleghi abbiamo regolarmente sempre assoggettato a RA le fatture pagate.
E non hai sbagliato..... non è un male. Solo che avresti anche potuto non applicarla perchè la procedura lo consente. Anche io l'ho sempre applicata (solo sulla mano d'opera) fino a quanto ho letto dal mio commercialista la circolare che esonerava il sostituto d'imposta ad operare la ritenuta d'acconto sulle fatture per i lavori in parola. Citazione: Nella vita dovrebbe bastare il buon senso, contro gli idioti ci vuole la legge.
vik
Vuol dire che la ditta avrà già versato una parte dell'imposta irpef (o Ires) dovuta allo Stato. a Citazione: Nella vita dovrebbe bastare il buon senso, contro gli idioti ci vuole la legge.
vik
ATTENZIONEEEEEEE! Se stamattina invii la pratica a pescara..... in che data la ditta ti ha rilasciato la fattura?...... I locali comunin sono beni censibili soggetti ad ICI? Se sì, perchè non l'hai pagata prima? Attenzione alle date che con l'AdE non si scherza. Citazione: Nella vita dovrebbe bastare il buon senso, contro gli idioti ci vuole la legge.
vik
Scritto da my boom il 10 Mar 2008 - 23:41:26:
marò Vik....mi fai venire l'ansiaaaaaaaaaaaaa ok ok....hai tutte le ragioni, con l'AdE non si scherza....ma così mi fai venire gli attacchi di panico!!! ora non ricordo ki e dove, ma credo (anzi son certa) di aver letto in questo forum ke non era "importante" se si effettuava il primo pagamento (a titolo di acconto) alla ditta anche prima dell'invio della comunicazione a Pescara..... domani con calma mi spulcio il forum, ora xò vado a dormire....e non saranno sogni tanto tranquilli! [...]
Uccielllll, che ho detto! a San gennaro aiutaci tu. a Se devo essere motivo dei tuoi incubi a allora non parlo piu' con te.... a. E' solo che oggi l'AdE controlla tutto.... e non sfugge piu' nulla.... se devi rischiare per il condominio non ne vale la pena. Se devi ritardare sulla carta qualche giorno per l'apertura cantiere..... fallo.... non succede nulla. La fattura emesse in acconto dalla ditta perchè lo avete stipulato per contratto...... va ancora bene...... ma la ditta lo sa benissimo, (non farti fregare) che sta eseguendo lavori su un cantiere dove i proprietari intendono eseguire i lavori fruendo della detrazione d'imposta ai fini IRPEF.... e quindi sa benissimo che non può pretendere di essere pagata se non è "Ufficialmente "aperto il cantiere. Tu spedisci la raccomandata lo stesso giorno che apre il cantiere (non ti confondere perchè il responsabile della sicurezza riporta da data sulla documentazione) ed il mattino seguente fai il bonific alla Ditta. Adesso non sbagliare il bonifico..... il primo vai direttamente in banca e digli che si tratta di lavori di ristrutturazione condominiale soggetti a detrazione d'imposta ai fini IRPEF.... e portati la fattura..... per il resto la Banca sà cosa deve fare. Successivamente se hai HB puoi anche disporre tu i bonifici sulla falsa riga di quello emesso la prima volta dalla Banca. Apri bene gli occhi e non fare che per creare vantaggi al condominio ti esponi tu di persona...... la gente sembra brava e buona ...ma poi appena ti giri un attimo è pronta a convenirti in giudizio. a Adesso scrollati di dosso l'ansia e rimettiti in carreggiata.... nuovo giro, nuova corsa...... (e poi ci siamo qui noi per te...... a). Citazione: Nella vita dovrebbe bastare il buon senso, contro gli idioti ci vuole la legge.
vik
Scritto da my boom il 11 Mar 2008 - 11:10:31:
ah ma quanto sei tempestiva e gentilissima....con la tua risp mi rincuori un pò. Ovviamente fino a ke Vik non intervenga, hihi! Grazie assai e buona giornata! P.S.: tu dici:.....sempre che l'inizio dei lavori sia successivo alla data di inoltro della raccomandata a me le date di inizio lavori ed invio racc.ta coincidono...
Forse ti stai preoccupando troppo. aaa Stiamo cercando di farti notare che la cosa importante era quella di porre la massima attenzione alla data della spedizione dell'istanza a Pescara...... che non doveva essere successiva a quella dell'apertura cantiere (o inizio lavori). poi quello che tu chiami "il primo bonifico alla ditta" lo facciamo quasi tutti..... cioè riconoscere un ancicipo alla ditta alla stipula del contratto..... purchè la ditta in fattura non fa riferimento a quel preciso bonifico fatturando dei lavori già eseguiti. Capito mi hai? a (altrimenti la fattura la fai cambiare tanto i soldi li ha già avuti a). Citazione: Nella vita dovrebbe bastare il buon senso, contro gli idioti ci vuole la legge.
vik
Scritto da my boom il 13 Mar 2008 - 14:51:16:
piena solidarietà a pzcondomini, capisco e comprendo le tue difficoltà e timori....anche se sono più avanti di te hihi avevo da tempo capito la differenza tra r.a. del 4% e del 20% a giovani pivelli-amministratori cresconoooooooooooo cmq ringrazio tutti delle risposte e suggerimenti etc etc ke mi date.....hai ragione vik, forse mi stavo preoccupando troppo x sta pratica del 36% ma sai...non oso immaginare cosa potrebbe accadere se i condomini [...]
Carissimo, non devi preoccurati tantissimo della tue inesperienza..... ma solo quel tanto quanto basta..... sempre che tu ci chieda consigli prima di sbagliare e non dopo aver già sbagliato aaaa Il condomino che ti chiede la copia del contratto potrebbe non bastargli solo visionarlo...... e potrebbe anche pretenderla senza chè ne debba motivare per forza l'esigenza...... ma cerchiamo sempre di non spingere i condomini a dover pretendere ...... che poi si abituano troppo bene...... se ha chiesto una copia del contratto tu invitalo a ritirarla presentandosi presso lo studio il "tal giorno" precisando che "a" non sarà nemmeno necessario pagarti subito visto che il costo relativo alle fotocopie ed al tuo onorario (compenso) per tale prestazione potrà essere anche addebitato, su richiesta dell'interessato, sotto forma di addebito personale. (fatti pagare, anche se poco, altrimenti rischi di avere sempre gente davanti ai piedi che "PRETENTDE" questo e quello..... Capito mi hai?a Citazione: Nella vita dovrebbe bastare il buon senso, contro gli idioti ci vuole la legge.
vik
Scritto da my boom il 15 Mar 2008 - 16:37:10:
Carissimo Vik.....le mie lacune iniziano a colmarsi (spero) soprattutto grazie ai vs consigli...devo solo imparare a consultarvi prima di combinare guai hihihihi ah cmq.....sono una femminuccia! cmq, io son semrpe moooolto disponibile verso i condomini, non solo a far visionare tutta la documentazione ma anche a far fotocopie e varie ke possono loro essere utile (e non), ma alcuni non se lo meritano pr (cattivi fino al midollo). La settimana prox ho una riunione, ci faccio un paio di copie [...]
Bravissimaaaaaa ..... hai cominciato bene! a continua così. Avrai certamente notato che sono mancato un paqio di giorni...... sono appena tornato da Capodichino.....a Saluti, Vik. Citazione: Nella vita dovrebbe bastare il buon senso, contro gli idioti ci vuole la legge.
Patrizia Ferrari
La pratica del 36% non e' di per se obbligatoria per nessuno. E'buona norma per un amministratore in sede assembleare di approvazione dei lavori agevolabili farlo presente e verbalizzarne la richiesta/rifiuto da parte dei condomini. PATPAT
Fabrizio Togni
Scritto da my boom il 11 Mar 2008 - 10:30:20:
Magari se intervenisse Fabrizio Togni x dirmi su ke base afferma quanto detto, le sarei grata!
Eccomi qua!a La normativa del 36% parla espressamente di data inizio lavori, e lo si può leggere nella guida predisposta all'uopo dall'Agenzia delle Entrate dove a pagina 10 si legge: "Prima dell'inizio dei lavori è necessario inviare, con raccomandata, la comunicazione di inizio lavori redatta su apposito modello che si può reperire presso gli uffici locali dell'Agenzia o nel sito internet..." [url] agenziaentrate.gov .it./ilwwcm/resources/file/eb82260abb44efd/ristrutturazione_edilizia_fin_2007.pdf[/url] Quindi in mancanza di smentite successive alla guida da parte dell'AdE per me l'acconto versato alla ditta può tranquillamente rientrare nell'agevolazione sempre che l'inizio dei lavori sia successivo alla data di inoltro della raccomandataa -***- Ad Heidi le caprette fanno ciao, a Chuck Norris rifanno il letto, lavano i piatti, stirano, spolverano e puliscono il water meglio della Luisa. Modificato Da - Fabrizio Togni il 11 Mar 2008 10:56:33
Fabrizio Togni
Scritto da my boom il 11 Mar 2008 - 11:10:31:
ah ma quanto sei tempestiva e gentilissima....con la tua risp mi rincuori un pò. Ovviamente fino a ke Vik non intervenga, hihi! Grazie assai e buona giornata! P.S.: tu dici:.....sempre che l'inizio dei lavori sia successivo alla data di inoltro della raccomandata a me le date di inizio lavori ed invio racc.ta coincidono...
Non ho detto che le date debbano essere diverse, ho detto che l'inizio sia successivo all'inoltro: i lavori potrebbero iniziare anche dieci minuti dopo che hai inviato la raccomandata. P.S.: Sono un maschietto, magari non il tipico maschio latino, ma pur sempre un maschiettoa -***- Ad Heidi le caprette fanno ciao, a Chuck Norris rifanno il letto, lavano i piatti, stirano, spolverano e puliscono il water meglio della Luisa.
Fabrizio Togni
Scritto da pzcondomini il 13 Mar 2008 - 06:46:08:
Mi rendo conto che per noi principianti è un vero problema affrontare tutte queste cose, ma grazie a Dio ci siete Voi. Anch'io ho poco o nulla di pratiche e conoscenze e vorrei chiedere a bacciov se può specificare meglio la differenza dell'aliquota del 4% e Del 20% da versare per la R.A. Per quali categorie si differenziano? Grazie da pivell-neoamministratrice
Scusami pzcondomini ma se non hai capito la differenza tra la ra del 4% e del 20%, se fossi in te mi preoccuperei molto seriamente.a La ritenuta del 20% deve essere applicata alle prestazioni dei professionisti (geometra, avvocato, amministratore, ecc.) La ritenuta del 4% deve essere applicata sui contratti di appalto o d'opera quando la manodopera è superiore alla fornitura del materiale. -***- Ad Heidi le caprette fanno ciao, a Chuck Norris rifanno il letto, lavano i piatti, stirano, spolverano e puliscono il water meglio della Luisa.
Fabrizio Togni
Scritto da my boom il 13 Mar 2008 - 14:51:16:
ah domandina: un condomino mi ha chiesto la copia del contratto d'appalto....può pretenderlo?? ma non posso darglielo in visione e basta?!?!
Certo, basta che paghi la fotocopia... -***- Chuck Norris taglia i grissini col tonno
ro6979
ricordati di pagare sempre con bonifici.........
ro6979
ho effettuato ritenuta d'acconto in un lavoro straordinario fatturato di circa € 60.000.........
bacciov
l'amministratore non può presentare la pratica senza una specifica delibera assembleare. In quanto non è detto che tutti i condomini possano usufruire delle detrazioni, per cui la cosa potrebbe essere limitata ad alcuni condomini solamente, i quali al limite, se interessati potrebbero presentarla ognuno per proprio conto. Ovviamente sarebbe cosa ben fatta che, l'amministratore, in sede di assemblea spiegasse la pratica, la procedura, i costi, ed i relativi vantaggi o svantaggi, poi dovrebbe essere l'assemblea a scegliere.
bacciov
l delibera assembleare è obbligatoria, senza di essa non si può istruire nessuna pratica. Se i condomini non la vogliono fare, non puoi imporla. Mandare la prima racc a pescara, lo puoi fare solo se deliberato
bacciov
Scritto da my boom il 09 Mar 2008 - 13:30:29:
si si lo ricorderò.....pagare con bonifici a fronte di fattura! ah, dubbio: ma in questo caso all'impresa va operata l'iva al 10% (e fin qui ci siamo), va operata anche la r.a. al 4%??????
Basata abarrare la casella e tenere tutta la documentazione a disposizione dell'AdE. Un piccola precisazione, visto che hai molti dubbi, la RA deve essere fatta 4% per le ditte, 20% per il direttore lavori. I bonifici, non sono quelli tradizionali, devono contenere tutti i dati previsti dalla circolare ministeriale, conviene quindi farli direttamente in banca. in HB a volte non è possibile inserire tutti i dati. L'IVA 10% indipendentemente dalla pratica.
bacciov
non ho capito bene. Non hai fatto la RA all'impresa? e quindi non la hai versata? Qunado hai pagato le fatture?
bacciov
Vik, perchè secondo te non si applica la RA alle ditte, in caso di lavori per i quali è stata richiesta la detrazione del 36%? Dove lo hai letto?
bacciov
io ed altri colleghi abbiamo regolarmente sempre assoggettato a RA le fatture pagate.
jennifer
Cosa si deve fare per fruire della detrazione Per consentire ai condòmini di usufruire della detrazione Irpef il condominio deve osservare determinate regole. In particolare, le operazioni da compiere sono le seguenti: a) comunicare all’Agenzia delle Entrate l’inizio dei lavori di ristrutturazione; la comunicazione va trasmessa prima di effettuare i lavori (o al massimo entro lo stesso giorno) con raccomandata (senza avviso di ricevimento) indirizzata al Centro Operativo dell’Agenzia delle Entrate di Pescara - Via Rio Sparto 21 - 65129 Pescara. Sul sito internet dell’Agenzia è disponibile il modello da utilizzare per la comunicazione sul quale occorre indicare la data in cui hanno avuto inizio i lavori. Alla comunicazione va allegata: – copia della delibera assembleare; – copia della tabella millesimale di ripartizione delle spese. Se in seguito l’importo dei lavori eseguiti supera quello inizialmente preventivato, è necessario trasmettere la nuova e ulteriore tabella di ripartizione delle spese allo stesso ufficio che ha ricevuto la comunicazione originaria. ciao jennifer
jennifer
Non hai bisogno di inviare tutta la documentazione, può essere sostituita da una autocertificazione. Dichiarazione notoria sostitutiva ex art.4, L.15/68, che attesti il possesso di suddetta documentazione e la disponibilita' a mostrarla a richiesta, senza dover cosi' inviare per raccomandata tutti i summenzionati documenti. ciao jennifer
Pippo85
Scritto da Clararosa il 07 Mar 2008 - 11:55:41:
Sob! Come mai nessuno mi risponde? Ho forse fatto una domanda difficilissima o troppo ovvia? Domanda: la pratica per la detrazione del 36% è obbligatoria sempre o l'amministratore la deve istruire solo quando gli viene richiesta? Poichè questa pratica ha un costo, l'amministratotre che la istruisce sempre e comunque fa una cosa corretta? Se invece in assemblea non viene richiesta da nessuno, può un condomino sollevare delle obiezioni a distanza di un anno perchè non è stata fatta? Grazie per quanto mi direte e un cordiale saluto. Clara [...]
Ciao Clararosa,a e' un tema molto discusso. Ti segnalo questi due link: http://www.condominioweb.com/forum/61447 http://www.condominioweb.com/forum/52376 In particolare il primo, molto recente, potrebbe dare una risposta alle tue domande. Alla seconda parte della tua domanda io rispondo che se si devono sollevare obiezioni, prima lo si fa e meglio è. Saluti, Pippo85
Pippo85
Scritto da Carlo Musto il 08 Mar 2008 - 15:48:43:
.. La pratica si può istruire, poi chi non vuole beneficiarne non lo farà!
quote:
(scritto da olli) E mi chiedo altresì per qual motivo non si dovrebbe istruire sempre e comunque la pratica, anche a prescindere dal deliberato Assembleare
Un buon e diligente amm così si comporterebbe. Cosi si dovrebbe comportare anche un amm dotato del "buon senso" di cui alla citazione di Vik. E il "buon senso", sempre come da citazione, prescinde e non ha bisogno di imposizioni derivanti da obblighi, scritti, leggi. Saluti, Pippo85 Modificato Da - Pippo85 il 09 Mar 2008 00:32:51
Pippo85
Scritto da my boom il 09 Mar 2008 - 11:58:34:
Domani iniziano i lavori, posso inviare domani stesso la comunicazione a Pescara??? con racc.ta senza ricevuta di ritorno?!??!
Si. Saluti, Pippo85
my boom
ma allora serve un'apposita delibera assembleare?!?! e se non ce l'ho ke succede?!?! tutti i condomini xò son daccordo.......mannaggggggggggggg
my boom
Cerco conferme su questo punto: a) comunicare all’Agenzia delle Entrate l’inizio dei lavori di ristrutturazione; la comunicazione va trasmessa prima di effettuare i lavori (o al massimo entro lo stesso giorno) con raccomandata (senza avviso di ricevimento) Domani iniziano i lavori, posso inviare domani stesso la comunicazione a Pescara??? con racc.ta senza ricevuta di ritorno?!??!
my boom
grazie Pippo....tiro un sospiro di sollievo! aa
my boom
Grazie Jennifer, ti ho letto anche sul post da me aperto semrpe su questo argomento.....infatti invierò la dichiaraizone sostitutiva, ma come deve essere scritta?!?! basta barrare la relativa casella nel modulo da inviare?!?! volevo una conferma sulla possibilità di inviare la racc.ta lo stesso giorno dell'inizio lavori....non vorrei ke i condomini perdessero questa possibilità x una manzanca di altri..........sai ke casino poi!??!
my boom
si si lo ricorderò.....pagare con bonifici a fronte di fattura! ah, dubbio: ma in questo caso all'impresa va operata l'iva al 10% (e fin qui ci siamo), va operata anche la r.a. al 4%??????
my boom
grazie mille bocciov....sei semrpe preciso ed esauriente! ora il mio probl è un altro, vista la mia inesperienza mi son fatta aiutare x il riparto spese da un'amico, ke nei conteggi non ha considerato la r.a. x l'imrpesa....ora come faccio?!?!? L'impresa si è offerta di provvedere lei stessa a versarsi la r.a. Cosa fare?!?!?!?
my boom
Ancora grazie mille x le spiegazioni.....inizio ad avere chiaro il quadro.....finalmente!!! allora stamattina invio racc.ta a Pescara barrando la casella in cui dichiaro di essere in possesso della documentazione.....ma ho un probl x l'ICI, non so come stanno le cose. Nel Condominio vi sono due locali comuni. Devo fare una ricerca veloce e regolarizzare la situazione, ma nel frattempo ke faccio!?!? dichiaro ke sono in possesso o meno delle ricevute ICI!?!?! come dice Vik, rischio la galera per dichiarazioni mendaci!!?!?!! Voi ke fareste??? X quanto riguarda la r.a. da operare all'impresa....Vik, vorrei sapere qual è la circolare a cui ti riferisci, grazie! Cmq il primo bonifico riguarda un acconto sui lavori, la ditta mi ha rilasciato fatt.ra in cui ha operato la r.a.........
my boom
marò Vik....mi fai venire l'ansiaaaaaaaaaaaaa ok ok....hai tutte le ragioni, con l'AdE non si scherza....ma così mi fai venire gli attacchi di panico!!! ora non ricordo ki e dove, ma credo (anzi son certa) di aver letto in questo forum ke non era "importante" se si effettuava il primo pagamento (a titolo di acconto) alla ditta anche prima dell'invio della comunicazione a Pescara..... domani con calma mi spulcio il forum, ora xò vado a dormire....e non saranno sogni tanto tranquilli! ma ki me lo ha fatto fareeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeea
my boom
Buongiorno Vik....caro intruso delle mie notti insonni!! a Ieri l'ipresa ha apero il cantiere, il D.L. mi ha dato il verbale di inizio lavori, ed ho inviato la racc.ta a Pescara, pensavo di star tranquilla, almeno x il momento....ed invece!!! Il primo bonifico x la ditta è stato fatto venerdì! ho trovato ki in questo forum ha affermato il contrario di quanto dici: http://www.condominioweb.com/forum/58525&searchterm=detrazione Domanda: la comunicazione a pescara può essere inoltrata anke dopo aver effettuato il primo pagamento alla ditta appaltatrice? grazie Fabrizio Togni risp: Si, l'importante è che sia spedita prima dell'inizio dei lavori: se avete pagato alla ditta un acconto, allora va bene. Certo, nell'incertezza era meglio fare il bonifico dopo l'apertura del cantiere e l'invio della comunicazione a Pescara, ma il dado è tratto! Magari se intervenisse Fabrizio Togni x dirmi su ke base afferma quanto detto, le sarei grata! a
my boom
ah ma quanto sei tempestiva e gentilissima....con la tua risp mi rincuori un pò. Ovviamente fino a ke Vik non intervenga, hihi! Grazie assai e buona giornata! P.S.: tu dici:.....sempre che l'inizio dei lavori sia successivo alla data di inoltro della raccomandata a me le date di inizio lavori ed invio racc.ta coincidono...
my boom
Scritto da Fabrizio Togni il 11 Mar 2008 - 11:33:51:
Non ho detto che le date debbano essere diverse, ho detto che l'inizio sia successivo all'inoltro: i lavori potrebbero iniziare anche dieci minuti dopo che hai inviato la raccomandata. P.S.: Sono un maschietto, magari non il tipico maschio latino, ma pur sempre un maschiettoa -***- Ad Heidi le caprette fanno ciao, a Chuck Norris rifanno il letto, lavano i piatti, stirano, spolverano e puliscono il water meglio della Luisa.
bhe io l'ho inviata giusto dieci minuti prima...!! cmq....scusa maschietto, ti tratterò da tale....io sono una femminuccia, non la tipica donna mediterranea, ma...inzomm...
my boom
piena solidarietà a pzcondomini, capisco e comprendo le tue difficoltà e timori....anche se sono più avanti di te hihi avevo da tempo capito la differenza tra r.a. del 4% e del 20% a giovani pivelli-amministratori cresconoooooooooooo cmq ringrazio tutti delle risposte e suggerimenti etc etc ke mi date.....hai ragione vik, forse mi stavo preoccupando troppo x sta pratica del 36% ma sai...non oso immaginare cosa potrebbe accadere se i condomini x un mio errore decadessero dalla possibilità di questa detrazione. Ora la preoccupazione del momento è ke alcuni condomini non facciano brutti scherzi e ke lascino lavovare in pace gli operai (alcuni son capaci di tutto). ah domandina: un condomino mi ha chiesto la copia del contratto d'appalto....può pretenderlo?? ma non posso darglielo in visione e basta?!?!
my boom
Carissimo Vik.....le mie lacune iniziano a colmarsi (spero) soprattutto grazie ai vs consigli...devo solo imparare a consultarvi prima di combinare guai hihihihi ah cmq.....sono una femminuccia! cmq, io son semrpe moooolto disponibile verso i condomini, non solo a far visionare tutta la documentazione ma anche a far fotocopie e varie ke possono loro essere utile (e non), ma alcuni non se lo meritano pr (cattivi fino al midollo). La settimana prox ho una riunione, ci faccio un paio di copie (a mie spese) e poi ke se le facciano tra di loro tutte le copie ke vogliono! bhe, buon week end a tutti!
pzcondomini
Mi rendo conto che per noi principianti è un vero problema affrontare tutte queste cose, ma grazie a Dio ci siete Voi. Anch'io ho poco o nulla di pratiche e conoscenze e vorrei chiedere a bacciov se può specificare meglio la differenza dell'aliquota del 4% e Del 20% da versare per la R.A. Per quali categorie si differenziano? Grazie da pivell-neoamministratrice
 
 

 
Trova la soluzione al tuo problema, cerca tra le risposte date su Condominioweb.com