Condominioweb.com forum                   Inserisci un quesito
 08-08-2009 Condominioweb.com Condominioweb.com forum > Amministratori Condominiali

Nome amministratore su targa del condominio

 
Condominioweb.com forum >
isolapi
Alcuni comuni impongono di installare una targa con nome e C.F. del condominio, nome e recapito dell'Amministratore, ovviamente da aggiornare ad ogni cambio di amministratore, con la finalitÓ dichiarata di raccogliere i dati dei soggetti tenuti al pagamento di imposte, nonche di non meglio precisati motivi di sicurezza. Mi sembra una imposizione al limite della legalitÓ: questi dati sono giÓ in possesso dell'Agenzia delle Entrate, alla quale i comuni possono rivolgersi senza imporre ulteriori balzelli e scocciature ai cittadini. Che ne pensate?
prociotta
Scritto da akim il 18 Ago 2009 - 10:58:58:
La Norma, che non ci azzecca niente con le Tasse, attiva solo in alcuni Comuni, che Ŕ prevista nella Riforma del Codice Civile riguardante il Condomýnio attualmente al Senato, mira solamente ad identificare il Legale Responsabile dello Stabile per qualsiasi evenienza possa capitare. Nella Riforma del Codice Civile Ŕ previsto tra l'altro che, in mancanza di un Amministratore, debba essere indicato il Nominativo di un Cond˛mino a tal uopo incaricato. La questione della spesa della Targa potreb [...]
l'obbligo Ŕ del condominio perchŔ la spesa dovrebbe essere dell'amministratore? isolapi, non stiamo parlando di migliaia di Ç la norma dirÓ la dimensione della targa, giusto ? gli amministratori della tua zona, si saranno messi daccordo su come farle, colore, dimensioni ... ne faranno due la cui somma della superficie sia pari a quella della norma una con i dati del condominio che non cambiano generalmente (avevo diversi cond con cf che iniziava con 800 ad un certo punto mi hanno detto che dovevo farli fare tutti nuovi ...) e una seconda con i dati dell'amministratore, si paga la prima volta, quando si cambia l'amministr si restituisce e chi subentra non fÓ pagare la targa perchŔ sarÓ quella di un altro fabbricato il montaggio lo fÓ un condomino oppure si paga qualcuno ...
prociotta
Scritto da patrizia il 18 Ago 2009 - 14:29:29:
Come buoni anticipatori la norma a Brescia Ŕ giÓ in vigore ed entro fine hanno tutti gli stabili si dovranno a deguare. Ma, mi par di capire, che l'incombenza ricada sul condominio quindi sarebbe auspicabile avere una targa ad inserimento dati piuttosto,come le molte giÓ presenti,di una fissa che dovrÓ esser cambiata ad ogni nuovo nomina.
la norma c'Ŕ da quasi 10 anni a Milano ... e in tantissimi comuni Faenza, aquila, pescara, di recente Bologna, Ravenna, Siracusa, Verona, Ancona, Sabaudia, Torino, Caserta, Oristano ... naturalmente Ŕ poco rispettata generalmente le associazioni amministratori vista la norma, fanno fare per i loro associati targhe identiche per dimensione, quindi basta svitare o staccare la precedente e sostituirla ... esteticamente quindi non si vede nulla nel comune di isolapi hanno aggiunto l'assurditÓ dei dati del condominio io se operassi in quel comune, mi metterei daccordo con i colleghi per farla in due pezzi
prociotta
paolo, gli adesivi li staccano in molti condominio ho rinunciato a metterli
Dello stesso argomento
prociotta
Scritto da patrizia il 18 Ago 2009 - 18:05:50:
Che fai Paolo,citi te stesso? L'idea dell'adesivo non Ŕ male,ma se circoli per Brescia noterai che giÓ compaiono le prime targhe in metallo...e sono iscritti A.N.A.C.I.a
ma si sono messi daccordo per farle tutte uguali per dimensioni? perchŔ se sono uguali, con i buchi per le viti negli stessi punti, non c'Ŕ problema, si sostituiscono facilmente se come al solito, ognuno ha fatto per conto proprio, magari perchŔ la provinciale non si decideva a prendere una decisione, Ŕ uno schifo ...
vik
Personalmente non mi sono posto il problema. L'obbligo di esporre la targa, in qualunque caso e modo, Ŕ posto in capo al condominio (soggetto passivo), quindi che sia il condominio stesso a scegliere il tipo di targa che piu' gli aggrada.
akim
La Norma, che non ci azzecca niente con le Tasse, attiva solo in alcuni Comuni, che Ŕ prevista nella Riforma del Codice Civile riguardante il Condomýnio attualmente al Senato, mira solamente ad identificare il Legale Responsabile dello Stabile per qualsiasi evenienza possa capitare. Nella Riforma del Codice Civile Ŕ previsto tra l'altro che, in mancanza di un Amministratore, debba essere indicato il Nominativo di un Cond˛mino a tal uopo incaricato. La questione della spesa della Targa potrebbe essere addebitata all'Amministratore che nŔ sarebbe il solo proprietario. Saluti Akim Con la teoria si sa tutto e niente funziona. Con la pratica tutto funziona e nessuno sa il perchÚ.
akim
Mi sono divertito a Leggere i vari interventi. Certo Ŕ che come Teoria non fate difetto ma come pratica siete proprio una Frana. Quando cambia un Cond˛mino cosa Fate? Cambiate tutta la Pulsantiera del Posto esterno/interno o solo la Targhettina del Cond˛mino nuovo arrivato?. Io personalmente, quando mi sono trasferito dalla Lombardia in Sicilia, ho utilizzato le stesse targhettine che erano e restano mie personali. Voi pensate che quando cambia il Direttore della Vostra Banca o il Funzionario di un Ufficio cambino il portatarghe o solo il Nominativo? Ci˛ che non ho capito dalla Legge (Nazionale e Locale) Ŕ il fatto se le Targhette, oltre che in Italiano, debbano essere scritte anche in cavernicolo locale perchŔ, a quanto sembra, l'Italiano non Ŕ compreso da tutti. ... Per la serie ... Umorismo in Condomýnio ... Saluti Akim Con la teoria si sa tutto e niente funziona. Con la pratica tutto funziona e nessuno sa il perchÚ.
akim
Scritto da patrizia il 19 Ago 2009 - 07:36:38:
...ma se io avevo auspicato una targa ad inserimento dati intercambiabile,mi sar˛ spiegata male?a (ciao Akima)
No, Tu NO ... d'altra parte sei una Pratica non una Teorica ... non a caso parlavo di targhetta "a carico dell'Amministratore" "la Sua" non quella del Condomýnio. Chi mi conosce bene sa che quando scherzo o intervengo umoristicamente ho un bersaglio ben preciso ... ciao Akim Con la teoria si sa tutto e niente funziona. Con la pratica tutto funziona e nessuno sa il perchÚ.
Patrizia Ferrari
Come buoni anticipatori la norma a Brescia Ŕ giÓ in vigore ed entro fine hanno tutti gli stabili si dovranno a deguare. Ma, mi par di capire, che l'incombenza ricada sul condominio quindi sarebbe auspicabile avere una targa ad inserimento dati piuttosto,come le molte giÓ presenti,di una fissa che dovrÓ esser cambiata ad ogni nuovo nomina.
Patrizia Ferrari
Che fai Paolo,citi te stesso? L'idea dell'adesivo non Ŕ male,ma se circoli per Brescia noterai che giÓ compaiono le prime targhe in metallo...e sono iscritti A.N.A.C.I.a
Patrizia Ferrari
Scritto da prociotta il 18 Ago 2009 - 19:55:06:
ma si sono messi daccordo per farle tutte uguali per dimensioni? perchŔ se sono uguali, con i buchi per le viti negli stessi punti, non c'Ŕ problema, si sostituiscono facilmente se come al solito, ognuno ha fatto per conto proprio, magari perchŔ la provinciale non si decideva a prendere una decisione, Ŕ uno schifo ...
Dammi un po' di tempo e vado a controllarle e misurarle. Ad occhio sembrano diverse sia per dimensione, sia per materiale e colore,sia per contenuto.a
Patrizia Ferrari
...ma se io avevo auspicato una targa ad inserimento dati intercambiabile,mi sar˛ spiegata male?a (ciao Akima)
PaoloBS
Scritto da prociotta il 18 Ago 2009 - 14:38:38:
la norma c'Ŕ da quasi 10 anni a Milano ... e in tantissimi comuni Faenza, aquila, pescara, di recente Bologna, Ravenna, Siracusa, Verona, Ancona, Sabaudia, Torino, Caserta, Oristano ... naturalmente Ŕ poco rispettata generalmente le associazioni amministratori vista la norma, fanno fare per i loro associati targhe identiche per dimensione, quindi basta svitare o staccare la precedente e sostituirla ... esteticamente quindi non si vede nulla nel comune di isolapi hanno aggiunto l'assurd [...]
io ne farei una questione anche di immagine e pubblicitÓ la targa pu˛ ben essere definitiva per il condominio, mentre il resto ben pu˛ essere un adesivo (hai presente quelli di sinteg?) io far˛ cosý di modo che il condominio si paga la targa e io mi pago l'adesivo oppure le faccio in maniera tale che chi poi arriva ci mette sopra un adesivo ed Ŕ giÓ a posto..... non mi sembra una brutta idea ... Paolo
PaoloBS
Scritto da PaoloBS il 18 Ago 2009 - 17:56:58:
io ne farei una questione anche di immagine e pubblicitÓ la targa pu˛ ben essere definitiva per il condominio, mentre il resto ben pu˛ essere un adesivo (hai presente quelli di sinteg?) io far˛ cosý di modo che il condominio si paga la targa e io mi pago l'adesivo oppure le faccio in maniera tale che chi poi arriva ci mette sopra un adesivo ed Ŕ giÓ a posto..... non mi sembra una brutta idea ... Paolo
ps l'idea non Ŕ male se succede qualcosa per strada han voglia i vigili di chiamare l'ade e farsi dare i dati .... di solito nelle urgenze o non si trova nessuno in casa o non Ŕ semplice reperire comunque questi dati. Paolo
PaoloBS
Scritto da patrizia il 18 Ago 2009 - 18:05:50:
Che fai Paolo,citi te stesso? L'idea dell'adesivo non Ŕ male,ma se circoli per Brescia noterai che giÓ compaiono le prime targhe in metallo...e sono iscritti A.N.A.C.I.a
non mi pare sia metallo Ŕ plexiglass ... col bordo alluminio, ottone o bianco dentro c'Ŕ un cartoncino intercambiabile Paolo
PaoloBS
Scritto da prociotta il 18 Ago 2009 - 19:55:06:
ma si sono messi daccordo per farle tutte uguali per dimensioni? perchŔ se sono uguali, con i buchi per le viti negli stessi punti, non c'Ŕ problema, si sostituiscono facilmente se come al solito, ognuno ha fatto per conto proprio, magari perchŔ la provinciale non si decideva a prendere una decisione, Ŕ uno schifo ...
si si tutte uguali le hanno fatte .... o meglio chi vuole le prende da loro.... io ho preferito farle in metallo, serigrafate per la mia parte e incisa per i dati fissi .... dov'Ŕ serigrafato basta poi metterci un adesivo per cambiare amm.re, in caso contrario vedrÓ chi subentra che fare .... il 99% non le ha ancora messe comunque io purtroppo le ho ancora dall'incisore .... son parecchie e sto cercando di farle in una botta unica per risparmiare .... ma mi costano parecchio di meno di quelle di plastica .... unico problema che permane chi va ad installarle e dove ..... Paolo
PaoloBS
Scritto da akim il 19 Ago 2009 - 07:26:57:
Mi sono divertito a Leggere i vari interventi. Certo Ŕ che come Teoria non fate difetto ma come pratica siete proprio una Frana. Quando cambia un Cond˛mino cosa Fate? Cambiate tutta la Pulsantiera del Posto esterno/interno o solo la Targhettina del Cond˛mino nuovo arrivato?. Io personalmente, quando mi sono trasferito dalla Lombardia in Sicilia, ho utilizzato le stesse targhettine che erano e restano mie personali. Voi pensate che quando cambia il Direttore della Vostra Banca o il Fun [...]
bene quindi sei del parere di fare due targhe? una coi dati del condominio e una coi dati dell'amm.re ? Paolo
PaoloBS
Scritto da isolapi il 20 Ago 2009 - 12:41:42:
ho letto con interesse e sorpresa le numerose risposte al mio intervento sulle targhe dove ricordavo che i dati da mettere sulle targhe sono giÓ in possesso della pubblica amministrazione (agenzia delle entrate) Esiste una legge dello Stato (legge 241/1990), prevalente sulle norme comunali, che impone all'Ente Pubblico di reperire d'ufficio, senza ulteriori oneri o disturbi per il privato cittadino, tutti i dati giÓ in possesso di altro ente pubblico. Ú una delle pochissime leggi che snellisce ( [...]
personalmente non lo trovo un provvedimento banale nŔ cosý catastrofico come lo stai disegnando tu .... mi sembri l'amm.re che va su tutte le furie perchŔ pensa di dover diventare reperibile .... io lo son giÓ e una targa in pi¨ rende solo pi¨ utile a tutti sapere chi Ŕ l'amm.re del palazzo in casi di necessitÓ ed urgenza. se va a fuoco un palazzo ed/od hanno urgenza di notte o aspettano il giorno dopo e fanno le ricerche del caso con i tempi conseguenti o s'arrangiano in qualche modo. Personalmente preferirei esser reperibile ed esser contattato subito (motivo per cui il mio cellulare Ŕ acceso sempre 24h/24 365gg/365 e non per questo i cond˛mini si permettono di chiamarmi alle 23 od alle 02 per domande sciocche - su 3000 clienti miei Ŕ cosý). Saluti. Paolo
isolapi
ho letto con interesse e sorpresa le numerose risposte al mio intervento sulle targhe dove ricordavo che i dati da mettere sulle targhe sono giÓ in possesso della pubblica amministrazione (agenzia delle entrate) Esiste una legge dello Stato (legge 241/1990), prevalente sulle norme comunali, che impone all'Ente Pubblico di reperire d'ufficio, senza ulteriori oneri o disturbi per il privato cittadino, tutti i dati giÓ in possesso di altro ente pubblico. Ú una delle pochissime leggi che snellisce (o almeno ci prova, evidentemente con pochi risultati tra gli amministratori di condominio) la burocrazia, con evidenti risparmi di tempo e denaro. Qui si sta a discutere se fare le targhe adesive, staccabili o quant'altro. Qualcuno addirittura ricorda che non si tratta di spendere migliaia di euro, come se il rispetto delle leggi si basasse sul costo degli oneri che vengono imposti con procedure e motivazioni perlomeno dubbie se non illegittime. cordiali saluti
 
 

 
Trova la soluzione al tuo problema, cerca tra le risposte date su Condominioweb.com