Condominioweb.com forum
 10-10-2009 Condominioweb.com Condominioweb.com forum > Parti comuni e private

Linea vita obbligatoria?

 
Condominioweb.com forum >
ode
Buona giornata a tutti quelli che sono collegati in questo momento, sono passati alcuni mesi da che nel mio condominio sono stati fatti lavori di rifacimento per la copertura del tetto; parlando recentemente con un conoscente mi ha fatto notare che sul tetto appena rifatto non è stato istallato il cavo definito, "linea vita" che serve come aggancio di sicurezza in caso di ispezione del tetto. Questa persona mi riferisce anche che in caso di controlli (da parte di chi?) rischiamo sanzioni piuttosto pesanti. Non ho ancora contattato l'amministratore per chiedere spiegazioni, mi riservo di farlo dopo aver letto le vostre opinioni in merito. Grazie.
prociotta
Scritto da Fabrizio Togni il 06 Ott 2009 - 09:59:20:
L'installazione della linea vita è obbligatoria solo in caso di rifacimento completo del tetto, e con questo si intende andare a sostituire la struttura. Nel caso di rifacimento della sola copertura la linea vita non è obbligatoria ma rimane comunque altamente consigliata
aggiungo un particolare non in tutte le regioni in lombardia di sicuro, in emilia romagna non mi risulta
prociotta
Scritto da carda il 18 Gen 2010 - 08:28:14:
In Lombardia per le nuove costruzioni non c'è obbligo di linea vita, ahimè, ma solo di ancoraggi EN 795.
anche gli ancoraggi, oltre alle linee guida, necessitano di verifiche periodiche ?
Fabrizio Togni
L'installazione della linea vita è obbligatoria solo in caso di rifacimento completo del tetto, e con questo si intende andare a sostituire la struttura. Nel caso di rifacimento della sola copertura la linea vita non è obbligatoria ma rimane comunque altamente consigliata
Fabrizio Togni
Scritto da prociotta il 06 Ott 2009 - 14:28:14:
aggiungo un particolare non in tutte le regioni in lombardia di sicuro, in emilia romagna non mi risulta
Io in Emilia Romagna non ho nessun condominio, tu ne hai?a
dali48
Buongiorno, per l’installazione della linea vita in condominio, acquisto e installazione, l’IVA è al 10 o al 20%? Inoltre rientra nei lavori con la detrazione 36%? Grazie e buona giornata. dali48
ode
OK era obbligatorio prevedere l'istallazione, l'amm.re non ha informato i condomini su quest'obbligo (nominato come direttore dei lavori), chi paga eventuali sanzioni?
ode
Dal vostro silenzio, presumo che eventuali sanzioni ricadranno sui condomini, l'amministratore che responsabilità ha nella fattispecie?
ode
Ti ringrazio per il distinguo, ora mi è tutto più chiaro.
carda
Il decreto 106 ha modificato l'art.115: quello che hai riportato è la versione vecchia e non più in vigore. E comunque non è dal TU che discende l'obbligo di linea vita, ma da leggi e regolamenti locali.
carda
In Lombardia per le nuove costruzioni non c'è obbligo di linea vita, ahimè, ma solo di ancoraggi EN 795.
carda
Ovviamente sì, altrimenti come ti rendi conto se sono utilizzabili oppure no?
tbsgnn
site:lineevitatoscana.com/linee_vita_normativa.htm http://www.condominioweb.com/forum/87180&searchterm=linea,vita,
robipi
ciao, sotto l'art.115 del TU 81/2008 praticamente deve essere predisposto il sistema di ancoraggio. Articolo 115 - Sistemi di protezione contro le cadute dall’alto 1. Nei lavori in quota qualora non siano state attuate misure di protezione collettiva come previsto all’articolo 111, comma 1, lett. a), è necessario che i lavoratori utilizzino idonei sistemi di protezione composti da diversi elementi, non necessariamente presenti contemporaneamente, quali i seguenti: a) assorbitori di energia; b) connettori; c) dispositivo di ancoraggio; d) cordini; e) dispositivi retrattili; f) guide o linee vita flessibili; g) guide o linee vita rigide; h) imbracature. 2. Il sistema di protezione, certificato per l’uso specifico, deve permettere una caduta libera non superiore a 1,5 m o, in presenza di dissipatore di energia a 4 metri. 3. Il cordino deve essere assicurato, direttamente o mediante connettore lungo una guida o linea vita, a parti stabili delle opere fisse o provvisionali. 4. Nei lavori su pali il lavoratore deve essere munito di ramponi o mezzi equivalenti e di idoneo dispositivo anticaduta.
ARTZ
OLtre alla Lombardia, anche in Toscana vi è l'obbligo della installazione di sistemi anticaduta permanenti conformi alla EN795, comunemente detti "linee vita". Tale obbligo esiste per tutte le nuove costruzioni e per le straordinarie manutenzioni (ovvio che su una copertura dotata di parapetto a norma tale obbligo non sussiste). Dove possibile è comunque consigliato dotare il condominio di sistemi anticaduta per eventuali ispezioni d'urgenza dove reperire una piattaforma risulta difficile e magari nemmeno vi è la possibilità di accedervi con un automezzo. Su questo sito vi sono ulteriori nozioni normative lineevitatoscana.com
ARTZ
quote:
In Lombardia per le nuove costruzioni non c'è obbligo di linea vita, ahimè, ma solo di ancoraggi EN 795
La linea vita comunemente detta è un ancoraggio EN 795 di classe C, mentre gli ancoraggi puntuali (anelli, golfari...) sono ancoraggi EN 795 di classe A. Il problema è che a differenza della Toscana dove il DPGR 62/R articolo 10 comma 2 restringe l'utilizzo degli ancoraggi puntuali per brevi tratti o laddove la struttura non sia idonea per via dei carichi trasmessi alla struttura, in Lombradia questa cosa non avviene e spesso si fa largo utilizzo di ancoraggi puntuali per il minor costo dell'impianto creando a questo punto un sistema anticaduta non ergonomico, pensate al manutentore che chinato con un doppio cordino e una cassetta o un secchio si debba spostare da un ancoraggio all'altro percorrendo colmi di 8-10 metri! assurdo.
quote:
anche gli ancoraggi, oltre alle linee guida, necessitano di verifiche periodiche ?
Tutti gli ancoraggi EN795 hanno l'obbligo di ispezione annuale che deve essere annotata sul registro dell'impianto e sul cartello posto all'accesso alla copertura, differentemente le manutenzioni hanno cicli definiti dal costruttore, a seconda che si utilizzi acciaio zincato o inox (scelta consigliata), per norma EN795, la presenza di ossido sull'ancoraggio ne decreta la sostituzione.
quote:
Ovviamente sì, altrimenti come ti rendi conto se sono utilizzabili oppure no?
Giusto, un manutentore accorto richiederà il fascicolo dell'impianto anticaduta attestante la data di ultima revisione. Attenzione comunque a cosa viene offerto come servizio di ispezione periodica...spesso vi fanno pagare per cose assolutamente inutili!
ARTZ
Scritto da dali48 il 22 Mar 2010 - 14:23:35:
Buongiorno, per l’installazione della linea vita in condominio, acquisto e installazione, l’IVA è al 10 o al 20%? Inoltre rientra nei lavori con la detrazione 36%?
Buongiorno, l'aliquota Iva da applicare è del 10% sul materiale così come sull'installazione fino al raggiungimento dell'importo del materiale, poi si applica il 20% sul restante. Esempio: materiale € 1000,00 installazione € 1200,00, si paga l'Iva al 10% per € 2000,00 e il 20% sul restante importo di € 200,00. è possibile la detrazione del 36%. Approfitto di questo post per comunicare che in Liguria è obbligatorio installare le linee vita dal 5 Marzo per i lavori di starordinaria manutenzione e per le nuove costruzioni. Modificato Da - ARTZ il 22 Mar 2010 14:40:59 Modificato Da - ARTZ il 22 Mar 2010 14:41:19
ARTZ
Grazie della precisazione... Ma la domanda di ode in sintesi era: Sono obbligato a installare una linea vita su un tetto in ristrutturazione? Quindi per non fare confusione, la risposta è NO. A meno che il condominio dove per la natura dei lavori trattandosi di un rifacimento (e quindi immagino di una "straordinaria manutenzione") non si trovi in Toscana o in Lombardia. Ricordo che tale obbligo vi è anche in Liguria dai primi di Marzo. Mi sembra anche nel Veneto ma è fuori dalla mia operatività a Concordo con huzmn sulla necessità di progettare ancoraggi o sistema anticaduta in genere su tutte le coperture, ma la differenza con le altre Regioni sta nella specifica richiesta della documentazione attestante l'installazione di linee vita sulle coperture.
huzmn
Non è correto affermare che esiste l'obbligo di installazione delle linee vita solo su nuovi edifici o per rifacimenti del tetto. La legge prevede per i lavori eseguiti ad un'altezza superiore a 2 m la predisposizione di idonee opere provvisorie quali ponteggi e parapetti. Deroghe a tali disposizioni possono essere concesse nei casi in cui i soli lavori di breve durata (ispezioni, semplici manutenzioni, rilievi ecc.) sono effettuati da personale addestrato e dotato di idonei sistemi anticaduta. E proprio nel caso di brevi interventi di manutenzione possono essere utilizzati dispositivi come le linee vita, predisposti all'atto della costruzione dell'immobile o nel caso di manutenzione dello stesso. QUESTA NON E' UNA NORMATIVA/LEGGE REGIONALE MA: Il Decreto Legislativo 81/2008, Testo Unico della Sicurezza sul Lavoro, ha rivisto e abrogato le precedenti impianto leggi e decreti in materia di sicurezza tra cui il DPR 547/55, la 164/56, il D.l.vo 626/94 e il D.L.vo 494/96 e ha riproposto alcune parti delle precedenti norme che sono state in parte riscritte. Sopratutto il titolo IV capo secondo del D.L.vo 81/08 contiene la revisione del ex DPR 164/56 con delle importanti novità: l’art.115 tratta i “SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL’ALTO” ed è cosi citato: “Nei lavori in quota qualora non siano state attuate misure di protezione collettiva come previsto all'articolo 111, comma 1, lettera a), è necessario che i lavoratori utilizzino idonei sistemi di protezione composti da diversi elementi, non necessariamente presenti contemporaneamente, quali i seguenti: a) assorbitori di energia; b) connettori; c) dispositivo di ancoraggio (es: ancoraggio in classe A1 e A2); d) cordini; e) dispositivi retrattili; f) guide o linee vita flessibili (es: linee in classe C); g) guide o linee vita rigide (es: r Il sistema di protezione, certificato per l'uso specifico, deve permettere una caduta libera non superiore a 1,5 m o, in presenza di dissipatore di energia a 4 metri..”. Quindi nel momento in cui un tetto diventa luogo di lavoro (manutenzione antenne, tegole, riparazione o pulizia canali etc etc etc) è obbligatorio in qualunque luogo in Italia fornire al personale preposto gli opportuni sistemi di protezione. Adesso possiamo disquisire sulle responsabilità........
pippovinci
devo rifare un tetto in un comune in lombardia, mi date per favore il riferimento preciso di legge che obbliga l'installazione delle linee vita? l' 81/08 che avete citato si riferisce alla protezione collettiva per i "cantieri mobili" ma non all'obbligo che poi dite in caso di ristrutturazione della copertura grazie mille!!!
pippovinci
trovato: Decreto Regione Lombardia n°119 del 14/01/2009
oreste38
Io invece chiedo se è obbligatorio per un tetto fatto con tegole in cemento-amianto?(anno di costruzione 1973) Tenuto conto che non sarebbe igenico il" calpestio" su tale struttura e che per mettere la linea vita si dovrebbe forare tali tegole.a Apri nuova discussione,grazie
 
 

 
Trova la soluzione al tuo problema, cerca tra le risposte date su Condominioweb.com