Condominioweb.com forum                   Inserisci un quesito
 06-06-2009 Condominioweb.com Condominioweb.com forum > Locazioni e spese : diritti inquilino e proprietario

Io inquilina devo pagare spese condomino moroso?

 
Condominioweb.com forum >
Vava
Buongiorno vorrei sapere gentilmente se è' corretto che io come INQUILINA paghi le spese di un condomino moroso, sia consuntive che preventive ORDINARIE nonchè consuntive STRAORDINARIE (messe dall'Amministratore a rendiconto ORDINARIO preventivo 2009-2010. La somma è del condomino moroso è notevole, quasi 15000 Euro. Già ho i miei dubbi se fossi proprietaria, ma sono addirittura inquilina? Grazie e cordiali saluti Vava
Vava
Buongiorno Molsa e grazie della risposta che mi è comunque poco chiara, sono molto profana in materia. Il contratto prevede che io paghi le ordinarie e non le straordinarie, anche se so che per legge non tutte le spese ordinarie competono all'inquilino. Mettiamo che io paghi come inquilina nelle spese condominiali ordinarie, le parte di spese di questo condomino moroso che l'amministratore chiede di anticipare (NB sia Consuntive che PReventive!?!?) , nell'attesa che il moroso stesso dopo istanza legale aperta, le ripaghi un giorno al condomino. Potrebbe anche capitare che passi parecchio tempo prima che questo accada ed io potrei non essere più inquilina di quell'immobile: chi mi avviserà che il moroso ha pagato ed io ho diritto di essere risarcita? Grazie Vava
Vava
Solo per aggiornarvi dell'esito purtroppo dell'assemblea, in cui io come inquilina, in merito a quanto discusso non avevo voce in merito. I condomini si sono lasciati convincere ad anticipare la somma scoperta del condomino moroso: quasi 15.000 Euro suddivisi su base millesimale tra tutti. Al mio proprietario di casa, che non è il moroso, e quindi a me spettano circa 1000 Euro. Altro che spese legali o fondo cassa: ha messo a rendiconto le spese non pagata degli anni precedenti e quelle preventivate per il prossimo anno! Possibile non ci fosse altra soluzione. L'amministratore ha già fatto tutti i passi legali e l'immobile andrà all'asta. Sull'immobile, per fortuna non vessato da mutuo, è stata aperta una ipoteca. Secondo lui non ci sono problemi di ricuperare la cifra, ma mi domando l'anno prossimo se l'immobile non sarà stato venduto bisognerà ancora anticipare? Ho la netta sensazione, spero di sbagliarmi, che i condomini, quasi tutti pensionati facilmente manovrabili, si siano lasciati convincere troppo facilmente dall'amministratore, che aveva premura di far quadrare i conti. Adesso tocca a me andare a discutere con il locatore o padrone di casa che si dica, affinchè mi sia defalcata dalle spese condominiali tale cifra Cordialmente Vava
Vava
L'immobile del condomino moroso (che preciso non è il mio locatore). L'amministratore ha assicurato i condomini tutti che l'anticipo chiesto per coprire le spese del condomino moroso (quello che mi sconcerta non solo gli importi non pagati nei precedenti anni ma anche 4500 Euro di quelli a preventivo per il prossimo anno ed anche le spese straordinarie!!!!!) è garantito e sarà sicuramente reintegrato con la vendita dell'immobile. L'Amministratore ha riferito che come unica alternativa era chiedere un prestito in banca con relativi interessi: si sono tutti spaventati ed hanno preferito l'anticipo. Da profana le mie conclusioni sono: - l'amministratore ha voluto soprattutto premurarsi di coprire il disavanzo; - cosi facendo, temo si possa poco impegnare a ricuperare la somma; - ho paura che se l'anno prossimo l'immobile del moroso non sarà venduto, saremo qui di nuovo ad anticipare! - a questo punto ho proprio bisogno di sapere se come inquilina e non proprietaria c'è qualche legge / sentenza che mi tuteli nei confronti del mio locatore che semplicemente mi gira i bollettini di pagamento delle spese condominiali ordinare da pagare in banca . Grazie infinite di cuore a tutti Vava
Dello stesso argomento
Vava
Perfetto, era quello che cercavo...anche se sono una semplice inquilina, voglio almeno dimostrare che la delibera dell'anticipo senza consenso unanime non è valida Grazie 1000 Vava
Vava
Paolino si è cosi e mi scuso se ho sbagliato ma era proprio per la doppia variante del problema: - questione legittimità anticipo / sezione suddivisione spese - questione spese come inquilina / sezione rapporti inquilino locatore ditemi come procedere grazie vava
Vava
Buongiorno Ric75 Grazie , sono perfettamente al corrente e consapevole di quanto tu scrivi. Il fatto è che dovrò interloquire con il mio locatore che chiede sempre il mio parere e spiegazioni circostanziate, e nel caso, se come finora successo, mi ha sempre fatto pagare il dovuto. Credo di essere onesta, pago puntualmente il dovuto se mi compete e questo il mio locatore lo sa. Anche lui mi sembra una persona onesta. Visto che mi ha sempre tenuta in considerazione, vorrei anche spiegargli la questione dell’anticipo che non sarebbe dovuto: l’assemblea non comprendeva il 100% dei condomini e la delibera NON E’ STATA UNANIME! Concordo sul fatto che dovrei smetterla di sbattermi per i problemi che non sono miei, ma ero anche io ex proprietaria d’immobile….venduto causa divorzio….embehhh… Grazie a tutti comunque di cuore Vava
Vava
Grazie a tutti per il prezioso e cortese aiuto; prendo dunque atto da quanto sopra scritto, che come inquilina-conduttore non mi spettano queste spese per anticipo condomino moroso in quanto trattasi di SPESE STRAORDINARIE Come mai invece l’amministratore le fa rientrare specificatamente nel conto preventivo spese ordinarie 2009-2010 ? (NB. Trai vari documenti c’era anche un conto preventivo straordinario e tali spese non sono state inserite in quest’ultimo <!?!). Il mio locatore / padrone di casa potrebbe obbiettare che sono ordinarie e non straordinarie ???? Grazie e cordiali saluti Vava
vanni
Ciao site:lastradaweb .it/article.php3?id_article=1278
Paolino Pao
Vava salvo altri patti tu devi solamente; Legge 392/1978 Art.9. (Oneri accessori). Sono interamente a carico del conduttore, salvo patto contrario, le spese relative al servizio di pulizia, al funzionamento e all'ordinaria manutenzione dell'ascensore, alla fornitura dell'acqua, dell'energia elettrica, del riscaldamento e del condizionamento dell'aria, allo spurgo dei pozzi neri e delle latrine, nonchè alla fornitura di altri servizi comuni. Le spese per il servizio di portineria sono a carico del conduttore nella misura del 90 per cento, salvo che le parti abbiano convenuto una misura inferiore. Il pagamento deve avvenire entro due mesi dalla richiesta. Prima di effettuare il pagamento il conduttore ha diritto di ottenere l'indicazione specifica delle spese di cui ai commi precedenti con la menzione dei criteri di ripartizione. Il conduttore ha inoltre diritto di prendere visione dei documenti giustificativi delle spese effettuate. Gli oneri di cui al primo comma addebitati dal locatore al conduttore devono intendersi corrispettivi di prestazioni accessorie a quella di locazione ai sensi e per gli effetti dell'art. 12 del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633 (1/b). La disposizione di cui al quarto comma non si applica ove i servizi accessori al contratto di locazione forniti siano per loro particolare natura e caratteristiche riferibili a specifica attività imprenditoriale del locatore e configurino oggetto di un autonomo contratto di prestazione dei servizi stessi Paolino (condomino)
Paolino Pao
Scritto da Vava il 03 Giu 2009 - 23:00:16:
I condomini si sono lasciati convincere ad anticipare la somma scoperta del condomino moroso: quasi 15.000 Euro suddivisi su base millesimale tra tutti. Al mio proprietario di casa, che non è il moroso, e quindi a me spettano circa 1000 Euro. .... Adesso tocca a me andare a discutere con il locatore o padrone di casa che si dica, affinchè mi sia defalcata dalle spese condominiali tale cifra
I condomini possono decidere quello che sembra meglio per loro, tu giustamente non essendo condomina devi opporti al versamento di qualsiasi cifra per morosità altrui, eventualmente chiedi ad un sindacato inquilini e vedrai che alla fine pagherà il tuo locatore. Paolino (condomino)
Paolino Pao
A me pare che siano stati aperti due topic con lo stesso tema; http://www.condominioweb.com/forum/91683#top Paolino (condomino)
Paolino Pao
Scritto da Vava il 04 Giu 2009 - 10:56:57:
...ditemi come procedere grazie
Per la questione morosità, come già detto da tutti (a quanto pare) a te nulla compete, per li doppio topic direi (mia opinione personale) di continuare su uno solo, in quanto il problema è lo stesso, pagare o non pagare?? (non pagare è meglio aaaa ) Paolino (condomino)
Paolino Pao
Scritto da Vava il 05 Giu 2009 - 10:11:00:
Come mai invece l’amministratore le fa rientrare specificatamente nel conto preventivo spese ordinarie 2009-2010 ? (NB. Trai vari documenti c’era anche un conto preventivo straordinario e tali spese non sono state inserite in quest’ultimo <!?!). Il mio locatore / pad [...]
Se l'amministratore sbaglia e il proprietario lo segue, che colpa ne hai tu?? Quello che devi è specificato nell'art. 9 della legge 392/78 e null'altro. Eventualmente senti un Sindacato Inquilini Paolino (condomino)
Concettì®
Vava semplicemente come ti hanno suggerito, non devi pagare, si tratta di spesa straordinaria. A te tocca pagare quello che è previsto nel tuo contratto, le spese ordinarie. Ovviamente pagherai le ordinarie a preventivo, per poi a conguaglio verificare se hai altre spese da sostenere o soldi da riprendere. E sempre verificando attentamente l'indicazione delle spese sostenute.
Ric75
A rigor di logica la procedura corretta è: - l'amministratore ripartisce le spese correttamente ai locatori e dà per ogni voce la categoria (straordinaria, ordinaria) e richiede il pagamento ai condomini proprietari. - Il proprietario di ogni immobile corrisponde nei modi e tempi stabiliti la sua quota (rifacendosi sull'inquilino nel caso abbia locato l'appartamento). - Se uno dei proprietari non versa nei modi e tempi stabiliti la sua quota verrà messo in mora e il condominio aprirà istanza legale verso di lui. -Fintanto che i creditori non si lamentano o tagliano i servizi principali del condominio si va avanti così. -Quando vengono tagliati (o stanno per essere tagliati ) i servizi principali dei creditori si può decidere in assemblea a maggioranza di dividere le spese del moroso tra i non morosi. -solo in tal caso l'amministratore metterà una nuova voce di spesa a bilancio a carico dei condomini proprietari non morosi. Chiaramente la voce di spesa deve essere di carattere straordinario. -Essendo una spesa straordinaria non può essere girata dal proprietario locatore all'inquilino conduttore. In ogni caso i condomini non morosi non sono obbligati (se non in seguito all decisione dell'assemblea di cui sopra) a pagare la parte del moroso (cassazione n. 9148/2008). Quindi nel tuo caso manda una lettera al tuo locatore per vedere il dettaglio millesimale con le voci a tuo carico. Nel caso che l'assemblea dei proprietari abbia deciso di dividere le spese dell'inquilino moroso, una volta visionato il dettaglio, manda un'altra raccomandata dicendo che la spesa "anticipo spese condomino moroso" non è di tua competenza in quanto straordinaria.
Ric75
Scritto da Vava il 04 Giu 2009 - 10:49:41:
Perfetto, era quello che cercavo...anche se sono una semplice inquilina, voglio almeno dimostrare che la delibera dell'anticipo senza consenso unanime non è valida Grazie 1000 Vava
Non è questo su cui devi ribattere, ma semplicemente che la spesa essendo straordinaria è di competenza del tuo locatore proprietario. E' un problema tra te e il tuo locatore e non tra te e l'assemblea o l'amminstratore. Basta che mostri il tuo contratto di affitto al tuo locatore e se non c'è scritto nulla di più per patto espresso vale la legge 392 come ti è stato detto sopra. Tu non fai parte dell'assemblea, non hai diritto di voto, in quanto conduttore. Solo i proprietari (sia inquilini che locatori non inquilini) hanno voce relativamente alla decisione se dividere o no le spese tra di loro (non morosi). Se loro hanno deciso all'unanimità (tu non fai parte di questa assemblea anche se eri presente) di dividere, allora la decisione è valida. Semplicemente la spesa se la accollano gli inquilini proprietari. Poi ogni proprietario può pensare a sua volta a rigirare la spesa all'inquilino in affitto se e solo se il contratto di affitto prevede che le spese straordinarie siano di competenza dell'inquilino. In tutti gli altri casi non può. Quindi leggi bene il tuo contratto di affitto alla voce spese e oneri accessori. Modificato Da - Ric75 il 04 Giu 2009 11:18:54
Molsa
I rapporti di condominio riguardano sempre il condòmino, anche quando l'immobile in condominio è locato. La quota parte di competenza dell'inquilino viene documentata e richiesta dal - e solo dal - locatore, sulla base di quanto prescritto dal contratto.
Molsa
Secondo me devi comunicare (per raccomandata RAR) al proprietario e PER CONOSCENZA all'amministratore la tua disponibilità a pagare al proprietario la quota-parte di spese condominiali di tua competenza (come indicato nel contratto), previa visione dei relativi documenti condominiali (preventivi e consuntivi). Se la cosa ti è difficile rivolgiti ad un'associazione inquilini.
Molsa
Quale immobile andrà all'asta? Non capisco...
sabry78
io come Vava sono locataria....mi vogliono addebitare sia l'amministratore che il locatario 1500 euro di spese per i condomini proprietari morosi..io ho sempre pagato tutto e ho tutti i pagamenti delle spese ordinarie che ho fatto pervenire sia al locatore che all'amministratore..poi dopo un anno di affitto senza avermi dato nessun perchè o nessun bollettino...niente di niente..solo poco prima l'assemblea del 9 maggio mi son vista sul resoconto condominiale che dovevo questa somma..Il proprietario ci ha delegato la partecipazione alle assemblee e al voto in assemblea....la mia opinione e che ce la vogliano mettere in quel posto sia il proprietario che l'amministratore....chiedo un enorme aiuto....perfavore rispondete...
 
 

 
Trova la soluzione al tuo problema, cerca tra le risposte date su Condominioweb.com