Condominioweb.com forum                   Inserisci un quesito
 05-05-2008 Condominioweb.com Condominioweb.com forum > Leggi, regolamenti e Assemblee - Sentenze

DURC Impresa di Pulizia

 
Condominioweb.com forum >
aspide71
Ciao a tutti, Vi volevo chiedere un consiglio, a un'impresa di pulizia posso richiedere il DURC, o è solo per imprese edili ? Vi ringrazio Ciao Max
niandra
alle imprese di pulizia sarebbe meglio chiedere l'iscrizione alla camera di commercio come IMPRESA DI PULIZIA, allora sì scopriamo che qualcuno non è proprio iscritto e molti altri lo sono come impresa di servizi o "PICCOLO IMPRENDITORE" soprattutto gli extracomunitari
prociotta
Scritto da aspide71 il 21 Mag 2008 - 19:32:07:
Ciao a tutti, Vi volevo chiedere un consiglio, a un'impresa di pulizia posso richiedere il DURC, o è solo per imprese edili ? Vi ringrazio Ciao Max
è un mistero ... esistono scuole di pensiero contrastanti di certo ti posso assicurare che se chiedi il durc alle imprese di pulizie, ne troverai diverse non in regola con le ditte con i documenti non in regola non dovremmo lavorare, se ormai lo abbiamo fatto, dovremmo sospenderne i pagamenti, secondo quelli che ritengono che dobbiamo chiedere il durc
prociotta
Scritto da aspide71 il 21 Mag 2008 - 21:00:12:
Da oggi in poi chiedo il Durc a tutti, per evitare problemi...
auguri, ora il durc ha anche una durata di solo un mese ... non trimestrale!!!
Dello stesso argomento
prociotta
Scritto da aspide71 il 21 Mag 2008 - 21:27:02:
metti il caso che esca un controllo e non abbiamo chiesto il Durc, cosa ci succede ?
ollora ... sono ignorante, parlo "come mangio" e per quello che credo di aver inteso per la vecchia 626 ma non mi risulta che le nuove norme dicano diversamente, noi possiamo lavorare solo con imprese regolari di cui dobbiamo avere la documentazione, e durc insieme alla dichiarazione dell'organico medio, consentono di poter verificare se la ditta è a posto presumo che se succede un incidente e non abbiamo questi documenti, potrebbero ipotizzare una ns. responsabità di non esserci rivolti a ditte regolari NB:la 626 non parla di durc perchè non esisteva, ma fra la documentazione da farsi rilasciare c'era l'indicazione degli estremi inps/inail ... poi c'è il decreto bersani che si rifà ad altro ... che ci dà la corresponsabilità con la ditta nei confronti dei dipendenti se non gli vengono pagati i contributi per questo quando si trova una ditta non regolare si dovrebbe smettere di pagare, perchè il dipendente può chiedere a noi, di pagare il dovuto, anche se abbiamo pagato le fatture ma per questo moltissimi ritengono che siamo esclusi, perchè il condominio non è un imprenditore ma il cliente finale (rimane il fatto che l'amministratore è un professionista ...) il mio amatissimo sito di informazioni sulla sicurezza millescale .it che qeusto mese ci dà i suoi primi commenti sulla nuova normativa della sicurezza, al proposito mi dice: <<DURC ED ALTRI DOCUMENTI Per il mondo dei lavori privati il Documento Unico di Regolarità Contributiva rimane collegato soltanto ai lavori edili, per i quali la verifica dell’idoneità tecnico professionale si esplica con l’acquisizione del certificato di iscrizione alla CCIAA e di autodichiarazione di possesso dei requisiti di idoneità tecnico professionale (come per i lavori non edili) insieme all’ottenimento del DURC e di una dichiarazione sul contratto collettivo applicato ai dipendenti. Questo però per tutte le imprese esecutrici, non solo per l’appaltatrice. Tutta la documentazione ottenuta, in caso di opere con pratica edilizia come DIA o permesso di costruire, va trasmessa al Comune, pena la sospensione automatica del titolo abilitativo. Non è richiesto alcun DURC per lavori non edili.>> indipendentemente da quale sia la verità, in attesa che qualcuno "ci rimanga fregato" ... ritengo che sia interesse dei professionisti avvalersi solo di persone serie, oneste e organizzate quindi ditte a cui si può scrivere fax e magari mail ditte che scrivano le fatture da soli, senza chiederti di compilargliele ditte che scrivano fatture al pc con tutti i dati es r.a. ditte tendenzialmente regolari, dico tendenzialmente perchè in caso di controlli con l'intenzione di "farci il ...." credo che tutti facciamo degli errori in questo mando di burocrazia
prociotta
Scritto da lara Eleonora il 22 Mag 2008 - 12:52:03:
... una certificazione che attesta la regolarità contributiva ...
la certificazione è il Durc! obbligatoria non sò ... sicuramente chiederla non fà male e dice se stai lavorando con ditte serie o meno
prociotta
Scritto da peppe64 il 21 Mag 2008 - 23:28:05:
Quindi si può richiedere alle imprese di pulizia ? non mi sembra che impresa di pulizia compia lavori edili, caso mai e impresa di servizi. da quello che dice la legge il durc l'impresa di pulizia e' tenuta a presentarlo in caso di appalto pubblico "Scurdammece o passato, simme e Napule paisà".
potere si? ma si deve ? altro che essere o non essere ....a
prociotta
Scritto da peppe64 il 22 Mag 2008 - 18:34:04:
come fai a chiedere all'impresa di pulizia il durc se la legge non obbliga?perche' allora non chiedi anche la busta paga degli operai della ditta? "Scurdammece o passato, simme e Napule paisà".
se vogliono continuare a lavorare con me e con tutti gli altri colleghi ....
aspide71
Da oggi in poi chiedo il Durc a tutti, per evitare problemi...
aspide71
metti il caso che esca un controllo e non abbiamo chiesto il Durc, cosa ci succede ?
aspide71
Quindi si può richiedere alle imprese di pulizia ?
aspide71
E' quello che mi sono imposto Io, lavorare solo con imprese in regola.... Stop al lavoro Nero, soprattutto in queste situazioni che non ci sono controlli. Avanti così................
Fabio.P
Scritto da minu il 10 Nov 2009 - 12:38:49:
Per essere a norma di legge l'amministratore deve richiedere: Durc, iscrizione alla camera di commercio,n°matricola dei dipendenti che svolgono il lavoro, durante il lavoro devono portare il tesserino di riconoscimento con inseriti i dati del dipendente. L'amministratore ha obbligo di fornire alla ditta appaltatrice il documento che certifica che lo stabile è a norma di legge. Se il committente e/o il fornitore non forniscono i documenti non può essere svolto il servizio. la legge preved [...]
A distanza di oltre UN ANNO dalla pubblicazione del post, l'utente nimu, dall'alto della sua esperienza, lo porta nuovamente in evidenza per scrivere quanto quotato. Ovviamente quanto scrive può essere condiviso, IN ALCUNI CASI, non certo in altri. In ogni caso la CONFUSIONEe tra DURC (che trattasi esclusivamente di una verifica della regolarità contributiva e previdenziale) e sicurezza nei CANTIERI (D.Lgs. 81/08), per il suddetto nimu è evidente. La discussione ovviamente ha poco senso se si parte da tali incomprensibili presupposti...a
ellegi94
io sono un artigiano, NON faccio parte delle imprese edili, sono nei servizi. NON ho dipendenti, ma iil DURC me lo richiedono lo stesso. per fortuna gli basta una sola volta, anche perchè non è proprio gratis.-
martsper
Sono pienamente d'accordo. Dobbiamo lavorare solo con imprese serie e sicure. Io ho iniziato da qualche mese a chiedere copia del DURC alle imprese di pulizie e sto scoprendo che forse in questo settore c'è parecchio lavoro nero. Devo ancora andare a fondo della questione, ma ho il dubbio che un'impresa non pulisca direttamente, ma mandi in condominio personale non in regola. La titolare mi ha firmato una dichiarazione secondo la quale non ha dipendenti e lavora lei con il figlio, ma .... . Chissà perchè le ditte in regola me l'hanno fornito subito senza batter ciglio....! Non sarà magari obbligatorio chiedere copia del DURC fuori dall'edilizia, ma sicuramente è una tutela e un deterrente per chi ti vuole fregare. O no? ciao
peppe64
va richiesto alle ditte che abbiano dipendenti "Scurdammece o passato, simme e Napule paisà".
peppe64
RETTIFICO Il ministro del Lavoro, On. Cesare Damiano ha sottolineato " l'attenzione continua, quotidiana del Governo per la trasparenza e la lotta al lavoro nero". Anche ai fini di tutelare la corretta concorrenza tra gli operatori, sanzionando quelli non in regola. Il Durc sarà d'ora in poi richiesto a tutti i datori di lavoro, ai fini della fruizione dei benefici normativi e contributivi in materia di lavoro e legislazione sociale previsti dall'ordinamento, nonché ai fini della fruizione dei benefici e sovvenzioni previsti dalla disciplina comunitaria ". Il Durc è inoltre richiesto ai datori di lavoro ed ai lavoratori autonomi nell’ambito delle procedure di appalto di opere, servizi e forniture pubblici e nei lavori privati dell'edilizia. Tra i requisiti per avere la regolarità contributiva, è richiesta innanzitutto, la continuità degli adempimenti mensili o periodici. Si realizza così un'altra tappa, nella lotta al lavoro nero, intrapresa dal Governo, anche ai fini di tutelare la correttezza della concorrenza tra gli operatori, sanzionando quelli non in regola. La validità del Durc è mensile, ma negli appalti privati è trimestrale. Il decreto regola, inoltre, anche le cause che impediscono il rilascio del Durc e i casi in cui non può essere rilasciato per irregolarità in materia di tutela della condizione di lavoro. Soggetti obbligati (Art. 1) Il possesso del Documento Unico di Regolarita' Contributiva (DURC) e' richiesto ai datori di lavoro ai fini della fruizione dei benefici normativi e contributivi in materia di lavoro e legislazione sociale previsti dall'ordinamento nonche' ai fini della fruizione dei benefici e sovvenzioni previsti dalla disciplina comunitaria. Ai sensi della vigente normativa il DURC e' inoltre richiesto ai datori di lavoro ed ai lavoratori autonomi nell'ambito delle procedure di appalto di opere, servizi e forniture pubblici e nei lavori privati dell'edilizia. "Scurdammece o passato, simme e Napule paisà".
peppe64
Quindi si può richiedere alle imprese di pulizia ? non mi sembra che impresa di pulizia compia lavori edili, caso mai e impresa di servizi. da quello che dice la legge il durc l'impresa di pulizia e' tenuta a presentarlo in caso di appalto pubblico "Scurdammece o passato, simme e Napule paisà".
peppe64
come fai a chiedere all'impresa di pulizia il durc se la legge non obbliga?perche' allora non chiedi anche la busta paga degli operai della ditta? "Scurdammece o passato, simme e Napule paisà".
peppe64
visto che tu chiedi il durc alla impresa di pulizia, l'impresa di pulizia deve avere l'estratto conto del condomnio x tutelarsi ovvero cosi e' sicuro che il condominio ha isoldi x pagare "Scurdammece o passato, simme e Napule paisà".
peppe64
la norma e' chiara il durc deve essere presentato da tutti in caso di appalto pubblico, in caso di appalto privato solo ditta edile. alle ditte che lavorano in condominio puoi chiedere l'iscrizione ccia "Scurdammece o passato, simme e Napule paisà".
peppe64
Per il mondo dei lavori privati il Documento Unico di Regolarità Contributiva rimane collegato soltanto ai lavori edili, per i quali la verifica dell’idoneità tecnico professionale si esplica con l’acquisizione del certificato di iscrizione alla CCIAA e di autodichiarazione di possesso dei requisiti di idoneità tecnico professionale (come per i lavori non edili) insieme all’ottenimento del DURC e di una dichiarazione sul contratto collettivo applicato ai dipendenti. Questo però per tutte le imprese esecutrici, non solo per l’appaltatrice. Tutta la documentazione ottenuta, in caso di opere con pratica edilizia come DIA o permesso di costruire, va trasmessa al Comune, pena la sospensione automatica del titolo abilitativo. Non è richiesto alcun DURC per lavori non edili.>> "Scurdammece o passato, simme e Napule paisà".
peppe64
bisognerebbe capire se si deve applicare 626 o 494 "Scurdammece o passato, simme e Napule paisà".
peppe64
minu Nuovo iscritto 1 messaggi Inserito il - 10 Nov 2009 : 12:38:49 -------------------------------------------------------------------------------- Scritto da lara Eleonora il 21 Mag 2008 - 19:49:59: -------------------------------------------------------------------------------- Mi unisco anch'io alla domanda e chiedo chiarimenti. A chi devo chiedere il DURC? A qualunque azienda con dipendenti venga a farmi un lavoro in condominio? Quindi idraulici, muratori,elettricisti,giardiniere,pulizie,manutentore caldaia,controlli estintori ecc...?! E se si rifiutano di darmelo?Che faccio? Aiuto!Che casino! -------------------------------------------------------------------------------- Per essere a norma di legge l'amministratore deve richiedere: Durc, iscrizione alla camera di commercio,n°matricola dei dipendenti che svolgono il lavoro, durante il lavoro devono portare il tesserino di riconoscimento con inseriti i dati del dipendente. L'amministratore ha obbligo di fornire alla ditta appaltatrice il documento che certifica che lo stabile è a norma di legge. Se il committente e/o il fornitore non forniscono i documenti non può essere svolto il servizio. la legge prevede anche sanzioni economiche. Minu Minu e quale legge afferma cio che affermi? In persecutione extrema Sanctae Romanae Ecclesiae sedebit Petrus Romanus.....finis.
peppe64
ma dette leggi citate da te non mi sembra che obbligano a fornire il durc al condominio. In persecutione extrema Sanctae Romanae Ecclesiae sedebit Petrus Romanus.....finis.
peppe64
ESTRATTO DM 24 OTTOBRE 2007 Art. 1 Soggetti obbligati 1. Il possesso del Documento Unico di Regolarita' Contributiva (DURC) e' richiesto ai datori di lavoro ai fini della fruizione dei benefici normativi e contributivi in materia di lavoro e legislazione sociale previsti dall'ordinamento nonche' ai fini della fruizione dei benefici e sovvenzioni previsti dalla disciplina comunitaria. Ai sensi della vigente normativa il DURC e' inoltre richiesto ai datori di lavoro ed ai lavoratori autonomi nell'ambito delle procedure di appalto di opere, servizi e forniture pubblici e nei lavori privati dell'edilizia. quindi non mi sembra che impresa di pulizia in ambito condominiale debba fornire obbligatoriamente il durc In persecutione extrema Sanctae Romanae Ecclesiae sedebit Petrus Romanus.....finis.
peppe64
il condominio e'come un cantiere sempre aperto.......... in quale film di fantascienza l'hai visto? In persecutione extrema Sanctae Romanae Ecclesiae sedebit Petrus Romanus.....finis.
peppe64
il fatto che uno non fornisca detti documenti (quando il caso ne preveda il non obbligo a fornirla)non implica che automaticamente abbia qualche irregolarita' da nascondere . comunque ci sono stati casi che la ditta ha fornito il DURC positivo eppure aveva lavoratori in nero FILINI:Batti lei?? Fantozzi:Che fa,mi da del tu? FILINI:Ma no,è congiuntivo
peppe64
per non parlare di DURC falsificati FILINI:Batti lei?? Fantozzi:Che fa,mi da del tu? FILINI:Ma no,è congiuntivo
lara Eleonora
Mi unisco anch'io alla domanda e chiedo chiarimenti. A chi devo chiedere il DURC? A qualunque azienda con dipendenti venga a farmi un lavoro in condominio? Quindi idraulici, muratori,elettricisti,giardiniere,pulizie,manutentore caldaia,controlli estintori ecc...?! E se si rifiutano di darmelo?Che faccio? Aiuto!Che casino!a
lara Eleonora
Insomma io non ho capito ancora niente. Ho capito che è obbligatorio per le edili ma per tutti gli altri quindi manutentori caldaia, aziende che controllano estintori,idraulici,elettricisti ecc.. mi pare di no giusto? Fatemi capire cosa fate con le imprese che appartengono alle categorie sopra indicate? Lo dobbiamo chiedere o no? Qualcuno dice che basta una certificazione che attesta la regolarità contributiva ma tra il dire e il fare... E' obbligatoria o no voi che fate? a
lara Eleonora
fatemi capire se ho capito giusto: non ho l'obbligo di richiedere il durc alle imprese che non siano edili ma se lo chiedo scopro eventuali irregolarità delle aziende. Ma ci sono delle responsabilità per il condomino o per l'amministratore se si scopre che qualche ditta ha i lavoratori in nero? E dato che non è obbligatorio,se ho capito bene, possono rifiutarsi di dartelo? Fatemi capire qualcosa perchè una norma meno chiara di così non poteva essercia
lara Eleonora
ok niente durc per i lavori non edili quindi per i lavori non edili oltre all'iscrizione alla camera di commercio chiedete qualcos'altro? e per la legge sulla sicurezza dei lavoratori approvata nell'aprile 2008 cosa c'è da chiedere?a
carda
Scritto da peppe64 il 10 Nov 2009 - 12:48:30:
Minu e quale legge afferma cio che affermi?
Peppe, per il numero di matricola, nessuna legge. Figuriamoci poi per il "documento che certifica", che è una generalizzazione quasi volgare di un caso serio ma limitato ai condomini con dipendenti. Per quanto riguarda i documenti da ottenere ci sono obblighi solo in alcuni casi (cantieri edili o condomini con dipendenti) e non in altri. Il durc è d'obbligo solo per le imprese edili, poi il committente di qualunque lavoro (qualunque) può chiedere di conoscere anche il colore delle canottiere degli operai, e il titolare della ditta può decidere se rifiutare il lavoro o adempiere alle richieste. Avete visto questa guida per i committenti? assindustria.re .it/file/Guida_sicurezza_cantieri.pdf
carda
Scritto da minu il 11 Nov 2009 - 09:15:39:
il condominio è come un cantiere sempre aperto..... guarda cosa deve chiedere l'amministratore per la sicurezza sul lavoro
E perchè invece di fare del qualunquismo non citi esattamente gli articoli di legge che sostengono le tue teorie? Peppe lo ha fatto.
carda
Cosa c'entra il cartellino con il durc di un'impresa di pulizia (titolo del post)? Niente, ma ti piaceva tanto parlarne. Hai riesumato un post morto e dimenticato, lo hai riempito di frasi generiche, imprecise e/o errate, ed alla fine sei riuscito a mandarlo in vacca non facendo capire più niente a nessuno. Complimenti.
minu
Scritto da lara Eleonora il 21 Mag 2008 - 19:49:59:
Mi unisco anch'io alla domanda e chiedo chiarimenti. A chi devo chiedere il DURC? A qualunque azienda con dipendenti venga a farmi un lavoro in condominio? Quindi idraulici, muratori,elettricisti,giardiniere,pulizie,manutentore caldaia,controlli estintori ecc...?! E se si rifiutano di darmelo?Che faccio? Aiuto!Che casino!a
Per essere a norma di legge l'amministratore deve richiedere: Durc, iscrizione alla camera di commercio,n°matricola dei dipendenti che svolgono il lavoro, durante il lavoro devono portare il tesserino di riconoscimento con inseriti i dati del dipendente. L'amministratore ha obbligo di fornire alla ditta appaltatrice il documento che certifica che lo stabile è a norma di legge. Se il committente e/o il fornitore non forniscono i documenti non può essere svolto il servizio. la legge prevede anche sanzioni economiche. Minu Minu
minu
Scritto da carda il 10 Nov 2009 - 16:32:34:
Peppe, per il numero di matricola, nessuna legge. Figuriamoci poi per il "documento che certifica", che è una generalizzazione quasi volgare di un caso serio ma limitato ai condomini con dipendenti. Per quanto riguarda i documenti da ottenere ci sono obblighi solo in alcuni casi (cantieri edili o condomini con dipendenti) e non in altri. Il durc è d'obbligo solo per le imprese edili, poi il committente di qualunque lavoro (qualunque) può chiedere di conoscere anche il colore delle c [...]
le leggi le puoi verificare:(25/01/94n°82attività di pulizia) (81/08sicurezza sul posto di lavoro) (decreto del 5 luglio 2004 ministro del lavoro e politiche sociali)(circolare del 24/10/2007 attuata nel 2008). E' un insieme di leggi e decreti che richiedono determinati requisiti per essere idonei alle prestazioni da eseguire. Minu
minu
Scritto da peppe64 il 10 Nov 2009 - 22:32:42:
ESTRATTO DM 24 OTTOBRE 2007 Art. 1 Soggetti obbligati 1. Il possesso del Documento Unico di Regolarita' Contributiva (DURC) e' richiesto ai datori di lavoro ai fini della fruizione dei benefici normativi e contributivi in materia di lavoro e legislazione sociale previsti dall'ordinamento nonche' ai fini della fruizione dei benefici e sovvenzioni previsti dalla disciplina comunitaria. Ai sensi della vigente normativa il DURC e' inoltre richiesto ai datori di lavoro ed ai lavoratori autonom [...]
il condominio è come un cantiere sempre aperto..... guarda cosa deve chiedere l'amministratore per la sicurezza sul lavoro saluti Minu
minu
Scritto da peppe64 il 11 Nov 2009 - 11:50:54:
il condominio e'come un cantiere sempre aperto.......... in quale film di fantascienza l'hai visto? In persecutione extrema Sanctae Romanae Ecclesiae sedebit Petrus Romanus.....finis.
auguri
minu
Scritto da ellegi94 il 11 Nov 2009 - 19:58:35:
io sono un artigiano, NON faccio parte delle imprese edili, sono nei servizi. NON ho dipendenti, ma iil DURC me lo richiedono lo stesso. per fortuna gli basta una sola volta, anche perchè non è proprio gratis.-
la serietà di un fornitore di servizi la dimostra mostrando i documenti che certificano la regolarità in tutti gli aspetti durc 81/08 visite mediche duvri e chi più ne a più ne metta. alla richiesta di questi documenti se non vuole mettere in evidenza le sue irregolarità la risposta è semplice......... a voi la risposta Minu
minu
Scritto da peppe64 il 12 Nov 2009 - 18:15:11:
il fatto che uno non fornisca detti documenti (quando il caso ne preveda il non obbligo a fornirla)non implica che automaticamente abbia qualche irregolarita' da nascondere . comunque ci sono stati casi che la ditta ha fornito il DURC positivo eppure aveva lavoratori in nero FILINI:Batti lei?? Fantozzi:Che fa,mi da del tu? FILINI:Ma no,è congiuntivo
il cartellino di identificazione con n° di matricola ecc. serve per questo motivo............
minu
Scritto da carda il 12 Nov 2009 - 19:35:18:
Cosa c'entra il cartellino con il durc di un'impresa di pulizia (titolo del post)? Niente, ma ti piaceva tanto parlarne. Hai riesumato un post morto e dimenticato, lo hai riempito di frasi generiche, imprecise e/o errate, ed alla fine sei riuscito a mandarlo in vacca non facendo capire più niente a nessuno. Complimenti.
belle parole complimenti leggi prima a cosa ho risposto. se non riesci a capire!!!!!!!! non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire. Minu
 
 

 
Trova la soluzione al tuo problema, cerca tra le risposte date su Condominioweb.com