Condominioweb.com forum
 10-10-2009 Condominioweb.com Condominioweb.com forum > Leggi, regolamenti e Assemblee - Sentenze

Diffida dall'avvocato del vicino.

 
Condominioweb.com forum >
Miluna
Premessa: dependance costruita negli anni 50 a ridosso del confine sul quale incide anche un vecchio e capannone. Quache anno fa una società edilizia rileva tutto e trasforma il capannone in diversi monolocali senza variarne la cubatura. Pertanto non confino più con un capannone ma con l'ultimo monolocale nel quale, da subito, si verificano infiltrazioni dal tetto dalla parte del confine. La dependance ha una terrazza dalla quale non si evidenzia alcuna infiltrazione nelle stanze sottostanti. Ciononostante l'impresa di costruzioni asserisce che le infiltrazioni nel monolocale provengono dal terrazzo della mia dependance. C'è da dire che abbiamo assistito alla trasformazione del capannone in monolocali, e abbiamo commentato dei tanti problemi che sarebbero sorti visto quanto era fatto male, in specie il tetto che copre tutti i monolocali, ma mai avremmo immaginato di finirci in mezzo. Ora ho ricevuto la diffida nella quale si sostiene che le infiltrazioni provengono dal mio terrazzo e mi si intima di provvedere (????). Vorrei per cortesia sapere se qualcuno può chiarire quanto segue: 1 - quale è il valore di tale documento; 2 - non sono tenuti a provare che le infiltrazioni provengono dal mio terrazzo? 2 - tempi per una risposta 3 - è possibile rispondere non con un avvocato? 4 - è possibile ribaltare eventuali spese inutili da me sostenute sul vicino? La diffida mi era stata preannunciata sostenendo che non sapendo di chi era la responsabilità saremmo stati denunciati sia io che il costruttore. E io non so che dire? Basta fare così e scaricare i problemi sugli altri? Mah!
Elena Bartolini
Ma tu hai fatto fare una perizia per verificare se effettivamente il tuo lastrco provoca infiltrazioni o meno? Staff
Elena Bartolini
Scritto da Miluna il 20 Ott 2009 - 16:23:00:
... chi mi accusa non è tenuto a provare la sua accusa?
E' quello che hanno intenzione di fare! Staff
Miluna
Scritto da Elena Bartolini il 20 Ott 2009 - 15:19:50:
Ma tu hai fatto fare una perizia per verificare se effettivamente il tuo lastrco provoca infiltrazioni o meno? Staff
Perchè devo farla io? Le perizie costano, chi mi accusa non è tenuto a provare la sua accusa? La mia è una domanda, posso chiedere le prove o basta che qualcuno punti il dito?
Miluna
Scritto da ME RI il 20 Ott 2009 - 15:17:59:
Ciao Miluna 1) Il documento ha valore se vi si sostiene il vero. In sostanza se effettivamente il danno proviene dalla tua proprietà e tu non provvedi ad eliminarne le cause. 2) Probabilmente per diffidarti avranno interpellato un tecnico che ha effettuato le sue valutazioni. Consulta anche tu un tecnico e se non conferma la causa del danno rispondi allegando l'esito della sua verifica. 3) Se il danno è causato dal tuo terrazzo è logico che devi intervenire il prima possibile. Se invece non è dovuto alla tua proprietà ti consiglio di rispondere comunque presto per evitare di dover ricorrere agli avvocati.... 4)Non comprendo cosa vuoi intendere per "ribaltare spese sul vicino". Se fai delle spese per lavori che poi si rivelano inutili?.
Mi consta che il tecnico interpellato sia la ditta che ha costruito l'opera e che sostiene che avendo rimosso e rifatto un metro di impermealizzaione a partire dal mio terrazzo, per forza di cose l'infiltrazione dipende da me. Ma potrei chiedere la prova di tali affermazioni? Lì è tutto coperto, io non ho infiltrazioni dentro casa, e non capisco come faccia a raggiungere la loro visto che hanno pure lasciato uno una intercapedine costruendo un secondo muro da quello sul confine. Male che fosse è nell'intercapedine che scenderebbe l'acqua. Per ribaltare le spese intendo che, per come stanno le cose ora, o loro mi dimostrano che è colpa mia oppure, se non sono tenuti a farlo, io dovrei trovare (e pagare) qualcuno che mi dice come è, oppure fare interventi (dove?) a scatola chiusa magari inutili solo perchè loro mi hanno diffidato. E in questo campo i soldi sono tanti e io non posso permettermeli.
Miluna
Oppure potrei chiedere una cosa banalissima? Quando non si sa da dove viene il danno si procede dall'infiltrazione risalendo.
Miluna
Scritto da Elena Bartolini il 20 Ott 2009 - 20:48:35:
E' quello che hanno intenzione di fare! Staff
Non credo. Più che altro non vedo come vista la situazione. Ma qualora mi dimostrassero da dove viene e come intervenire io lo farei senz'altro. come ho fatto quello che mi hanno chiesto fino ad ora, ovvero stuccare ed impermeabilizzare i 20 cm di travertino che corrono lungo il perimetro. Detto ciò che dovrei fare ora se le infiltrazioni continuano? Smontare il terrazzo in nome della presunzione che l'acqua forse viene da lì? Ma, tecnicamente, potrei chiedere che mi dimostrino tale cosa?
Miluna
Scritto da ME RI il 21 Ott 2009 - 14:11:00:
Ciao Miluna Prova ad organizzare un sopralluogo congiunto con i tecnici di entrambe le parti, così da definire la questione e mettere "nero su bianco" (relazione tecnica congiunta). Ciao ME RI
Grazie, lo so che se si prosegue ci sono passaggi obbligati ai quali, ob torto collo, dovrò sottostare e quindi spendere un sacco di soldi. Far fare una lettera ad un avvocato di basso livello sono 150 €, una perizia va da 700 ai 4.000 €. E io sono scandalizzata dal fatto di trovarmi in questa trappola ... così, senza prove nè altro, solo perchè uno punta il dito. E mi domando se sia legittimo farlo senza fornire prove. Teoricamente qualora fossi costretta a spese inutili potrei solo chiedere i danni, spendendo altri soldi e con risultati che spesso concludono con il fatidico 'colpo al cerchio e alla botte'. Già oggi, con in mezzo l'avvocato, non posso più fare banali passaggi amichevoli come fatto fino ad ora perchè potrebbero essere passi falsi. Abbiamo fatto scorrere acqua a tutta birra allagando il terrazzo, non avvenivano infiltrazioni, abbiamo stuccato il marmo ..... che rimane? Se ignoro la diffida posso attendere che passino alle vie legali, quando accadrà mi premurerò di adeguarmi alla situazione che si sarà creata. Tra l'altro posso considerare che l'obiettivo di tali prime lettere sia intimidatorio. O sbaglio e già mi metto in difficoltà da sola?
ME RI
Ciao Miluna 1) Il documento ha valore se vi si sostiene il vero. In sostanza se effettivamente il danno proviene dalla tua proprietà e tu non provvedi ad eliminarne le cause. 2) Probabilmente per diffidarti avranno interpellato un tecnico che ha effettuato le sue valutazioni. Consulta anche tu un tecnico e se non conferma la causa del danno rispondi allegando l'esito della sua verifica. 3) Se il danno è causato dal tuo terrazzo è logico che devi intervenire il prima possibile. Se invece non è dovuto alla tua proprietà ti consiglio di rispondere comunque presto per evitare di dover ricorrere agli avvocati.... 4)Non comprendo cosa vuoi intendere per "ribaltare spese sul vicino". Se fai delle spese per lavori che poi si rivelano inutili?. Ciao ME RI
ME RI
Ciao Miluna Prova ad organizzare un sopralluogo congiunto con i tecnici di entrambe le parti, così da definire la questione e mettere "nero su bianco" (relazione tecnica congiunta). Ciao ME RI
 
 

 
Trova la soluzione al tuo problema, cerca tra le risposte date su Condominioweb.com