Condominioweb.com forum                   Inserisci un quesito
 06-06-2009 Condominioweb.com Condominioweb.com forum > Parti comuni e private

Dichiarazione di conformita firmata, ma impianto non a norma .

 
Condominioweb.com forum >
diamax
Buongiorno a tutti, Venerdì scorso dietro a una telefonata di uno dei proprietari del ns. condominio, è venuta fuori l’azienda che ci fornisce il gas, trovando una perdita all’interno del ns. cortile, ha chiuso 4 contatori, quindi 4 appartamenti. Fin li, non sembrava cosi tragico… Uno dei proprietari ha chiamato il suo idraulico (visto che sono utenze singole!), per vedere di sistemare la perdita ed avere il “allegato E”, richiesto della azienda fornitrice, purtroppo abbiamo scoperto che l’impianti non sono a norma, e quindi questo idraulico (o qualunque altro), non può fornirci questo allegato, bensì ci farà un preventivo per ogni singolo utente, per mettere a norma l’impianto. Questo condominio è di recente costruzione, e quindi con dichiarazioni di conformità datata 2006, le mie domande sono: Chi risponde, il costruttore o l’idraulico che ha firmato la dichiarazione di conformità? Cosa si può fare per obbligare a questo idraulico a mettere tutti i 15 impianti a norma? Le riparazioni vanno seguite da i singoli utenti? Se lo segue l’amministratore fa parte della amministrazione ordinaria od straordinaria? I condomini con il gas chiuso, cosa possono fare?, possono chiedere i danni? A chi? Vi prego aiutateci…
Fabio.P
La situazioni che descrivi NON è ben chiara, e ti spiego il perchè: ai sensi della delibera 40/04, l'apertura della fornitura del gas avviene previa verifica dei vari allegati attestanti la conformità dei requisiti di sicurezza alle norme vigenti (ed alla stessa 40/04); capisci che a questo punto NON è chiaro come mai siano stati aperti i contatori se l'impianto a valle è stato realizzato NON a norma. Una volta aver fatto chiarezza su questo punto, comunque Voi vi dovete interfacciare con il costruttore, il quale a sua volta si rivarrà sull'impresa impiantistica che ha realizzato l'impianto. Se avete possibilità di fare 4 chiacchiare informali DIRETTAMENTE con l'impresa, tanto meglio (così gli fate vedere cosa vi contestano, ed essi vi risponderanno in merito).
Fabio.P
Fatevi rilasciare da colui che ha verificato la NC un verbale firmato in cui si evince la tipologia di NC; con tale verbale andate dal costrutture ed intimategli una denuncia se non mette a norma detti impianti, poichè la normativa dal 2004 (come da delibera aeeg 40/04) è sempre la stessa.
peppe64
colui che ha firmato la dichiarazione di conformita' se ne assume la responsabilita' quindi richiedi a lui i danni
Dello stesso argomento
diamax
"l'apertura della fornitura del gas avviene previa verifica dei vari allegati attestanti la conformità dei requisiti di sicurezza alle norme vigenti (ed alla stessa 40/04); capisci che a questo punto NON è chiaro come mai siano stati aperti i contatori se l'impianto a valle è stato realizzato NON a norma"... La verifica è dell'impianto o solo sulla carta? Chi controlla tutto questo? Il comune, L'ASL?... L'utenze sono singole, è quindi per quello che ho capito, ogni uno deve fare da se...in pratica, se vogliamo fare causa sarà: Pinco, Rossi, e Bianchi a farla, e non il "Condominio Paperino"... L'impresa non ne vuole sapere, dice che non sono loro che hanno firmato la dichiarazione (perché in appalto!) Il condominio ha 3 anni di vita, ma l'impresa è già pronta a chiudere... Viva la legge Italiana, che è eguale per tutti!!! Aiutoooooo.... aaa
diamax
E' quindi sono "cause" singole e non del condominio giusto??
diamax
No c'è nessuno che riesce ad aiutarmi aaa...
 
 

 
Trova la soluzione al tuo problema, cerca tra le risposte date su Condominioweb.com

Ultime discussioni
  • Apertura Partita IVA
  • Disdetta anticipata conduttore.calcolo spese condominiali senza il consuntivo
  • Voto segreto
  • Anagrafe Condominiale
  • Estratto conto del conto corrente condominiale
  • Diritto di voto in assemblea
  • Spese per il tamponamento dell'androne
  • Ditta di pulizie
  • Estratto conto
  • L'ingegnere amministratore di condominio
  • Cornicioni pericolanti
  • Anagrafe condominiale e inquilini.
  • Discriminazione tra spese di manutenzione ordinaria e straordinaria
  • Finta finestra