Condominio Web: Il condominio, gli Immobili e le locazioni
100433 utenti
Registrati
Il portale N.1 sul Condominio
Nomina o rinnovo senza aggiornamento professionale? La delibera è nulla. Una sentenza che scotta.
Problema condominiale? Inviaci un quesito

Nomina o rinnovo senza aggiornamento professionale? La delibera è nulla. Una sentenza che scotta.

L'amministratore di condominio che non si aggiorna rischia il suo mandato

Avv. Rosario Dolce del Foro di Palermo  

L'amministratore di condominio che non cura l'aggiornamento professionale rischia di vedere inficiata la delibera assembleare con cui era stata precedentemente disposta la nomina o il rinnovo.

La sentenza in commento è il primo precedente che si affronta in tema di nullità della deliberazione a fronte dei requisiti formativi richiesti ex lege all'amministratore

Focus aggiornamento professionale => Speciale amministratore di condominio: le conseguenze sulla violazione dei requisiti previsti per la “formazione professionale”

L'aggiornamento professionale, nell'ambito dello svolgimento di determinate attività, assume un ruolo sempre più pregnante. Questa volta è intervenuto il Tribunale di Padova, che,con la sentenza del 24 marzo 2017, discorre in termini di nullità (non di l'annullabilità) della statuizione assembleare che dispone la conferma del mandato in favore di un amministratore sprovvisto dei requisiti formativi di cui al D.M 140/2014, precisando quanto segue: “[…] va dichiarato che l'impugnativa da parte dell'attore con la richiesta di nullità della delibera e conseguente revoca dell'amministratore (conseguenza automatica) era legittima e giustificata proprio dal comportamento tenuto dall'Amministratore del Condominio che non era stato in grado di fornire la prova della sussistenza dei suoi requisiti, prima della nomina”.

=> Formazione amministratori di condominio. E' tutto da rifare

Il fatto.L'Assemblea del Condominio Beta del 10 dicembre 2015 deliberava la nomina ad amministratore nella figura della società Alfa, il cui legale rappresentante era privo dei requisiti richiesti dalla normativa vigente; detta delibera veniva impugnata da Tizio con istanza per mediazione; procedura che si concludeva con la dichiarazione di cessazione della materia del contendere a seguito della successiva delibera del 10 febbraio 2016 che revocava la precedente.

L'Assemblea del Condominio Beta del 10 febbraio 2016, oltre a revocare la precedente delibera, deliberava nuovamente la nomina, quale amministratore del Condominio, la medesima società Alfa costringendo l'attore ad una nuova impugnazione per il medesimo motivo, in quanto il socio amministratore della società non aveva offerto la prova di avere adempiuto all'obbligo di frequentare i corsi di aggiornamento previsti dal dm 140/2014 di almeno 15 ore all'anno.

 Continua [...]

Per continuare a leggere la notizia gratuitamente clicca qui...

Scarica Tribunale di Padova del 24 marzo 2017

Cerca: aggiornamento professionale nomina rinnovo delibera

Commenta la notizia, interagisci...

    in evidenza

Dello stesso argomento